Questo week-end a Empoli

LudicomixCi siamo! Questo fine settimana ad Empoli si svolte l’evento “principe” organizzato dai soci toscani di ItLUG, in collaborazione con tanti AFOL della zona, giunto alla terza edizione: torna “Mattoncini a Palazzo” che, grazie alla fusione con “Ludicomix”, altro storico evento empolese dedicato al mondo dei giochi e dei fumetti, si trasforma in “Ludicomix Bricks & Kids”.

Dal sito di Mattoncini a Palazzo:

Il successo delle precedenti edizioni di Mattoncini a Palazzo è risultato cosi grande che, per il 2015, ci rinnoviamo e impegnamo in nuova impresa grazie alla preziosa collaborazione con Ludicomix, altro storico evento ludico empolese di grande successo: invaderemo il centro storico di Empoli, per una manifestazione senza precedenti!
Siamo dunque ad annunciare ufficialmente, grazie al fondamentale supporto delle istituzioni locali, Ludicomix Bricks & Kids, che si svolgerà il 28 e 29 marzo 2015 nelle piazze e nelle vie di Empoli!
L’Amministrazione Comunale, forte della popolarità e del gradimento raggiunto dalle due manifestazioni, ha colto infatti l’occasione per proporre e realizzare un grande momento di aggregazione, regalando alla città un’esperienza nuova e unica, così importante in questo periodo.
L’Associazione ItLUG – Italian LEGO® Users Group e i suoi soci toscani, in collaborazione con tanti altri appassionati dei mattoncini LEGO®, organizzano quindi la terza edizione della manifestazione più “costruttiva” della Toscana, con nuovi spazi, nuovo format e soprattutto con l’importante partnership con Ludicomix!
Due giorni di esposizioni e attività ludico-creative completamente dedicate a piccoli e grandi appassionati delle costruzioni danesi che, da oltre 80 anni, accompagnano nella crescita generazioni di bambini (e non solo…).
Oltre alla grande esposizione, ci sarà uno spazio gioco libero per i visitatori con migliaia e migliaia di mattoncini a disposizione con cui divertirsi, giocare, costruire e scoprire tutti i segreti dei mattoncini LEGO®. Il mercatino dell’usato, ti darà la possibilità di acquistare il set che hai sempre desiderato, o magari di vendere i tuoi set che non usi più…
Ma non solo! Ludicomix Bricks & Kids sarà anche l’occasione per i “giovani costruttori” di cimentarsi nella realizzazione di creazioni personali e portarle in esibizione, partecipando al concorso CreaActive
Il concorso è rivolto a bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni con lo scopo di dare sfogo alla loro fantasia creativa… tanti regali attendono i partecipanti al concorso!

La manifestazione si svolgerà in tutto il centro storico di Empoli (nel cuore della Toscana, facilmente raggiungibile in auto e treno da tutta Italia passando da Firenze) sabato 28 e domenica 29 dalle 9:00 alle 19:00. Le parti a tema LEGO sono molte: in Piazza del Popolo ci sarà la tensostruttura che ospita la mostra AFOL e l’area di gioco libero, nel Chiostro degli Agostiniani ci saranno mostre fotografiche dedicate ai nostri amati mattoncini ed il concorso per i giovbani costruttori. Nella mostra organizzata dai nostri AFOL tante le novità , tante nuove MOC (tra cui: la Collegiata di Sant’Andrea) e alcune sorprese che aspettano solo voi!

La Magia del mattoncino che non finisce mai

Quando prendo i miei 13926462888_0e78b38120_hmattoncini per costruire, in genere mi immergo in un altro mondo. E’ un viaggio nel tempo, all’indietro, alla ricerca di ricordi che non ho mai perduto, ma sono rimasti vividi nella mia mente, come se costruissero un ponte di vivaci colori in grado di trasportarmi a quando la mia esistenza non era contaminata dal quotidiano ma viveva di singoli istanti. Se soltanto immaginate a cosa mi stia riferendo, allora siete almeno in parte come me, in grado di riempirvi mente e cuore di nostalgia, ma senza soffrirne.

Noi siamo il prodotto di ciò che siamo stati e se queste costruzioni ci permettono di identificarci in un momento più ilare e fanciullesco, allora dobbiamo trarne subitaneo profitto. È un modo allegro per estraniarsi dalla realtà circostante, ma senza mai perdere d’occhio il fatto che dietro ogni mattoncino non c’è solo un mondo per noi. È lo sguardo di incantata meraviglia dei bambini  che osservano il frutto del nostro ingegno, il parto delle nostre idee, l’opera della nostra fantasia. È il sorriso del nostro amico AFOL che studia con sicura perizia la nostra opera. Ed è la nostra soddisfazione.

Noi siamo questo. Ed è riconducibile tutto a singoli piccoli pezzi, colorati, misti, gettati in scatole, che poi come fosse una magia, prendono una forma. Diventano un castello. Una nave. Un grattacielo. Un treno. Qualsiasi cosa vogliamo. Non c’è limite se non quello che poniamo noi. Ed è questo che giorno dopo giorno affascina, strega, rapisce, ci porta in un limbo in cui quel sorriso ha un senso e trova soddisfazione.
La condivisione di tutto questo è per ognuno di noi la sorgente e la foce, non saremmo qui se non avessimo la possibilità di mostrare l’un l’altro cosa è per noi il ritorno alla fanciullezza, il gioco, l’attimo in cui i problemi di sempre sono accantonati, accatastati, altrove, come una pila di mattoncini.

Come una musica, un caleidoscopio, come un sogno romantico, uno sprazzo di colore su una tela bianca. È la nostra libertà. Ma più di tutto è l’immateriale che prende lentamente forma e in un’alternarsi cangiante di dimensioni, colori, direzioni, si traspone nel risultato, la nostra MOC.

C’è tanta magia dietro, in un mondo che di magia non sempre ne ha, per noi, non finisce mai.

Blocks 5 e 6

Blocks 6Questa mattina mi è arrivato Blocks 6… e questo mi ha fatto ricordare che non avevo ancora parlato di Blocks 5, che vergogna!

Parlerò quindi, brevemente, di entrambi.

Ma prima… Blocks 5 era l’ultimo numero diretto da Mark Guest, il fondatore della rivista che come sapevamo avrebbe concluso la sua collaborazione con Blocks proprio con questo numero. Mark però non è stato con le mani in mano e ora sono in uscita non una ma due riviste sue, dedicate al mondo LEGO: Bricks e Bricks Culture, in vendita il 13 aprile. Potete abbonarvi a entrambe (o acquistare il primo numero) sul loro nuovo sito. La concorrenza si fa sempre più forte e tra un po’ dovremo smettere di comprare set LEGO® per poterci permettere le riviste che ne parlano!

EDIT: Seguendo i commenti (anche un po’ arrabbiati) su Brickset, sembra che stiano pensando a una qualche forma di sconto su Bricks/Bricks Culture per chi è abbonato a Blocks, visto che sostanzialmente tutto il team ha “cambiato squadra”. Per cui forse meglio attendere qualche giorno e capire cosa faranno!

Tornando a Bricks 5, mi limito a ricordare gli articoli più interessanti:

  • Huw Millington ci parla di Scooby Doo;
  • Eserciti di Stormtroopers, parte 1;
  • Tatuaggi LEGO®;
  • MOC: Il Menin Gate (visto a Bricks 2014);
  • Recensione dettagliata del Detective’s Office;
  • Uno sguardo agli Ultra Agents;
  • Vecchi set: Mobile Command Unit (1986);
  • MOC: Grey House (vista a Bricks 2014);
  • Recensione della Morte Nera;
  • Intervista ai certified LEGO profettionals Duncan Titmarsh e Ed Diment di Bright Bricks (sono quelli che hanno fatto il Duomo esposto a Milano);
  • Guida all’illuminazione: parte 3;
  • Tecniche di costruzione: gli alberi;
  • Collezionare vecchie polybag;
  • Tim Johnson di New Elementary ci parla di archi;

Passiamo invece al nuovo numero, il 6, il primo che vede come direttore Rob Paton. Riuscirà a mantenere la qualità di Guesty?

  • Huw Millington ci parla delle prossime uscite: Elves, Helicarrier e molto altro;
  • MOC: Durham Cathedral. MOC molto particolare, per una sterlina il pubblico può aggiungere un pezzo e con i soldi raccolti si aiuta la ristrutturazione della cattedrale reale.
  • Novità: l’angolo delle lettere;
  • Analisi dei nuovi set City;
  • Recensioni di: 31031 Rainforest Animals; 41097 Heartlake Hoy Aur Balloon; 70170 §Ultracopter vs. Antimatter; 70168 Drillex Diamond Job; 70169 Agent Stealth Patrol; 70167 Invizable Gold Getaway; 70166 Spyclops Infiltration;
  • La seconda parte dell’articolo dedicato agli eserciti di Stormtroopers;
  • MOC: Rivendell;
  • Guiness dei primati per il Mindstorms che risolve il cubo di Rubik;
  • MOC: Pirates’ Cove (vista a Bricks 2014)
  • Tecniche di costruzione: i muri;
  • Animazione stop motion, parte 1;
  • Bricks to the Past: continua la costruzione del muro di Adriano;
  • Come lavare i mattoncini LEGO®;
  • Tecniche di costruzione: le rocce;
  • Intervista a Andy Watts di Minifigforlife;
  • Collezionare vecchie polybag, parte 2;
  • Come avere una minifig di se stessi con Firestar Toys;
  • Le novità LEGO Ideas: Doctor Who e Wall-E;
  • Il mio primo set: 6066 Camouflaged Outpost (1987, Forestmen);
  • LEGO nel mondo: 10234 Sydney Opera House;
  • Collezionare vecchi set: 5590 Helicopter Transporter (1990)

Per abbonarsi basta andare sul loro sito ufficiale e sborsare 83,88 sterline.

Ora è anche possibile abbonarsi (o acquistare un numero singolo) digitalmente.

PS: Ovviamente la rivista è in lingua inglese.