Top

L’era dei minifigs è giunta al crepuscolo come lo è stato per quella dei dinosauri?

Immagina di aprire la più bella scatola LEGO mai realizzata e non trovarci un solo minifigs. Un incubo? un sogno? hai comprato un creator? o non ci sono più minifigs!? Può esser giunta al termine l’epoca dei minifigs per come li conosciamo?

Facciamo un passo indietro.

Era il 1974 quando LEGO introdusse le prime minifigs nei suoi Set. Non avevano faccia, ne gambe e braccia movibili. Nel 1978 la svolta nasce il minifig come lo conosciamo, il simpatico Yellow Man, diventa il simbolo del successo di LEGO. Nel 1989 per la prima volta vengono vendute minifig con espressioni facciali diverse dal classico smile.

LEGO Old Minifigures

Nel 2003 per la prima volta vengono vendute minifigs con mani e faccia uguali ai normali colori della pelle umana. Sino ad oggi oltre 4 miliardi di minifigs in oltre 3700 modelli sono state prodotte. Nell’ultimo periodo con l’introduzione delle minifigs da collezione la produzione LEGO è ulteriormente esplosa andando a produrre minifigs che rappresentano qualsiasi personaggio immaginario, storico, ecc. Mai come oggi il minifig è stato forte, mai come oggi forse il minifig ha fatto il suo tempo.

Riflettiamo insieme sulle seguenti osservazioni:
Sono stati trasmessi alcuni documentari sugli anni 60 e sui giocattoli di quei tempi. Nei documentari si poneva l’accento sullo sbarco del mattoncino in Italia e sul suo immediato successo e apprezzamento. A quei tempi non c’erano minifigs eppure LEGO piaceva e molto, solo nel 1974/1978 come abbiamo vistoin precedenza con il loro successivo avvento LEGO è diventato ciò che oggi conosciamo.

2 In questi anni LEGO ha prodotto una quantità enorme di pezzi diversi. Impensabile negli anni ’80 ed in continuo aumento. Guardando soltanto ai technic è facile rendersi conto di come lì la differenza con il design e lo stile costruttivo iniziale sia profondamente diverso. E soprattutto come siano diversi i pezzi. LEGO ha fatto tutto ciò per migliorare e migliorare la resa finale del Set.

3 I Friends hanno un successo enorme e sono esauriti ovunque. Sono ben fatti, ben dettagliati e hanno minifigs diversi, che noi AFOLs “disprezziamo”. Non la pensano però così i destinatari delle scatole.

Che LEGO stia evolvendo insomma non c’è dubbio, andando sempre di più (grazie ai nuovi pezzi, design ecc.) ad avvicinarsi a una riproduzione in scala sempre più fedele di edifici, automobili, astronavi, ecc. sarà così quindi anche per i minifigs?

Come visto all’inizio i minifigs stessi si sono parecchio evoluti rispetto al 1974. Ma se fossimo alla vigilia di un cambiamento epocale? Se ci fosse una svolta tipo Friends? Certo le gambe unite fanno sorridere (e vomitare), per adesso, ma se i mifigs-tipo-Friends fossero dei dettagliati stormtrooper o personaggi del signore degli anelli, o cavalieri ecc. provereste lo stesso disgusto?

Il successo enorme di modulari sempre più dettagliati, di Set sempre più fedeli alla realtà unito al successo enorme dei Set Friends che spingerà nuovi Set e personaggi per quel mondo, non potrebbe invecchiare i minifigs e fargli fare la fine dei brick classici technic, oramai quasi completamente estinti nei nuovi Set? Sembra impossibile? Provate a trovare un brick classico in un Set technic nuovo. Pensate alle evoluzione dei minifigs che stanno giorno dopo giorno cercando di esser sempre più fedeli ai personaggi che rappresentano. In fondo il minifig classico con il semplice smile non si è già estinto?

Sulla base di tutto ciò abbiamo sottoposto a un sondaggio in materia gli AFOLs iscritti ad ItLUG e i risultati sono stati sorprendenti. Ci si sarebbe potuto aspettare una levata di scudi a favore dei minifigs, quanto ad una difesa ad oltranza, invece quel che emerge dal sondaggio è che la nostra comunità è più che possibilista verso un’evoluzione dei minifigs e che in fondo ciò che conta è che cambino per il meglio. E a ben vedere le risposte, questo cambiamento sotto sotto ce lo si aspetta.

Nel dettaglio (percentuali espresse sul totale dei votanti):

  • Non compreresti più LEGO 6,1%
    Il partito degli intransigenti è estremamente minoritario nella nostra comunità.
  • Faresti come per i brick nel technic, mi mancano ma vado avanti! 42,42%
    Il partito degli evoluzionisti pur a malincuore se ne farebbe una ragione.
  • LEGO ha già cambiato le minifigs: ho tutta la collezione dei Friends! 0%
    C’è poco da fare le Friends non sembrano aver attecchito tra gli AFOLs nostrani, perlomeno a parole. Bisognerbbe però passare al Setaccio alcune LEGO-room.
  • Ci rimarrei male, ma se fossero ultradettagliate e realistiche forse 15,15%
    Vedi il partito degli evoluzionisti.
  • Non compro il LEGO per i minifigs ma per i mattoncini 9,09%
    Una piccola percentuale ma significativa ci ricorda che i minifigs non sono così determinanti (oppure sono rimasti agli anni ’70).
  • Se mi piacciono le “costruzioni” perchè mi preoccupo dei minifigs? 6,1%
    Idem vedi sopra.
  • Non lo farà mai! Sono i minifigs che la differenziano dagli altri costruttori di mattoncini, senza la forza del minifigs il brand non resisterebbe all’assalto della concorrenza 33,33%
    Solo un terzo degli AFOLs nostrani ritiene impossibile l’estinzione del minifigs. In questo il sondaggio è sorprendente, sembrerebbe proprio che la maggioranza in fondo in fondo se l’aspetti, con la speranza che i Galidor passino ovviamente, ma venga qualcosa di meglio.
  • Bisogna vedere come cambiano 24,24%
    Questa fa il paio con quanto sopra ed esprime il concetto che poi alla fine quel che conta è come cambieranno.
  • I dinosauri piacciono a tutti, ma non ci sono più: viva le Friends 6,1%
    Lascio a voi commentare questa.
  • Ho così tante minifigs che mi basteranno per sempre 6,1%
    Soltanto una sparuta minoranza ha raggiunto il numero perfetto di minifigs, invito chi a raggiunto tale obbiettivo a dichiarare la propria popolazione.
  • Farei incetta di Minifigs su Bricklink 6,1%
    Siccome gli estremi si toccano è curioso che la percentuale di chi correrebbe ai ripari è uguale a quella di chi ha già il numero di perfetto di minifigs.

Quel che poi emerso nel dibattito che ne è seguito è che fondamentalmente tutto sta in come cambieranno, e cioè in parole povere: “dovranno essere meglio di quelli attuali”. Se ci fosse un nuovo minifigs/soldatino/figurino ancor più versatile rispetto a quello attuale, ancor più bello, a sorpresa verrebbe accolto a “braccia aperte”. Al tempo stesso però il sondaggio sottolinea come le Friends che dal punto di vista estetico hanno qualcosa in più, ma dal punto di vista funzionale molto in meno non sembrano ad oggi essere la nuova linea evolutiva vincente.

Insomma quel che sembrava un punto cardine della passione per i LEGO sembra non essere così inossidabile al tempo, ma al tempo stesso all’orizzonte non sembra ancora spuntato il minifig sapiens sapiens che cancellerà tutti gli altri.

 

 

Si ringrazia AirMauro per il sondaggio e l’articolo

Comments are closed for this post.