EV3 Retail o EV3 Education? I gemelli diversi

EV3 Retail o EV3 Education? Qual è la differenza tra i due prodotti? Qual è il più adatto alle mie esigenze?

Queste sono le domande che un possibile acquirente dell’EV3 si potrebbe porre prima di procedere all’acquisto vero e proprio.
Infatti, come per i predecessori della serie Mindstorms anche l’EV3 viene commercializzato in due distinte versioni, ‘Retail’ (set 31313) e ‘Education’ (set 45544).

I nomi delle due versioni già danno un’idicazione del target: La versione ‘Retail’ è principalmente indirizzata all’utente finale (bambino, AFOL, appassionato di robotica) mentre la ‘Education’ è specificatamente pensata per il mondo dell’educazione in ambito scolastico, ovvero più indicata per l’utilizzo in laboratori didattici di “Scienze Ludiche”.

Queste “specializzazioni” si riflettono nel packaging, nella dotazione hardware (funzionalità dell’EV3, dotazione di sensori),  nella dotazione software, nella dotazione di pezzi Tecnich  e, non di meno, nel prezzo!

Analizziamole nel dettaglio.

Packaging:
La versione ‘Retail’ viene distribuita nella classica scatola di cartone (l’esterno è graficamente molto accattivante) al cui interno troveremo i noti blister plastici in cui sono distribuiti i vari pezzi che compongono l’intero set. La scatola è rivestita da un involucro di cartoncino che, una volta sfilato e ritagliato, si trasforma campo di sperimentazione, ovvero un pannello bianco (di circa 86 x 48 cm) con percorsi e dei marcatori colorati da utilizzare in alcuni progetti come, ad esempio, il follower.

EV3 Confezione RetailLa confezione del set “EV3 Reail – 31313”
Il campo di sperimentazione dell'EV3 RetailIl campo di sperimentazione dell’EV3 Retail

Confezione EV3 EducationLa confezione del set “EV3 Education Core Set – 45533”

La versione ‘Edu’, al contrario, viene commercializzata in un utile contenitore di plastica, suddiviso in vaschette contenitrici. Il contenitore è, tra l’altro, sovrapponibile con altri della stessa serie (solitamente, le scuole, acquistano più set Mindstorms per facilitare la didattica in presenza di classi numerose). La differenza, rispetto la versione ‘Retail’, è facilmente spiegata: essendo l’EV3-EDU pensato principalmente per il mondo scolastico, e quindi per frequenti attività sperimentali di montaggio/smontaggio, è stato scelto un contenitore che permetta la riorganizzazione, al termine della lezione di “robotica”, di tutti i pezzi singoli che compongono il set, pronti per essere utilizzati da un’altra aula o in attività successive.

Hardware:
L’Ev3 -Brick, ovvero il cuore del sistema, si differenzia leggermente perché, nella versione ‘EDU’, offre funzionalità di data-logging ovvero di poter memorizzare un’elenco di valori rilevati dai sensori, ad intervalli definibili dall’utente, al fine di poterli successivamente analizzare/elaborare sempre nell’ottica di attività didattiche mirate alla “misurazione di valori” dipendenti da fattori ambientali, ottici e meccanici.
Più marcata è la differenza per quanto riguarda i sensori:

  • Retail: n.1 sensore di tocco, n.1 sensore di luminosità/colore, n.1 sensore di infrarosso, n.1 beacon/telecomando
  • Education: n.2 sensori di tocco, n.1 sensore di ultrasioni, n.1 giroscopio, n.1 sensore di luminosità/colore, batteria ricaricabile

 

Dotazione sensori EV3 RetailLa dotazione dei sensori/motori della versione Retail
Dotazione sensori EV3 EducationLa dotazione dei sensori della versione Education

EV3 Data loggingUn particolare della funzionalità di Data Loggin dell’EV3 Education

Software:
Nella confezione dell’EV3 Retail non è presente alcun CD/DVD con il software: sarà necessario provvedere al download (gratuito) dal sito dedicato Mindstorms (590 MB circa; software non disponibile in lingua italiana). Il software contiene al suo interno le istruzioni per la costruzione di tutti 5 modelli base (le istruzioni per altri 12 modelli, creati da AFOL “specializzati Mindstorms” sono disponibili qui) con tanto di video del risultato finale e tutorial sulla predisposizione, step-by-step, dell’apposito programma. Ovviamente l’utente finale può scegliere “saltare” la scrittura del programma ed utilizzare quello già predisposto.
Anche nel set dell’EV3 EDU non è presente il software che, contrariamente alla versione retail, viene venduto separatamente ed offre funzionalità avanzate rispetto al software gratuito (come il supporto per il datalogging e il Content Editor, ovvero la possibilità, per i docenti, di creare contenuti multimediali/tutorial per lo svolgimento di attività didattiche personalizzate). In questa  versione del software, oltre al supporto dei sensori sensori specifici della versione EDU, sono inclusi 48 tutorial dettagliati e progettati per consentire agli studenti di padroneggiare la programmazione di base e avanzata.

E’ da considerare, inoltre, che l’EV3 può essere programmato anche “on-brick” ovvero direttamente utilizzando il solo mattoncino intelligente senza la necessità di un PC (c’è un limite di massimo 16 blocchi, e la non facile “stesura” del programma, viste le dimensioni limitate dello schermo LCD e la presenza di soli 6 tasti per le operazioni di input), oppure con software/linguaggi di terze parti (LabView, RobotC, Java) e questo probabilmente giustifica l’assenza, nel package di base, del software ufficiale LEGO®.

Non bisogna infine dimenticare che l’EV3 è Linux-based: questo significa sicuramente future evoluzioni del firmware e il prevedibile supporto di linguaggi/strumenti di sviluppo.

Pezzi Technic:
Anche in questo caso le versioni Retail ed EDU differiscono per la dotazione di pezzi Technici, sia per la loro specificità, sia per le varianti di colore (ad esempio, i panel technic sono bianchi nella versione Retail, e neri in quella EDU). L’elenco completo dei pezzi che compongono la dotazione dei 2 set sono disponibili qui: Inventario pezzi 31313Inventario pezzi 45544
E’ da notare che gli sticker che abbelliscono i panel della versione Retail, non sono presenti in quella EDU, proprio per le finalità più orientate alla didattica di questa versione, dove gli aspetti estetici hanno poca importanza.
Nel catalogo Education è presente un ‘Expansion Set‘, ovvero un insieme di ulteriori pezzi Technic (distribuiti anche in questo caso in un comodo contenitore a vaschette) utili ad ampliare le possibilità costruttive degli allievi nello svolgimento di attività didattiche.

Prezzo:
Potevano le due versioni non essere differenti anche nel prezzo? Ovviamente no:  la Retail ha un prezzo al pubblico di 360,00 euro contro i 396,00 della EDU ai quali vanno eventualmente aggiunti altri 122,00 euro per l’acquisto del software specifico, per un totale di ben 518,00 euro (prezzi i.i., al lordo di sconti e/o promozioni)

…a voi la scelta!

(P.S. per quesiti o approfondimenti sul contenuto di questo articolo, ti invitiamo a scrivere nella ‘Sezione Tecnica‘ del forum di ItLUG )

LEGO® 31313 Mindstorms – Alla scoperta dell’EV3

Gli appassionati di LEGO(®) e di Robotica saranno felici di sapere che, da qualche giorno (dal 1° settembre 2013, per l’esattezza), è disponibile per l’acquisto (sia on-line, sia sugli scaffali dei negozi specializzati) il nuovo set LEGO EV3 Mindstorms (set 31313).
E’ la naturale evoluzione dei precedenti Spybot/RCX/NXT/NXT 2.0 e le caratteristiche tecniche sono ovviamente notevoli, considerato che si tratta comunque di un oggetto pensato per essere utilizzato da ragazzi dai 10/12 anni in su che, giustamente, sono agli albori dell’affascinante mondo della programmazione (visuale) e della robotica.itlug-on-ev3

Commercialmente viene distribuito in due versioni: La ‘Retail’ (codice 31313) ovvero quella dedicata agli utenti finali e la versione ‘Educational’ (codice 45544), destinata al settore dell’educazione scolastica (laboratori di scienze ludiche/robotica).
Le due versioni si differenziano per alcuni particolari sia in termini di sensori, sia di pezzi “LEGO” (liftarm, ruote, cingoli, ecc.).
Anche il firmware dell’EV3-Brick e il software-PC della versione ‘Educational’ presentano alcune differenze rispetto la versione “casalinga”. (leggi l’articolo sulle differenze tra le due versioni)

Rispetto al precedente modello (l’NXT 2.0, messo in commercio nel 2009), l’EV3 presenta una fondamentale nuova caratteristica: la presenza di 4 porte per il pilotaggio di motori o di attuatori lineari (quest’ultimi disponibili da produttori diversi da TLG). Con la disponibilità di un solo EV3-Brick (e di un quarto motore, da acquistare separatamente) sarà quindi possibile creare robot e meccanismi più articolati ed evoluti (pensate ai GBC, ma non solo…) senza svenarsi per l’acquisto di un secondo brick intelligente.

L’EV3 presenta molte altre caratteristiche che evidenziano l’evoluzione della serie Mindstorms:
– Processore più veloce
– Tanta RAM a disposizione 1.000 volte in più)
– Nuovi (e migliorati) sensori
– Infrared Remote Control/Beacon
– Porta USB Host
– Funzionalità avanzate (Daisy Chain, per citarne una…)
– Firmware basato su Linux

In particolare, per i più “smanettoni”, la presenza di “Linux on board” (e della porta USB host) apre un mondo di possibilità virtualmente illimitato: non servirà molto tempo per assistere al rilascio di firmware e il supporto di ambienti di sviluppo alternativi che sfruttino, al massimo, le potenzialità offerte da questo “giocattolino”.

Guardando nella scatola dell’EV3 (versione ‘Retail’), noteremo alcune differenze nella dotazione “elettronica” rispetto all’NXT:
– n.2 Large Motor (paragonabili, all’incirca, a quelli NXT 2.0)
– n.1 Medium Motor (paragonabile, per rpm e forza, al medium motor della serie Power Function)
– n.1 Infrared Sensor
– n.1 Remote Control/beacon infrared
– n.1 Color Sensor (rispetto alla precedente versione, riconosce un colore in più)
– n.1 Touch Sensor

Entrambe le tipologie di motore integrano, al loro interno, il sensore di rotazione che, dal punto di vista della programmazione, permette di controllare il funzionamento dei motori in base a: numero di giri, angolo di rotazione, direzione, velocità.
I “Large Motor” sono stati leggermente modificati nella parte del “technic-connector” ma sono perfettamente sostituibili con i “gemelli diversi” dell’NXT 2.0. E’ bene sottolineare che quest’ultimi sono utilizzabili anche con l’EV3-Brick e che i nuovi motori sono utilizzabili con l’NXT-Brick.
Nella pratica, tutti i sensori della versione precedente sono utilizzabili sull’EV3-Brick, mentre non è possibile il contrario.

Con questa breve anteprima su l’EV3, ItLUG inaugura una nuova sezione del sito dedicata all’approfondimento tecnico sulla serie Mindstorms.
Stay tuned!
(P.S. per quesiti o approfondimenti sul contenuto di questo articolo, ti invitiamo a scrivere nella ‘Sezione Tecnica‘ del forum di ItLUG )