For your MOONEYES only…

[Una chiaccherata con Andrea Lattanzio, aka Norton74, per farci raccontare il suo ultimo lavoro, la riproduzione in mattoncini della sede della MOONEYES company.]

Andrea Lattanzio, conosciuto nella community internazionale degli AFOL con il nickname di Norton74, è apprezzato e riconosciuto per i suoi dettagliatissimi diorami, soprattutto officine per riparazioni auto e scooter. I suoi lavori spesso riempiono le pagine di riviste specializzate e puntualmente finiscono sui blog dedicati ai mattoncini danesi. Sul sito di ItLUG si è già parlato di Norton74 e dei suoi lavori in passato, oggi torniamo dal mastro costruttore milanese per fargli qualche domanda sulla sua ultima MOC.

ItLUG: Ciao Andrea, cosa ci dici del tuo ultimo lavoro?

A.L.: Il mio ultimo lavoro è la riproduzione del quartier generale di MOONEYES Speed Shop che è probabilmente il marchio più iconico nel mondo dei ricambi e accessori per Hot Rod e simili. I due occhietti su sfondo giallo non sono molto conosciuti in Italia, in America, invece, rappresentano l’essenza stessa della Custom Culture. MOONEYES è stata fondata nel ‘62 da Dean Moon e col passare del tempo è divenuta il riferimento per gli Hot Rodder di tutto il mondo. La mia MOC riprende gli interni e gli esterni dell’edificio storico che ospita MOONEYES a Sante Fe Springs in California, con qualche “licenza” rispetto all’originale. Ho cercato come al solito di inserire molti dettagli evitando però l’effetto “troppo pieno” che spesso si vede nelle MOC in scala Minifig e che proprio non mi piace. Gli interni presentano tutte le attrezzature presenti in un’officina (molti degli utensili sono gli stessi, di colore diverso, che ho utilizzato nel mio Vespa Shop) e un paio di veicoli in riparazione. Sui muri ho appeso la bandiera americana e una tavola da surf, proprio come nelle officine custom a stelle e strisce. Anche gli esterni sono ricchi di dettagli e mi sembra che nel complesso l’edifico risulti ben equilibrato. Il tetto con i 4 lucernai è un altro elemento che valorizza l’insieme.

ItLUG: Quali sono i dettagli che preferisci del MOONEYES HQ?

A.L.: Sicuramente gli esterni mi piacciono molto e in particolare le due clèr che riprendono lo schema bicolore dei muri. Anche i pali della luce con i collegamenti verso il muro dell’officina appagano l’occhio. Sul lato destro ho immaginato un angolo dove vengono collocati tutti i materiali di scarto dell’officina e anche questo scorcio mi sembra funzioni molto bene.

ItLUG: Quali sono state le difficoltà che hai incontrato nella realizzazione del MOONEYES HQ?

A.L.: Per quanto riguarda gli interni non ho incontrato particolari difficoltà poiché, come già anticipato, ho utilizzato molti degli utensili/arredi di un mio precedente lavoro e posso dire ormai di sapere come impostare un’officina collocando le attrezzature giuste nel posto giusto. Per quanto riguarda gli esterni ho dovuto fare un compromesso sul colore dei muri. L’edificio originale è infatti completamente giallo ma quando l’ho riprodotto con i mattoncini era proprio un pugno in un occhio. Molto meglio lo schema bicolore bianco/giallo. Infine lo shooting fotografico ha richiesto due sessioni per raggiungere il risultato che avevo in mente ed è stato impegnativo. Il risultato finale però mi soddisfa in pieno.

ItLUG: Negli ultimi mesi sei uscito dalla tua “comfort zone” e hai costruito soggetti diversi dalle officine e anche in scala Minifig, come mai questo cambiamento?

A.L.: Ultimamente ho riscoperto il piacere di costruire in scala Minifig e contemporaneamente ho provato a creare MOC differenti dalle officine. I risultati mi hanno soddisfatto molto e quindi sto continuando su questa strada. Sono solito costruire serie di MOC a tema e dopo la serie truck in scala 1/13, la serie officine in scala “miniland” e la serie Hot Rod/VWs adesso sono nella fase Minifig con un focus particolare sul tema Sci-fi (fantascienza). Mi riferisco ad esempio allo S.H.A.D.O. mobile ispirato al veicolo utilizzato nella serie TV britannica UFO andata in onda negli anni settanta.

ItLUG: Stai lavorando su nuove MOC?

A.L.: Due MOC sono già terminate e sto aspettando di trovare il tempo per fotografarle a dovere e poi condividerle con la community. Nel frattempo sto lavorando su un altro progetto che richiederà ancora qualche settimana di lavoro.

ItLUG: Grazie Andrea per il tempo che ci hai dedicato e continua così!

A.L.: Grazie a voi per l’interessamento e lo spazio che mi riservate.

Per seguire Andrea Lattanzio: FacebookFlickrInstagram.

LEGO® Certified Store – LCS

TLG (The LEGO Group) ha appena diffuso una dettagliata definizione dei LEGO® Certified Store, cioè i negozi LEGO come quelli che abbiamo qui in Italia a Orio al Serio (BG), Arese (MI), Milano, Marcianise (CE), Grugliasco (TO) e Roma che appunto non sono LEGO® Store, bensì appunto LEGO® Certified Store (In Italia gestiti da Percassi), quindi senza tessera VIP (ma leggete sotto per una possibile futura novità!) e niente omaggi secondo il calendario dello shop online.

Segue il testo del comunicato.

Perché esistono gli LCS – LEGO® Certified Store?

TLG ha trovato al mondo più di 300 negozi che usano il logo LEGO®, ognuno con una propria idea di “cosa si intende per buono”.
TLG si riferisce a questi negozi con il nome “negozi MONOMARCA” – negozi che vendono solo prodotti LEGO spesso utilizzando il logo LEGO all’ingresso senza avere il permesso per farlo. Questi negozi non forniscono al consumatore dimensioni, aspetto, esperienza e servizio clienti coerenti tra loro, non fanno parte di TLG, né sono gestiti da LEGO.

Per affrontare questo problema – e per proteggere il marchio LEGO – TLG ha preparato un programma di negozi certificati LEGO per i clienti (negozianti) che volevano gestire un certo numero di questi LEGO® Certified Stores in una determinata regione geografica.

Cos’è un LCS?

Il programma globale LCS fornisce ai partner e a TLG la possibilità di

  • Offrire ai clienti finali un’esperienza d’acquisto di alta qualità
  • Accrescere la riconoscibilità del marchio
  • Aumentare i punti di distribuzione

Il programma permette a TLG di

  • Proteggere il marchio LEGO
  • Fornire un’“esperienza” uniforme nei negozi
  • Assicurarsi un servizio clienti di alto livello
  • Creare un approccio scalabile e strutturato per l’espansione in mercati dove TLG ha deciso di non avere negozi di proprietà.

Come opera TLG con un partner?

TLG offre ai suoi partner certificati una “proposta di valore” per gestire gli LCS all’interno di un determinato territorio. I benefici per il partner includono:

  • L’uso del marchio LEGO in maniera ufficiale e il permesso di usare il logo LEGO all’ingresso del negozio
  • L’esclusività regionale volta a una crescita potenziale dell’espansione della rete negozi.
  • Il partner sarà un cliente “preferenziale” nella struttura LEGO (per esempio potrà avere i diritti esclusivi per alcuni prodotti)
  • I negozi verranno progettati da TLG per garantire che il design sia coerente e rispettoso delle norme
  • I negozi partner parteciperanno in programmi di addestramento sviluppati da TLG

Gli LCS hanno un programma fedeltà VIP?

Stiamo per lanciare il primo programma fedeltà con un partner LCS. Il programma:

  • seguirà gli stessi meccanismi base del programma VIP LEGO
  • gli acquirenti potranno raccogliere e utilizzare i punti solo nei negozi gestiti dal partner coperti dalla carta fedeltà (per esempio nei negozi in Italia, se l’acquirente si è registrato con il programma fedeltà del partner italiano)
  • La carta fedeltà si potrà utilizzare solo nei negozi e non online, visto che i partner non operano online (Shop.LEGO.com è gestito da TLG).

Dove operano gli LCS al momento?

Europa: Bosnia, Croazia, Ungheria, Italia, Lettonia, Lituania, Polonia, Romania, Russia e Slovenia
Medioriente: Bahrein, Kuwait, Emirati Arabi Uniti – Abu Dhabi e Emirati Arabi Uniti – Dubai
Asia Pacifica: Hong Kong, Indonesia, Malesia, Filippine, Singapore e Corea del Sud

Quindi sta per partire un “programma fedeltà” con un partner LCS… che sia proprio da noi? Speriamo!

Specifico infine, pur non essendo detto nel comunicato, che non è escluso che LCS e normali LEGO® Store possano convivere nello stesso paese.

Un pezzo di ItLUG in Cina

La sezione della Grande Muraglia con il nostro mattoncino.Il 25 novembre c’è stata l’inaugurazione della nuova fabbrica LEGO® in Cina, a Jiaxing. Si tratta della quinta fabbrica LEGO in attività (dopo Billund in Danimarca, Monterrey in Messico, Nyíregyháza in Ungheria e Kladno nella Repubblica Ceca) e servirà a coprire il fabbisogno dell’Asia.

Per festeggiare l’apertura, l’ambassador del LUG cinese Heroes Club Prince Jiang ha creato una MOC di una sezione della Grande Muraglia con un piccolo aiuto dal resto del mondo. Qualche mese fa infatti aveva chiesto a tutti i LUG riconosciuti di inviare dei mattoncini grigi con un saluto o un augurio alla nuova fabbrica, rigorosamente scritti a mano come vuole la tradizione cinese.

ItLUG, insieme a una cinquantina di altri LUG, ha risposto all’appello e siamo quindi onorati di essere parte integrante della MOC che è stata presentata durante l’inaugurazione ed è ora esposta permanentemente all’interno della fabbrica.

Auguriamo ogni fortuna a questa nuova fabbrica!

Sul blog del LEGO Ambassador Network potete trovare un report dell’evento, e sul sito ufficiale LEGO qualche dato tecnico sulla nuova fabbrica.

Foto di Jinxm (del LELEZHEN LUG), pubblicate con autorizzazione.

ItLUG partecipa a Lucca Comics & Games 2016

Itbs013-luccacomicsgames_2016-locandinazerocalcarettbs013-luccacomicsgames_2016-locandinazerocalcareLUG®, insieme ai suoi soci toscani ed agli amici del gruppo ToscanaBricks, porterà nuovamente i mattoncini LEGO® a Lucca Comics & Games, la più grande manifestazione ludica europea, giusta quest’anno alla 50esima edizione.

La locandina ufficiale dell’evento è stata realizzata da Zerocalcare che ha ideato una nuova scanzonata supereroina intenta a mimare il numero “50”. Anche ItLUG rende onore a questo traguardo grazie alla creatività del socio Dario Minisini (@Dario3643) che ha ricreato la supereroina di Zerocalcare completamente in mattoncini LEGO®.

Dopo il grande successo della scorsa edizione, siamo lieti di annunciare il rinnovo della nostra collaborazione con Lucca Junior, l’area dedicata ai più piccoli ospitata all’interno del Family Palace, presso lo storico palazzo Real Collegio. Il rinnovo dell’area Junior è stato un successo e la presenza di ItLUG® con i suoi mattoncini LEGO® ha senza dubbio fatto la sua parte, lasciando a bocca aperta migliaia di bambini, ragazzi e adulti davanti alle splendide creazioni degli oltre 50 AFOL che hanno messo in mostra la loro passione. Al Family Palace, area J213/J217, vi aspettiamo con un’esposizione di oltre 400 metri quadri.

Ricco anche il programma delle attività: un workshop su LEGO® Digital Designer e BrickLink, un workshop sulla storia LEGO®, un laboratorio Minecraft, un Creative Contest con l’iconico mattoncino LEGO® 2×4 ed un’area Pick&Build per il gioco libero. Infine a Lucca Junior troverete “CineBrick – Festival di animazione con mattoncini LEGO®”, che sbarca per la prima volta in Italia dopo la prima programmazione tenutasi in Portogallo lo scorso giugno. CineBrick è il primo festival dedicato all’animazione realizzata con mattoncini LEGO®: 5 ore di cortometraggi vi aspettano!

Potete trovare maggiori informazioni ed il calendario completo delle attività in programma sulla pagina dedicata all’evento sul sito di ToscanaBricks. Per tutte le altre informazioni riguardanti Lucca Comics & Games invece visitate la pagina ufficiale dell’evento.

Orari di apertura: 28 Ottobre – 1 Novembre dalle 9 alle 19. Vi suggeriamo di programmare la vostra visita cercando di arrivare a Lucca con mezzi pubblici e di mettere in conto eventuali file e attese dovute all’incredibile numero di visitatori.