Classifica


Contenuti popolari

Contenuti con più Mi Piace dal 23/04/2017 in tutte le aree

  1. 15 Mi Piace
    Ciao a tutti, ecco una nuova recensione (fatta a modo mio) di un set diventato famosissimo molti mesi prima ancora che uscisse in vendita. Sto parlando del 10255 Assembly Square l'ultimo modulare prodotto dalla LEGO ed in vendita a partire dal 1 gennaio 2017. Numero Set: 10255 Nome: Assembly Square Tema: Creator Expert Numero pezzi: 4.002 Prezzo: 239,99 € Uscita in Italia: 1 gennaio 2017 Impressioni: Fin dai primi giorni del mese di settembre 2016 ero ansioso di scoprire che cosa avessero ideato i Designer della LEGO per il set che festeggia i 10 anni di anniversario dalla nascita della serie dei modulari. Il primo modulare prodotto fu il Cafè Corner nel 2007. Nello stesso anno fu prodotto anche il Market Street e quindi dopo 10 anni sono stati ben 12 i modulari realizzati fino ad oggi. L'Assembly Square ha prodotto fin da subito grandi aspettative e molte curiosità a riguardo. Si pensava potesse essere una piazza che poteva servire come "centro nevralgico" della città contornata dagli altri modulari precedenti, ma poi dopo molte parole e supposizioni, finalmente il 17 ottobre 2016 comparvero le prime immagini ufficiali. Ci fu un po' di sconforto nel non vedere formalmente una vera e propria piazza ma altrettanto piacere nel vedere un doppio edificio piuttosto importante con molte colorazioni e pezzi interessanti già al primo sguardo. Per festeggiare il decimo anniversario questo modulare ha sulla carta dei numeri molto interessanti: è il modulare più grande prodotto fino ad ora con un conteggio di 4.002 pezzi il che lo posiziona all'undicesimo posto assoluto dei set LEGO più grandi di sempre (nel momento in cui scrivo). Iniziamo a chiacchierare: Con questa recensione non ho intenzione di descrivere in dettaglio il set in quanto esistono già alcune recensioni più che esaustive da autorevoli siti: Eurobricks: http://www.eurobricks.com/forum/index.php?/forums/topic/145383-review-10255-assembly-square/ Brickset: http://brickset.com/article/25234 In questa recensione voglio invece descrivere il set a livello personale e indicarvi alcune curiosità che ho riscontrato io nel costruirlo. La scatola è piuttosto grande ma il contenuto è ben compresso all'interno di essa. Qualche anno fa un set di queste dimensioni avrebbe avuto una scatola decisamente più grande (nonostante sia già enorme)! Vista sul fronte sembra uguale alle scatole degli altri modulari ma è profonda il doppio! D'altronde contiene praticamente il doppio dei pezzi di un modulare tradizionale. All'interno è presente un solo libretto di istruzioni, un volume considerevole di 306 pagine, purtroppo però non è imbustato e in alcuni casi potrebbe un pochino rovinarsi. Esiste inoltre una ulteriore scatola bianca all'interno della scatola stessa del set dove sono compresi 15 sacchetti (Fasi 1,2,3) + la baseplate 16x32. In tutto ci sono sei sezioni diverse da costruire per un totale di ben 33 sacchetti! Quando ho messo tutti i sacchetti sul tavolo ero impressionato dal numero di pezzi presenti. Sono davvero tanti! Come da un po' di tempo a questa parte ogni passaggio all'interno del libretto è contornato da una sottile linea gialla per evidenziare i nuovi pezzi che devono essere incastrati in ogni nuovo step. Cominciamo col dire che intanto questo è il primo modulare che non poggi su una unica baseplate 32x32 (come da tradizione) ma bensì su una 32x32 + una mezza base 16x32. Questo lo porta ad avere una superficie complessiva di 48x32 stud. Insomma un grande set! Consideriamo che è composto oltre dalla sua piazza da due edifici distinti con un totale di 9 locali diversi e 8 minifig + una minifig neonato. La costruzione della sola pavimentazione richiede già molto tempo vista la miriade di tile che servono per formare il pavimento degli edifici e tutto il piastrellamento della piazza. Alla fine rimarranno spoglie solamente due aree da 5 stud di profondità nella parte retrostante l'edificio. Da notare che i tile per il piastrellamento dei locali sono presenti solamente al piano terra. Nei successivi piani i pavimenti non saranno più composti da tile. Questa soluzione è stata da sempre adottata per limitare il numero di pezzi, infatti piastrellare tutti i locali di un edificio così grande aumenta notevolmente il numero di pezzi (anche se lo renderebbe molto più bello). Le varie sezioni di costruzione prevedono: Sezione 1 = piastrellamento di tutta l'area delle due baseplate: è così ampia che richiede l'intera sezione 1. Sezione 2 = la pasticceria e il negozio di fiori. Sezione 3 = il bar (a sinistra) e la parte alta del negozio di fiori. Sezione 4 = l'ambulatorio del dentista e lo studio del fotografo. Sezione 5 = i due piani dell'edificio a sinistra (negozio strumenti musicali e sala da ballo) + il tetto. Sezione 6 = l'appartamento (secondo piano a destra), l'area barbeque esterna + il tetto. Ora vi scrivo una serie di passaggi che sono davvero degni di nota: n.48 (pag.38) carina l'idea di inserire i fiori nella "rastrelliera" (uno steccato 4x1 bianco incastrato nel muro) n.72 (pag.53) interessante come abbiano fatto le due mensole di legno per esporre le torte nella pasticceria (senza togliere troppo spazio al locale) n.77 (pag.55) bella l'idea della realizzazione della torta nuziale usando i cerchioni bianchi di una ruota come primo strato bianco della torta (l'oggetto finale rende bene l'idea) n.86+87 (pag.62,63) ottimo il metodo di incastro delle serrande trasparenti per i garage (usati qui invece come vetrine della pasticceria) n.89 (pag.65) simpatica soluzione per i lampioncini esterni usando l'utensile del saldatore n.117 (pag.79) geniale tecnica per incastrare il dettaglio arrotondato sopra la porta della pasticceria n.119 (pag.82) bello il corrimano per la scala posteriore n.125 (pag.90) geniale il modo in cui hanno fatto stare i due lampioncini interni del bar appoggiati al muro (usando i brick modified) n.160+161 (pag.114,115) mi piacciono molto come sono stati realizzati gli sgabelli e i tavolini esterni del bar n.162 (pag.116) altra tecnica di realizzazione dei lampioncini esterni del bar n.186 (pag.131) bella l'idea di come sono stati realizzati i fiori come insegna del fioraio n.12 (pag.142) ottimo come è stato realizzato il lavandino n.25+26 (pag.150) bellissima realizzazione della sedia del dentista n.47 (pag.166) bellissima la macchina fotografica e l'incastro perfetto del cavalletto n.61 (pag.214) mi piace molto come viene incastrato lo specchio della sala della danza n.75 (pag.219) molto carina la realizzazione del piccolo pianoforte n.11 (pag.252) simpatico il dettaglio frontale utilizzando i martelli di Thor n.22 (pag.259) bello il divano-letto nella cucina! n.44 (pag.277) molto carina la realizzazione della mensola della cucina Gap riscontrati: Pag.79: sopra la porta rimangono due buchi che potevano essere coperti con due brick 1x1 Nuovi pezzi: Il set è composto da moltissimi pezzi interessanti e come da tradizione, in questo caso ancora di più (vista l'importanza del set), sono stati introdotti molti pezzi nuovi. Negli ultimi anni l'introduzione di pezzi nuovi è diventata una consuetudine che non sempre viene ben accolta dagli AFOL più tradizionalisti del marchio. In parte anche io sono daccordo sul limitare l'introduzione di pezzi nuovi ma in questo caso specifico però devo dire che hanno inserito alcune parti davvero molto utili anche per i moccers più esigenti. Non posso che essere felice ad esempio dell'introduzione dei tile arrotondati e forse uno dei pezzi più utili in assoluto è il brick con due stud laterali! Questi pezzi permetteranno in futuro una miriade di nuove soluzioni per costruzioni LEGO sempre più belle e dettagliate. Un'altro pezzo che trovo molto utile è la cornice della porta disposta a 45 gradi. Già in passato mi sono cimentato nel posizionare le porte dei miei edifici inclinate di 45 gradi e ho incontrato molte difficoltà soprattutto per colmare i vuoti nella parte laterale delle porte. Pregi: 1) Il set è molto bello ed è una vera gioia costruirlo. Per nulla ripetitivo e/o noioso. Ci sono molte tecniche interessanti che danno spunti e idee per nuove realizzazioni (vedi la parte dei passaggi degni di nota). 2) Il gioco forza di questo set è l'alto numero di pezzi ed un costo inferiore alla media se paragonato a molti altri suoi Set fratelli. I Creator Expert sono da sempre i set che convengono di più come prezzo a singolo pezzo e questo set non è da meno (0,06 centesimi di Euro a pezzo). Se fosse un set Star Wars costerebbe quasi il doppio! Non solo contiene molti pezzi ma tante tipologie e colorazioni diverse tra loro e moltissimi pezzi davvero utili. Questo set si potrebbe smontare centinaia di volte e darebbe la possibilità di costruire altre decine di modulari diversi. 3) Tantissimi pezzi utili quindi, anche nel caso si decida di smontarlo e fare sorting (magari compro una seconda scatola?!?!). Difetti: 1) Avrebbero potuto pensare di poter "staccare" i due edifici invece sono attaccati tra loro con due archi 1x6 nel piccolo vicolo. Secondo me questa è un pochino una limitazione. In fondo questo concetto lo avevano già introdotto con il Pet Shop. Due edifici distinti che potevi separare e attaccare agli altri come volevi. Anzi fossi stato nei designer avrei messo in vendita pure dei set extra per espandere la piazza, ma a questo ovviamente ci penseranno già gli AFOL più interessati. 2) Il tetto centrale nero per il quale sono state usate due pale delle ruspe è sicuramente una idea davvero originale ma a me personalmente non convince molto. Avrei preferito un tetto spiovente con la combinazione di tile e/o sloppini 1x1. Sono solo questioni di gusti però. 3) Nonostante il set sia innegabilmente molto bello e curato fin nei minimi dettagli, rimango un pochino deluso dal fatto che mi aspettavo una cosa molto diversa. Cerco di spiegarmi meglio: questo è un modulare che festeggia la felicità dei tanti AFOL che per 10 anni hanno collezionato e costruito la linea dei modulari con grande gioia. Mi aspettavo qualcosa di più sconvolgente, qualcosa di tipo "SBAM!", che fosse da apripista verso una nuova generazione di modulari. Per me il modulare che mi ha più colpito come "cambiamento" e armonia di colori rimane il Ristorante Parigino. Come modificare il Set: Il set essendo composto da due edifici separati e collegati tra loro solamente da due archetti del piccolo vicolo, si presta bene ad essere scorporato in due blocchi. Lo scorporamento dei due edifici permette numerosi vantaggi. Si può estendere la piazza di altri 16 stud (con un'altra mezza-base) il che la rende più "ariosa" e dove si può giocare aggiungendo ad esempio delle aiuole oppure delle panchine (che paradossalmente mancano nella piazza) con un piccolo alberello (sul retro). In questo modo la piazza prende più vita e non risulta essere troppo chiusa o "soffocata" tra gli edifici. L'edificio di sinistra infatti è scostato di soli 4 stud rispetto a quello di destra. Altro vantaggio è quello di tornare ad avere la dimensione standard per i diorami cittadini. A meno che si scelga di esporre il set su una mensola, se questo set viene invece inserito all'interno di un diorama cittadino bisognerà poi prevedere di inserire un pezzo aggiuntivo da 16x32 per mantenere inalterate le proporzioni delle aree della città. Aggiungendo invece un ulteriore blocco da 16x32 alla fine avremo un modulare da 64x32, perfetto per essere inserito nei diorami. A tal proposto il forte consiglio che voglio dare a tutti è di costruire il set partendo fin dal primo passaggio con l'inversione delle due baseplate. Quindi la base 16x32 starà a sinistra mentre quella 32x32 starà a destra. Questa banale modifica ci permetterà di non alterare la costruzione del modulare, ma qualora si decidesse di "staccarlo" come ho spiegato prima, si potrà modificare con grande rapidità senza sconvolgere la costruzione (e dover rifare tutta la pavimentazione!). Comunque questa modifica l'ho messa nella mia lista dei lavori che farò in futuro; appena lo farò posterò una immagine di cosa ho in mente! Alcune simpatiche curiosità: - I colori di questo modulare hanno ripreso parzialmente la colorazione del Green Grocer (per il sand green frontale), quello del Pet Shop (il sand blue dell'edificio di sinistra) e il Detective Office (per il dark orange/flesh dell'edificio di destra). Se riguardate tutti i modulari precedenti nessuno si somigliava perchè ognuno aveva una colorazione ben distinta e diversa da tutti gli altri della serie. - Ci sono in tutto il set molti richiami ai precedenti modulari, alcuni più evidenti altri meno, ad esempio: a) le tende bianco-gialle + il particolare con la tazza centrale che ricordano il cafè del primo modulare. b) le finestre dell'edificio di sinistra sono state realizzate allo stesso modo di quella dell'appartamento del modulare del Pet Shop e il colore sand blue delle pareti richiama proprio il Pet Shop. c) l'edificio centrale ricorda in parte il Green Grocer, se guardate il colore delle pareti (sand-green) e le pareti laterali grigie, il tetto nero e il cornicione in alto anch'esso nero. d) tantissimi richiami a Jamie Berard con le micro-realizzazioni nell'appartamento del secondo piano (come ad esempio i micro treni Emerald/Horizon Express, il micro Pet Shop...) - Apprezzo molto il fatto che l'appartamento del secondo piano sia completo di tutto. Un monolocale con un piccolo bagno, la cucina e un divano che si trasforma in letto! Unica cosa che mi chiedo... non c'è un tavolo libero quindi dove mangiano? E soprattutto una mamma (che forse abiterà da sola) che ha riempito il suo poco spazio che aveva a disposizione con un diorama LEGO ferroviario e altri evidenti set LEGO (come la miniatura della scatola del Cafè Corner e la Torre Eiffel). Forse sarà una mamma AFOL perchè il suo bimbo è ancora troppo piccolo per giocare con questi set! - Per poter osservare meglio il negozio di fiori si può rimuovere una parte di muro resa staccabile appositamente (passaggio 185). E' la prima volta che viene introdotto questo sistema per una maggiore giocabilità. - L'elemento più numeroso in tutto il set è un tile modified 1x2 LBG with jumper con ben 84 pezzi seguito a ruota dal brick tan 1x2 with two studs con 73 pezzi. - Tra i pezzi forniti ci sono due orologi su tile round 2x2. Il classico bianco più il nuovo modello marrone. I due orologi non avranno mai la stessa ora: con la lancetta impostata a mezzogiorno uno è in ritardo di 8 minuti rispetto all'altro! - La fontana della piazza che rappresenta un po' il centro del set è una delle ultime cose che vengono costruite nel set. - Questo è il primo modulare ad avere due lampioni bianchi. Tutti gli altri ne hanno solamente uno. In tutti i modulari il lampione è sempre bianco ed è sempre realizzato allo stesso modo. - Nella penultima pagina dove vengono mostrati per pubblicità gli ultimi 4 modulari prodotti, in fondo viene riportata la timeline dei modulari usciti dal 2007 ad oggi. Le miniature dei modulari inseriti sembrano avere pressochè la stessa altezza. Ad esempio il Pet Shop sembra alto esattamente come il Town Hall. Invece questo è un errore di grafica. - Spero sempre che lo facciano... ma i miei pensieri non sono ancora giunti a Billund. Ma che cosa vi chiederete? I vetrini per le finestre arrotondate come nel passaggio 30 a pag.193! Conclusioni: Il mio voto finale è di 87 su 100. Un voto molto alto dato dal fatto che il modulare è molto divertente da costruire, ci sono tantissime tecniche interessanti, un'enormità di pezzi nuovi e utili. L'edificio finale è un bel colpo d'occhio ma non è perfetto per me. Sarebbe stato ottimale se la piazza fosse un pochino più grande. Mentre che c'erano potevano farlo pagare ancora 15 euro in più, usare due basi 32x32 e mettere nella piazza due panchine, una aiuola e un alberello. Ci volevano ad esagerare 300 pezzi in più e secondo me sarebbe stato davvero perfetto! Spero che questa mia recensione un po' diversa dal solito vi sia piaciuta e in alcuni casi vi abbia fatto sorridere. Se deciderete di comprarlo e costruirlo, potrete passare anche voi diverse ore di puro divertimento! Ciao a tutti Sandro p.s. mi scuso per le foto allegate di scarsa qualità... sono fatte col cellulare in condizioni notturne, ma volevo darvi una idea di quanto scritto nell'articolo.
  2. 10 Mi Piace
    Ciao a tutti, vi presento il mio Duomo di Milano. Sognavo di costruirlo da diversi anni. Ci ho lavorato per tanto tempo in digitale, poi da gennaio ho deciso di costruirlo dal vero e questo è il risultato. Lo volevo piccolo e facilmente trasportabile. Ho scelto il colore tan perchè non ho mai visto il Duomo vero brillare di bianco o rosa come forse era in origine o come appare in alcune zone dopo lavori di restauro. Qualche dettaglio manca ancora, ma avevo voglia di mostrarlo a tutti voi. Le finestre a sesto acuto che vedete, sono semplici adesivi che mi sono stampato perchè non ho trovato soluzioni semplici in LEGO. Spero non vi dispiaccia. Grazie, Luca
  3. 9 Mi Piace
    Ciao a tutti amici, come state? Sono passati sei lunghi mesi, ed in tutto questo periodo mi sono dato da fare nella realizzazione di un nuovo filmato. Questo corto di poco più di 2 minuti, racconta come l'amicizia riesca a scavalcare qualsiasi ostacolo fisico e psichico. Mentre vi sto scrivendo vi comunico che sto già realizzando un nuovo corto, dove Merlino sarà la star del filmato?. Che altro aggiungere.. mi auguro che stiate tutti bene, e che possa farvi riflettere e divertire. buona giornata manuel
  4. 9 Mi Piace
    2017 LEGO mosaic: Benny @ Trevi fountain by Domenico Franco, su Flickr
  5. 9 Mi Piace
    Locomotiva "EMD GP-7" e il primo vagone "Promontory 5779"
  6. 8 Mi Piace
    Finalmente pronti per LECCO 2017...
  7. 8 Mi Piace
    Nel mio caso il set risponde a entrami i requisiti è il più "prezioso" sia in termini monetari che affettivi, perché è arrivato dopo una serie di fortunati eventi e ha suggellato delle amicizie che mi porterò dietro per sempre
  8. 8 Mi Piace
    Be', per me ovviamente è il mio castello giallo. Il mio primo set "grande" avuto quando ero piccolo. Purtroppo non ho più la scatola (ne ho un'altra, ma non conta).
  9. 7 Mi Piace
    Dopo mesi e mesi di "lavoro" che sono serviti ad organizzare l'esposizione di opere realizzate da tanti AFOL motivati da grande passione per i mattoncini LEGO, è arrivato il momento dei ringraziamenti per tutti coloro che hanno partecipato a Ludicomix Bricks & Kids 2017! Ho riflettuto più volte su quello che avrei voluto scrivere in questa “lettera di ringraziamenti”, ma ogni volta mi rendevo conto di essere troppo prolisso... avrei voluto ringraziare, una ad una, tutte le persone che, con il loro contributo (sia espositivo, sia di aiuto concreto nelle fasi organizzative) hanno fatto sì che questa edizione di Ludicomix Bricks & Kids (5a edizione di ItLUG Empoli) abbia avuto un successo e, in particolare, una qualità nelle opere esposte che ha superato le timorose aspettative di noi organizzatori, dubbiosi di riuscire a “bissare” un evento già ottimamente riuscito come quello dell'edizione 2016. I nostri dubbi sono svaniti nel momento in cui i vari espositori hanno iniziato a tirar fuori dalle scatole le loro creazioni mettendo sui tavoli tante belle opere e diorami, miglior espressione possibile della loro forte passione per questo “hobby”… Ringrazio di cuore (a nome di tutto il team organizzatore) ogni espositore, da quelli più "veterani" che hanno partecipato a tutte e 5 le edizioni di questo evento, a quelli che, per la prima volta, hanno macinato qualche centinaio di Km pur di far parte della "combriccola" toscana. Ci auguriamo che i “nuovi” espositori si siano trovati bene e che, in futuro, possano nuovamente onorarci della loro partecipazione La qualità, varietà, fantasia e realizzazione tecnica delle opere che avete esposto (molte delle quali inedite o fortemente rinnovate) è stata (consentitemi la "falsa modestia"), di alto livello... Oltre a queste opere, l'esposizione è stata caratterizzata: - dal grande e curatissimo diorama "vintage" dei fratelli Romagnani che, come di consueto, ha richiesto oltre 12 ore di preparazione e che rappresenta al meglio il periodo "storico" più importante del brand LEGO; - da un bel diorama “di coppia” Classic Space (altrettanto tema simbolico di casa LEGO) - dai diorami comunitari “Pirates” (al quale, mi sono aggregato per la prima volta) e “City” che, quest’anno, ha visto l’uso esclusivo di modulari MOC (salvo una Brick Bank “moccata”); - da una bellissima esposizione di treni MOC, a dir poco spettacolari! Pertanto, un grande "applauso virtuale" a TUTTI voi espositori: siete stati fantastici!!! (purtroppo, nella foto, non compaiono tutti gli espositori partecipanti) Ringrazio il Prof. D’Abbundo, dell’I.I.S. Ferraris-Brunelleschi di Empoli, ed i suoi alunni, freschi reduci dalla vittoria regionale nella competizione RoboCup, che hanno curato con grande dedizione la sezione “Mindstorms“ di LB&K2017. Altrettanti ringraziamenti vanno al team con cui ho condiviso gioie (e qualche dolore) dell'organizzazione di questo evento che, seppur non "immenso" come superficie espositiva, adotta una cura nei dettagli che rasenta il "maniacale" (anche se, forse, non sempre sono percepiti/apprezzati/compresi dagli stessi espositori): @Fabbbbbricks™, @Zio_Titanoke @igorleg0 che sono stati fondamentali per l’ottima riuscita di questo evento... Infine (ma non per questo meno importanti, anzi…) devo esprimere i miei ringraziamenti allo staff dell’Associazione culturale Ludicomix con i quali, da oramai 3 anni, abbiamo instaurato un riuscitissimo sodalizio di fusione dei nostri due eventi, “Mattoncini a Palazzo” e “Ludicomix”, facendone nascere un di più ampio spettro ludico: “Ludicomix Bricks & Kids”. E’ grazie a loro che il nostro team “ItLUG”, può concentrarsi al 100% sull’aspetto culturale dell’esposizione, mettendoci a disposizione tutta la logistica necessaria a realizzare un evento di qualità, a beneficio del pubblico e, soprattutto, degli espositori che possono vivere al meglio l’evento. Ringrazio quindi, a nome di tutti gli espositori, il trio “Ludicomix” Tommaso (presidente), Francesco e Gabriele. Un ringraziamento speciale lo dedico anche a Mirella (responsabile ufficio stampa Ludicomix), Irene, Livio, Ilaria e Alessandro che, a vario titolo, si occupano di altri aspetti della complessa e variegata manifestazione e con i quali è stato un piacere collaborare per la realizzazione di questa edizione! Un paio di album fotografici: https://www.flickr.com/photos/itlug/albums/72157679893899683 https://www.flickr.com/photos/toscanabricks/albums/72157680926069531 GRAZIE ANCORA A TUTTI VOI!!!
  10. 6 Mi Piace
    Buonasera, sì, non posto spessissimo qui, lo so, ma oggi sono rimasto totalmente esterrefatto nel leggere la strumentalizzazione che LEGO sta avendo per alcuni soggetti. Un gruppo FB tale "legolisti anonimi" sembra vivere esclusivamente per la conta dei like e degli iscritti. Oggi addirittura è apparso questo post nella mia bacheca (vedi allegato). Addirittura siamo arrivati al "banniamo 50 persone a caso" se quel post, in cui si spiega meramente come farvi apparire sempre gli aggiornamenti di quel particolare gruppo, non si trova costantemente in alto tramite commenti (secondo il meccanismo di Facebook con i like e i commenti si riporta un post tra i primi del gruppo). LEGO per alcune persone sta diventando un po' esagerato. Capisco la moda (per chi non mi conosce... ecco non ho avuto la Dark Age, gioco con LEGO ininterrottamente da 34 anni) capisco la mania, capisco cavalcare l'onda... ma diamine, così stiamo un po' perdendo di vista tutto. A me piacciono i gruppi tematici LEGO su Facebook (inserire facile ironia da parte di @GianCann qui) ma finché c'è un rispetto umano tra gli iscritti. Facebook è una piattaforma comunicativa di indubbia utilità, ma come ogni mezzo può essere usato bene e può essere usato male! Ero iscritto in quel gruppo da tempo, ma grazie a questo atteggiamento oggi hanno perso un buon contribuente. Peggio per loro, non per me. Buon proseguimento. Jody
  11. 5 Mi Piace
    Ciao a tutti, stiamo organizzando la primissima edizione di un evento itLUG nel Sud Italia e vorremmo sapere se c’è l’interesse da parte di qualcuno a voler esporre le proprie creazioni in Calabria. L’evento dovrebbe tenersi dall’8 al 10 settembre 2017, presso l’Istituto Comprensivo “Paolo Borsellino” di Santa Maria del Cedro, cittadina situata sul mare, lungo le coste della Riviera dei Cedri, in provincia di Cosenza. La sede dell’evento è provvista di un’ampia area illuminata naturalmente dall’alto e da illuminazione artificiale per le ore serali. Il team organizzativo, dispone di elettricista, a disposizione di eventuali richieste degli espositori. All’interno della location sono previste aree food con sconti per espositori gli espositori. La sede dell’evento è provvista di servizi igienici, direttamente adiacenti alle aree espositive e ampia area parcheggi. Programma Venerdì 8: arrivo in mattinata direttamente sul luogo dell’esposizione, dove è possibile arrivare direttamente con i propri mezzi in prossimità dell’entrata principale e dove gli espositori verranno accolti, oltre che dal team organizzativo da un rappresentanza del Gruppo Scout locale, per facilitare le operazioni di carico/scarico e allestimento per l’esposizione. Cena e dopocena dedicato alla socializzazione fra membri itLUG, espositori e organizzatori. Sabato 9: Inaugurazione e Apertura al pubblico dalle ore 10,00 alle ore 19,00. Cena in Ristorante convenzionato. Domenica 10: Apertura la pubblico dalle ore 10,00 alle ore 19,00. Dalle ore 19,00 smontaggio installazioni. Cena in Ristorante convenzionato. Lunedì 11: Ripartenza Alloggi E’ con enorme piacere che comunichiamo la disponibilità, da parte di una struttura alberghiera (4 stelle!!!), Senior Partner dell’evento, di ospitare GRATUITAMENTE, un numero compreso fra i 15 e i 20 espositori, con un offerta che prevede PERNOTTAMENTO, COLAZIONE E CENA per venerdì 8, sabato 9 e domenica 10!!! Il tutto in un periodo che da noi è classificato come ALTA STAGIONE, dunque ricco di eventi collaterali, (che si svolgono principalmente nelle ore serali e che dunque non inficiano le ore di esposizione dell'evento) e che favoriranno sicuramente una maggior presenza di visitatori. Uno su tutti il Peperoncino Festival. Ma io direi anche il mare, le innumerevoli risorse gastronomiche, la possibilità di vedere le bellezze paesaggistiche/storico/culturali, etc… In pratica una vacanza quasi pagata!!! Ma bisogna essere veloci, 20 posti non sono tanti! Ovviamente, tutto questo, dietro autorizzazione e supervisione del CD itLUG, che valuterà la fattibilità e il relativo supporto all’evento, soprattutto in base ad un numero sufficiente di espositori. Noi ci crediamo e incrociamo le dita!!! Se siete interessati o volete ulteriori informazioni, chiedete pure o contattatemi in privato. Cell. 329.3570788 (anche WhatsApp) Il 30 Aprile salirò a Latina per RomaBrick. Potrebbe essere l'occasione per conoscere qualcuno di voi. http://brickset.com/profile/MastroMarco
  12. 5 Mi Piace
    Oggi ho notato che nel video fatto da Jamie per i 10anni dei Set LEGO EXPERT compare un mio Modulare MOC (uno dei pochi modulari che ho creato in LDD e a cui ho dato vita). Beh, sono piccole soddisfazioni... https://youtu.be/J06H6AC6OtE?t=4m45s L'immagine riprende il Diorama comunitario di ItLUG a LECCO 2011, si vedono anche modulari di Metz (ex socio) e @ErKanc.
  13. 5 Mi Piace
    Per chi fa diorami molti ampi e comunitari, le mostre sono l'unica occasione per mettere fuori il materiale e amalgamarlo con quello degli altri componenti il team: è quindi l'unica occasione di gioco comunitaria per noi fan dei Pirati e ogni volta ci divertiamo durante le fasi dell'allestimento. Solo per questo andrebbe ringraziato chi si sbatte per mettere in piedi una mostra stavolta per casini tra casa e lavoro io non sono riuscito a fare praticamente niente ma ci hanno pensato @Slayer e @@danielebocini a rinfrescare il diorama rispetto a quello visto a Lucca: e stavolta avevamo anche la zona schiavista con la piantagione di cotone. Oramai il sodalizio con i miei amici pirati è ben rodato e quindi non c'è stato nessun imprevisto nell'allestimento se non che quando @GianCann ha tirato fuori l'isola ci siamo un pò ammutoliti: in poco tempo il boss ha sfoderato un'isoletta fantastica che ha raccolto complimenti da tutti. Ecco che punti sull'orgoglio adesso puntiamo a Lucca con idee per modifiche importanti. Poi il contorno che rende sempre piacevoli queste uscite: -le risate e gli sfottò (non saremmo toscani altrimenti) -restare allibiti davanti ai veri maestri (e a Empoli ne ho viste diverse cose impressionanti) -parlare con alcuni vecchi e nuovi amici che si sciroppano km per esserci -i dettagli (minifig, scatola e brick vere chicche, la bottiglia d'acqua personalizzata sta già sulla mensola delle memorabilia) insomma "averne di queste occasioni" grazie a tutti marco
  14. 5 Mi Piace
  15. 5 Mi Piace
    Bel topic! Mi sento di selezionare non il set, ma i set che per un motivo o per un altro hanno segnato dei periodi nella mia storia di appassionato LEGO e quindi per me preziosi. Era la mattina del Natale 198x (potrebbe essere l'82, ma non lo ricordo...) e sotto l'albero trovai la bella scatola del 7720. Fu una fantastica sorpresa e, allo stesso tempo, anche un po' una delusione dato che i miei genitori, per farmici giocare subito, pensarono bene di farmelo trovare già montato... Sigh! Era il 2001 ed ero ufficialmente in Dark Age da diversi anni però il pallino per i LEGO era sempre acceso così una mattina, in seguito ad un particolare evento lavorativo, entrai dentro l'Esselunga locale per uscirne tutto felice con una copia del 4709, il primo castello di Harry Potter. Nel 2010 (o forse il 2011) l'occasione di comprare un regalo di compleanno al figlio di mia cugina si trasformò nella mia ufficiale uscita dalla Dark Age. Fu una scelta difficile tra l'Imperial Flaghsip e il 10185 ovvero quello che poi sarebbe diventato il mio primo modulare: Infine nel 2014 la mia prima trasferta all'estero, la mia prima volta a Billund e la mia prima partecipazione a Skaerbaek (l'ultima gestita da TLG) con l'occasione, come già detto da altri, di creare e consolidare nuove amicizie che tutt'oggi animano in qualche modo le mie giornate ed è quindi per questo che anche questo set rientra tra quelli più preziosi nella mia collezione. Questo è anche effettivamente prezioso dal punto di vista economico, ma tanto non uscirà mai da casa mia quindi è del tutto irrilevante!
  16. 5 Mi Piace
    L'armatore navale danese DFDS, per celebrare i 150 anni della compagnia, ha pensato bene di realizzare un "modellino" di una delle loro navi utilizzando 1.000.000 di brick, guadagnando anche il GWR per la nave più grande mai realizzata con i mattoncini In questo articolo trovate la descrizione del progetto ed il time-lapse della costruzione, avvenuta direttamente sul pianale di un camion https://www.dfdsseaways.co.uk/our-record-breaking-lego-ship
  17. 5 Mi Piace
    "Girovagando" sulla Rete, mi sono imbattuto in un paio di BrickHeadz realizzate niente di meno che da @Priovit 70 Il robot mi piace molto perché è una variante della classica BrickHeadz con la "testona" fissa. Complimenti Luigi!!!
  18. 5 Mi Piace
    Questo è uno dei set a cui sono più affezionato. Mi è stato regalato quando ero piccolo, ed è stato il primo set che ho ricostruito quando sono uscito dalla dark age.
  19. 4 Mi Piace
    Meravigliosa stazione, sicuramente apprezzatissima dagli amanti "city" e "train", ricostruzione magistrale !!
  20. 4 Mi Piace
    Non ho capito se qui vanno postati solo video, in ogni caso volevo postare questa MOC che sicuramente fara' felice @Priovit 70 Benny's Postal Service by justin_m_winn, on Flickr
  21. 4 Mi Piace
    Rieccomi, oggi inizio a rivelare qualche dettaglio del diorama a cui sto lavorando per Lecco 2017 Ho finalmente completato una delle tante baseplate ed ho fatto un paio di foto. Trattasi dell'hangar per la manutenzione situato all'interno di un aeroporto militare tedesco. Lascio spazio alle foto. Qui è presente anche il portellone di chiuisura in versione semi aperta Qui invece dettaglio dell'interno (scenografia ancora da implementare) senza il portellone
  22. 4 Mi Piace
    Faccio il coro a @MarcoMe ringraziando lui e @@danielebocini come sempre per la magnifica e ormai rodatissima organizzazione che ci permette di assemblare il diorama comunitario in poco tempo. Ringrazio tantissimo come sempre tutta l'organizzazione per il mazzo che si fanno ogni volta per permetterci di esporre diorami e moc la cui qualità è salita di anno in anno (questo è il mio terzo Ludicomix, ed il diorama pirati è iniziato proprio qui con 3 set vintage, 3 basi e qualche minifig). Ringrazio tutti gli afol intervenuti e soprattutto @GianCann il quale quest'anno ci ha onorato della sua bellissima isola del tesoro. Faremo del nostro meglio per portare materiale di tale livello a Lucca il prossimo Novembre Dario
  23. 4 Mi Piace
  24. 4 Mi Piace
    Mah, non sono registrato a facebook e quindi riesco a seguire (quando mi ricordo) solo qualche pagina pubblica... Ogni volta che partecipo a qualche evento mi piacerebbe vedere anche le foto che sono state fatte ma ho notato che tutti i gruppi dedicati ai LEGO sono riservati agli iscritti e stavo facendo un pensierino, ma dopo vicende come questa dove si arriva al punto di minacciare di ban gente a caso ho confermato il mio disinteresse più totale ad iscrivermi ad una comunità tossica quale è facebook (e so per certo che non è un problema solo dei gruppi LEGO). Come ha già detto _Brickarolo_, anche io preferisco usare il forum per scambiarci idee ed opinioni
  25. 4 Mi Piace
    Se lo avessi ancora risponderei con questo: Ma siccome sono rimasti solo una parte dei pezzi e in condizioni mooolto usurate, rispondo con questo: Il mio regalo di Natale del 1975 che ho ancora tra i set che conservo.
  26. 4 Mi Piace
    Nessun dubbio. Me lo regalò mia madre perché ne aveva vista la recensione su una TV Francese, io stavo male da diversi giorni e non potevo andare a scuola... e volle farmi una sorpresa. Il tipo della televisione disse che ci aveva messo 6 ore per montarlo (ed era un adulto) quindi io fui fiero perché iniziai nel pomeriggio (all'epoca andavo a letto presto, avevo 10 anni) e finii la mattina dopo. E mi addormentai pensando "domani lo finisco e ci posso finalmente giocare". Questo sta a casa dei miei genitori in provincia, smontato e in una scatola. Nel frattempo me ne sono comprati altri 6 per me...
  27. 4 Mi Piace
    Da alcuni mesi, ho deciso di essere meno presente sui gruppi Facebook dedicati al mondo dei LEGO. Da diversi gruppi mi sono proprio cancellato... da altri sono stato "bannato" solo perché non gradivo essere *obbligatoriamente* iscritto ad un altro gruppo, per seguire quello di mio effettivo interesse... Sarà forse solo una mia impressione, ma ho notato un decadimento generale per quanto riguarda la community Facebook connessa alla nostra passione (sia nei contenuti, sia nei comportamenti/rapporti tra persone). Fatto salve, le (rare) eccezioni, ovviamente... Tra l'altro, molti gruppi sono diventati solo il mezzo per carpire la migliore occasione d'acquisto, per poi rivenderla il giorno dopo ad acerbi ed ancora inesperti AFOL. Non sono mail stato iscritto al gruppo segnalato da @Shintaku ma ricordo che, bene o male, sono stati molti i gruppi che hanno avuto il loro "momento di pazzia" dovuto a spasmi di "potere supremo" dei rispettivi admin. Del resto, la facilità con la quale ci si può iscrivere ad un gruppo Facebook (per non parlare della facilità con la quale lo si può creare...) e l'altrettanta facilità con cui si scrive in generale su Facebook, lasciano molto spazio alla nascita di polemiche o a fenomeni di gare tra chi ha più iscritti (il giochino del celopiùlungo). Insomma, nulla di nuovo sotto il sole...
  28. 3 Mi Piace
    Salve gente!!! Continuiamo con gli aggiornamenti per la manifestazione di settembre: L'evento si arricchisce di una gradita presenza femminile, ma non solo...assume anche un sapore internazionale!!! Vi do un indizio: è di origine canadese e una sua MOC ha vinto l'anno scorso i premi "Best Art" e "Best in Show" al BrickCan di Vancouver. Se siete curiosi, date un'occhiata alla sua pagina Flickr, perché ad esporre...sarà LEI: https://www.flickr.com/photos/melan-e/ A presto, con altre GROSSE news... Incrociamo le dita!!!
  29. 3 Mi Piace
    Grazie mille per gli apprezzamenti! A breve pubblicherò un articolo spiegando sinteticamente il workflow e la tecnica che utilizzo per generare un mosaico
  30. 3 Mi Piace
    Ciao a tutti! Mi chiamo Marco, ho quasi 28 anni e vi scrivo da Bassano del Grappa.. Non ho molto da dire di me..da piccolo sono stato cresciuto dai miei assieme a mio fratello Andrea in mezzo ai LEGO e ogni scusa era buona per farci regalare qualcosa. Ora dopo parecchi anni ho voluto avvicinarmi nuovamente a questo mondo e dopo un po di tempo a iscrivermi a questo forum. Conosco gia qualche utente che ne fa parte..spero di aver la possibilita di conoscerne altri e di condividere assieme a tutti voi questa passione!! Un saluto a tutti. Marco
  31. 3 Mi Piace
    Eccoci a Ludicomix 2017 con il solito team ben collaudato con @Slayer @@danielebocini e specialguest @GianCann che ha portato un'isola davvero bella ad arricchire il diorama. qui la gallery https://www.flickr.com/gp/136885380@N04/3K7u0Q
  32. 3 Mi Piace
    Sicuramente lui: 6399. [emoji172] L'ho sognato da piccolo e mi ha fatto uscire dalla dark age molti anni più tardi. Custodito come un cimelio con la scatola le istruzioni e tutti i pezzi originali (anche se questa foto l'ho presa da internet che sto tornando da Berlino) "Old yellow Brick..." [Arctic Monkeys] fb.com/LaBrickeria
  33. 3 Mi Piace
    Ha ragione il Giancann, non e' facile rispondere,almeno per me,avete presente quella sensazione(ultimamente succede meno spesso) quando vedete i LEGO nuovi e vorreste prendere tutto? Ame ultimamente succede quando vedo le bancarelle di vintage, amo i set anni 80, le case fatte a meta' e mi viene difficilissimo dire quale e' il piu' prezioso, perche ogni pezzo della mia collezione e' un pezzo del mio cuore. Se per forza e sotto tortura devo dirne uno, e' la locomotiva blu dei 12v l'ho sempre sognata da bambino, me la immaginavo sfrecciare in un labirinto di rotaie con scambi e semafori automatizzati. Per capirci: http://brickset.com/sets/7760-1/Diesel-Shunter-Locomotive Come mai sono cosi' attaccato agli anni 80? Semplice,i miei genitori non potendomi prendere tutto sono rimasto con la voglia, ed ora ... li ho quasi tutti, doppi, montati e non..
  34. 2 Mi Piace
    Segnalo la pagina di questo costruttore, MOC tema Ferrari PAZZESCA!!!! https://www.flickr.com/photos/rjl458/ Anteprima per ingolosirvi
  35. 2 Mi Piace
    Ah già... giusto. Ecco la vista dall'alto! LittleLords PS: ci sono due intrusi che si sono messi a litigare sulla sezione russa...
  36. 2 Mi Piace
    In realtà, se non capisco male, questo si può tenere anche verticalmente, no? Quindi potrebbe essere possibile sfruttare posti diversi dai soliti per esporlo (e questo per me è decisamente un set che va esposto!) L'area di base su cui appoggiarlo è poca e volendo si può mettere "per terra"!
  37. 2 Mi Piace
    Salve a tutti.... sono Orlando, 40 anni, da Caserta. Appassionato LEGO fin da bambino (montavo di tutto.... iniziai coi Fabuland... per poi passare dai classic space ai castle... dai city ai pirati.... etc....), mi sono riaffacciato a questo mondo 7-8 anni fa, quando mia figlia Alessia ha iniziato ad avvicinarsi ai mattoncini, sulle orme paterne. Dopo qualche Duplo (non fucilatemi), ho iniziato a prenderle qualche set di mattoncini sfusi, per poi passare alle Friends.... fin quando vide online un Cafè Corner versione Friends.... e decise di passare ai modulari (per mia somma gioia). Pian piano siamo riusciti a recuperare tutti i modulari ufficiali LEGO, ora ci divertiamo a costruirne altri per arricchire la nostra città. Di solito io cerco i pezzi e lei monta.... ma ogni tanto approfitto della sua assenza per montare qualcosa anch'io (poi smonto e rimetto tutto come prima così non se ne accorge... ma non diteglielo!). Fino a poco fa trovavo rifugio in qualche Creator Expert e nei set Ideas.... ma recentemente ha iniziato a pretendere di montare anche quelli Il mio sogno legoso nel cassetto è quello di costruire la Reggia di Caserta (il simbolo della mia città) coi mattoncini.... ma prima devo vincere al Superenalotto.... o decidermi a vendere la mia intera collezione Prima o poi impazzirò e mi deciderò a farla.... chi lo sa Conosco già personalmente qualcuno di voi, altri li ho sentiti solo tramite Facebook.... ma spero di rimediare presto. Un saluto a tutti .... e buone costruzioni
  38. 2 Mi Piace
    E' il momento di dare il benvenuto ad ulteriori nuovi soci! Venerdì 12 maggio, infatti, si è tenuta una nuova riunione del direttivo durante la quale sono state approvate le domande di iscrizione di ben 14 nuovi soci (salgono a 40 i nuovi soci iscritti a partire dal nuovo esercizio sociale). Pertanto, un caloroso benvenuto a: @dqaqcm04, @pivan, @Biste86, @Rokko, @Tornusciolo, @Gualtierico, @Paolino78 e a CALLY75, FRANCO, LittleLords, GiamPaolo, simocity, MAXIM, LudwigII (anche se quest'ultimi non posso taggarli dato che ancora non si sono creati il profilo sul forum). Se già non lo avete fatto, vi invito a presentarvi nell'apposita sezione del forum. Successivamente, fate un giro nella sezione 'Associazione' (in modo da aggiornarvi sulle attività sociali) e, soprattutto, accedete/abilitatevi sulla piattaforma libro soci on-line in modo da poter esser subito pronti quando sarà necessario utilizzare le procedure previste tramite tale sistema. P.S. riceverete comunque anche una email di benvenuto
  39. 2 Mi Piace
    Bellissimo uno dei video a seguire, girato con una camera a 360°.. !!
  40. 2 Mi Piace
    Il montaggio video è scadente e a tratti disturba un pò la vista, ma il risultato finale è davvero moooolto apprezzabile, pertanto ho pensato di condividere il video nonostante non sia piacevolissimo da visionare. Nel link della descrizione su YT c'è anche un link diretto ad ebay per poter acquistare le istruzioni.
  41. 2 Mi Piace
    MOD Star Wars U-Wing UT-60D Questa astronave è apparsa per la prima volta nell'ultimo film del 2016 dell'universo di Guerre Stellari "Rogue One", il primo film Spin-Off della saga. Astronave che assomiglia come caratteristiche e dimensioni della serie degli starfighter X-Wing, Y-Wing, A-Wing... U-Wing oltre ad essere un caccia ed essere equipaggiato con Hyperdrive per i salti a velocità luce ha anche la caratteristica di avere un vano di carico per il trasporto truppe. Le lunghe ali in modalità volo solo aperte, mentre in modalità attacco sono chiuse come da figura. La LEGO ha prodotto per il nuovo film una serie di set tra cui il famoso U-Wing che è forse la protagonista della rassegna insieme al caccia di Krennic. Non fa parte della serie UCS, ma in linea di massima ha delle buone dimensioni ed è ben realizzata sebbene ha un difetto evidente già alla prima vista. Le proporzioni sono sbagliate. Mi riferisco in particolar modo alle ali, che sono evidentemente troppo corte rispetto alla versione originale. Visto che mi interessava avere una versione il più possibile vicina all'originale mi sono cimentato a modificarla e fare quindi una versione modding del set 75155. Ho scaricato dalla rete varie immagini di U-Wing e ho usato photoshop per stabilire le dimensioni e proporzioni come dimostrato nella prima figura in basso. La lunghezza del corpo della nave è di 26 studs (prima dell'inizio dei reattori) che deve coincidere con altri 26 studs delle ali. Con un po' di prove ho quindi stabilito che le ali della versione LEGO sono di 8 studs in meno rispetto alle sue giuste proporzioni! Capite bene che un divario così è abbastanza evidente e sinceramente non capisco perchè i designer non hanno rispettato tali proporzioni. Il numero di pezzi in più tra l'altro era irrisorio per raggiungere il giusto risultato. In teoria il corpo della nave con l'abitacolo doveva anche essere un pochino pià larga ma su questo soprassediamo. Visto che dovevo modificarlo ho migliorato diversi aspetti dell'astronave senza sconvolgerla però più di tanto: - ali più lunghe di 8 studs - cockpit modificato per renderlo più simile all'originale, modificato anche il sistema di apertura - parte finale della nave vicino all'aggancio dei reattori - vano di carico truppe arrotondato - motori leggermente modificati (con aggiunta di parte nere) - luce dei reattori blu (come si vede realmente nel film) anzichè arancioni - varie modifiche minori a livello estetico Anche se presenta ancora molte lacune rispetto alla versione originale, il risultato finale è decisamente migliorato. Spero che questa versione possa essere utile agli appassionati SW. Se qualcuno vuole cimentarsi in questa modifica allego il mio file LDD con le modifiche. Ciao a tutti! Sandro p.s. le prime 3 foto (dopo l'immagine delle proporzioni) si riferiscono alla versione originale LEGO, le successive sono invece la mia versione MOD. MOD_sdrnet_UWing_LDD.zip
  42. 2 Mi Piace
    Vorrei ringraziare tutto lo staff organizzativo per la perfetta riuscita della manifestazione, ho visto moltissime opere ke fanno veramente una bella figura anche in un museo !!! grazie a tutti ci vediamo alla prossima
  43. 2 Mi Piace
    Ho fatto caso solamente adesso al numero di pezzi: 1969! (Capitan ovvio ON: un anno non proprio casuale!) Apprezzo molto il fatto che abbiano dedicato attenzione allo schema di funzionamento generale (3 stadi, modulo di comando/servizio, lander e relativa manovra di aggancio).
  44. 2 Mi Piace
    Vorrei ringraziare tutti per l'ottimo evento organizzato. Questo è stato il mio primo evento "estero" e devo dire che l'accoglienza da parte del team toscano è stata fantastica. Un grazie particolare agli organizzatori e a chi si è sbattuto per organizzare il tutto. Ho avuto modo di rafforzare la conoscenza di alcuni soci tra cui @GianCann, @Fabbbbbricks™, @Zio_Titanok e @apollo e ho avuto modo di vedere alcune opere davvero di ottimo livello. Grazie a tutti. Ci vediamo al prossimo evento
  45. 2 Mi Piace
    Video recensione di Sariel con comparativa con lo SBrick.
  46. 2 Mi Piace
    Personalmente ho sempre preferito Brickowl a Bricklink, secondo me bricklink conviene se devi procurarti una marea di pezzi della stessa referenza. Per quanto riguarda i miei progetti Brickowl conviene perchè la ricerca dei pezzi è molto più semplice, gli stores hanno più varietà di pezzi e quindi è più facile trovare quasi tutti i pezzi per una moc ( sempre se i pezzi non sono molti ovvio ) e le spese di spedizione sono immediate e vengono aggiornate subito nel carrello, così vedo subito se è il caso di eliminare quel pezzo che può aspettare risparmiando un bel pò sulle s.s. ( considerando che la mia disponibilità economica è moooolto bassa alla fine ha il suo peso ) Ripeto che parlo solo per me e riguardo le mie necessità, ovvio che per altri sarà diverso, ma io mi sono sempre trovato benissimo con Brickowl anche se i pezzi onestamente mi sembra abbiano costi leggermente superiori a BL, però moltissimi stores non mettono in conto spese aggiuntive per pagamenti con Paypal e quindi recupero su quello.
  47. 2 Mi Piace
    Credo abbia lo stesso fuso orario delle altre città italiane Scusa non ho resistito
  48. 2 Mi Piace
    Dopo giorni di "passione" dietro le fasi di predisposizione del cantiere di Ludicomix, siamo quasi pronti per il setup dell'esposizione... Ecco come si presenta alle 7.30 il padiglione "Bricks": Ancora qualche aggiustamento e poi possiamo iniziare a costruire!!!
  49. 2 Mi Piace
    Io manco con Gesù bambino lo vedo
  50. 2 Mi Piace
    Dico sono una parola, Forestman!!! http://brickset.com/sets/6066-1/Camouflaged-Outpost
This leaderboard is set to Roma/GMT+02:00