Vai al contenuto
The APhOL

MOC dal Web - Agosto 2017

Recommended Posts

Molto carine ma peccato che non c'è un set ufficiale della seconda (anche se qualche moc la si troverà di sicuro) ci starebbero molto bene esposte vicino alle loro compagne più grandi⛵️

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
il ‎08‎/‎08‎/‎2017 alle 09:58, LegoAmaryl ha scritto:

Complimenti! Solo non capisco perché si parli di carretti... nella MOC vedo solo cavalli... xD

in realtà un carretto c'è :) 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molto bella!

Mi ricorda i chiodini Coloredo della Quercetti, ma quelli avevavo una buona base traforata dove fissarli...

il pericolo manine dei bambini... tocca tocca... spacca spacca...

ora forse bestemmio, Attak certamente no, ma la colla di pesce è naturale e reversibile... a mali estremi...

Spoiler

 

Quercetti Coloredo 2125.JPG

Quercetti Coloredo 2125 02.JPG

Quercetti Coloredo 2125 03.JPG

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

  • Contenuto similare

    • Di gabrisermig
      Ciao a tutti, se avete visto RogueOne probabilmente vi ricordate dello U-Wing, per me è stato amore a prima vista, quindi ho recuperato il set dopo Natale ma sono rimasto deluso per via delle proporzioni sbagliate: mi sono messo al lavoro e questo è il risultato.
      N.B. la moc non fa riferimento a quello principale che si vede nel film ma su uno che si vede per massimo un minuto nella battaglia di Scarif.
       







    • Di kriminal
      Oggi è andata così, mi son svegliato con l'idea di fare un chopper e questo è quel che ne è uscito.
      Mi sono ispirato googolando, ho trovato delle belle moto ed ho creato la mia, scopiazzando ma non troppo.
       
       
    • Di kriminal
      Eccomi a presentare la mia prima MOC post-Lecco
      Era da tempo che pensavo e desideravo realizzare una "hot-rod" in scala minifig, lavoro a me sconosciuto in quanto a parte i mezzi militari costruiti negli anni precedenti, non ho praticamente mai realizzato nessun tipo di veicolo. Quindi oggi mi ci son messo sotto alla grande, complici svariati fattori favorevoli quali giornata di riposo e famiglia in vacanza al mare.
      Nelle 7 ore di questo pomeriggio, tra vari smontae rimonta, sono giunto alla mia prima versione definitiva (quella nelle foto è praticamente la settima versione realizzata oggi, mi son detto basta e la tengo così). Per essere la mia prima volta credo non sia male, si può fare sicuramente di meglio, ma per oggi mi accontento anche perchè ho davvero passato l'intera giornata per realizzarla, oltretutto ho dovuto "accontentarmi" dei soli pezzi che avevo già in casa, mi piacerebbe sostituire alcuni componenti con altri cromati!!!!
      La parte che mi ha dato più grattacapi è stato il tettuccio, inizialmente avevo optato per tutt'altra cosa, interamente sand green, con angolazioni un pò complicate che mi sembravano poter essere d'effetto e armoniche, l'ho ricostruito almeno cinque volte, alchè stufo di continui fallimenti e complicazioni varie, ho realizzato un hard-top rimovibile in 3 minuti.A volte le cose semplici sono davvero le migliori!!!
      Per il motore avevo provato a realizzare un V8 ma risultava assolutamente sproporzionato, ho tentato con un V6, ma a colpo d'occhio era ugualmente orribile, pertanto sono sceso a 4 cilindri, stona abbastanza viste le reali cilindrate delle hot rod, ma perlomento visivamente è equilibrato.
      Battezzata Grasshopper, non si ispira a nessun veicolo esistente, diciamo che alla lontana richiama la Ford degli anni '30, vma ripeto che è un'auto di fantasia.
       
       
       
      Senza tettuccio
       
       
       
      Vista frontale
       
       
       
       
      Fiancata
       
       
       
      Retro
       
       
       
      Questo è il telaio a cui vi è attaccato il sistema di scarico, quello che è l'interno dell'abitacolo ed i semiassi
       
       
       
      Varie parti meccaniche
       
       
       
      Tutte le parti dell'auto
       
       
      Realizzazione del cerchione posteriore
       
       
       
      E ora un saluto dal mio meccanico di fiducia!
       
       
      Vi ho mostrato un pò di tecniche che ho utilizzato, nulla di eccezionale, ma qualche incastro particolare l'ho realizzato, non diffondete i miei segreti
      Vorrei interpellare il maestro delle hot rod @Norton74 per chiedergli un parere, se fosse così gentile da voler omaggiare qualche suggerimento su cosa migliorare, sarebbe formidabile, ovviamente estendo l'invito a tutti, ogni critica e suggerimento non possono che aiutarmi a migliorare.
      Grazie a tutti.
       
    • Di kriminal
      Vi sottopongo questa fragilissima ma fantastica tecnica per realizzare muri.
      Non so se sia trasportabile una cosa del genere, ma l'effetto è sconcertante!
       
       
    • Di Laz
      Non è una gran sorpresa perché l'ho portata a Paredes de Coura, ma finalmente sono riuscito a fare qualche foto passabile (non belle, non sono capace) alla mia ultima MOC... un work-in-progress che mi porterò avanti ancora a lungo!
       
      Si tratta della casa di Ole Kirk Kristiansen a Billund... ed è il motivo per cui nell'ultimo anno ho comprato tutto il dark orange e l'orange che potevo, come alcuni di voi avevano abilmente notato!
       
      Quando l'ho visitata un anno fa mi sono innamorato dell'edificio e di quello che rappresenta e ho subito cominciato a pensare come realizzarla. E non solo l'edificio, tutto l'isolato! Il prossimo passo sarà la System House (l'edificio grigio di fianco, poi vedremo!). Nella mia mente sarebbe dovuta risultare un po' più piccola... leggermente più grande del set ufficiale, ma poi costruendo, una cosa tira l'altra ed è finita con l'essere il doppio del set.
       
      In realtà non sono soddisfatto di alcuni particolari (uno su tutti... il tetto. Avevo in mente una cosa molto più elaborata, ma alla fine già così è fragile, con la mia idea si sarebbe rotto completamente anche solo a guardarlo. Penserò a qualcos'altro in futuro), ma essendo work-in-progress continuerò a cambiarla anche in futuro senza problemi.
       
      Ole Kirk's House 2
      by Francesco Spreafico, su Flickr
       
      Tutto l'album lo trovate qui:
×