Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Past hour
  2. Provengono da cache del sito LEGO o cose simili che fanno eccezione? In quel caso sì, se proprio provi questa impaziente atmosfera natalizia a maggio, nessuno te lo impedirà.
  3. In casi dubbi si segue la correttezza, non il favore verso qualcuno. Quindi rimuovere quelle immagini era l'unica cosa possibile e corretta da fare, l'altro giorno. Se tu ne pubblicassi invece altre dalla stessa fonte domani, ora che il caso è stato ben chiarito, sicuramente non verrebbero rimosse. Personalmente ritengo il postare questo genere di materiale (anche dai negozi) discutibile. Ma a differenza di altri, non sono qui a cercare di imporre il mio punto di vista al mondo, se LEGO dice che si può fare, ammettiamo sicuramente l'eccezione anche noi. Tra l'altro comprendo benissimo il motivo per cui fanno queste eccezioni e se fossi in loro cercherei di farne anche di più a prescindere dalle mie convinzioni personali, perché da AFOL posso permettermi di non usufruirne, ma da parte loro è corretto farle. In ogni caso non dovrebbe più essere un problema tuo, visto che hai detto che non frequenterai più rumor e novità! Buon per te, ci guadagni almeno in tempo risparmiato a scrivere papiri.
  4. Ogni volta entro in questo topic speranzoso di trovare ottime novità e ogni volta resto dell'opinione che "continuo a tenermi alla larga da Powered UP". Non mi piace, se non per il fatto che i motori con sensore di rotazione siano decisamente più utilizzabili di quelli di EV3 in quanto a ingombro. Questo sistema doveva già essere lanciato sul mercato vari anni fa e oggi non dovrebbe avere i problemi di connessione e stabilità di cui leggo. Oltre al fatto che tagliano fuori tutti i dispositivi di fascia media/medio-bassa che tutt'oggi vengono commercializzati con BLE 3.0 e non 3.1 (e sicuramente con 3 telefoni e 1 tablet comprati di recente non vado a cambiarli per il vezzo di essere in grado controllare un motore LEGO quando con gli Sbrick o EV3 lo faccio da anni). Poi trovo seccante dover passare un'app per gestire tutto, con SBrick era una scelta obbligata, con PU è un'imposizione. È un peccato, potevano e possono fare molto meglio.
  5. Bene. È una scelta pro-AFOL e mi compiaccio che TLG (così come per le foto fatte nei negozi) abbia questo indirizzo. Ed è quello che ho cercato di spiegarvi nei precedenti post, quando ho fatto il paragone con la foto pubblicata da @Pix. E questo mi sta più che bene! Se chiedono di rimuoverlo, è corretto che si proceda in tal senso. Non sono scemo: se ho pubblicato le foto in alta risoluzione, prese direttamente dal sito LEGO, ero sicuro (e Sara ora lo ha confermato) che si potesse fare sulla base delle regole previste dalla Novelty Policy. Del resto, seppur siano a disposizione da giorni, nessuno di noi si è sognato di pubblicare le immagini del nuovo treno sul forum di ItLUG, perché sono chiaramente immagini che non provengono da una fonte ufficiale. Per concludere, quello che voglio dire io è: in casi dubbi (come quello delle immagini da me pubblicate) andrebbe scelta una linea più a favore di AFOL e non dell'azienda LEGO. Fermo restando che se l'azienda dovesse chiedere esplicitamente di rimuovere o non diffondere certe immagini/informazioni (come in effetti ha fatto in passato), va benissimo che siano oscurate. Va benissimo il rispetto reciproco, ma la "sudditanza a scopo cautelativo" non la trovo corretta. Senza considerare che la maggior parte delle community (ItLUG in primis) ha un credito di rispetto da parte di LEGO (soprattutto LEGO Italia). È chiaro che TLG, nonostante gli sforzi per evitare leak, continua a scontrarsi con errori grossolani (il caso "Lamborghini" è emblematico, dato che gli errori sono proprio loro, e non un comportamento scorretto di recensore/RLFM). Del resto, se fai in modo di innalzare l'hype della tua fan-base su un prodotto (con teaser vedo-non-vedo) non puoi pensare che la stessa fan-base faccia finta di nulla, se in qualche modo entra in possesso (in modo corretto, e per errore tuo) di materiale inedito sul prodotto.
  6. Today
  7. Complimenti. Dall'idea al prodotto finito, mi sembra un risultato eccellente. Perché solo 25 serie, e non di piu (50 o 100)? Sono convinto che non avreste avuto problemi a piazzare 50 o 100 serie, preservando comunque l'idea di un prodotto esclusivo. Per curiosità, quanto è costata all'AFOL la serie completa? Lasciami fare un unico appunto a questo interessante progetto; Diamine! Mancano proprio le minifigure dei piloti! Sarebbero state la ciliegina sulla torta, sia per sottolineare la scala del veicolo, sia per completezza del prodotto. Quando hai tempo, puoi pubblicare qualche foto di dettaglio di una di queste macchine? Pensate di condividere (gratuitamente) le istruzioni digitali di almeno un modello? Se la difficoltà è reperire i pezzi per realizzare l'intera serie, avete valutato l'opzione di vendere un box contenente solo le istruzioni e il set di adesivi, lasciando all'AFOL il compito di recuperare i pezzi?
  8. Se i prezzi sono in linea con quelli che ho già segnalato qui (a Honk Kong già sono in vendita ufficialmente) siamo sull'ordine dei 70 euro per l'HUB Control+ e 35 euro per i motori. Due settimane fa ho preso un po' di HUB Control+ su Bricklink, e li ho pagati 19 euro l'uno: Il Boost Move HUB ha un prezzo di 85 euro sullo S@H, mentre su BL si trova agevolmente tra i 25 e i 35 euro. L'unico componente che, al momento, "conviene" acquistare sullo S@H è il sensore di colore (14,99 euro), più o meno il prezzo di Bricklink, ma con il vantaggio di poterne acquistare in molteplici quantità. Visto che hanno messo questi nuovi componenti, potevano mettere sullo S@H anche i motori e i sensori dello Spike Prime (già disponibile come prodotti singoli presso i rivenditori Educational). Sinceramente, quando ieri ho visto l'annuncio del team Powered Up, mi aspettavo qualcosa di molto diverso che un annuncio "commerciale".
  9. Yesterday
  10. @AirMauro in realtà il prodotto è stato già presentato e lanciato sul mercato attraverso le campagne Kickstarter e Indiegogo. In queste campagne il prodotto è descritto in modo dettagliato (soprattutto la componente hardware) ed avevamo già anticipato tutte queste funzionalità che @GianCann ha riportato in modo dettagliato. Quando sei una startup e non una azienda consolidata, il lancio di un prodotto è molto diverso sia in termini di budget ma anche in termini di strategia. Per una azienda come LEGO, tenere nascosto fino all'ultimo il prodotto fino alla presentazione funziona perchè crea moltissimo hype in una platea di clienti "appassionati" enorme che non sta aspettando altro. Una startup come noi non può, ovviamente, avere un effetto di questo tipo in quanto non ha una fan base che sta aspettando il prodotto e non riusciremmo ad ottenerla neanche investendo molto in pubblicità. Una startup deve convertire dei potenziali clienti in clienti per poi creare la propria fan base. e una delle strategie più applicate è proprio quella di parlare molto e nel dettaglio del prodotto prima del lancio sul mercato. Kickstarter e Indiegogo sono strumenti che ti permettono di applicare questa strategia. Questo non vuol dire che sia la strategia giusta o quella migliore però ha dato i suoi frutti facendoci raccogliere i fondi necessari alla realizzazione del prodotto.
  11. Ma allora quindi posso pubblicare anche le foto dei calendari dell'avvento senza dover scrivere per allegorie?
  12. @Stefano_BertiMa non avete paura a rivelare tutte queste features, notizie del funzionamento, screenshot ecc. prima della messa in vendita ufficiale? Non avete paura che vi copino il prodotto o vi rovinino il lancio dello stesso? LEGO ad esempio vieta ai LUG di rivelare anticipazione del prodotto, perchè teme di essere copiata o rovinata nelle vendite... Voi non avete paura di perdere l'effetto novità anticipando così tanto?
  13. Nuovo Rumors, fonte un negozio che vende giocattoli di una nota marca e che usa ideogrammi. A quanto pare per Natale, verranno pubblicate due scatole, che aprendo determinate caselle, danno delle ricompense. Dalle foto sembrano 25. La prima scatola è legata a un tema coperto da licenza. Si tratta di una storia d'avventura dove gente buona, dotata di poteri paranormali usa bacchette luminose e combatte contro i cattivi. Tutto questo in un mondo lontano. Dalla foto ci saranno 5 minifigs, 5 astronavi e il resto è troppo pixelllato. La seconda scatola è legata a un tema coperto da licenza. Si tratta di una storia d'avventura dove gente buona, dotata di poteri paranormali usa bacchette luminose e combatte contro i cattivi. Tutto questo in Inghilterra. Dalla foto ci saranno 3 minifigs, vari strumenti musicali e il resto è troppo pixelllato. Un ulteriore indizio senza svelare il leak è che a quanto pare il pronipote del personaggio principale ha fatto un mucchio di denari vendendo stampanti e computer. La curiosità è che il primo ha l'etichetta 6+, mentre il secondo 7+ Cosa ne pensate? Non state più nella pelle per poterli comprare? Non vi dico di più perchè non vorrei che Mattel, scoprendo questa notizia copi il prodotto e poi rovini un'azienda che non fa biscotti al burro, ma è della zona, che se copiata, poi potrebbe licenziare dei dipendenti. Comunque commentate pure come vi sembra...
  14. I ragazzi di PIQABRICK hanno rilasciato un nuovo aggiornamento della piattaforma web che si avvicina sempre più a quella che sarà la versione 'definitiva', contestualmente alla distribuzione delle box. Ovviamente, quando si parla di software, la parola "definitiva" è un termine poco adatto Le novità, questa volta, riguardano la gestione dei drawner (cassettiere) e dei container (singoli contenitori). In sostanza, si può creare un archivio di oggetti drawner al cui interno possiamo aggiungere un numero "illimitato" di container, ai quali potremo associare gli elementi che andremo ad aggiungere al nostro magazzino. L'aggiunta di determinate quantità di elementi al magazzino può essere effettuata direttamente dalla pagina di scansione o, in alternativa, dalla pagina dell'inventario. Faccio notare che l'aggiunta di un elemento all'interno dell'inventario personale può essere effettuata senza passare della scansione, ovvero tramite la sezione 'Bricks', cercando per codice (o descrizione), e scegliendo 'Add to inventory': Come funzionano i drawner e i container? Partiamo dallo scansionare un tile dei '60 Years': L'elemento viene riconosciuto (lo avevo aggiunto io, nelle settimana passate), e quindi posso cliccare su 'Add to inventory' facendo comparire questa dialog box: Oltre a specificare la quantità, posso selezionare un drawner dall'elenco e, nella lista adiacente, potrò selezionare uno dei container associati. Una volta cliccato su 'Add', la quantità e la posizione dell'elemento saranno memorizzati nel mio inventario. Dalla pagina dell'inventario posso accedere alla sezione di gestione dei drawner/container: E' tutto molto intuitivo: posso assegnare un nome/codice al drawner (esempio: CF) ed una descrizione (ad esempio: Cassettiera di ferro). Il codice sarà quello che comparirà nell'elenco a discesa della dialog box 'Add to inventory'. Cliccando sull'icona di configurazione del drawner, si accede alla gestione dei container: Vi faccio notare che non si può cancellare un drawner se al suo interno ci sono dei container. La cancellazione di un container, invece, determina la cancellazione dall'inventario ANCHE degli elementi LEGO in esso contenuti... su questo, suggerisco a @Stefano_Berti di ragionare su qualche opzione aggiuntiva (ad esempio, lasciarli nell'inventario senza contenitore, oppure chiedere all'utente se si vogliono spostare in un altro contenitore). Apprezzo la possibilità di spostare un container (e il suo contenuto) da un drawner ad un altro... Ovviamente, quando andrò a scansionare un elemento che ho precedentemente inserito nel mio inventario, la piattaforma mi evidenzierà quanti ne ho in magazzino, e in quale drawner/container sono stoccati (nell'immagine si può notare che il nome dei container/drawner sono invertiti: è già nelle lista delle cose da fixare) Come avrete visto nella prima immagine di questo post, è stata aggiunta anche la configurazione estetica 'Dark mode' Infine, tra le novità di questo aggiornamento, vi faccio notare che sulle pagine di 'elenco' è ora presente la barra di filtraggio degli elementi che, in precedenza, era posizionata solo in fondo all'elenco. E' un suggerimento che io e @ZioTitanok avevamo fornito durante la chat di qualche settimana fa... questa 'Filter bar' è molto comoda e veloce! Un'ultima nota sul motore di riconoscimento ottico: il fatto di elencare elementi simili, può essere molto utile, soprattutto nel caso di minifigure: P.S. Notate come ho piegato all'indietro le gambe della minifig per metterla il posizione dritta. Nonostante quello, il riconoscimento è stato effettuato correttamente. La sporgenza della coda di questa minifig, fa mettere il posizione 'laterale' la minifig inficiando una corretta identificazione perchè altera parecchio "l'impronta" del soggeto in analisi. Per concludere: @Stefano_Berti e l'interno team che sta dietro il progetto PIQABRICK si stanno avvicinando alla data di rilascio del prodotto finito, ma sono sicuro che avranno ancora parecchio da fare (anche dopo il rilascio) per implementare tante altre funzionalità... Per chi avesse notato il menù 'Import BL XML file': non mi sono dimenticato di parlarvene... sarà oggetto di un prossimo post dedicato
  15. Già fecero la Catheram senza adesivi, potevano iniziare prima con i Technic così costosi
  16. Okay, mi ha risposto Sara. Ha detto che è effettivamente una zona grigia, ma per quanto ne sa (quindi ora come ora si può seguire questa indicazione), è concesso sfruttare l'errore. Questo naturalmente non significa che non possano chiedere di rimuoverlo (come negli altri casi). Quindi ora sappiamo cosa fare dovesse capitare di nuovo.
  17. ZioTitanok

    Moderazione Forum

    Si, ero io e le mie dimissioni da moderatore son state inoltrate, e accettate, a fine giugno 2019. A dirla tutta, avevo preso la decisione molto prima (inizio 2019), ma aspettai più a lungo possibile in vista del periodo di transizione del CD. Non che la mia presenza fosse cosi necessaria, visto che @Fabbbbbricks ha fatto in pratica tutto il lavoro "serio", essendo più presente e più "adatto" (vedi nel seguito). Io ho sopperito solamente a delle robe "meccaniche" (sistemare link, spazi vuoti, qualche parolaccia, quote fatti male ecc) che di tanto in tanto venivano segnalate. Ma vengo al punto. La motivazione era semplice e voglio riportarla chiaramente onde evitare ipotetici fraintendimenti: non c'è nulla di segreto ed in un certo senso è una spiegazione dovuta. Ero convinto di aver scritto due righe a riguardo all'epoca ma non sono riuscito a ritrovarle, per cui forse non lo avevo fatto, mea culpa. Tra tutte le cose che volevo (motivo: voglia ed interesse personale) e potevo (motivo: tempo a disposizione) seguire, la moderazione del forum era agli ultimi posti in classifica. Inoltre, nonostante fossi convinto della mia "adeguatezza" al ruolo quando inoltrai la mia candidatura, col tempo mi son accorto che non avevo la pacatezza e la pazienza per me requisito minimo: per farla breve, mi arrabbio facilmente e certe polemiche mi fanno salire la pressione. Non era proprio per me. Tutto qua.
  18. WOW! bellissime! ti dirò anche che per me in scala minifig sono più interessanti di quelle "originali" grandi. Ottimo anche il lavoro di "produzione" con scatole, adesivi e altro. @Pix messaggio privato in arrivo...
  19. Annuncio sulla LAN! https://lan.LEGO.com/news/overview/a-message-from-the-powered-up-team-r260/
  20. Messaggio Privato in arrivo... Grazie!...sfida vinta
  21. Qui però non se ne è parlato. La Brabham Alfa Romeo la voglio anche io, se non l'accatto ti metto tra gli utonti ignorati, dimmi come si faaaaaa
  22. Complimenti F1 in scala minifig è una bella sfida
  23. Fabio,

    nell'ultimo post che ho fatto in MOC puoi eliminare le ultime 4 foto? le elimino, salvo, ma rimangono.

  24. Più che una MOC è un progetto di più persone. Il tutto è nato una notte di autunno 2019, io e un ex socio di ItLUG, RoscoPC, eravamo in mansarda, birra in mano e si discuteva del più e del meno. Come sapete Rosco è famoso in tutto il mondo per le sue macchine di Formula 1. A un certo punto gli lancio al sfida: “perché non facciamo le tue macchine in scala minifig?”… In quel momento non avevamo idea di cosa stesse per iniziare. Dopo circa 7 mesi, siamo arrivati alla creazione di 9 macchine di Formula 1 in scala 1:27, nel dettaglio: Tyrrell P34 Toleman-Hart TG184 March 751 Matra MS80 Eagle Weslake Mk1 Brabham BT52 Ferrari 312T McLaren MP4-4 Ma non ci siamo fermati qui: pubblicando durante la progettazione dei primi teaser sui vari Social, abbiamo notato un interesse da parte della comunità AFOL totalmente inaspettato. Così l’altra mia sfida: “perché non creiamo dei Set?”, detto…fatto. Coinvolgendo altre due persone (di cui un altro ex socio) abbiamo dato vita a una serie limitata di Set. Ogni macchina è stata riprodotta in una serie di 25 scatole, tutte numerate. Ogni scatola comprendeva i pezzi, gli adesivi e le istruzioni. Il lavoro più pesante è stato il recupero pezzi e la successiva divisione. Ecco qui la grafica delle scatole e delle istruzioni: Ecco alcune foto "LIVE" del tutto: Questo post non è stato fatto per pubblicizzare la vendita dei Set, anche perché tutte e le 200 scatole prodotte sono andate sold-out in 9gg, nemmeno per parlare del lato economico. Questo post è stato fatto per avvisare della pericolosità di condividere una birra con uno o più AFOL. Poi nascono queste idee… Intanto la progettazione va avanti... Brabham BT46B
  25. Pix

    Moderazione Forum

    Già, sarà questo, di sicuro, lo pensavo pure io e ti do pienamente ragione Sarà che i post sono solo polemici, eh già...proprio così...già già...
  26. Fabbbbbricks

    Moderazione Forum

    Guarda è una roba assurda, ma ci ho pensato un po' su e ho capito che forse la gente non ha interesse a frequentare un posto dove le solite 2-3 persone intasano il feed dei contenuti con lamentele, polemiche e/o attacchi più o meno velati. Sì, deve essere questo.
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...