Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Past hour
  2. Perchè TU SAPEVI che c'era un embargo fino alle 12.00. Il 99% degli AFOL, sapevano solo che il prodotto sarebbe stato reso pubblico il 28 (vedi il teaser), non l'orario. Quindi, quando le immagini sono state disponibili sui server LEGO, una miriade di fonti hanno preso immagini e testo e, a loro volta, le hanno condivise. Se fosse stato noto pubblicamente che fino alle 12.00 non si poteva condividere nulla, magari il "problema" non ci sarebbe stato. Interpretando alla lettera quello che c'è scritto, topic come quello dei 'Rumors' allora non dovrebbero esistere. Il Gruppo LEGO chiede ai fan di non condividere o pubblicare informazioni riservate di proprietà LEGO, ad esempio informazioni su nuovi prodotti LEGO inediti. Questo è il loro approccio sul loro forum, riguardo i leak: Special provisions for the forum The forum must not be used to redistribute images of unreleased products. Thus, we do not permit forum members to post such images in the forum. However, currently, it is acceptable to post links to other sites that are hosting them and to discuss them. Forum moderators will undertake to delete images that are brought to their attention in a timely manner Il fatto che Brickset faccia in un modo, ovviamente non vuol dire che ItLUG debba fare uguale, sia chiaro. Ieri, oltre le foto, dai miei post sono stati eliminati i link al sito di PromoBricks (che, per quanto possa essere odiato da Laz, resta una delle fonti di informazione e divulgazione più attiva sul mondo LEGO) e (per me più incomprensibile, come scelta) al forum Eurobricks. Ora, lo giuro, smetto di partecipare a questa discussione, perché tanto è solo una perdita di tempo tra chi la pensa in un modo, e chi la pensa in un altro. Non possiamo (e giustamente, non dobbiamo) vivere questa passione allo stesso modo.
  3. Non comprendo bene questa osservazione. Puoi essere più chiaro? SBrick e compagnia sono prodotti di terze parti e se li si vuole usare si è ben consapevoli che richiedano per forza l'utilizzo di un'app, se non si vuole utilizzarli amen, si va di IR standard, per PU che alternative ci sono? Controllare un 42100 con 4 telecomandi PU non è fattibile. EV3 ha l'applicazione per pc con cui programmarlo, non serve un pc specifico, basta che giri l'applicazione e che abbia USB. EV3 ha l'app per smartphone, seppur limitata rispetto alla versione PC, dovrebbe essere praticamente quello che è ora l'app PU. EV3 è programmabile limitatamente anche dal brick stesso. Per PU o si usa l'app ufficiale oppure ci si deve destreggiare con app di terze parti, sostituire firmware etc, non è minimamente user friendly.
  4. Poco prima, nel testo che hai linkato, si afferma: Dal mio punto di vista, l'ora ufficiale di rilascio era ben chiara e fissata per le 12. Per cui, il prodotto non era "released" ma semplicemente caricato, in preparazione al rilascio. Il fatto che fosse pubblico è un evidente errore da parte dei vari siti LEGO. Ripeto: mio punto di vista che non voglio ne imporre ne considerare verità assoluta.
  5. Questo è esattamente il motivo per cui ci si iscrive a un'associazione, confermo. Avevo chiesto a LEGO se il forum riservao ai soci potesse essere considerabile accettabile, ma la risposta in questo caso è stata negativa. C'è anche da considerare che siamo un'associazione da 450 membri, effettivamente non si può considerare come una chat privata di due o tre amici.
  6. E comunque non hai capito cosa significa democrazia. Penso sia complice la lente deformante dei governi correnti. La democrazia di questa associazione ha scelto con maggioranza di voti che le regole sui leak da parte di LEGO vanno rispettate, da buon democratico ti adegui al risultato della votazione.
  7. Il sistema è ancora "giovane" e vanta pregi, così come difetti. Stesso discorso vale per il sistema Power Function 1.0, altrimenti non sarebbe apparsi sul mercato (riscuotendo anche un notevole successo) prodotti come SBrick. Penso di averlo sottolineato decine di volte... e più vado a fondo di questo sistema, più mi chiedo "perché hanno fatto questa scelta, e non quest'altra?". Domande che difficilmente troveranno mai una risposta. Detto questo, il prodotto ha comunque delle potenzialità ancora non completamente sfruttate e spero che, prima o poi, LEGO o altri (vedi Pybricks) le rendano fruibili. Non comprendo bene questa osservazione. Puoi essere più chiaro?
  8. Io non sono dipendente LEGO, LEGO è mio dipendente (visto che continuo a pagar fior fiore di soldi), semmai io avrò una dipendenza da LEGO. Comunque sì, faccio pubblicità a LEGO e molta gente ha acquistato set dopo tanto tempo o per la prima volta dopo essere stata convinta dalle mie opinioni. Io non pago l'associazione per avere supporto da LEGO, pago l'associazione perché mi fa piacere esserne parte, anche se non partecipo attivamente e mi va di aiutarla anche economicamente a sostenere la sua attività. Se poi arrivano contentini tipo la visita dello scorso anno a Billund tanto meglio, mi fa molto piacere. Si potrebbe avere una sezione privata dove far valutare se un contenuto è pubblicabile o no, sono d'accordo, ma pubblicare così ad-cazzum in pubblico non lo trovo corretto.
  9. "Ai tempi" non significa nulla. Tutti sbagliano in gioventù, pure io 15 anni fa probabilmente non sapevo cosa fosse un leak e sicuramente ne ho condivisi (non in campo LEGO, ma solo perché ero in dark age). A volte si cresce e si matura e si capiscono le cose. A volte no!
  10. Oggi certo che è così. C'è un accordo commerciale a varie cifre che regola il loro rapporto di lavoro. Ma hanno costruito quella posizione predominante sull'uso dei leaks ai tempi. Oggi invece scrivono così:
  11. Infatti è quello che farò. Preciso che io non voglio imporre nulla, ci mancherebbe altro... Ma ho un mio punto di vista che è differente dal tuo e sicuramente da quello di altri AFOL. Per me non è stata una 'scorrettezza' nei confronti di LEGO aver pubblicato foto che loro stessi hanno (seppur erroneamente) reso pubbliche. Il mio "ero sicuro" è riferito al fatto che nelle novelty policy, non c'è scritto che non si possono ripubblicare immagini che provengo dal sito LEGO. Testualmente: "To all our fans: Please do not share obviously confidential information, which has not been released by the LEGO Group." Tant'è, che Brickset stesso (uno degli RLFM più famosi al mondo e che spesso viene preso come riferimento) specifica la loro interpretazione (https://brickset.com/about/noveltypolicy ) del documento ufficiale LEGO, sottolineando che: We will publish images that have originated from LEGO or one of its partners if their provenance is known For example: - Images found on the LEGO.com server - Images published by a partner of the LEGO group: e.g. one of the Amazon sites, small toy shop websites, Eastern European certified store Facebook groups. - Images of products purchased or seen in a physical shop providing it can be proved that they were purchased or displayed legitimately. Detto questo, possiamo star qui a discutere per anni: ognuno ha un suo modo di vedere le cose e quello che per me può avere importanza, può non averla per altri, e viceversa. La puntualizzazione che ho cercato di fare, e che mi rendo conto che non è stata colta in pieno, è l'impatto che certe scelte possono avere su una community di appassionati. Impatto che per alcuni può aver significato, per altri no. Dipende da come ognuno di noi vive ed interpreta, e condivide, la propria passione.
  12. E' la democrazia, è normale avere opinioni differenti, io sono un appassionato LEGO e non un dipendente LEGO. Pago 20 euro l'anno per l'associazione per averla indipendente. Il supporto LEGO a TE Wolfolo quanto ha portato di extra rispetto alla quota associativa? Quanto sei dipendente di LEGO, e quanto tempo della tua passione serve a fare pubblicità gratuitamente a LEGO? A quante manifestazioni partecipi che spingono poi gente a comprare e parlare di LEGO? In funzione di questo si possono avere idee differenti. Poi un conto è ciò che LEGO chiede, un conto è l'interpretazione ortodossa che viene data in itLUG sul forum. Io sono d'accordo che si provveda a rimuovere ogni volta che LEGO richiede, e anzi i rumors e leaks li pubblicherei solo nella zona del forum accessibile solo ai soci, ma solo quando richiede esplicitamente, lasciando pubblicare tutto il materiale (ovvio non quello filigranato). Ma non vedo il motivo di tanto zelo, nei confronti di un'azienda che non vi paga il vostro tempo, ne la vostra passione, e con cui dovreste avere un rapporto libero e indipendente. O no?
  13. Dovrò imparare a sopravvivere conscio del fatto che tu la pensi così! Aggiungo che su Brickset non sono d'accordo, capita molto raramente che condividano un leak e per quanto ne so, quando è capitato, è perché erano in buona fede (cosa che può capitare a chiunque, soprattutto se hai un sito e condividere notizie è il tuo lavoro). Tant'è che la semplificazione più pratica che mi viene sempre da dare a chi si chiede se qualcosa sia o meno un leak è: guarda su Brickset, se c'è lì dovresti poterlo postare con tranquillità (se vuoi). Al massimo poi verrà rimosso, ma se hanno sbagliato loro significa che era facile farlo.
  14. @AirMauro Sto rumore di unghie sul vetro sta anche iniziando a darmi fastidio però... Ogni volta è sempre la stessa storia, io a differenza di @ZioTitanok se mi arriva un leak lo guardo con interesse, ci fantastico sopra e mi faccio 4 conti in tasca per capire se magari sarò interessato a comprarlo, ma comunque non vado a cercarlo attivamente come fai tu. E se proprio ritengo di volerlo condividere lo faccio in privato per discuterne con le persone a me più vicine (e il più delle volte è la reazione "lo comprerò/lo ignorerò"), neanche mi sogno di buttarlo su un gruppo pubblico o su un forum, specialmente se è un canale ufficiale (LUG o qualcosa di coinvolto con LEGO). LEGO chiede semplicemente un po' di rispetto, come lo chiedono anche i publisher di videogiochi o i produttori cinematografici. A spoilerarsi le varie cose ci pensano già da sé come abbiamo potuto vedere in più casi. Se poi si incazzano e smettono di darci supporto perché questo rispetto non glielo diamo, hanno tutte le ragioni per farlo, se te lo chiedo una, due, tre volte, poi se alla fine ti do un calcio in quel posto non lamentarti.
  15. Today
  16. Astieniti da usare BRICKSET e EUROBRICKS però. Perchè il loro successo e diffusione è stato costruito per lunghi anni sui LEAKS, che se a te non interessano, evidentemente interessavano alla maggioranza dei fan, che visto che li trovavano news e discussioni ogni giorno, che in massa hanno costruito il successo di tali piattaforme. E visto che al pari dei narcos, Brickset e Eurbricks hanno costruito il loro impero criminale sui leaks che non sono corretti, per coerenza tu e @Laz non dovreste più usare strumenti che sono stati costruiti sul MALE. IDEM FACEBOOK WHATSAPP e INSTAGRAM che diffondono leaks e portano a casa molto traffico e pubblicità grazie ad essi. (oltre che accumulare dati). Se siete coerenti, dovete esserlo sino in fondo. Non basta non guardarli. Fate un associazione è combattete per fermare la criminalità che dai @GianCann ai vari @Pix, passando per instagram, eurobricks, e Facebook ne combina di ogni, con questi LEAKS! ISLA ITALIAN STOP LEAKS ASSOCIATION Un uomo, un Voto. Andate e cambiatelo questo mondo. Portateli tutti in tribunale!
  17. Mi dispiace Francesco ma stai sbagliando alla grande. La correttezza è in funzione dell'ordinamento superiore a cui tu ti riferisci. Tu ti rifai a LEGO come detentrice del diritto positivo e riporti tutto a una correttezza verso di lei, che poi magari non ha neanche tutta questa voglia, NEI FATTI, di combattere i leaks. Ma in realtà, se posso accettare il concetto di rispetto verso il lavoro altrui, viviamo in un paese "semi" democratico, che ha delle leggi. E finché i leaks e la loro diffusione non saranno considerati fuori legge, non si può parlare di correttezza. In effetti LEGO dice che toglierebbe il riconoscimento ai LUG che li diffondessero, un privilegio, non che li perseguirebbe giudizialmente. Il principio di conservazione del contratto impone in ITALIA, che esso resti valido, qualora ci siano clausole da ritenersi nulle ai fini della legge italiana. Se ItLUG perdesse la R per un LEAK, potrebbe tranquillamente portare LEGO in tribunale e pretendere la continuazione dell'erogazione del contratto, visto che la clausola sui leak è contra legem. Essendo un invenzione di LEGO. Poi sto contratto esiste? Senza contare il danno biologico a 400 iscritti che porterebbe ad un'azione risarcitoria per discriminazione. Li roviniamo! Gli portiamo via il VAULT con questa causa! ehheheheheehehehehehehe
  18. Questo è il tuo punto di vista e, come ho già spiegato nel mio precedente intervento, io la penso esattamente all'opposto. Forse sarò l'unico, forse sarò eccessivamente cautelativo o corretto.. magari qualcuno si riconoscerà in quello che scrivo. Mi ritengo AFOL e nel correre dietro ai leak non trovo alcun interesse e/o vantaggio: preferisco avere le informazioni nella loro completezza, specialmente in luoghi "ufficiali" e "ufficiosi" come il forum di ItLUG o il gruppo FB di ToscanaBricks. TLG ci chiede di non condividere leak e continuo a pensare che sono leak sia le foto scattate in un negozio prima della data di messa in scaffale, sia il materiale pubblicato online prima dell'ora di fine embargo: in entrambi i casi stiamo sfruttando un errore di qualcuno. Vista la risposta di Sara mi asterrò, ovviamente, da moderare (sul gruppo FB di TB, dove mi compete) foto uscite in questa maniera. Una nota per completezza sul mio punto di vista, anche se ovviamente non è il caso in discussione: arrivano anche a me, via Whatsapp specialmente, tanti leak. Brucio il telefono? No. Li guardo davvero con attenzione (ed interesse)? No. Prodotti non finiti, robe modificate, qualità pessima ... che possono portarmi a conclusioni sbagliate. A dirla tutta le Novelty Policy nemmeno le ha citate. Ha semplicemente detto "per quello che ho sentito" e avalla la cosa visto che il primo errore è loro. Riporto integralmente: Sull'argomento comunque state tranquilli: questo è il mio ultimo intervento. La mia posizione l'ho spiegata al meglio delle mie capacità e non trovo più costruttivo o necessario proseguire oltre.
  19. Provengono da cache del sito LEGO o cose simili che fanno eccezione? In quel caso sì, se proprio provi questa impaziente atmosfera natalizia a maggio, nessuno te lo impedirà.
  20. In casi dubbi si segue la correttezza, non il favore verso qualcuno. Quindi rimuovere quelle immagini era l'unica cosa possibile e corretta da fare, l'altro giorno. Se tu ne pubblicassi invece altre dalla stessa fonte domani, ora che il caso è stato ben chiarito, sicuramente non verrebbero rimosse. Personalmente ritengo il postare questo genere di materiale (anche dai negozi) discutibile. Ma a differenza di altri, non sono qui a cercare di imporre il mio punto di vista al mondo, se LEGO dice che si può fare, ammettiamo sicuramente l'eccezione anche noi. Tra l'altro comprendo benissimo il motivo per cui fanno queste eccezioni e se fossi in loro cercherei di farne anche di più a prescindere dalle mie convinzioni personali, perché da AFOL posso permettermi di non usufruirne, ma da parte loro è corretto farle. In ogni caso non dovrebbe più essere un problema tuo, visto che hai detto che non frequenterai più rumor e novità! Buon per te, ci guadagni almeno in tempo risparmiato a scrivere papiri.
  21. Ogni volta entro in questo topic speranzoso di trovare ottime novità e ogni volta resto dell'opinione che "continuo a tenermi alla larga da Powered UP". Non mi piace, se non per il fatto che i motori con sensore di rotazione siano decisamente più utilizzabili di quelli di EV3 in quanto a ingombro. Questo sistema doveva già essere lanciato sul mercato vari anni fa e oggi non dovrebbe avere i problemi di connessione e stabilità di cui leggo. Oltre al fatto che tagliano fuori tutti i dispositivi di fascia media/medio-bassa che tutt'oggi vengono commercializzati con BLE 3.0 e non 3.1 (e sicuramente con 3 telefoni e 1 tablet comprati di recente non vado a cambiarli per il vezzo di essere in grado controllare un motore LEGO quando con gli Sbrick o EV3 lo faccio da anni). Poi trovo seccante dover passare un'app per gestire tutto, con SBrick era una scelta obbligata, con PU è un'imposizione. È un peccato, potevano e possono fare molto meglio.
  22. Bene. È una scelta pro-AFOL e mi compiaccio che TLG (così come per le foto fatte nei negozi) abbia questo indirizzo. Ed è quello che ho cercato di spiegarvi nei precedenti post, quando ho fatto il paragone con la foto pubblicata da @Pix. E questo mi sta più che bene! Se chiedono di rimuoverlo, è corretto che si proceda in tal senso. Non sono scemo: se ho pubblicato le foto in alta risoluzione, prese direttamente dal sito LEGO, ero sicuro (e Sara ora lo ha confermato) che si potesse fare sulla base delle regole previste dalla Novelty Policy. Del resto, seppur siano a disposizione da giorni, nessuno di noi si è sognato di pubblicare le immagini del nuovo treno sul forum di ItLUG, perché sono chiaramente immagini che non provengono da una fonte ufficiale. Per concludere, quello che voglio dire io è: in casi dubbi (come quello delle immagini da me pubblicate) andrebbe scelta una linea più a favore di AFOL e non dell'azienda LEGO. Fermo restando che se l'azienda dovesse chiedere esplicitamente di rimuovere o non diffondere certe immagini/informazioni (come in effetti ha fatto in passato), va benissimo che siano oscurate. Va benissimo il rispetto reciproco, ma la "sudditanza a scopo cautelativo" non la trovo corretta. Senza considerare che la maggior parte delle community (ItLUG in primis) ha un credito di rispetto da parte di LEGO (soprattutto LEGO Italia). È chiaro che TLG, nonostante gli sforzi per evitare leak, continua a scontrarsi con errori grossolani (il caso "Lamborghini" è emblematico, dato che gli errori sono proprio loro, e non un comportamento scorretto di recensore/RLFM). Del resto, se fai in modo di innalzare l'hype della tua fan-base su un prodotto (con teaser vedo-non-vedo) non puoi pensare che la stessa fan-base faccia finta di nulla, se in qualche modo entra in possesso (in modo corretto, e per errore tuo) di materiale inedito sul prodotto.
  23. Complimenti. Dall'idea al prodotto finito, mi sembra un risultato eccellente. Perché solo 25 serie, e non di piu (50 o 100)? Sono convinto che non avreste avuto problemi a piazzare 50 o 100 serie, preservando comunque l'idea di un prodotto esclusivo. Per curiosità, quanto è costata all'AFOL la serie completa? Lasciami fare un unico appunto a questo interessante progetto; Diamine! Mancano proprio le minifigure dei piloti! Sarebbero state la ciliegina sulla torta, sia per sottolineare la scala del veicolo, sia per completezza del prodotto. Quando hai tempo, puoi pubblicare qualche foto di dettaglio di una di queste macchine? Pensate di condividere (gratuitamente) le istruzioni digitali di almeno un modello? Se la difficoltà è reperire i pezzi per realizzare l'intera serie, avete valutato l'opzione di vendere un box contenente solo le istruzioni e il set di adesivi, lasciando all'AFOL il compito di recuperare i pezzi?
  24. Se i prezzi sono in linea con quelli che ho già segnalato qui (a Honk Kong già sono in vendita ufficialmente) siamo sull'ordine dei 70 euro per l'HUB Control+ e 35 euro per i motori. Due settimane fa ho preso un po' di HUB Control+ su Bricklink, e li ho pagati 19 euro l'uno: Il Boost Move HUB ha un prezzo di 85 euro sullo S@H, mentre su BL si trova agevolmente tra i 25 e i 35 euro. L'unico componente che, al momento, "conviene" acquistare sullo S@H è il sensore di colore (14,99 euro), più o meno il prezzo di Bricklink, ma con il vantaggio di poterne acquistare in molteplici quantità. Visto che hanno messo questi nuovi componenti, potevano mettere sullo S@H anche i motori e i sensori dello Spike Prime (già disponibile come prodotti singoli presso i rivenditori Educational). Sinceramente, quando ieri ho visto l'annuncio del team Powered Up, mi aspettavo qualcosa di molto diverso che un annuncio "commerciale".
  25. Yesterday
  26. @AirMauro in realtà il prodotto è stato già presentato e lanciato sul mercato attraverso le campagne Kickstarter e Indiegogo. In queste campagne il prodotto è descritto in modo dettagliato (soprattutto la componente hardware) ed avevamo già anticipato tutte queste funzionalità che @GianCann ha riportato in modo dettagliato. Quando sei una startup e non una azienda consolidata, il lancio di un prodotto è molto diverso sia in termini di budget ma anche in termini di strategia. Per una azienda come LEGO, tenere nascosto fino all'ultimo il prodotto fino alla presentazione funziona perchè crea moltissimo hype in una platea di clienti "appassionati" enorme che non sta aspettando altro. Una startup come noi non può, ovviamente, avere un effetto di questo tipo in quanto non ha una fan base che sta aspettando il prodotto e non riusciremmo ad ottenerla neanche investendo molto in pubblicità. Una startup deve convertire dei potenziali clienti in clienti per poi creare la propria fan base. e una delle strategie più applicate è proprio quella di parlare molto e nel dettaglio del prodotto prima del lancio sul mercato. Kickstarter e Indiegogo sono strumenti che ti permettono di applicare questa strategia. Questo non vuol dire che sia la strategia giusta o quella migliore però ha dato i suoi frutti facendoci raccogliere i fondi necessari alla realizzazione del prodotto.
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...