Jump to content

Wolfolo

Socio ItLUG
  • Contenuti

    171
  • Registrato il

  • Ultima visita

  • Vittorie

    6

L'ultima vittoria di Wolfolo è stata il giorno 12 Gennaio

Wolfolo ha avuto il contenuto più apprezzato!

Su Wolfolo

  • Grado
    Giovane Costruttore

Informazioni Personali

  • Nome
    Daniele
  • Regione
    Veneto
  • Provincia
    Venezia
  • Città
    San Michele al Tagliamento

Profilo AFOL

  • Temi Preferiti
    Creator, Technic

Visitatori recenti del profilo

Il blocco visitatori recenti è disabilitato e non è mostrato ad altri utenti.

  1. In realtà c'è scritto in piccolo lì del codice a barre @Vitriol No, sono tutte 3.99 + rivista, c'è scritto sia di fianco che vicino al codice a barre, quindi se ti hanno fatto pagare solo 3.99€ hai avuto fortuna. Quello che trae in confusione è che scrivono "la prima uscita a solo 3.99€"... ma anche la seconda uscita è a solo 3.99€
  2. Io una cosa del genere, offline, magari addestrabile sul momento, utilissima per quando ordino 3kg di sfuso dal bricks&pieces che mi conta i pezzi e me li divide direttamente e io devo solo rovesciare la busta in un contenitore la pagherei volentieri 500€
  3. Sinceramente da bravo "mi-bastano-le-immagini-e-il-titolo", non avendo letto bene il post iniziale anche io sono un po' rimasto deluso dal fatto che sia un Saas e sono d'accordo con @Pix, c'è però da dire che leggendo bene c'è anche scritto che Quindi spero in questo, e bisogna vedere le limitazioni, al massimo altro aggeggio che girerà per la mia camera inutilizzato e non saprò dove metterlo...
  4. Qualcosa dalla mia lista pezzi su rebrickable... se i prezzi sono quelli veramente ho un patrimonio
  5. Funzionano con i tasti freccia, su e giù cambi "pagina", destra e sinistra passi alla prossima o alla precedente istruzione. L'iniziativa è lodevole, ma comunque presenta alcuni punti per cui secondo me non è tutto questo salto evolutivo. Dal video di presentazione sembra che facciano tutto in autonomia, ma nelle istruzioni praticamente ti chiedono di essere seguito da una persona vedente per molte cose, prima tra tutte quella di dividere i pezzi per colore (chiaramente), poi per qualche passaggio difficile come l'assemblaggio di una finestra, e ho seguito le istruzioni della casetta da 18 pezzi del set classic, non oso pensare qualcosa di più complesso come il camper VW che si vede montare nel video. A sto punto qualsiasi set è già pronto, se si ha una persona che ti segue basta farsi dettare le istruzioni come quando si fanno le gare di costruzione alla cieca negli eventi... Mi ricorda un po' quando una persona non vedente si è lamentata sul forum di un gioco open source a cui contribuisco che non era accessibile ai non vedenti... beh non so cosa potrebbe aspettarsi da un gioco dove praticamente la parte visiva è il 99.9999%, ma almeno coi LEGO puoi sentirne la forma finale.
  6. Avevo visto un video dove recensivano appunto per il 20° anniversario dei set starwars le differenze dei set nuovi comparati con i corrispettivi più vecchi, e su alcuni la differenza di pezzi è abissale, mentre su altri c'è stato un bel incremento ma probabilmente dato solo dall'esigenza di dettagliare meglio.
  7. Infatti adesso nei set con modelli alternativi composti da pezzi non presenti nella confezione mettono esplicitamente "1234+1235", che è certamente un aiuto se uno vuole capire subito quali sono i pezzi, ma è anche una semplificazione che disabitua dall'inventare combinazioni alternative per ottenere lo stesso, o quasi, risultato. Come per le istruzioni, adesso ti fanno prendere 1-10 pezzi per montare un blocco, e lo stesso è diviso in passi da 1-2 pezzi. Una volta dovevi sputare sangue per costruire un set! E a 6 anni ho costruito l'highway rig della serie model team!
  8. Mettiamola così, prima dell'avvento delle ruote avrei desiderato tanto averle, prima delle slope avrei desiderato fare dei tetti più lisci e non delle piramidi a gradoni, prima degli anni 2004 in poi potevo fare tutto, mi mancavano soltanto alcune soluzioni snot (che mi mancano ancora) e delle giunture più giocabili (i giunti sferici ad esempio), poi mi è arrivato il primo city moderno, non ricordo se per un regalo di compleanno o l'ho voluto comprare per vedere com'era... delusione TOTALE, in 3 minuti era già montato, pezzi che non potevo riutilizzare per fare un'astronave o una barca (forse il brick 6x10-misura-a-caso che fa da soffitto), da quel momento in poi la parte city che era praticamente una costante nei miei desideri è sparita, fortuna che esistono la linea classic e creator... e i set da 150€ in su.
  9. Beh oddio, certamente non mi sto lamentando dei pezzi nuovi in generale, mi sto lamentando della semplificazione a scapito della fantasia, anche perché sono sempre con un occhio su new elementary a scoprire le ultime novità. Una volta c'era system e si faceva il più possibile con quello, è stato aggiunto technic che ha reso possibile costruire talvolta più semplicemente qualcosa che prima si faticava a realizzare ottenendo al contempo un risultato più piacevole esteticamente. Quello di cui mi lamento è il fatto che si sia perso un po' l'elemento costruttivo "di fino" per dare più risalto alla costruzione finale, ad esempio vedi gli aerei city moderni, di quanti pezzi sono composti? E un edificio city? Il target di adesso sembra che sia che il bambino non deve perdere molto tempo a costruire quanto a giocare, per smontare e ricostruire in quattro e quattr'otto per giocare di nuovo... pare playmobil. Che poi possa piacere di più una buildablefig anziché una minifig lì sta alla persona, nessuno ti vieta di costruire delle buildablefig o un tetto di plate anziché slope, mentre un aereo city degli anni 90 forse adesso non si riesce neanche più a costruire perché molti pezzi sono fuori produzione e non ci sono alternative (se non proprio le intere sezioni del muso, coda e ali), altrimenti bisogna costruirli stile anni 70-80 con brick e plate... oppure usare tecniche da moc ed ottenere effetti sì spettacolari ma anche completamente diverse da uno stile retrò (poi ok che io costruisco come un bambino di 8 anni probabilmente non so che si può raggiungere lo stesso effetto anche con pezzi moderni). Mettiamola così, io con i LEGO non ci gioco, realizzo "opere" con un sistema altamente sofisticato di mattoncini ad incastro.
  10. Ma TANTA attenzione, già a vedere le esposizioni vintage di @vecchio mattone resto ogni volta innamorato della semplicità e dalle tecniche usate per fare molte cose con i pezzi di allora, tecniche che con l'avvento di vari nuovi pezzi specializzati si sono perse (basta vedere i vecchi brick con le ruote che potevano essere connesse in ogni lato usati come cerniere o ralle). A me sono sempre piaciuti i set dei treni, avrei tanto ma tanto voluto averne qualcuno da bambino ma al massimo ho avuto qualche ferrovia LIMA e compagnia, che sono andate praticamente distrutte perché non sono giocattoli ma li usavo come tali. I set ferroviari contemporanei non riesco a farmeli piacere, ok, mi piacerebbe avere un emerald da tenere in esposizione ma niente di più. Stessa cosa per i modulari, ok belli, finché ce li hanno gli altri e da te non occupano spazio. I set city attuali non ne parlo neanche, LEGO ha smesso di far set city da quando ha iniziato a fare strutture con 4 panel e 2 plate 6x12. Ricordo i vecchi poster city di cui adesso possiamo ammirare in tutto il suo splendore una ricostruzione anche migliore ad opera di Enrico Braga Eppure forse un poster del genere coi nuovi city potrebbe anche funzionare. Mah, non so.
  11. Magari c'è qualche problema con i corrieri? Quello che mi consegna sempre gli ordin i LEGO mi ha chiamato per chiedermi come mai non doveva consegnare niente sto mese... scherzo, ma poco ci manca. Comunque veramente strano... oppure c'è qualcosa di più grosso sotto, magari hanno notato che in Italia si usa comprare molto per poi rivendere su BL e simili? Bah, staremo a vedere e speriamo che rimettano a posto.
  12. E intanto mi obliterano il segmento da 5-10€ che era una bella fonte di pezzi e piccole idee (ho sulla mensola un mini-emerald night ricostruito con i set da 5€, e mi mancava giusto qualche set per riuscire a finire anche il tender ma non se ne trovano più). Probabilmente i piccoli set creator da 5€ non vendevano come speravano, ma erano perfetti per fare piccoli regali a chi si avvicinava al mondo LEGO o come set di benvenuto per qualche evento (al mio compleanno ho regalato un set classic da 5€ ad ogni invitato). Poi ho iniziato a vedere che anche i set da 10€ sono passati a 15€, quelli da 15€ sono passati a 20€ e così via, perché anche lì stanno aumentando il numero di pezzi. Bello avere più pezzi, si fanno più cose, magari per un bambino sono molto più appetibili. Un AFOL probabilmente adesso andrà diretto a comprar sfuso da qualche parte perché ormai è improponibile comprare set da 120-200€ per i pezzi (e io sto continuando a comprar Ninjago solo per far sfuso perché hanno una vasta gamma di pezzi interessanti), più che altro perché esporre set dopo un po' stufa e si preferisce andare sulle MOC, ma per le MOC servono anche pezzi specifici. Spero sinceramente che non saturino il mercato AFOL con la moda di set sempre più grandi, perché ad un certo punto si raggiungono 2 limiti abbastanza vincolanti: stipendio e spazio.
  13. Ciao Davide e un grande benvenuto!
  14. Chiedo una cosa: siccome ho uno smartphone Lumia che non voglio cambiare finché non muore di morte naturale (con buona pace di whatsapp e altre app) e quindi non mi faranno mai l'app, è in programma anche un modo per controllare i PU da pc come per i mindstorms? (scusate se è già stato detto ma non ho visto i video e le 5 pagine)
  15. Cavolo, non avevo proprio notato che era LBG e non cromata, peccato, veramente, a sto punto non so se la comprerò (come non ho comprato la Aston Martin perché è una scatola da scarpe), amen per la collezione di veicoli creator expert che avevo intenzione di completare. Avrei speso senza problemi 20-30€ in più, ma quella moto va cromata, punto.
×
×
  • Crea nuovo...