Jump to content

AirMauro

Socio ItLUG
  • Posts

    2,566
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    97

Everything posted by AirMauro

  1. Per me è il negozio di ..... KKK... ha una marea di roba in multipli impossibili... oltre 31000 feedback... E poi i prezzi sono alti... KKK sicuro.
  2. Ciao ho aperto un sondaggio in materia: Vediamo se costano troppo... o siamo noi che ne vogliamo troppi....
  3. Ma io direi NON SCHERZIAMO. La tesi dell'artista è ridicola. Sicuramente cerca pubblicità e probabilmente denaro. Ciò che ha fatto LEGO è a mio parere assolutamente legale e parodico.
  4. Scusa... ti vorrei fare notare che siamo nel 2022 e pubblichi un rumors 2021. Troppo facile vincere così... Io vi dico che nel 2022 uscirà il boutique Hotel!!!!
  5. Ma perchè LEGO non si apre un negozio su Bricklink.....
  6. Qui non credo si tratti semplicemente di molestie contro le donne. Qui si tratta di crimini. Leggendo l'articolo si parla di cose da criminali.
  7. Io ho provato a fare qualche ricerca, ma oggettivamente a seconda delle fonti, si ha la sensazione che il tutto sia un pò troppo politicizzato o quantomeno forse distorto dai media (ma quale vicenda umana non lo è?). Detto ciò, se la versione dei fatti peggiore è vera, il comportamento di LEGO sarebbe elogiabile e di grande esempio etico. Mi ha colpito inoltre sapere che Activision ha oltre 9.000 dipendenti. Un numero impressionante per produrre virtuale, contro i 18.000 di LEGO che producono reale. Non pensavo avesse una dimensione simile.
  8. Se posso consigliarti ti dovresti dedicare più alla contemporaneità e non vivere nel passato. I set LEGO moderni sono bellissimi, dettagliati e hanno scatole bellissime. Dai retta a me Tiziano, molla gli 80 e dedicati al presente, non bastano due stipendi per comprare quanto di bello sta facendo LEGO. Quanto ai LEGO anni '80 che hai ritrovato, non c'è problema, abbiamo un servizio, gratuito, in ItLUG per cui li affidiamo al CUSTODE del CLASSIC SPACE, che saprà cosa farne. Dimmi quando posso passare a ritirarli.
  9. Per quanto riguarda Asterix, @Laz, pur auspicandone l'uscita come tema, per avere romani su romani....e legioni.. credo sia da non considerare visto l'imminente lancio da parte di PLAYMOBIL. A giugno usciranno ufficialmente i set e dovrebbero farne varie ondate. Vero che ogni tanto si sovrappongono i temi dell'uno e dell'altro, ma a fronte di una licenza del genere... onestamente non credo potrà avvenire.
  10. I miei favoriti, spero LEGO li faccia tutti:
  11. @Wolfolo ottima citazione... però diciamo che se usi gli stessi pezzi prodotti da LEGO a quel tempo, non stai esattamente sostituendo come nella nave di Teseo o in un tempio Giapponese.... Ad ogni modo, se si sostituisce anche con pezzi della stessa epoca andrebbe riportato come ho già scritto ricostruito. Perchè spesso i giochi dei mattoncini, il colore ecc. possono avere variazioni. Io per i miei diorami classic space ho ricostruito con vari lotti vari set, e non è come un set originale...
  12. Magari ti ci vorrà più tempo, ma è corretto ripristinarli con i pezzi della loro epoca. A maggior ragione se poi li rivenderai (salvo dichiari quali pezzi hai sostituito). In generale comunque è buona regola quando si tratta di ricostruzioni, anche se si usano pezzi della stessa epoca, specificarlo. Mio consiglio divertiti con calma a fare tutto come si deve. Da più soddisfazione.
  13. Anche la Stella di Natale ha perso le foglie... In quegli scatoloni viene riposta un pizzico di magia delle feste. Se posso permettermi, per il prossimo anno, dovresti lavorare ulteriormente sui livelli in altezza, per renderlo più profondo e scenografico.
  14. Se guardi il bordo in alto del cartone, vedrai che è previsto un leggero montaggio per creare un effetto 3D e di sostegno del cartone. Nel successivo del 1993 si vede meglio: Ripeto tieni conto che allora diversi calendari dell'AVVENTO non avevano alcuna ricompensa giorno per giorno, ma era l'immagina che si componeva o le singole immagini il divertimento per chi li apriva. E che lo scopo principale è il count-down verso Natale. Sebbene il Calendario dell'AVVENTO sia nato per accompagnare con piccole ricompense, non sempre ne aveva di MATERIALI. Oggi nell'epoca della "ricchezza" un bambino occidentale riceve quantità di LEGO infinitamente più alte rispetto a quegli anni. Sarebbe impensabile farlo senza pezzetti LEGO dentro. Ma allora aveva un senso...
  15. Lo so, è un voto criticabile. Però l'immagine così evocativa per molti collezionisti, e la bellezza attribuitegli con quell'aria da vintage... effettivamente non sono stato IMPARZIALE. Purtroppo questo "NUMERO UNO" mi affascina anche per quello che ha creato dopo. Immagina di essere nel 1992 e di avere tra le mani un banale calendario dell'avvento natalizio con caselle dorate e per la prima volta quello LEGO... anche senza pezzi sarebbe stato così innovativo e foriero di fantasie, che il 7 lo meritava (per quei tempi). Questa la spiegazione del mio voto, ma la critica è giustificata.
  16. Oggi vi parlo di un set oggetto di mie lunghe ricerche... prive però di successo. Il MITICO 922194: La questione su quale sia stato il primo calendario dell'Avvento LEGO, è assai dibattuta in rete. Molti ufficialmente fanno riferimento al set 1298 Uscito nel 1998 e distribuito prevalentemente in USA... In realtà, per ciò che sappiamo da collezionisti del Nord Europa, nel 1992, LEGO distribuì nei negozi scandinavi (Danimarca, Svezia, Norvegia e Finlandia) il suo primo calendario dell'Avvento. A lungo noi collezionisti impazzimmo immaginando quale incredibile contenuto potesse celare tale calendario. Il 1992 infatti era ancora assai ricco di temi a noi cari, è la copertina faceva sognare. Tra l'altro copertina che era anche la copertina di alcuni cataloghi LEGO di allora. Onestamente qui in Italia si sognò a lungo e si dibatte a lungo su quali potevano essere i contenuti di tali caselle.... Ma in realtà NON CONTENEVANO NULLA! Infatti questo primo calendario era un vero e proprio cartoncino con le finestrelle tipiche da aprire prive di contenuto che rivelavano un'immagine LEGO. Come hanno potuto dimostrare più recentemente collezionisti nordici, che hanno la fortuna di trovare questi calendari (idem 1993) nel retro di vecchi negozi di giocattoli. (Quindi se state andando a Capo Nord...mi raccomando i negozietti nei fiordi... PS: ricordarsi del SOTTOSCRITTO) Ad oggi questo "set" rimane il PRIMO Calendario dell'Avvento LEGO, di cui si abbia notizia. Aggiungo una postilla, sappiamo che la famiglia Kristiansen, fin da Ole è stata ed è profondamente influenzata dalla sua fede Cristiana. Con valori profondi poi applicati in quella che è l'azienda LEGO. Sebbene LEGO per policy da multinazionale abbia poi abbracciato e scelto di non riprodurre soggetti religiosi per i motivi che spesso abbiamo dibattuto... Non ha mai rinunciato a ricordare ed accompagnare tutti i suoi fan con il Calendario dell'AVVENTO. Detto ciò, MI MANCA! Oggettivamente penso che questo set meriti: RARITA' 10 SOGGETTO 10 SVOLGIMENTO (set) 7 (è cartonato e non contiene pezzi e nemmeno cioccolatini...) PACKAGING 9 INDICE DI COLLEZIONABILITA' 36 E voi che ne pensate?
  17. C'era già nella Laborghini Sian verde con variazioni....
  18. Ragazzi siamo sinceri, la variazione delle materie prime non ha nulla a che vedere con la strategia di pricing che LEGO sta conducendo da anni. Abbiamo visto passare i battlepack da 9,99 a 19,99 in un decennio. Abbiamo visto le minifigs collezionatili passare da 1,99 a 4,99.... Non dimenticate che LEGO ora dispone di tutti gli analitici di bricklink. Ha gli strumenti per misurare in maniera certosina qual'è il valore percepito per ogni minifigs. Che LEGO negli ultimi anni stia inseguendo le quotazioni del mercato secondario è indubbio. Che abbia capito e studiato quanto è grande il portafoglio dei vari utenti tipici (genitori, Afol, collezionisti) e come in funzione di ciò massimizzarne il profitto è palese a tutti. E non è sbagliato per un'azienda. Dal mio punto di vista però, c'è un errore di fondo che stanno commettendo, inseguendo troppo da vicino il mercato secondario e rischiando così di farlo collassare. Io credo che chi decide i prezzi non comprenda la logica che vi è dietro il mercato secondario, ma sia attratto dalla marginalità, e operi in quella direzione, perchè così anno su anno, può avanzare richieste di promozione per la sua posizione. In questo senso come accaduto per altre aziende il rischio di fare operazioni che nel breve avvantaggiano l'azienda, ma nel lungo la danneggiano è assai concreto. Alzando i prezzi, LEGO spalanca le porte ai concorrenti cinesi avvantaggiandoli e permettendogli di poter realizzare a loro volta più marginalità. E questo fa si che molti saranno attratti dal business di LEGO (al contrario con prezzi più bassi e prospettive di guadagno più basse, per i concorrenti sarebbe meno stimolante avventurarsi nel mercato). Ma soprattutto c'è il rischio concreto di far collassare il mercato secondario. LEGO sembra non comprendere questo pericolo. Lo dico perchè molte delle azioni compiute sono assai pericolose per la tenuta dello stesso (dalla superinflazione di set speciali, promozionali, polybag e a catalogo) al pricing, a un programma VIP assai lacunoso, alla distribuzione non sempre omogenea ecc. Se dovesse collassare il mercato secondario....Quanto ne risentirebbe il primario? per il 10%? O sarebbe un effetto a catena di proporzioni più ampie?
  19. Vi sono molte leggende e foto, in alcuni casi abbiamo pubblicato qua sul forum immagini provenienti da varie fonti. Il problema è che le info disponibili sono spesso incomplete. Foto come queste servono a sognare su ciò che poteva essere e non è stato. Ad ogni modo quando trovo qualcosa di interessante...
  20. Sinceramente mi chiedo se questi set siano stati già prodotti o meno. Detto ciò non credo che al momento vi sia alcun problema legato al rincaro delle materie prime. E' che la gente compra lo stesso....
  21. Succede anche a me. L'unica soluzione che ho trovato è non smontarli più. Altrimenti ogni volta c'era qualche rottura. Anche quando preparammo il primo megacircuito 12volt con @dabol_t il problema era lo stesso.
  22. Non lo so, io quando ho visto questo set, ho pensato che l'ispirazione fosse legata a case galleggianti che ho visto nei canali di navigazione francesi. E pensavo che quanto si vedesse sullo sfondo fosse una torre Eiffel. Però potrebbe anche essere un easter egg
  23. Hai un'idea del budget e della scala in cui vuoi realizzare il set?
  24. Ragazzi Buon Anno a tutti! Come simbolo del 2022 dal punto di vista legoso pubblico il set che mi ha colpito sinora di più tra quelli annunciati: Il Combo-Robot Ninjago tributo a robottoni di ogni era. Se volete pubblicate sotto il vostro set del 2022. AUGURI !
×
×
  • Create New...