Vai al contenuto

Frank4bricks

Socio ItLUG
  • Numero messaggi

    784
  • Registrato

  • Ultima visita

  • Vittorie

    15

L'ultima volta ha vinto il Frank4bricks

Frank4bricks ha il contenuto con più Mi Piace!

Su Frank4bricks

  • Rango
    Mastro Costruttore
  • Compleanno 09/09/1971

Informazioni Personali

  • Nome
    Francesco
  • Regione
    Lombardia
  • Provincia
    Milano
  • Città
    Assago
  • Altre informazioni personali
    +393498501777, francesco.frangioja@gmail.com

Profilo AFOL

  • Temi Preferiti
    Technic, City, Creator, Racers, Mars Mission, Architecture
  • Set Preferito
    LEGO Technic 8421 (e da poco 42056 Porsche 911 GT3 RS)
  • Temi Collezionati
    Architecture
    City
    Creator
    Creator Expert
    Dimensions
    Ideas
    Ghostbusters
    The LEGO Movie
    Marvel Super Heroes
    Minifigure (CMF)
    Speed Champions
    Technic
  • Nickname BrickLink
    frank4mail
  • Nickname BrickSet
    frank4bricks

Visitatori Recenti del Profilo

574 lo hanno visualizzato
  1. Frank4bricks

    LEGO PoweredUp! (aka power functions 2.0)

    Ci crederò quando lo vedrò. Power Fuction venne lanciato includendo e implementando la compatibilità a ritroso verso il 9V, tanto che praticamente da subito resero disponibile il cavo adattatore 9V-PF Qui invece la prima cosa che han fatto è fare un package "a se stante" per ciascun set specifico: - WeDo e Boost per area Educational - DUPLO - Treno/Batmobile Non sono espertissimo di ottimizzazione, ma qui mi sembrano lontani anni luce. Nessuna retro-compatibilità, potenza/erogazione di corrente assolutamente "per gioco" e senza tenere in alcun conto Technic, GBC e quant'altro. Sul mercato abbiamo da tempo BuWizz e SBrick: bastava copiarli o ancora meglio comprarsi le società e sarebbero stati sul mercato il giorno dopo! Occhio che a voler fare tutto in casa e senza guardare gli altri già una volta han rischiato la pelle... il 2000 è dietro l'angolo!
  2. Frank4bricks

    Quale software scegliere

    Aggiorneranno sempre e solo la libreria pezzi del "lato" Extended (quela con tutti i pezzi in rosso), certamente non il software, sebbene utilizzandolo in modalità "Designer" ti permetta di fare un po' di cose carine. Temo di dover passare anche io a Stud.io per svariati motivi... vedremo... Vero è che se dovessi passare ad un uso intensivo di Stud.io, temo che dovrò mettere mano all'hardware del PC (windows). Non ho idea di come si comporti sui Mac.
  3. Frank4bricks

    LEGO PoweredUp! (aka power functions 2.0)

    Allo stato attuale, il sistema sembra pensato per essere utilizzato sempre e solo da un singolo bambino per giocare con un solo e singolo set. Ho letto il post di Lluis Gilbert su come accoppiare due battery pack allo stesso telecomando: la sequenza di operazioni da fare mi ricorda molto la scena con Lino Banfi del film "Vieni avanti cretino": clicca qui, accoppia là, spegni quello, fai una giravolta e accendi l'altro mentre ti tocchi la punta del naso... Il battery pack, rigorosamente NON ricaricabile, alimenta il set per un tempo ridicolo: - la "taglia" delle batterie (mini-stilo AAA) consente una erogazione di corrente/potenza ridicola - la parte BT del firmware è (credo/immagino) sempre in ascolto e quindi contribuisce a ridurre il tempo di gioco - scaricatesi le batterie, la sequenza di cambio è: SmontoIlBatteryPackDalSet - SvitoLe2VitiDelFOndoDelBatteryPack - AproIlBatteryPack - EstraggoIlCaricatorePortapile - CambioLePile - ReinseriscoIlCaricatorePortabile - RchiudoIlBatteryPack - RiavvitoLe2VitiDelFOndoDelBatteryPack - RimontoIlBatteryPackNelSet - RifaccioIlPairingTraIlBatteryPackEilTelecomando Non vedo come il Battery Pack potrebbe alimentare set "importanti" come il 42082 o come la tecnologia attuale del PoweredUp possa essere implementata in Mindstorm. Chiudo con una considerazione: R.I.P. GBC (AFOL, LUG e gruppi specializzati in GBC stan facendo razzia di motori, battery pack, telecomandi e ricevitori Power Function, perché per loro PoweredUp è praticamente inutile e inutilizzabile).
  4. Frank4bricks

    Archibrick - Best MOC 2018

    Complimenti @Giacinto Consiglio!
  5. Frank4bricks

    Quale software scegliere

    Quanto al software invece, sebbene immagino sia come sempre una cosa molto soggettiva, io e Stud.IO continuiamo a non andare d'accordo. Continuo a preferire l'uso di LDD (Extended) per il progetto, Blueprint per le istruzioni e Bluerender per i render fotorealistici. Ripeto: limite mio sicuramente (quello che invece è una dato oggettivo è che Stud.io il PC te lo ammazza: succhia più risorse lui che una Dodge Challenger SRT Demon la benzina nel serbatoio)
  6. Frank4bricks

    Quale software scegliere

    Questo è il link Eurobricks al topic dei set ufficiali, costantemente aggiornato: https://www.eurobricks.com/forum/index.php?/forums/topic/41226-key-topic-official-LEGO-sets-made-in-ldd/ Per ogni set c'è il file LDD e la lista delle eventuali "cose" non fatte, fatte diverse o lasciate mancanti a causa dei limiti/vincoli di LDD Ad esempio, Bugatti Chiron Speed Champions 75878:
  7. Frank4bricks

    GRU 42082

    Hai i link per favore? Scusa ma con l'età mi sono un po' impigrito!
  8. In bocca al lupo @Norton74 per i postumi e la convalescenza, vedrai che recupererai l'uso del dito alla grande!
  9. Frank4bricks

    Polemiche sulle scelte LEGO

    Il riconoscimento lo hanno perso perché hanno utilizzato la foto di un set soggetto ad embargo (il libro Pop-up LEGO Ideas) presa da una inserzione su ebay (metto il link perché tanto ormai l'inserzione ebay è scaduta, così come l'embargo sul set) per parlare di un prodotto che era, appunto, ancora sotto embargo. E' fatto divieto di parlare di set sotto embargo (AKA "leaks") a meno che il set in questione venga trovato in maniera lecita (sugli scaffali di uno store, in un LEGO Store di un parco LEGOLAND, nel reparto LEGO di Walmart o Toys'R'Us etc), da fonte comprovata (foto del/nel negozio, scontrino di acquisto etc). ebay NON E' considerata fonte attendibile (non puoi sapere se il set in vendita è stato comprato, rubato, trafugato dal magazzino di un LEGO Store o di una fabbrica LEGO etc). L'Ambassador di Promobricks (RLFM), Michael Friedrichs si è bellamente fregato di quanto scritto in LAN e, con consapevolezza delle possibili conseguenze, non ha rimosso l'articolo dal loro sito. Il Team AE ha deciso quindi di escluderli dalla LAN e di togliere loro lo stats/riconoscimento di RLFM, come da regolamento. Ergo, non stiamo parlando di capricci, ma di due decisioni maturate e prese consapevolmente e coscienziosamente da entrambi le parti. Parti che sono entrambe Aziende, entrambe con "qualcuno" a cui rispondere (azionisti e stakeholder per TLG e fan/iscritti/follower/inserzionisti/affiliati per Promobricks) Da una parte, il Team AE ha deciso di optare per l'esclusione di Promobricks dal programma Recognized COmmunity (sebbene abbia anche aggiunto che l'esclusione di Promobricks non implica assolutamente l'esclusione di Promobricks dalla Communuty internazionale degli AFOL e che sarà facoltà di Promobricks, quando e qualora lo desiderasse, di ripresentare domanda di ammissione al programma LAN/RLFM) Dall'altra parte, Promobricks, che ha spiegato l'accaduto così (anche in questo caso, toccherà chiedere aiuto alla traduzione automatica di Google tedesco-italiano): https://www.promobricks.de/goodbye-recognized-LEGO-fan-media/70280 Lascio a chi legge le considerazioni in merito. Mi permetto solo di far notare che TUTTI (senza esclusione alcuna) i leaks dell'ultimo anno sono stati originati all'interno del Gruppo LEGO (LEGO Store, Fabbriche, terze parti, LAP-LEGO Access Portal vìolato e abusato etc) e che NESSUNO di essi ha quindi avuto origine da un RLUG/RLOC/RLFM. Mi permetto di far notare anche che, a fronte di un "mondo LEGO" che "parlava" e "discuteva" praticamente ovunque e su qualunque piattaforma dei leaks di cui sopra, gli unici a non poter dire nulla, nemmeno a difesa e/o nemmeno volendo o potendo "arginare" i commenti (spesso negativi), erano proprio coloro che sarebbero stati più titolati a farlo: le community riconosciute (emblamatico fu il caso del leaks riguardante la Aston Martin: definito "un mattoncino grigio con 4 ruote" nei commenti più benevoli e letteralmente massacrata dalle principali riviste automobilistiche, nessuno tra gli RLUG, RLOC e RLFM potè intervenire "a difesa" (magari evidenziando le particolari tecniche costruttive, i "gadget" funzionanti di 007 etc) per via delle regole LAN. Detto ciò, tornando al titolo del topic, ovvero le "scelte LEGO": onestamente, faccio molta fatica a non essere d'accordo con buona parte di ciò che è scritto nell'articolo. Il nuovo sistema Bluetooth è obiettivamente ed oggettivamente una porcata, peggiorativo rispetto a quello vecchio IR e per nulla innovativo. Tutti i "sistemi treno" precedenti prevedevano modularità, implementabilità, scalabilità etc (più motori, più luci, più comandi etc). Questo nuovo permette ad un solo bambino di giocare con un unico treno per volta: se vuoi fare un treno lungo e quindi ti servono più carrelli motorizzati, niente luci. Se vuoi le luci, puoi utilizzare un solo carrello motorizzato. Vuoi comandare due pacchi batterie (3-4 motori)? La procedura per fare il pairing tra un solo telecomando e due battery pack sembra uno degli incantesimi di Harry Potter (accendi questo, spegni quell'altro, associa questo a quello, poi spegni quell'altro e associalo a questo etc) I prezzi? Preferisco non pronunciarmi... ...Mini Cooper/VW Beetle/Ferrari F40 = €89,99 mentre Aston Martin 007 = € 149,99... ..."New Vestas" = € 179,99 (zero progetto, zero ricerca, zero design... era già tutto lì dal 2008... e il 4999 era un set su commissione, quindi qualcosa ci aveva già guadagnato allora o comunque l'investimento era già stato fatto e coperto dalle iniziative marketing di allora)... ... per dire...
  10. Frank4bricks

    Novità 2019

    Confermo che la prima serie 2019 sarà
  11. Complimenti a @Norton74 : presenza assurdamente strameritata. Complimenti altrettanto a @vedosololeg0 per il suo "turno"!
  12. Frank4bricks

    Novità 2019: Forma

    Nella versione che (ebbene si, l'ho letto) ho visto io, avevano già corretto in danese. Posto che FORMA è copiato (e non mi vengano a dire che era solo "liberamente ispirato") dai lavori del canadese JK Workbricks, definirlo "per adulti" quando da 40 anni abbiamo LEGO Technic e da qualcosina meno abbiamo Mindostorm... Il crowfunding è un modo facile e sicuro per fare sperimentazione, ancora più che Ideas o il programma AFOL di Bricklink (anch'esso per altro una sorta di crowfunding): lancio 10 progetti di crowfunding e vedo come vanno i "perk": quelli che raggiungono prima il budget o esauriscono per primi la disponibilità sono temi sui quali certamente puntare. Una volta LEGO innovava e creava e tutti gli altri dietro a inseguire. Ora sembra che applichino il modello del cinema, dove nessuno osa più perché devi fare il botto al day one (per LEGO) o al primo weekend in sala (cinema). Paura di osare, paura di "fallire", paura di disattendere obiettivi e numeri. Prima cosa che non capisco: perchè solo USA e UK? Avrei capito solo USA, più "addestrati" al crowfunding , ma UK? Le fabbriche che servono UK sono le stese che servono il resto d'europa Seconda cosa che non capisco: perché un set "cinetico" dovrebbe essere "per adulti"? In realtà sia per il soggetto (pesci) sia per la costruzione (Technic entry level) lo vedo ancora e di più per bambini. Forse che puntano agli adulti nel senso del set "complemento d'arredo"?
  13. Frank4bricks

    Luca Di Lazzaro

    Ciao Luca, mi mancherai. Non sono in grado di dire altro.
  14. Frank4bricks

    Luca Di Lazzaro

    Credo sia l'unico modo intelligente di procedere, e non potrei essere più d'accordo. Il mio era un "suggerimento da ignorante" sullo strumento da utilizzare (libretto al portatore o libretto postale sono un classico per i nonni che vogliono creare un gruzzoletto per i nipoti, quindi ho pensato potesse essere un'idea). Mi auguro che tutte le comunità italiane, indipendentemente dalla forma, dalle dimensioni, dalla posizione geografica etc mettano per una volta da parte bandiere, rivalità, antipatie e aderiscano tutte a questa iniziativa.
  15. Frank4bricks

    Luca Di Lazzaro

    Seguo e aderisco a priori. Non so se sia possibile essendo noi "ente terzo" e quindi esterno alla famiglia, ma la forma classica del libretto al portatore o del libretto postale potrebbero essere un buon modo (me ne intendo poco).
×