Vai al contenuto

Frank4bricks

Socio ItLUG
  • Numero messaggi

    671
  • Registrato

  • Ultima visita

  • Vittorie

    13

L'ultima volta ha vinto il Frank4bricks

Frank4bricks ha il contenuto con più Mi Piace!

Su Frank4bricks

  • Rango
    Mastro Costruttore
  • Compleanno 09/09/1971

Informazioni Personali

  • Nome
    Francesco
  • Regione
    Lombardia
  • Provincia
    Milano
  • Città
    Assago
  • Altre informazioni personali
    +393498501777, francesco.frangioja@gmail.com

Profilo AFOL

  • Temi Preferiti
    Technic, City, Creator, Racers, Mars Mission, Architecture
  • Set Preferito
    LEGO Technic 8421 (e da poco 42056 Porsche 911 GT3 RS)
  • Temi Collezionati
    Architecture
    City
    Creator
    Creator Expert
    Dimensions
    Ideas
    Ghostbusters
    The LEGO Movie
    Marvel Super Heroes
    Minifigure (CMF)
    Speed Champions
    Technic
  • Nickname BrickLink
    frank4mail
  • Nickname BrickSet
    frank4bricks

Visitatori Recenti del Profilo

196 lo hanno visualizzato
  1. ...niente di nuovo sotto il sole...tutti a comprar su Amazon, i negozi chiudono, le catene falliscono e la GDO va per la sua strada perché del cibo e delle altre cose che ci trovi dentro non si può ahimè fare a meno. Quando saranno rimasti solo i grandi marketplace (e mi auguro che ve ne possa sempre essere più d'uno se no è finita...), voglio proprio vedere quali e quante promozioni, quali e quanti sconti e quali e quanti prodotti diversi tra cui poter scegliere ci saranno...nel frattempo i quartieri diventano puri e semplici dormitori, la filiera si accorcia (e quindi non c'è più rapporto tra numero di posti di lavoro "trasformabili" in altro e numero di posti di lavoro persi)...e tutto per risparmiare il 10-15-20%...quando un negozio fisico si trova a combattere contro tassa d'ombra, tassa d'insegna, TARI, IRAP, tassa SIAE (eh si, se in negozio tieni la radio accesa, devi pagare la SIAE), canone Fonografici ((eh si, se in negozio tieni la radio accesa, devi pagare i Fonografici), canone annuo obbligatorio manutenzione registratore di cassa, canone e fee per POS/carta di credito, commercialista, iscrizione camera di commercio (3600 euro l'anno fissi). Un commerciante non può certo tenere aperto 7x7 e 24x24. Certo, può fare ecommerce (direttamente od appoggiandosi ad Amazon & C), ma? Quanto del suo margine (differenza tra quanto paga la merce e prezzo di vendita, non negoziabile e non riducibile) deve sacrificare per anche solo poter andare vicino ai prezzi Amazon e GDO? Vogliamo la libera concorrenza? Ci sto. Però voglio anche le stesse regole per tutti. Se vado a correre in MotoGP con una "moto clienti" e posso vedermela con il 46, il 93 o il 99 è perchè io e loro abbiamo le stesse regole, e la differenza la fa il manico. Se invece a me dicessero che la moto la devo portare in pista così come l'ho comprato mentre loro potessero farsela fare su misura dai rispetti produttori, che chance avrei?
  2. No, decisamente no. Diciamo che senza entrare nello specifico, sono in questo momento le più titolate per fare una affermazione del genere (se leggi fra le righe certamente capirai a chi mi sto riferendo, altrimenti in MP ti mando nomi e cognomi)
  3. Stando alle parole del Sindaco di Billund riportate in una intervista di poco successiva all'annuncio dei tagli, i 500-600 residenti di Billund che saranno lasciati a casa come quota-parte dei 1400 non sono proprio e tutti centralinisti e promoter
  4. @GianCann, fonti attendibili, molto ma molto attendibili hanno chiarito che per almeno tutto il 2018 il set sarà disponibile solo ed esclusivamente per S@H (italiano e non), LCS/Percassi e Disney Store ufficiali (San Babila accanto alll'LCS, Arese di fronte all'LCS etc). In sintesi: no specialist per 2017 e 2018...questo vuol dire ovviamente anche no sconti Toys, no sconti Amazon (.it), no sconti GDO etc...bisognerà vedere come/cosa faranno con i Toys'R'Us europei e/o altre realtà, ma per quanto riguarda l'Italia siamo..."fregati"! Lo scetticismo regna sovrano per cui attendo comunque vergognosamente speranzoso il catalogo rivenditori 2017-2018, ma le speranze sono davvero poche...
  5. Sono anche io molto propenso alla 2), ma non per altro se non per una chiara e assolutamente "condivisibile" (quanto ad opportunità e business, non certo quanto a etica e "stile") di "produrre sul venduto": - 7000 e oltre pezzi da stampare e confezionare sono "tanta roba" - 15 kg di box e di quelle dimensioni sono "anch'essi "tanta roba" da stoccare, inventariare etc - ti faccio ordinare, stoppo la possibilità di comprare, conto quante ne hanno ordinate, le produco e le spedisco. Riapro le vendite, conto fino a 10-100-1000 e le richiudo, conto quante ne hanno ordinate, le produco e le spedisco...e così via. "Zero magazzino", zero stoccaggio e produzione che non viene dedicata solo a "lui" inficiando quella degli altri set @Briscola76 scrive di essersi stupito dello stupore dell'andata a ruba. Beh, mi associo a lui nel non essere per niente stupito. Il 10179 era "desiderato" al punto da far produrre copie a chi sappiamo. Adesso arriva il 75192, originale, non limitato e disponibile per chissà quanto (certamente due anni, quasi certamente 3, è ragionevole pensare anche 4) e cosa pensavate sarebbe successo? La "leggerezza" del marketing e/o delle vendite è stata quella di aver messo il limite a "3x": - ha fatto bruciare le copie dai reseller, quegli stessi reseller che TLG dice di voler contrastare - ha scontentato due terzi dei papabili acquirenti - ha "ammazzato" i non VIP e coloro i quali pensavano di poter acquistare il set dal 1° di ottobre, con i doppi punti di ottobre o peggio ancora presso i LEGO Certified Store italiani Solo quello di Arese ha una lista di prenotazioni di oltre 50 copie (dato a ieri sera, domenica 17 settembre), molte delle quali "doppie" per cliente ("una la monto e una la rivendo a 4 trilioni di sesterzi tra qualche anno" - testuali parole o quasi del tizio prima di me alla cassa)
  6. Evento al Pirellone

    Eccolo lì. Lui , esatto.
  7. Quello che è davvero insopportabile dell'equazione è che non solo scegli di lasciare a casa 1400 anime solo per non rinunciare a qualche punto % di bonus, emolumenti, stock option e dividendi, ma sposti il costo e l'onere di quelle 1400 anime sulle rispettive comunità di appartenenza. I 500-600 residenti a Billund che saranno lasciati a casa, sul "gobbo" di chi andranno a trovarsi se non su quello della Municipalità di Billund o del Governo Danese? E già in questo caso stiamo parlando di Danimarca, un Paese che quanto a Welfare, politiche del/sul/per il lavoro sta decisamente meglio che l'Italia. Non è quindi insopportabile solo dal punto di vista etico (ancora ancora fosse un taglio della serie o taglio o chiudo, ma con quanto hanno incassato negli ultimi 5 anni di crescita a doppia cifra...hai voglia a mantenere ancora per un po' quei 1400 posti di lavoro), ma anche e soprattutto per via del fatto che bonus, emolumenti, stock option e dividendi restano invariati a spese di Comuni, Regioni e Stati altrui, e quindi dell'intera comunità di appartenenza dei singoli "appiedati". Il fatto poi che il 50% e oltre dei tagli sia proprio "in casa", come fa a non farti pensare che quei posti di lavoro rispunteranno magicamente in Cina, anche e soprattutto per via del fatto che manca poco o è già ora stata avviata in Cina anche la produzione diretta (quindi non più affidata a terze parti esterne) dei pezzi e non più solo l'assemblaggio dei set?
  8. Evento al Pirellone

    @Laz, ci sarebbe un mio giovane amico (non ancora maggiorenne ma di poco, sperando che la cosa non sia un problema) che ha realizzato la versione in scala Architecture della Unicredit Tower. Non è socio ItLUG, ma se non è un problema lo posso invitare ad esporre.
  9. Evento al Pirellone

    Non ricordo il nome, ma c'è un AFOL e socio di Monza che ha ricreato in brick l'Arengario di Monza e anche il Duomo (mi pare).
  10. Evento al Pirellone

    Non riesco a pensare a qualcosa di più Lombardo dei Promessi Sposi!
  11. Evento al Pirellone

    Con tutte le fantastiche estati e tutti gli indelebili ricordi d'infanzia che Sormano mi ha regalato (e la mia casetta è ancora lì che mi accoglie quando devo staccare la spina), spero propri odi vedere l'osservatorio esposto in una sede così prestigiosa
  12. AFOL 4 LEGO: Aiutiamola

    Cosa va? E' un bellissimo gioco oltre che un giocattolo molto intelligente. La qualità dei pezzi è per lo più il top e il servizio clienti è il numero 1 al mondo Cosa non va? - troppi set con troppi pezzi specializzati che inibiscono il "reinventare" - "prezzo per pezzo" effettivamente costante nel tempo ma se mi aumenti "alla sperandio" il numero di pezzi di un set, mi sale anche il prezzo ovviamente - temi che davvero..."Angry Birds"? "Nexo Knight"? "Adventure Time"? Troppo cari (per le licenze) e/o troppo di nicchia - un continuo riciclo di set e idee (il culmine è stato il negozio del Winter Village rifatto praticamente uguale al precedente o il set Technic ripubblicato pari-pari cambiando solo il codice del set - nemmeno agli adesivi han messo mano) Cosa farei? Sicuramente non deciderei in capo a un mese di licenziare 1400 persone, 500-600 delle quali presso la sede e quindi residenti nella stessa città che da sempre mi ospita Sicuramente, vista l'entità della flessione e vista la mole di denaro incassata negli ultimi anni a crescita costante, avrei messo intorno a un tavolo tutti i manager che contano (direttori vendite, marketing manager, direttori finanziari vari e: - avrei analizzato al microscopio elettronico i dati di vendita, per capire in quali temi (o addirittura set) hanno perso quanto fatturato e in che Paese, cercando di trovare uno schema nei risultati - avrei agito economicamente e lato marketing per aumentare le vendite nel breve e brevissimo termine, cercando di minimizzare la "flessione" - avrei fatto di tutto per minimizzare gli eventuali esuberi, perché un punto percentuale in meno sulle rendite di stock option e dividendi non vale quanto la vita di una persona che perde i lavoro e soprattutto non è giusto, corretto o etico portarmi a casa quel punto percentuale in più alle spese dei dipendenti e della comunità che avrà l'onere e la spesa di "mantenere" e "occuparsi" dei nuovi disoccupati
  13. Consiglio riviste LEGO

    Ho "provato" sia Bricks che Blocks. Ha vinto Blocks.
  14. Fenomeno "LEGO": come andrà a finire?

    Perdonami ma nell'ultimo periodo sono stato un po'...distratto. Mi hanno confermato da Lainate che non si muovono da lì. Quello che potrebbe succedere è che venga centralizzata (e tipicamente questo avviene nei paesi emergenti, tra cui la Romania) la contabilità/emissione delle fatture, e quindi potrebbe essere che una volta che Lainate avrà caricato gli ordini dei negozianti e dei grossisti, bolle e fatture vengano generate, emesse e spedite da un unico centro europeo.
  15. A tutti coloro che, a titolo personale o nell'ambito del volontariato, abbiano a che fare con bimbi affetti da autismo (soprattutto nella forma del "alto funzionamento") o che soffrono di disturbi del Comportamento (ad esempio, Sindrome di Asperger), consiglio il libro "La terapia basata sul LEGO®. Come sviluppare le competenze sociali attraverso i Club LEGO® per bambini con autismo e disturbi correlati". Si tratta della versione in italiano del volume redatto da un pool di specialisti, che spiega e descrive il metodo dei "Club LEGO", una metodologia per certi versi paragonabile a LEGO SERIOUSPLAY, il cui scopo è quello di aiutare i bimbi affetti da autismo o Asperger a sviluppare le competenze sociali. Che sia per creare un "Club LEGO" all'interno di una Associazione o che si tratti di allestire un "Club LEGO" all'interno di una scuola, il libro spiega perfettamente come creare un "Club LEGO", come "funziona" etc.
×