Jump to content

GianCann

Socio ItLUG
  • Contenuti

    6179
  • Registrato il

  • Ultima visita

  • Vittorie

    527

L'ultima vittoria di GianCann è stata il giorno 12 Gennaio

GianCann ha avuto il contenuto più apprezzato!

4 Seguaci

Su GianCann

  • Grado
    Mastro Costruttore
  • Compleanno 28/10/1971

Informazioni Personali

  • Nome
    Gianluca
  • Regione
    Toscana
  • Provincia
    Firenze
  • Città
    Empoli

Profilo AFOL

  • Temi Preferiti
    City, Technic, Mindstorms NXT/RCX
  • Nickname BrickLink
    GianCann

Profilo Web

Visitatori recenti del profilo

3083 visualizzazioni del profilo
  1. Come ho già suggerito.a @Nick via WhatsApp, io uso questa e sono molto soddisfatto: https://www.amazon.it/dp/B01J7OYUJQ
  2. Molto bello il set omaggio dedicati ai 40 anni dall'uscita del 7810 (quando LEGO faceva dei bei treni "LEGOSI"). E dire che, a dicembre, stavo valutando l'acquisto di una copia MISB del set originale... Spero solo che l'immagine sfuocata che si vede ovunque (e che replica al 100% il set originale, includendo un base di supporto e il plate 4x4 modified che sottolinea i 40 annj di questo set) non sia un fake.
  3. Dopo anni di esperienza, posso (quasi) affermare che il problema non è SDA/BRT/GLS o chi ti pare, ma solo dei singoli lavoratori. Io, per dire, con la sede SDA della mia zona mi trovo benissimo sia per le (rare) spedizioni in uscita, sia per quelle in arrivo. È anche una questione di conoscenza: il ragazzo di SDA che serve la mia zona oramai sa chi sono, e prima di partire per il "giro" mi manda sempre un WhatsApp per chiedermi se voglio passare a prendere il pacco in sede oppure se ho altre istruzioni in merito (lasciarlo al "solito posto", lasciarlo al bar dove faccio colazione/aperitivo... insomma, dove voglio). Più o meno capita con BRT/DHL, ma non con UPS/GLS (qui, gli autisti cambiamo più frequentemente). Il problema della spedizione del B&P è comunque esistente dato che (almeno da me) viene consegnato dal "Gruppo SDA" (Poste italiane) e non da SDA Express Courier che, pur appartenendo alla stessa "famiglia", hanno giri/autisti diversi. E, almeno due volte, il pacchetto è andato "perso" perché non tracciato. Ho segnalato la problematica al customer care TLG perché è singolare che ti spediscano un miniset omaggio (costo 0) tramite spedizione con corriere tracciata, mentre l'ordine del B&P da 150-200 euro te lo mandano per piccione viaggiatore, sperando che resista a tutte le intemperie del cielo e dei cacciatori
  4. GianCann

    Neo Classic Space

    Quello a destra, nella foto di gruppo, è di chiara ispirazione F14-Tomcat! Complessivamente, sono tutti molto belli. Bravo!!!
  5. Quasi più bello della MOC stessa.
  6. Hai ragione... era solo per evidenziare che sono disposti a spendere. Mi spiace che sia passato un messaggio sbagliato. Il concetto è che la piattaforma nasce per fare business e, giustamente, i collaboratori che intendono ingaggiare sul progetto sono retribuiti. Per quanto mi riguarda, preferisco portare avanti altri progetti (che mi stimolano di più, dal punto di vista dell'obiettivo) anche se sono a "fondo perduto" visto che non ci guadagno nulla, se non "soddisfazioni personali"
  7. Ultimo aggiornamento, in attesa di una beta... Ferraris mi ha proposto (anche dietro retribuzione) di entrare a far parte dello sviluppo attivo del progetto. Una proposta sicuramente allettante, ma che ho rifiutato dopo aver considerato i vari progetti che ho già in essere (tra cui ATS) che vorrei completare o, quanto meno, portarli ad uno stato più avanzato di quanto non lo siano oggi. Inoltre, più che spendere tempo sullo sviluppo di una piattaforma "buy & sell", preferisco investirlo per studiare a fondo i protocolli Powered UP (che presto saranno resi pubblici) in attesa anche del quasi imminente lancio di PyBricks (il firmware alternativo per gli Smart Hub). Insomma, preferisco *giocare* su progetto più tangibile e fisico che *lavorare* su qualcosa, che per quanto possa anche avere un'idea di fondo interessante, dubito potrà riscuotere un successo tale da cambiare il mondo AFOL dal punto di vista del B&S. Magari mi sbaglio, eh!... vedremo nei prossimi mesi P.S. Il titolo del topic è un po' fuorviante. Il marketplace nasce da "un'idea" italiana, ma avrà un audience a livello internazionale.
  8. Ho già "spoilerato" questo mio progetto in un altro thread sul forum, ma è arrivato il momento di aprirne uno specifico... Lo scorso Natale ho regalato ai miei figli un Amazon Echo Dot a testa. Avevo già avuto modo di "provare" la piattaforma Alexa a casa di @Fabbbbbricks e dato che già ho in casa un sistema di domotica "self made" (basato su Raspberry/Home Assistant e vari device WiFi) ho pensato che mancasse giusto la parte vocale per rendere il tutto più "fantascientifico": "Alexa, accendi la luce della scrivania", anziché "Alexa voglio guardare La7" o "Alexa, metti i Gun's'Roses *dappertutto*) (cose che ovviamente funzionano perfettamente!). (Nota: oggi ho 4 Echo Dot in casa, e quando gli specifico "dappertutto", tutti i 4 dispositivi riproducono la stessa musica in streaming, contemporaneamente) Parallelamente, la mia curiosità da "smanettone/programmatore" mi ha indotto a spendere un paio di ore per capire cosa fossero le Skill (una sorta di App, nel mondo Alexa) e, soprattutto, come fosse possibile svilupparne una nuova. Per farla breve, questo è il risultato dopo qualche tentativo: Sono passate un paio di settimane da questo test ed ho intenzione di riprenderci a lavorare per ottenere una Skill che possa essere in qualche modo utile per un AFOL. Qualcuno, tra voi, è un "utente Alexa" ed ha voglia di testare questa Skill, magari suggerendo funzionalità da implementare?
  9. Eccovi qualche aggiornamento su PyBricks, il firmware alternativo per il sistema Powered Up Ho continuato ad avere uno scambio di email con uno dei due sviluppatori dal quale vi posso anticipare che: - la prima beta del firmware sarà rilasciata (indicativamente) a marzo; - inizialmente sarà supportato solo il Boost Move Hub, nelle sue funzioni base; - Successivamente, il firmware potrà essere sostituito anche su Smart Hub e Control+ Più avanti, sarà possibile controllare anche i sensori *interni* del Boost/Control+ e gestire le porte di I/O in modalità "raw", ovvero sarà possibile utilizzarle per colloquiare con sensori di terze parti (comunicazione seriale). Sarà sempre possibile ripristinare il firmware originale LEGO. Per quanto riguarda il primo "teaser" (comunicazione IR, per pilotare i motori PF 1.0), mi hanno confermato che è stato usato il sensore di colore del Boost (anche se, faccio fatica a capire come abbiano fatto). Sono abbastanza convinto che il team di sviluppo (oltre ad essere veramente in gamba) dispone di una documentazione più approfondita di quella già pubblicamente diffusa da TLG. A questo punto, ho giusto un paio di mesi scarsi per procurarmi un Boost Move Hub
  10. Ieri sera ho scambiato qualche parola con l'ideatore di G Bricks, Gabriele Ferraris. Non si è sbottonato più di tanto, ma una cosa è stata abbastanza chiara: non si tratta di una alternativa a Bricklink come invece emergerebbe da alcuni post fatti su Facebook. Ha dichiarato, giustamente, che "non possiamo competere con LEGO". Sostanzialmente, sarà un piattaforma per la vendita di LEGO che fonderà insieme i punti positivi di eBay, Bricklink e dei vari gruppi vendita Facebook. Un sistema dalla semplicità d'uso che permetterà (testuale esempio) anche "alla mamma che vuol ricostruire un 10210 Imperial Flagship al proprio figlio che lo ha visto nel corso di un evento". Lo sviluppo è stato affidato ad un software house. Al momento sono incentrati sulla campagna di marketing che punta a far parlare del "prodotto". Campagna che parte senza uno straccio di pagina Facebook e con una landing page in stile siti anni '90 ma che, almeno qui sul forum di ItLUG, ha generato comunque una chiacchierata tra AFOL. Su Facebook, a parte 2/3 commenti seri, solo una sfilza di "seguo" e meme di vario tipo. C'è da dire che io sono iscritto oramai a pochissimi gruppi Facebook dedicati al mondo LEGO, rispetto al passato, e magari mi son perso discussioni più "approfondite" sull'argomento. Comunque, al momento c'è ben poco di cui parlare e già il fatto che non si tratta di qualcosa simile a Bricklink, fa scemare del 99% il mio interesse.
  11. Di quali foto parli, in particolare? Tornando seri... se ricevo da un AFOL/amico la foto di un nuovo set, la prima cosa che faccio è condividerla con altri AFOL amici. Non mi preoccupo se si tratta di un leak o meno. Del resto, nel momento in cui la ricevo io, ci saranno migliaia di altri AFOL che l'avranno vista prima di me perché magari è già stata pubblicata su qualche pagina Facebook/profilo Instagram (social che, personalmente, non uso mai) e chissà da quant'è che se ne parla su gruppi/chat che io non frequento. Stiamo parlando di immagini di prodotti che saranno presentati ufficialmente (nel peggiore dei casi) 4-6 giorni dopo... Non stiamo parlando di segreti industriali, di bozzetti grafici sullo studio di un nuovo prodotto, o di informazioni che possono compromettere la vendita di un prodotto. Anzi, i leak (quelli che passano nelle nostre chat) fanno solo parlare di più del prodotto... Immagini che, quando diffuse, possono a malapena "rovinare la sorpresa" di chi aspetta solo il comunicato ufficiale e non vuole spoiler di alcun genere. Finora (a parte Laz, al quale non le inoltro più per sua esplicita richiesta) nessuno mi ha mai risposto dicendomi "fammi la cortesia di non inoltrarmi più immagini di set LEGO ancora non presentati ufficialmente". Così come non lo dico io a chi, a sua volta, le inoltra a me... Anzi, ne sono scaturite discussioni interessanti su tecniche costruttive, su nuovi pezzi, sulla bellezza o meno del soggetto... discussioni che una volta trovavano spazio su questo forun e che ora, per voler esplicito-indiretto di TLG, si fanno in altri luoghi. Per quanto riguarda la questione del forum però, comprendo la linea tenuta sia dal direttivo (nella stesura del regolamento), sia dall'attuale moderatore. Senza dimenticare che il regolamento (qualsiasi regolamento della nostra associazione) deve comunque essere ratificato dall'assemblea. E, finora, l'assemblea li ha sempre ratificati positivamente... segno che la maggioranza dei soci partecipanti all'assemblea approva tale linea. La questione, semmai, dovrebbe essere seriamente affrontata da TLG con un approccio diverso da quello finora adottato che, dopo anni di leak clamorosi, non ha portato a nessun risultato concreto se non quello di incidere negativamente sui forum dei Recognized LUG. Come ho già avuto modo di dire in altre occasioni, alcuni comportamenti/azioni di TLG (ovviamente determinati dai singoli soggetti, più o meno importanti) mi hanno fatto cambiare idea, nel corso del tempo, sul concetto di rispetto reciproco tra brand e fandom.
  12. Dopo aver visto il video che hanno pubblicato pochi giorni fa, ho sollecitato una risposta alla mia email dello scorso 20 dicembre, nella quale chiedevo maggiori informazioni. Questa volta ho allegato anche una foto del mio "parco mezzi Powered Up", specificando che non avrei problemi a fare da beta tester e sacrificare qualche HUB in caso di operazioni di flash errate... La risposta, a questo giro, c'è stata Thanks for the offer! You certainly do have a lot more hubs than us We are working hard on this whenever we have time, but it's not quite ready for beta testing just yet. In the meantime, however, feel free to ask us some questions. We'll try to answer as best as we can, and whatever we disclose to you, you can share with the community as well. Eventually, all code will be available for everyone to see, but we think it's fun to share all the exciting developments one at a time until Pybricks is available, so that's why we posted the Power Functions 1.0 teaser A questo punto, in attesa che sia resa disponibile una prima versione di questo firmware alternativo, chiederò qualche dettaglio maggiore... Il video a cui si fa riferimento è questo, pubblicato sulla pagina Facebook di PyBricks lo scorso 7 gennaio: hanno usato l'HUB Boost Move per controllare 8 motori PF 1.0 via infrarossi: facebook.com/story.php?story_fbid=494448304523988&id=265801900721964
  13. Si, certo... noi se ne parla perché è una cosa curiosa, soprattutto dopo quello che è successo con Bricklink. No, ho vinto io... l'offerta di KKK è stata eccezionale > http://www.mattoncino.shop ora è suo (clicca e guarda...)
  14. Ecco qui, come procedere con Scratch: https://bricklife.github.io/scratch-gui
  15. L'APP ufficiale LEGO è (a di poco) fortemente lacunosa dal punto di vista della documentazione. In parte, puoi far riferimento alla documentazione del Boost, con la quale condivide molti blocchi: https://www.LEGO.com/en-us/service/help/products/electronics-robotics/boost/guide-to-LEGO-boost-programming-blocks-408100000009897 In attesa di una documentazione ufficiale da parte di TLG, sul gruppo Facebook LEGO "PoweredUp Community" cerchiamo di analizzare i blocchi più "ostici" condividendo i risultati sul loro scopo/uso. Per me è difficile dare un giudizio sulla "comprensibilità" dell'App, in quanto ho ovviamente una conoscenza della logiche di programmazione e quindi parto molto avvantaggiato. A parte alcuni blocchi, sui quali ho dovuto fare qualche esperimento per capire a cosa servissero, ho trovato l'App molto intuitiva e ritengo possa esserlo anche per chi, anche senza conoscere linguaggi di programmazione, abbia approcciato al problem-solving con strumenti tipo Scratch (utilizzato in ambito scolastico elementari/medie, e da qualche tempo adottato anche in Italia). Comunque, se hai un minimo di dimestichezza con Scratch, si può usare anche questo strumento per interagire con lo Smart Hub (da PC, con Chrome su PC con Bluetooth).
×
×
  • Crea nuovo...