Jump to content

GianCann

Utente ItLUG
  • Content Count

    6,603
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    552

Everything posted by GianCann

  1. Ho fatto riferimento all'iconografica della slide degli RLFM di un anno fa. Ripeto il mio pensiero: continuare a spezzare i topic tematici è solo controproducente.
  2. @Fabbbbbricks continuare a spostare i post dal topic Powered Up a questo topic dei "rumors" lo trovo illogico. Se l'intenzione è quella di farmi smettere di avere il.piacere di frequentare il forum, te lo dico pubblicamente e sinceramente, ci stai riuscendo.
  3. L'iconografica di quel "Battery Box" è leggermente diversa da quella del Control+. Vedremo... Nelle prossime due settimane usciranno svariati articoli figli dei recenti RLFM. Sicuramente ne parleranno.
  4. In questo post troverai cosa dicevo un anno fa, al riguardo.
  5. Non c'è stata più alcuna informazione. Probabilmente ci hanno ripensato oppure ancora non hanno deciso di metterli in produzione/sul mercato.
  6. LEGO ha aggiornato la versione di MicroPython per l'EV3, rilasciando la release 2.0. https://education.LEGO.com/en-us/support/mindstorms-ev3/python-for-ev3 Tra le novità c'è il supporto per tutti i dispositivi e accessori che finora non erano supportati tramite Scratch, incluso il supporto per sensori di terze parti. Comunicazione Bluetooth tra EV3 ed EV3 Qui di seguito, il link al change log di tutte le modifiche introdotte. https://marketplace.visualstudio.com/items/LEGO-education.ev3-micropython/changelog
  7. Alla fine erano una sorta di RJ11. Questi che ho preso io, probabilmente, sono inutilizzabili... quanto meno il maschio (più tardi provo a fare una foto con il microscopio digitale, e vediamo se magari ci viene in mente una soluzione). Ci sono solo di terze parti. Oramai dubito che TLG lo metterà in commercio. La loro integrazione con il PF è nell'interfaccia IR.
  8. Connettori Powered Up arrivati! Purtroppo i maschi soni mancanti delle lamine dorate. In effetti si vedeva anche nella foto del prodotto ma ho voluto provare comunque a prenderli.
  9. Che anche i tedeschi hanno il loro P....zza della situazione Comunque ha fatto un discreto lavoro.
  10. Confermato codice e prezzo: https://www.2ttoys.nl/contents/nl/p108588_LEGO-51515-Mindstorms-2020.html
  11. C'è da dire che LEGO è sempre in grado di stupirti, giorno dopo giorno... Il set 42109, è composto da 463 pezzi. https://www.LEGO.com/it-it/product/app-controlled-top-gear-rally-car-42109 3 di questi 462 pezzi, sono componenti Powered Up: - n.1 Technic HUB (80 euro) - n.1 Technic XL Motor (35 euro) - n.1 Technic L Motor (35 euro) Un totale di 150 euro, solo di componenti Powered Up. Il set intero costa... 135 euro.
  12. Infatti, ieri notte, io li ho trovati facendo una ricerca testuale con la parola 'Control', dato che nella sezione Powered Up non li vedevo. Mi ero stupito, perchè altre novità c'erano e mancavano proprio questi 3 componenti. Ho fatto la ricerca con 'Control', lo ho trovati ed ho visto i prezzi... a quel punto, non sono stato a guardare in che sezione erano: sono corso su Bricklink a fare un ordine, prima che i venditori si allineino sui prezzi LEGO
  13. Suvvia... tra 25 e 100, a livello worldwide, sempre SERIE LIMITATA sarebbe restata. Non è che facendone 100, sarebbe diventata una produzione di massa Sarebbe aumentato (a voler esagerare) di 10-15 euro? Secondo me ne sarebbe valsa la pena come completezza dell'obiettivo, dato che è partito proprio con l'idea "perché non facciamo le tue macchine in scala minifig?"... E le minifig mancano! Non penso che i 25 fortunati possessori di una serie super-limitata si sarebbero posti il problema di spendere 90-100 euro in più per avere anche la chicca del pilota specifico. Non fraintendermi: il prodotto è veramente bello... cioè, avete fatto gli chef stellati, ma vi siete dimenticati la ciliegina sulla torta! (IMHO, ovviamente) Anche perché il tema della macchinine è "Speed Champions", e le SC hanno tutte le minifigure del pilota:
  14. Jetro (Ambassador di HBM) ha pubblicato un video nel quale riepiloga, visivamente, la situazione odierna relativa al funzionamento dei 7 motori Powered Up in combinazione con il Remote Control (ovvero, senza l'uso di uno smartphone). Sfrutto questa tabella dal sito di Philo per riepilogare la situazione dei motori del sistema PU (ho cancellato il Move HUB, in quanto non gestibile dal Remote Control) I primi due a sinistra sono motori lineari, tutti gli altri sono tachimetrici (incluso quelli del Move HUB) ovvero hanno un'elettronica interna che permette di controllare (con precisione dell'1%) la posizione dell'albero. Alla data odierna il firmware del City HUB (lo smart HUB a 2 porte, l'unico al quale si può, per ora, associare il Remote Control) supporta tutti i motori e prevede due tipi di gestione (in combinazione, appunto, con il Remote Control), in funzione del tipo di motore connesso: - Motore treno: controllo lineare della velocità in 10 step graduali (positivi e negativi) - Tutti gli altri motori: Massima velocità alla pressione del tasto; stop del motore al rilascio del tasto (i tasti + e - determinano il senso di rotazione) Il video è abbastanza esplicativo. Diversi AFOL lamentano che questo tipo di comportamento è limitante. Ad esempio, non è possibile motorizzare un treno usando il motore L o XL, in quanto non può essere gestita la velocità e la continuità di funzionamento, così come avviene per il motore del treno. Questa limitazione si può bypassare utilizzando l'App sullo smartphone collegando il Remote Control all'App stessa, gestendo con un semplice programma la velocità del motore. È comunque uno "spreco di risorse" e molti si aspettano un aggiornamento del firmware che permetta di usare il Remote Control in modo più flessibile, senza passare per l'App/Smartphone. Si spera anche in un futuro supporto del Remote Control da parte del Control+ (ufficialmente denominato Technic HUB), magari in doppia combinazione (2 Remote Control per un Control+). Sinceramente credo sia poco possibile (non tanto per la parte HW) e propendo (spero) più per un futuro "Remote Control+" specifico per il Control+. So che Jetro ha intervistato il team Powered Up nel corso del weekend e nelle prossime settimane ci svelerà qualche notizia sul futuro di questo sistema. Personalmente sono un po' scettico: il sistema Powered Up ha sicuramente diverse carte ancora da svelare, ma gli aggiornamenti sono lentissimi e la documentazione è veramente scarna. Ci sono bug (sia sul firmware, sia sull'App) che vengono segnalati da tempo, ma che non sono stati risolti nonostante gli aggiornamenti finora rilasciati. Tornando ai motori, il costo ufficiale è tutt'altro che economico: Si va dai 12,99 euro per il motore M, ai 43 euro del motore angolare L (acquistabile ufficialmente solo presso rivenditori della linea LEGO Educational). Da cliente, trovo che questi prezzi siano particolarmente elevati. Fortunatamente, grazie a Bricklink, qualcosa si riesce a risparmiare: ad esempio, l'Angular L si trova sui 29 euro, che comunque non son pochi.
  15. Prima che su Bricklink decidano di ritoccare i prezzi al rialzo, ho preso altri due Technic HUB (18 euro l'uno), 4 motori L e 4 motori XL (9 euro e spiccioli l'uno): con meno di 100 euro ho preso 10 pezzi. La stessa roba, sul LEGO Shop costa un totale di 440 euro...
  16. È scontato che rientrano. Se hai urgenza, te li anticipo io... ne ho fatto scorta
  17. Sono usciti i prezzi sul LEGO Shop italiano: Technic Hub: 79,99 euro Motore L e motore XL: 34,99 cadauno
  18. Magari lo si evince indirettamente: se hanno funzionato, potrebbero avergli chiesto la collaborazione per altri modelli. Li ho visti, e vengono anche "spinti" da diversi AFOL, ops, AFOB italiani...
  19. Perché dovrebbero copiarle? Non è più sotto contratto con la Xingbao? Questo potrebbe essere un prodotto "concorrente" alla linea Speed Champion di LEGO, ma dal design originale. Magari il problema sono i brand automobilistici. Se le vendite dei set Xingbao dei due "scassoni" (uno era la 312T, l'altro non ricordo) sono andate bene, immagino che anche queste possano avere un buon mercato.
  20. In effetti si nota una certa curvatura, soprattutto su quella centrale. 35 euro non sono pochi, ma a me piace. Esiste anche nella variante rossa, con un backgroud differente: È un prodotto che già era stato realizzato da altri brand "compatibili":
  21. Non la ritengo *utile* per un AFOL, ma ve la segnalo comunque: https://www.LEGO.com/it-it/product/transparent-blue-LEGO-rack-system-5006179 È una riedizione (tutta in plastica) della cassettiera del 2007.
  22. Nel frattempo ho visto che le istruzioni sono disponibili su Rebrickable a 6 euro. Se non ho visto male, il modello con più pezzi conta 199 elementi.
  23. Il problema, se ci pensate bene, è più relativo al software che non all'hardware, soprattutto quando si usano protocolli di comunicazione standard. Prendiamo il Control Lab (anno 1993, 17 anni di vita). Funziona tutt'oggi, con l'hardware odierno... perché c'è stato qualcuno che ha scritto un software aggiornato (e, persino multipiattaforma) Stesso discorso vale per l'RCX: nonostante tutto si può utilizzare oggi, con software alternativi. Come tutti i prodotti tecnologici, hanno un loro ciclo di vita. Magari tra 10 anni ci sarà un nuovo Smart Hub e una nuova App che sfrutteranno novità che neanche ci possiamo immaginare oggi, e che sarà comunque compatibile con i sensori/motori di attuali, così come è accaduto nel passaggio da NXT a EV3
×
×
  • Create New...