Jump to content

Rudy

Utente ItLUG
  • Contenuti

    441
  • Registrato il

  • Ultima visita

  • Vittorie

    7

L'ultima vittoria di Rudy è stata il giorno 13 Maggio 2016

Rudy ha avuto il contenuto più apprezzato!

Su Rudy

  • Grado
    Vivi felice
  • Compleanno 08/07/1963

Informazioni Personali

  • Nome
    Rodolfo
  • Regione
    Friuli-Venezia Giulia
  • Provincia
    Pordenone
  • Città
    San Vito al Tagliamento
  • Altre informazioni personali
    Felicemente libero con due spolendidi figli (2000 e 1997)

Profilo AFOL

  • Temi Preferiti
    Techinc - NXT

Visitatori recenti del profilo

Il blocco visitatori recenti è disabilitato e non è mostrato ad altri utenti.

  1. Bravo Alf! Sono felice che un altro novello capostazione abbia trovato un nuovo sistema per automatizzare il plastico (sBrick, BT, Wifi, RFid, Ruby... Sei davvero in gamba! Manca solo la mappa su tablet con i controlli). Ho scritto un articolo per ricapitolare la mia esperienza personale agli eventi comunitari, ed una breve guida per un'automazione semplice e low cost del diorama. Automazione dei treni agli eventi LEGO Buona lettura!
  2. La caccia al driver continua.... Rileggendo il post del professor Ferrer: ha attivato le impostazioni base che fanno funzionare la famosa Logitech C270 semplicemente modificando il LEGOBoard.config. Ha anche abilitato anche un sacco di driver per diverse telecamere, tra cui anche il famoso stv06xx: CONFIG_USB_STV06XX=y Ma di questa riga non c'è traccia nel codice più recente del leJOS. Non sono un esperto di queste cose ma chiedo: se aggiungo la linea al LEGOBoard.config e ricompilo il tutto potrebbe bastare?
  3. Diario di bordo Prima impressione: sembra di lavorare con elettronica avanzata. Nel senso di driver obsoleti, impostazioni da hacker, ricerca di componenti datati... Se non volete fastidi nè pensieri, programmate a blocchi con il programma LEGO. Se come me volete provare l'ebbrezza di programmare in Java su Windows 7, ecco cosa è successo in questa settimana scremando le false strade e le volte che ho iniziato daccapo come per una MOC. Anche facendo tutto di fila mi sa che ci va almeno un pomeriggio e più di 2 giga di programmi da scaricare. Procurarsi una scheda MicroSD da 4 oppure 8 GB (l'EV3 non supporta schede più capienti) Download ed installazione: - SD formatter - lejos setup - JRE in formato .gz (richiede registrazione) Oracle Java SE Embedded Version ARM v5 VERSIONE 7 ejre-7u60-fcs-b19-linux-arm-sflt-headless-07_may_2014.tar - Eclipse IDE for Java Developers. http://www.eclipse.org/downloads/. - PutTY se siete degli smanettoni Riassunto dei passaggi dell'installazione (ci sono i tutotial in inglese sul sito leJOS) Windows: Usare SD formatter Installare Eclipse Installare PutTY Installare leJOS e far partire EV3SDCard Utility Si mette la SD nell'EV3 e si accende Ci vogliono 8 minuti per l'installazione + 2 minuti per il primo boot. I boot successivi 1 minuto Nel frattempo su Eclipse si installa e si configura leJOS A questo punto si collega l'EV3 acceso con il cavo USB. Il driver non viene installato automaticamente, va usato il driver "Microsoft Corporation - Dispositivo compatibile NDIS remoto" Se siamo fortunati, otteniamo risposta con un ping all'indirizzo 10.0.1.1 Altrimenti come nel mio caso tocca fornire un IP statico all'EV3 ed alla scheda di rete. :'( Da Eclipse lo testiamo con il programma "EV3 Control" installato da leJOS come icona nella parte alta. L'altra icona serve per formattare nuovamente la SD Ed ora il primo programma: File > New > Project... leJOS EV3 > leJOS EV3 Project. Next Dare un nome che inizia per lettera maiuscola come "Hello" (il nome sull'EV3) settare "Use an execution enviroment JRE" to JavaSE-1.7. Finish Espandere "Hello" Cliccare con il destro sulla cartella src selezionare New > Package dare un nome che inizia per lettera minuscola come "hello" Cliccare con il destro sul pacchetto selezionare New > Class Dare un nome che inizia per lettera maiuscola come "Hello" (il nome in Eclipse) Selezionare "public static void main(String[] args)" Finish dopo "// TODO Auto-generated method stub" scrivere: LCD.drawString("Hello World", 3, 4); Button.waitForAnyPress(); LCD e Button saranno sottolineati in rosso. Passare sopra con il mouse e selezionare Import "LCD" (lejos.hardware.lcd) Import "Button" (lejos.hardware) Cliccare con il tasto destro sul progetto Scegliere Run As > leJOS EV3 Program. Complimenti! Siete riusciti a far funzionare il vostro primo programma!!!! Facile, vero? ;D Per quanto riguarda la telecamera: leJOS ha incorporato il driver "omapl_pru" che supporta *una* sola telecamera, la Logitech C270 prima serie del 2012 (la seconda serie ha un chip diverso). La telecamera LEGO è anche lei Logitech, ma è la "046d:0850 LEGO cam / QuickCam Web" che usa un driver diverso, lo "stv06xx" che andebbe compilato per ARM v5 ed aggiunto in leJOS. In questo forum è spiegato come inserire il driver in leJOS: serve una macchina Linux ed altri giga di programmi vari... Chi vuole cimentarsi nell'impresa che gliene regalo una?
  4. Buona notizia, il supporto telecamera è già in LeJos: https://lejosnews.wordpress.com/2014/09/03/webcam-support/ Quest'estate inizio i test... ;D
  5. Grazie proprio quello che cercavo!!! ??? Per curiosità qualcuno ha già il LeJos con il supporto telecamera (prima di mettermi a smanettare)?
  6. Chiedo aiuto ai nerd della sezione tecnica... Possiedo la telecamera x86 Mi piacerebbe costruire una MOC completamente autonoma (nessun PC/cellulare/tablet collegato) Come posso leggere i dati RGB dell'immagine collegandola alla porta USB dell'EV3? Come si può leggere il "tastino" della telecamera? grazie in anticipo per le idee
  7. Dalle caratteristiche tecniche è OK. Vai e acquista... ;D
  8. No, ma lo usa @Pix Certamente si: Essendo ripetitori generici, mimano qualsiasi segnale IR. Funzionano accendendo i led IR quando "vedono" una luce IR accesa, indipendentemente da frequenza e/o durata. Invece di interpretare il segnale, lo riproducono e basta. Forse non è la scelta migliore: ho visto che il ripetitore illumina dei LED IR da attaccare ai dispositivi, quindi con luce molto bassa. Potresti avere di nuovo lo stesso problema
  9. ??? Mi sa che hai un pezzo difettato... Segnala il problema al costruttore e te lo fai sostituire Altrimenti cerca "ripetitore infrarossi" o "IR repeater" su internet, costano intorno ai 50 euretti... Facci sapere e buon smanettamento ;D !!!
  10. Il soffitto (preferibilmente bianco) riflette gli infrarossi verso i treni in maniera uniforme (in fotografia si chiama bounce flash) 8) Esatto. Sui cavi PF ci sono quattro fili ed i mortori vengono alimentati dai due più interni. Sull'NXT ci sono sei fili e i primi due portano l'alimentazione. Vanno inserite anche due resistenze. Qui trovi lo schema per costruirli
  11. Ciao Matteo! Semplicemente perchè non si muove ed è contenuto nella "scatoletta" degli input Si possono costruire ma non sono LEGO, la soluzione migliore è usare più NXT collegati tramite Bluetooth In casa basta che sia nella stessa stanza puntato verso il soffitto, agli eventi ti sconsiglio di portarlo Si autocostruiscono con i cavi di prolunga ed i Faston
  12. Rimango davvero senza fiato ??? Complimenti per la precisione dei dettagli. In particolare adoro l'aspetto "diroccato" delle case, la vegetazione iperrealistica, la texture delle strade. Sei mitico, Dario!
  13. Belle domande! Differiscono per la versione del firmware (che comunque puoi aggiornare alla 2) ma soprattutto per la presenza nell'1.0 della presa per il trasformatore dei treni, cosa fondamentale per MOC da evento Vedi la lista della spesa sul mio sito: Guida RCX per principianti Il sensore più semplice è quello di tatto, basta usarlo come sensore di fondo corsa. La particolarità dei sensori è che puoi usarli in parallelo, ovvero due fondo corsa sullo stesso canale (l'RCX ha tre porte per i sensori ed altrettante per i motori) Da programma: - vai avanti loop - se tocca il sensore -- cambia verso Se ti può essere d'aiuto, il problema dell'interruttore l'ho risolto così: http://www.zarli.it/index.php/gru-per-container-lego/ http://www.zarli.it/index.php/robocrane/
  14. Benvenuto tra i geniacci del Sumo! Consigli? - Costruire due robot e farli combattere: il peggiore lo smonti e ricominci daccapo finché batte il migliore e poi ricominci... - software semplice (gira finché vede l'avversario e poi sempre dritto) - Un occhiata al video di Vienna: https://www.youtube.com/watch?v=OOx-M_kaCBM
  15. Caro scidis, capisco i tuoi dubbi. Mi sembra che l'intenzione sia quella di recitare la parte dell'AFOL perfetto. Ti deludo: l'AFOL perfetto non esiste. Esistono solo persone con una passione: se la tua è quella di montare o collezionare set, anche quella è una passione. Questo non ti rende diverso o speciale: ti rende solo te stesso. Le passioni servono per trovare piacere in qualcosa di diverso dal tran tran quotidiano, sono attività che si scelgono liberamente per divertirsi. Qui trovi persone che si divertono giocando con dei pezzi di plastica, e quando giochiamo non ci preoccupiamo se uno è più "bravo" di noi, perchè il bello è proprio giocare. Ben diverso se invece vuoi trasformarlo in lavoro, ed ecco che servono database, bricklink, scatole speciali per il sorting e menate varie. Ma diventa un lavoro. Ti racconto il mio modo di giocare, diverso da quello degli altri o forse simile, ma è il mio. Le scatole le compro, le apro, le monto con i figli, ci giochiamo, le smonto e vanno a far parte del mucchio. Quando ho tempo passo le mani nel mucchio come si passano le dita tra i fagioli, e quel suono e quella sensazione mi danno la stessa carica della Nutella con meno calorie Quando mi resta in mano un pezzo lo incastro con altri, smonto e rimonto anche ripartendo da zero e butto nel mucchio. Se il gruppo mi ispira continuo su quello la prossima volta, o lo lascio nel mucchio finché non mi torna in mano e decido che vale la pena continuare. Di rado mi dedico ad idee precise o progetti completi, ma solo perché ho il piacere di vedere qualcosa di finito: piacere, non impegno. Quando sarò in pensione allora forse catalogherò i pezzi per forma e colore. O forse lo faranno i miei nipoti, perché la mia felicità è giocare.
×
×
  • Crea nuovo...