Jump to content
IGNORED

Novità 2021: 18+


Laz
 Share

Recommended Posts

Sono rimasto un pò deluso.

L'idea del soggetto, che circolava da un pò, mi piaceva parecchio. Onestamente una bella centrale di polizia ci voleva....

Ma questa mi lascia perplessità:

  • i due palazzi a fianco sembrano pensati per minifigs bidimensionali tanto sono stretti
  • lo stile della centrale non mi dispiace, ma è oggettivamente troppo piccola, avrebbe meritato uno spazio in larghezza tipo municipio o firehouse.
  • la forza di polizia è estremamente ridotta, se escono di pattuglia devono chiudere la stazione. Ora tutti noi sappiamo che in set su due della city c'è almeno un ladro. Come potranno le forze dell'ordine fronteggiare tanti ladri in 3? Almeno mettere 5 poliziotti... favorire quantomeno una turnazione. Se era un problema che con 199 euro non ci stavano...e allora mettetene 5 e fate 249,99...
  • Una macchina della polizia non sarebbe stata male da accoppiare al palazzo.
  • Aggiungere il Bat-Segnale sul tetto...
Link to comment
Share on other sites

Dico la mia:

10278_alt2.jpg

A livello Architetturale mi piace, "solito" stile americano, ma si sa l'influenza che Jamie (o forse no) ha potuto avere.
Mi hanno deluso molto gli interni, molto ma molto scarni, non ha ne più ne meno dettagli di un Set della Polizia City.

10278_alt25.jpg

La tecnica delle scale bella, ma già vista in Modulari MOC su Flickr, ma comunque bella. Il decoro a "colonne" delle finestre riprende molto quelle del Colosseo.

10278_Back_05.jpg

Fare la parte sinistra del modulare con quel design e quel colore, rende quasi obbligatorio accostarlo alla Libreria.

10278_Back_02.jpg

Tristezza immonda il fatto che il ladro abbia la coppola...eh vabbè, fisime mie...

10278_Back_12.jpg

Mi sarei aspettato un garage per una vettura della polizia e molte me molte più minifigure, come diceva @AirMauro, qualche poliziotto in più non faceva male.

Detto questo: mi piacciono un casino il design dei torsi, come per il Winter Village Fire Station, anche qui hanno ripreso un design vintage per le uniformi:

10278_Top.jpg

Il nuovo packaging invece mi fa impazzire, davvero molto bello.

10278_alt1.jpg

Edited by Pix
Link to comment
Share on other sites

Dico anche la mia.

Mi piace:
- L'edificio non mi dispiace nel complesso. Un edificio unico come era la caserma dei pompieri era uno stile che poteva andare bene 10 anni fa, adesso è bello che provano a modernizzare e variare un pochino gli stili.
- Mi piace molto quel colore rosa del negozio dei donuts che si accosta in modo perfetto ai colori della precedente Libreria.
- Mi piace che abbia tre piani e che nonostante sia ben rifinito non abbia fronzoli strani che rischiavano solo di fargli perdere lo stile della facciata.
- Mi piace che abbiano nuovamente introdotto nuovi pezzi e nuove colorazioni. E anche reintrodotto pezzi che non si vedevano da oltre 15 anni!
- Il nuovo packaging è bellissimo.


Non mi piace invece:
- La parte di destra in sand green secondo me è inutile e non porta nulla di più all'edificio. Potevano fare l'edificio principale che copriva quei ulteriori 6 studs e magari l'edicola in fondo farne una come si deve, rotonda e posizionata sul marciapiede per conferire un valore aggiunto.
- Se non ci fosse la scritta "Police" sopra la porta non si avrebbe nessun sentore che quella è una stazione di Polizia.
- Della quantità di minifig ne avete già parlato voi. Sicuramente il numero minimo di poliziotti sarebbe stato meglio 5.
- Il tetto come sempre è molto scarno. Avrebbero potuto aggiungere altri particolari.
- La mancanza di una macchina della polizia si sente parecchio, però non vedo come avrebbero potuto mettere un garage sul davanti... forse sarebbe stato meglio sul retro ma poi si aprirebbe un nuovo sconvolgimento delle regole della city.

Edited by sdrnet
Link to comment
Share on other sites

Annunciata la Porsche "2 in 1": 911 Turbo e 911 Targa.

https://brickset.com/article/57608/porsche-911-revealed!

57608_box images (1).jpg

Press Release:

Il Gruppo LEGO ha svelato una nuova versione LEGO® di uno dei modelli più iconici della storia dell’automobile, presentando il set due in uno LEGO® Porsche 911 Turbo e 911 Targa, che riunisce due icone degli anni ’70 e ’80. 

I costruttori LEGO e gli appassionati di auto classiche ameranno le due possibilità di costruzione offerte da questo set. Il nuovo set due in uno LEGO Porsche 911 Turbo e 911 Targa può essere infatti costruito sia in versione 911 Turbo con tettuccio fisso, che in versione 911 Targa con tettuccio aperto, permettendo ai fan di scegliere tra il classico stile coupé o cabriolet. 

Incarnando l’essenza dell’auto sportiva tedesca per eccellenza, i modelli LEGO Porsche 911 Turbo e 911 Targa presentano tutte le caratteristiche delle auto di cui portano il nome, dalla linea della spalla aerodinamica ai fari angolati, fino allo scultoreo cofano con stemma Porsche e al motore a 6 Boxer. 

Sotto le eleganti silhouette, LEGO Porsche 911 Turbo e 911 Targa nascondono una ricchezza di dettagli. In entrambe le versioni del modello, i sedili sportivi 2+2 ed il cruscotto sono rifiniti in arancione scuro e color torrone, una combinazione di colori eclettica basata sulle attuali varianti di tappezzeria disponibili per la Porsche 911. Altri dettagli interni sono il freno a mano, il cambio e lo sterzo funzionale, mentre i sedili anteriori si inclinano in avanti per poter accedere ai sedili posteriori.  

Diversi dettagli tipici della Porsche 911 Turbo o 911 Targa sono inclusi nel set, assicurando che entrambi i modelli, quando vengono costruiti, siano ben caratterizzati e distinguibili tra loro. LEGO Porsche 911 Turbo sfoggia il marchio Turbo, un asse posteriore largo, il turbocompressore e l'intercooler, che denotano le sue prestazioni eccezionali. Il suo aspetto sportivo è completato da un alettone posteriore integrato. 

Il tettuccio della LEGO Porsche 911 Targa è invece totalmente rimovibile e può essere riposto sotto il cofano. L’iconica Targa Bar ne completa il look, insieme al marchio Targa e al lunotto posteriore avvolto dai mattoncini. 
“Entrare in possesso di una macchina sportiva completamente nuova è un’esperienza tutta da assaporare, e questo è il sentimento che abbiamo voluto ricreare per i fan di LEGO”, ha commentato Mike Psiaki, Design Master del Gruppo LEGO.

“Mentre progettavamo l’auto, la decisione più complicata da prendere era se realizzare il modello Turbo o Targa. Era così difficile scegliere, che alla fine abbiamo fatto in modo che fosse possibile costruire entrambi i modelli a partire da un unico set. Senza dubbio, i fan della 911 di tutto il mondo, che da sempre ammirano queste auto, adoreranno l’opportunità di costruire entrambi i modelli!”.

“Sappiamo che la Porsche 911 evoca una certa magia per i clienti e i fan del nostro brand in tutto il mondo, e le ultime novità LEGO che si aggiungono alla famiglia 911 – la LEGO Porsche 911 Turbo e 911 Targa – non sono da meno”, ha affermato Fabian Schmölz, Exterior Designer di Porsche. 

“Queste reincarnazioni della nostra iconica auto sportiva catturano accuratamente l’inconfondibile design delle auto a cui si ispirano, e sono destinate a portare molto divertimento ad una nuova famiglia di fan”.

Per celebrare il lancio del nuovo set LEGO Porsche 911 Turbo e 911 Targa, i primi fan che lo acquisteranno riceveranno in regalo un “pacchetto del proprietario” LEGO Porsche in edizione limitata. Il pacchetto contiene un certificato di proprietà, un portacarte ufficiale LEGO Porsche ed un set di quattro stampe artistiche uniche ispirate a pubblicità contemporanee della Porsche 911, presentate in un elegante raccoglitore da collezione. Questo regalo da collezione è disponibile in un numero limitato, per gli ordini effettuati attraverso il programma di fedeltà LEGO VIP.  

I membri del programma fedeltà gratuito LEGO VIP potranno acquistare il set LEGO Porsche 911 Turbo e Targa dal 16 febbraio su LEGO.com. Dal 1° marzo, il set sarà invece disponibile in esclusiva presso i LEGO store e su LEGO.com.

Ulteriori informazioni sul prodotto: LEGO® Porsche 911 Turbo e 911 Targa (10295) 

  • Età: 18+
  • Misure del modello: altezza - 10.8 cm; larghezza - 16 cm; profondità - 35.5 cm
  • 1.458 pezzi
  • Contiene due opzioni di costruzione differenti: costruisci la LEGO Porsche 911 Turbo o la 911 Targa; ricostruisci per creare l’altra versione (le due versioni non possono essere costruite simultaneamente dal singolo set).
  • Interni 2+2 con sedili anteriori sportivi, rifiniti in arancione scuro e color torrone, ispirati alle combinazioni di colore Porsche più contemporanei.
  • Interni ricreati fedelmente con sedili anteriori reclinabili, freno a mano e sterzo funzionante.
  • Prezzo consigliato: 129.99 euro.
Link to comment
Share on other sites

Anche in Germania parecchio bastonato: https://www.LEGO.com/de-de/product/shopping-street-60306

Stessa cosa per il centro cittá: https://www.LEGO.com/de-de/product/town-center-60292

Lo avevo segnalato anche in passato con le Minifig: qui in Germania ogni serie viene recensita molto bella ma troooopppoooo cara. Sará per questo che i prezzi delle minifig sono fermi da un po´? 

Secondo me il modo migliore per comunicare a LEGO il proprio "disappunto" circa i set (troppo caro, troppo scarno,...) é scrivere le recensioni... E ci devono per forza stare attenti: le lamentele su ItLUG le vediamo solo noi Afol ma le brutte recensioni sono di pubblico dominio...

Link to comment
Share on other sites

17 ore fa, Laz ha scritto:

Secondo me invece il metodo migliore è non comprare le cose che si ritengono soggettivamente care. E' il metodo classico, e quello che sicuramente funziona meglio.
 

Ciao Francesco, permettimi di dissentire:

Avevo partecipato all´incontro qui a Monaco con la societá che aveva curato il restyling del sito Web (ItLUG mi aveva messo in contatto con tale societá): avevamo trascorso tanto tempo dell´intervista a discutere dell´importanza che rivestivano le recensioni e come LEGO volesse mettere in risalto le opinioni dei clienti (tanto é vero che la valutazione in stelline é messa bene in evidenza).

Le recensioni non sono importanti solo per LEGO: qui in Germania, ma penso accada anche in Italia, i negozi online chiedono sempre feedback riguardo gli acquisti fatti e in alcuni casi offrono anche coupon di sconto per spingerti a lasciare una recensione. 

Sicuramente non comprare piú é una mossa per far capire il non interesse, ma, per una azienda sana e non bollita come LEGO, le informazioni e le opinioni dei clienti sono importantissime per capire il trend e l´interesse del mercato: se LEGO é percepito come gioco costoso ma di qualitá, ok; ma se é considerato solo costoso, le prospettive non sono molto buone.

Lungi da me dall´insegnare marketing o strategie all´azienda forse migliore al mondo in questi campi, ma sottovalutare le opinioni dei clienti non ha portato mai bene...     

 Poi, a corollario di tutto, ognuno coi suoi soldi, il suo tempo e i suoi interessi fa quello che vuole quindi il mio modo di vedere é tanto valido quanto il tuo... 😀    

Link to comment
Share on other sites

Non ho detto che le recensioni sono inutili, ho detto che secondo me il metodo migliore è un altro.

Penso però, come dici, che sia utile a LEGO avere la recensione (positiva o negativa) sul sito, non che importi particolarmente il fatto che (diversamente da qui) "le vedono tutti". Onestamente non so chi quanti (compratori) le leggano.

Link to comment
Share on other sites

Se posso.

Amazon basa molto del proprio meccanismo di vendita sui feedback, sia quelli relativi ai prodotti che quelli relativi ai venditori (quando sono terze parti che usano il marketplace).

eBay non parliamone.

E Bricklink?

Decidere di non comprare un set non è significativo perché in termini di redemption, TLG non può sapere se un set non lo compri perchè non ti piace, perché non fa parte di un tema che segui, perché il soggetto ti "schifa" (immagina di essere un antimilitarista e trovarti davanti l'Osprey qualora lo avessero lasciato in vendita), perché troppo caro per le tue tasche etc

Comprare invece un set e "schifarlo" in una recensione è un messaggio forte e chiaro, che non lascia adito a dubbi.

Immagina ad esempio se tutta la community AFOL (500K persone solo tra i membri delle community riconosciute, stando alla loro brochure istituzionale) scrivesse in coro una recensione "fanno schifo" sul set che delle strade nuove e "ok il set ma le strade nuove fanno schifo" sui set che le includono. Sarebbe ben diverso dal non comprare il set, perché in quel caso sarebbero solo "n" set non venduti agli AFOL e venduti invece (e magari anche con dati migliori) ai diversamente AFOL.

Link to comment
Share on other sites

22 ore fa, Laz ha scritto:

Secondo me invece il metodo migliore è non comprare le cose che si ritengono soggettivamente care. E' il metodo classico, e quello che sicuramente funziona meglio.

Il metodo migliore non è non comprare le cose care, ma non comprale le cose che non rispecchiano quel valore, che è ben diverso.

Se uno compra una cosa cara, si aspetta qualità, affidabilità, durata, ecc ecc.
Se invece già sai che quel prezzo non rispecchia queste caratteristiche, allora vuol dire non comprare cose il cui prezzo non rispecchia il valore di quella cosa.

Se il tuo ragionamento fosse quello che "funziona meglio", allora domani chiuderebbe (per esempio) la Ferrari.

Se non te la puoi permettere, non è detto che non valga.
Se il prezzo è alto, non è detto che sia di qualità.

Edited by Pix
Link to comment
Share on other sites

E' esattamente quello che ho detto. 

Non è che io non compro il Colosseo perché lo ritengo caro (lo ritengo prezzato correttamente), non lo compro perché non posso permettermelo. Come il 99% dei set che non compro.

Certo, mica è facile per loro capire cosa è cosa, ma tutto sommato è il loro lavoro, non il mio. Fermo restando che sicuramente fare recensioni sul sito LEGO li aiuta a capire se e cosa sbaglino (ma continuo a pensare che il pubblico, SUL SITO LEGO, le recensioni non le legga. Le legge altrove. Magari sbaglio e sono tutti lì a leggerle, AFOL e non AFOL).

 

Link to comment
Share on other sites

E' un argomento che dovrebbe farci riflettere.
Penso anche io che gli AFOL tendano poco e niente a lasciare recensioni ai set acquistati o che vorrebbero acquistare. Tendiamo a lasciare feedback ovunque, tranne magari dove davvero farebbero la differenza!
Eppure è difficile ormai che si facciano acquisti senza aver almeno consultato qualche recensione qua e là.

Non mi pare di aver mai visto sul LEGO Shop un set che abbia ricevuto migliaia di commenti! Positivi o negativi che siano.
Correggetemi se sbaglio.

 

 

Link to comment
Share on other sites

17 ore fa, Laz ha scritto:

E' esattamente quello che ho detto. 

Perdonami allora ho serie difficoltà a capire cosa vuoi dire con quel che scrivi.

6 ore fa, MastroMarco ha scritto:

Eppure è difficile ormai che si facciano acquisti senza aver almeno consultato qualche recensione qua e là.

Esatto, e ti do pienamente ragione. Ormai il feedback è entrato nella nostra quotidianità, ed è un bene. Io recentemente ho comprato dei SSD NVMe solo dopo accurate letture dei feedback, e grazie ai commenti non ho comprato quelli che volevo comprare.

Link to comment
Share on other sites

Il 10/2/2021 alle 09:03, Laz ha scritto:

Non ho detto che le recensioni sono inutili, ho detto che secondo me il metodo migliore è un altro.

Penso però, come dici, che sia utile a LEGO avere la recensione (positiva o negativa) sul sito, non che importi particolarmente il fatto che (diversamente da qui) "le vedono tutti". Onestamente non so chi quanti (compratori) le leggano.

In un caso come questo, credo che le recensioni aiutino LEGO a capire cosa non va...semprechè la massa si comporti come  ha detto @Laz e non compri.

Le due azioni all'unisono aiuterebbero LEGO nel lungo periodo.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Il 10/2/2021 alle 19:58, Laz ha scritto:

Certo, mica è facile per loro capire cosa è cosa, ma tutto sommato è il loro lavoro, non il mio. Fermo restando che sicuramente fare recensioni sul sito LEGO li aiuta a capire se e cosa sbaglino (ma continuo a pensare che il pubblico, SUL SITO LEGO, le recensioni non le legga. Le legge altrove. Magari sbaglio e sono tutti lì a leggerle, AFOL e non AFOL).

 

Beh in realtà, considerato che LEGO controlla e legge ogni post su tutti i forum e pagine di LUG ufficiali per controllare che non pubblichino LEAKS.... 🙂 direi che le idee dovrebbero averle ben chiare su cosa funziona e no.

ehehheheh

Scherzi a parte, naturalmente è una bufala che LEGO si preoccupi dei leaks (niente arresti, licenziamenti, cause legali a siti ecc.), io credo che LEGO mai come oggi è sintonizzata sui gusti dei propri clienti ed AFOLS. Poi magari sceglie di non percorrere una strada per ragioni di diversa marginalità. E sicuramente è influenzata dal fatto che anche alzando i prezzi la gente si comporta come pecore vogliose di essere tosate. 

Io vedo amici e conoscenti che comprano LEGO senza sosta, lamentandosi dei costi, quello si, ma non smettendo e anzi aumentando gli acquisti.

Quindi per quanto noi tendiamo ad essere incontentabili, credo che la produzione LEGO sia ben guidata da MARKETING e RICERCA e SVILUPPO che mai come in questi anni sembrano sapere il da farsi. Non credete?

 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, AirMauro ha scritto:

Scherzi a parte, naturalmente è una bufala che LEGO si preoccupi dei leaks (niente arresti, licenziamenti, cause legali a siti ecc.),

Accidenti! Devo rimandare a LEGO il mio memo "Avvisate Mauro quando fate cose, è importantissimo che lui ne sia a conoscenza, altrimenti penserà che non fate niente". 

Quando fai queste affermazioni quantomeno opinabili (per usare un eufemismo) sarebbe d'uopo che le segnassi chiaramente come tua opinione estremamente personale. Altrimenti poi qualcuno arriva e magari ingenuamente ci crede pure.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, AirMauro ha scritto:

Scherzi a parte, naturalmente è una bufala che LEGO si preoccupi dei leaks (niente arresti, licenziamenti, cause legali a siti ecc.)...

ATTENZIONE L'autore della frase in questione ha espresso un'opinione personale, basata sui dati raccolti in rete incrociandoli con le tecniche anti fake news disponibili. Incrociando le due cose è arrivato a un'opinione altamente opinabile (per usare un eufemismo) da @Laz, ma non per la vulgata di afols che popolano i vari forum, profili instagram, siti di anticipazione ecc.

L'affermazione: LEGO combatte i LEAKS e persegue chi li diffonde si scontra infatti con la oramai decennale e puntuale fuoriuscita di leaks ai più disparati prodotti LEGO, che si sussegue puntuale ogni settimana. Al punto che esistono appositi TAG instagram, piuttosto che siti o canali YouTube.

Stante all'affermazione, le forze della LEGO polizia e dipartimento legale, si battono incessantemente al fine di stroncare questo fenomeno e fermarlo da dieci anni. Il risultato è stato l'aumento dei LEAKS.

Considerato che noi sappiamo che LEGO fa bene le cose quando vuole. E che in 10 anni il fenomeno è aumentato anziché diminuire, l'autore della affermazione opinabile, ha concluso che la capacità LEGO è inconciliabile con l'incapacità di far sfuggire leaks da 10 anni.

ERGO LEGO non se ne occupa. 

Chiaramente esistono delle linee guida, e degli sbandieramenti di policy contro leaks, che sempre per l'autore equivalgono ad affermazioni del tipo "Torniamo alla lira, No EURO!" e poi votano DRAGHI... Rimane evidente che l'affermazione torniamo alla lira sia una bufala visto che i fatti sono altri.

Come detto l'autore dell'affermazione, crede fermamente nelle capacità di LEGO di leggere il mercato, fare prodotti nuovi, arrivare dove nessuna industria di giocattoli è mai arrivata prima e così via. Proprio la fiducia nelle capacità, comprovate dai fatti nella suddetta azienda, sono alla base della conclusione che i LEAKS non devono essere un problema, e magari anzi... perchè con le capacità dimostrare, tale azienda non avrebbe problema a tenere nascosto qualsiasi cosa volesse che restasse tale.

Altrimenti dovremmo ipotizzare che tale azienda non sia così capace come i fatti dimostrano.

Chiudo con un'affermazione negazionista trovata su un sito di fake news:

IL LEGO NON ESISTE!

 🙂

 

Link to comment
Share on other sites

Decennale? Ti sei scordato che il tuo amato Space ha debuttato un anno prima a causa di un leak nel 1978?

Il punto è che i leak ci sono sempre stati e sempre ci saranno. Oggi il fenomeno è più visibile perché c'è internet, ovviamente, e quindi è aumentato. E ovviamente non solo per LEGO, per tutto. Eliminarli è impossibile, combatterli invece lo è. Esiste un intero team di persone che si occupa solo di quello. Hanno successo? Non ce l'hanno? Noi non possiamo saperlo, non abbiamo i mezzi per farlo. Il semplice fatto che ci siano leak non significa che non ce ne sarebbero di più se il team non esistesse. O magari sarebbe uguale e finora non hanno cavato un ragno da un buco, chi lo sa? Il punto è che noi non lo possiamo sapere. E sebbene io sia sempre il primo in fila a chiedere a LEGO che comunichino sempre più cose possibili anche quando non sarebbero affari nostri, su questo particolare tema è facile capire che buona parte se non tutto quello che fanno ha senso che resti abbastanza confidenziale.

Link to comment
Share on other sites

25 minuti fa, Laz ha scritto:

Decennale? Ti sei scordato che il tuo amato Space ha debuttato un anno prima a causa di un leak nel 1978?

Il punto è che i leak ci sono sempre stati e sempre ci saranno. Oggi il fenomeno è più visibile perché c'è internet, ovviamente, e quindi è aumentato. E ovviamente non solo per LEGO, per tutto. Eliminarli è impossibile, combatterli invece lo è. Esiste un intero team di persone che si occupa solo di quello. Hanno successo? Non ce l'hanno? Noi non possiamo saperlo, non abbiamo i mezzi per farlo. Il semplice fatto che ci siano leak non significa che non ce ne sarebbero di più se il team non esistesse. O magari sarebbe uguale e finora non hanno cavato un ragno da un buco, chi lo sa? Il punto è che noi non lo possiamo sapere. E sebbene io sia sempre il primo in fila a chiedere a LEGO che comunichino sempre più cose possibili anche quando non sarebbero affari nostri, su questo particolare tema è facile capire che buona parte se non tutto quello che fanno ha senso che resti abbastanza confidenziale.

Fra mi avevi solo detto di mettere il disclaimer. E' giusto avere idee diverse e conclusioni diverse.

Però non citare un esempio di "spionaggio industriale", i leaks sono un'altra cosa rispetto all'anticipazione del tema classic space per il passaggio di un dipendente LEGO alla concorrenza. E' un'altra cosa. Se per dire oggi un importante dipendente chiave passasse a Xingbao, chessò Jamie o un importante dirigente, potremmo paragonare la fuga know-how. Ma i leaks sono un'altra cosa. In alcuni casi certamente rielaboratili da un concorrente, ma a ben altro livello rispetto a quella vicenda.

Link to comment
Share on other sites

A parte gli hashtag #legoleaks2021 e #legoleaks su Instagram, seguendo i quali si trova di tutto e di più, ci sono anche canali youtube che sistematicamente postano leaks e sono ancora lì, vivi e vegeti (godendo di ottima salute), come ad esempio B***********n (non ricordo se per regolamento si può citare nome o link - qualora fosse possibile, editerò il post con nome e link).

E vogliamo parlare dei vari siti tedeschi come P*********s o S*******s?

Adesso poi si sono aggiunti anche i rivenditori ufficiali che, capito andazzo e antifona, si sono messi anche loro a fare review, unboxing e live building potendo contare su 30 gg di vantaggio sulle date di embargo/lancio, togliendo click, views e revenues agli RLFM che sulle review e sugli articoli ci campano...

Siamo seri: avranno anche creato l'ufficio apposito "anti-leaks" e il legal team alle volte (perchè "alle volte" è l'unico termine che rende l'idea - solo "alle volte" ai link negli hashtag #legoleaks2021 e #legoleaks, Instagram risponde con "contenuto rimosso", ma la verità vera è che non fanno niente per arginare il fenomeno, fatto salvo in quei rari casi in cui il titolare della eventuale licenza o mamma Disney non intervengono a muso duro pretendendo la rimozione. Sicuramente in vari casi allo "spacciatore" di Leak di turno è arrivata la letterina "Cease and desist", ma intanto la/le immagine/i han già fatto il giro del Mondo.

Tutti i leaks dell'ultimo biennio sono da fonte interna:
- dipendenti che fanno foto mentre montano il set nel retro dei LEGO Store
- set che finiscono sugli scaffali dei LEGO Store o dei LEGO Discovery Center in anticipo
- rivenditori che pubblicano immagini e cataloghi in anticipo (uno su tutti Amazon, seguito anche da Wallmart e Target)
- immagini e descrizioni caricati sui server LEGO.com in chiaro e in "posti" che basta conoscere un po' la sintassi standard degli url che le trovi
- minifig fatte uscire dalla fabbrica in Cina e messe in vendita nel mercatino specializzato di non mi ricordo dove

e in nessuno dei casi di cui sopra ha avuto conseguenze, perchè se vi fossero state conseguenze, lo avremmo saputo e/o ce ne saremmo accorti.

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, AirMauro ha scritto:

Però non citare un esempio di "spionaggio industriale", i leaks sono un'altra cosa rispetto all'anticipazione del tema classic space per il passaggio di un dipendente LEGO alla concorrenza.

Punti di vista. Per me fanno parte dello stesso identico problema. 

Chiaramente nel 1978 non c'era Instagram.

 

Link to comment
Share on other sites

Troppo politically correct, stanno rovinando tutto quelli che si devono per forza indignare per qualsiasi minima cosa. 

Perché allora non ritirano star wars? Sono tutti a tema "guerra" anche se fantastica... Lo dice pure il nome! 

Ma si sa, stanno bene i soldini. 

Link to comment
Share on other sites

Il 24/3/2021 alle 12:36, Pix ha scritto:

Cioè...fanno la casa di Vito, sono lì li per immettere sul mercato il Set, e poi li ritirano?https://brickset.com/article/58542/LEGO-confirms-cancellation-of-60278-crook-s-hideout-raid

58542_60278.png

Sono indignato!!1!1!!!1!!!

Oh, ma tornado seri, ma quanti scivoloni degli ultimi 12 mesi eh...

Peccato era divertente.

Daltrocanto a breve Wile e Coyote verrà censurato e riempito di disclaimer, perchè milioni di bambini hanno fatto esplodere TNT o sono caduti nei crepacci per inserire the Roadrunner....

Questo tipo di fanatismo è utile a capire i totalitarismi e come funzionano. E perchè sono destinati a crollare per il livello di idiozia che raggiungono.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...