Jump to content
IGNORED

Lego UTM - macchina di prova funzionante


Recommended Posts

// chiedo per cortesia di creare una discussione dedicata //

 

Ciao a tutti!

Alcuni mesi fa avevo chiesto aiuto qui sul forum e anche durante Ballabio (grazie Zarli) per realizzare una macchina di prova materiali (dinamometro) funzionante, interamente di lego. La costruzione mi è stata chiesta dalla ditta per cui lavoro, con lo scopo di esporla all'open-house annuale che la società svolge presso la propria sede, ad Ulm (Germania).

 

Bene, la costruzione è riuscita alla grande, la macchina di prova è stata collegata con successo all'elettronica che normalmente gestisce queste macchine ed al software che le controlla. Tutto ha funzionato perfettamente, il ciclo di lavoro della macchina, impostato via software, è stato eseguito senza problemi.

 

Qui sotto trovate alcune foto della costruzione:

 

Lego-Testing-Machine/utm_lego_3.jpeg">

Lego-Testing-Machine/utm_lego_6.jpeg">

Lego-Testing-Machine/utm_lego_5.jpeg">

Lego-Testing-Machine/utm_lego_1.jpeg">

 

Il funzionamento è esattamente come i modelli reali, il motore trasferisce il moto alle due viti senza fine sui lati, che consentono il movimento della traversa centrale.

 

La costruzione è stata un grande successo e ha attirato grande interesse e curiosità.

Nelle prossime settimane anche un rappresentante di Lego (cliente della mia società) visiterà l'azienda e avrà modo di vederla.

La mia società la utilizzera in altre esposizioni, e per l'anno prossimo ci sono un sacco di idee per il miglioramento.

Grazie a tutti per i consigli, cosa ne pensate?

 

Ciao

 

 

Link to post
Share on other sites

Da universitario ho "giocato" spesso con quel tipo di macchine, anche se quelle con cui mi dilettavo erano oleodinamiche e con portata massima di 100 kN :).

Vedendo la tua creazione mi sorge spontanea una domanda: hai usato una intelaiatura fatta di elementi technic forati o solo brick normali e, soprattutto, quanta parte della macchina è "non Lego", immagino che non ti sei potuto limitare alla sola cella di carico, elettronica di controllo e software di gestione a parte, ovviamente.

A parte queste mie curiosità la realizzazione è veramente interessante, potrebbe essere l'inizio di un nuovo filone di MOC che vada oltre le scelte classiche di noi tutti amanti della serie technic (in fondo anche io sto pagando dazio con l'ennesima gru :):)).

Ciao, grazie ed a presto,

 

Fabio

Link to post
Share on other sites

Vedendo la tua creazione mi sorge spontanea una domanda: hai usato una intelaiatura fatta di elementi technic forati o solo brick normali e, soprattutto, quanta parte della macchina è "non Lego", immagino che non ti sei potuto limitare alla sola cella di carico, elettronica di controllo e software di gestione a parte, ovviamente.

Ciao Fabio, si l'intelaiatura interna, dove alloggiano le viti, è tutta fatta con brick technic forati, per dare una buona rigidità alla struttura.

Parti non lego: ti assicuro che di non lego ci sono solo cella di carico, elettronica e software. Tutto il resto è rigorosamente lego: motore PF XL, viti fatte con 4 axle 32 technic e viti nere, trasmissione tutta con ingranaggi technic. Il motore è alimentato da un uscita dell'elettronica che fornisce un segnale 0-10 V.

 

Come evoluzione si pensava di creare una cella di carico lego, incollando degli strain-gauge ai brick.

 

Link to post
Share on other sites

Complimenti ??? :o !!

Pensavo che i problemi di rigidezza degli assi technic così lunghi ti avessero costretto a soluzioni alternative, anche perché la connessione deve essere fatta solo con una vite che normalmente è pensata per scorrere sugli assi e non è il migliore dei giunti possibili :-\.

Speriamo di incontrarci presto, muoio dalla curiosità di confrontarmi con te sui dettagli, se me lo consentirai.

La prima prova che ho fatto prima di cominciare la mia attuale MOC è stata la verifica della rigidezza degli alberi technic lunghi 70 cm ottenendo torsioni imbarazzanti (dell'ordine dei 25° :-[), tanto da dovere abbandonare quel tipo di approccio.

Ciao ed a presto,

 

Fabio

Link to post
Share on other sites

Ciao Fabio, scusa per il ritardo nella risposta. Anch'io avevo forti dubbi sulle viti, anche perchè le due axle technic sono connesse solo tramite un segmento di vite nera, e pensavo non fosse sufficiente per trasferirgli la torsione...invece funziona molto bene.

Spero anch'io di incontrati presto per discutere altre soluzioni o migliorie, anche perchè questo progetto va avanti e avrò bisogno di nuove idee.

 

A presto, ciao

Matteo

 

Link to post
Share on other sites

Alcuni mesi fa avevo chiesto aiuto qui sul forum e anche durante Ballabio (grazie Zarli)

 

Cavoli, che grande!! ??? Quando ne abbiamo parlato pensavo che te la potessi cavare con una decina di viti senza fine, ma non pensavo ad una cosa così imponente!!

 

I miei complimenti vivissimi, una MOC davvero degna di nota... e per di più funzionante!!!

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

  • Similar Content

    • By sdrnet
      Coming soon!!!
      https://www.instagram.com/p/CPa5tLoJS0m/
       
    • By sdrnet
      Ciao a tutti!
      Questo diorama è ispirato alla Riviera ligure dove mi capita ogni tanto di passare il weekend. Questa creazione è una estensione di una moc realizzata nella primavera del 2017 (immagino che alcuni di voi se ne ricorderanno). Il motivo principale di questa modifica è partita dall'idea di fare un allestimento estivo in una vetrina di un negozio nel mio paesino. La prima versione era composta da 4 basi, ho voluto quindi aggiungere altre due basi per dare più grandezza al diorama e in futuro ho deciso che realizzerò anche un faro per completare il tema marino. Da questo deriva il nome del ristorante "Al Faro" che è il nuovo edificio sulla destra. Il diorama non incorpora particolari tecniche, ho volutamente deciso di renderlo semplice ma al tempo stesso divertente e ricco di vignette con vari personaggi che compiono la vita del mare, come giocare in spiaggia, prendersi un gelato, fare una passeggiata rilassante sul lungomare, ecc...
      Tutti gli edifici anche se piccoli hanno degli allestimenti interni visibili dal retro. Questa moc mi fa venire voglia di mare e di uscire per godersi un po' di sano relax dopo tutto il lungo lockdown portato dal Covid-19. Spero che il diorama sia gradito!






      Altre immagini nella Galleria Flickr:
      https://www.flickr.com/photos/sdrnet/albums/72157683391045352
       
      Spoiler: a breve arriverà la mia vera nuova MOC del 2021, quindi rimanete sintonizzati! Alcune anticipazioni le troverete sul mio profilo Instagram (sdrnet74)
       
       
    • By Razer
      Ciao a tutti,
      il tempo a mia disposizione è sempre meno ma sono riuscito ad inserire un altro piccolo pezzettino all'interno del mio Winter Village: la vecchia edicola.
      Al momento è ancora in versione "estiva" ma ben presto verrà innevata per sposarsi meglio al contesto. La piccola moc è nata ispirandomi alle vecchie edicole delle città storiche come Milano e Parigi.
      Sono consapevole che presenta ancora qualche "difetto" ma , purtroppo per il tempo a disposizione, è già un risultato essere riuscito a presentarvela.
      Spero vi piaccia e spero di riuscire a finire tutto per questo inverno. Piccolo SPOILER: rispetto alle foto pubblicate in precedenza, il villaggio è quasi raddoppiato e manca ancora un piccolo spazio per finire tutto.

       
      Alessio
    • By Ste
      Ciao a tutti!
      vi propongo una creazione a tema industriale (la mia serie preferita). Si tratta di una centrale termoelettrica con una turbina a gas. Ho cercato di renderla più dettagliata possibile pur restando entro la base 48x48... e forse questo rende tutto molto affollato. Enjoy!
       
      Dettaglio camino e sistema di estinzione a CO2

      vista lato generatore con la camera a filtri

      stazione riduzione e misura del gas metano (con sfiato per la depressurizzazione)

      trasformatore ausiliario MT-BT e interruttore di macchina. La pompa pneumatic serve a pilotare i sezionatori della sottostazione elettrica.

      sezionatori

      visione d'insieme

      sala quadri

      vista condotti blindati e sistema raffreddamento olio macchina

      vista sottostazione alta tensione (da sx: trasformatori voltmetrici, sezionatori, interruttori)

      dettaglio traformatore elevatore

      salamacchine con distribuzione sistema anticendio.


    • By LORE84
      Altro campo! Di sicuro quello dove mi sono divertito di più, per le numerose moc di mezzi fatti per questo diorama. Soprattutto per la trincia semovente della Claas😃
      A parte la difficoltà nel ricreare la pianta di mais! Mi sono voluto far del male😅, perché ho cercato di non farle tutte simili. Alcune hanno una sola pannocchia e altre 2,
      ma non sono tutte alla stessa altezza😅 quindi alcune più alte altre più basse😂. Oltre tutto continuavo a pensare di come poi le avrei ritrovate ad ogni "trasloco"
      da un'evento all'altro, essendo molto deboli🙈! Ma alla fine essendo una accanto all'altra, si fanno forza l'un l'altra e non ho mai avuto problemi!!
      La scena si presenta nel periodo di raccolta e trinciatura del mais, con un'altra scena dove si vede un "salvataggio" di un mezzo impantanato!!(scena successa 
      realmente a casa mia😂) Per fare questa scena, ho dovuto alzare tutto il diorama di un plate!!! In modo da far affondare le ruote del rimorchio verde 😂











       
          
      Fasi di montaggio:
         
        
       


       


       



×
×
  • Create New...