Jump to content

Recommended Posts

In pratica è l'equivalente dell'ir-receiver LEGO ma con (almeno) due grossi vantaggi: il primo è che può comandare direttamente fino a 4 motori indipendenti, e il secondo è che riceve i comandi via radio (credo tramite Bluetooth) con il vantaggio che trasmettitore e ricevitore non devono per forza vedersi, come accade nel caso dell'Ir-receiver, e che come trasmettitore può essesre usato uno smartphone o un tablet con la creazione di comandi ad hoc.

Link to post
Share on other sites

invece per quanto riguarda la velocità qualcuno sa dirmi in che modo è stata aumentata?? è solo una questione di ingranaggi e motore??

 

Purtroppo non capisco a quale modello ti riferisci, ma forse riguarda il fatto che l'SBrick può diminuire la velocità:

Infatti può alimentare i motori a tensioni inferiori ai 9V facendo ad esempio muovere lentamente la ruspa in fase di carico della benna, fino poi a raggiungere la velocità massima (che sarà comunque quella del set originale), una volta completata la manovra. Tieni conto che questo può essere fatto anche nel set originale solo sostituendo il telecomando di serie con il telecomando proporzionale, per intenderci quello in dotazione ai treni.

Se invece hai notato velocità superiori a quelle di set originali, questo può essere ottenuto, come hai correttamente suggerito tu, o con la sostituzione dei motori (un motore L ha un regime di giri superiore rispetto ad un XL, ma ha meno della metà della coppia), o con la sostituzione degli ingranaggi, ad esempio la coppia che si trova nel mozzo usato ultimamente nei modelli come la Volvo o l'Unimog (solo per citarne un paio).

Link to post
Share on other sites

Sì, SBrick usa tecnologia bluetooth, infatti è pilotabile da un'apposita app (penso solo su Android/iPhone).

 

I motori hanno un rating "ufficiale" di 9 volt: in teoria puoi anche dargli 12-13 volt, ottenendo più velocità (e un regime meno fluido), ma riducendone parecchio il ciclo di vita. Le scelte della LEGO sono il frutto di un compromesso fra qualità, dimensioni, durabilità, reperibilità, affidabilità, utilizzabilità... (pensa per esempio al problema "batterie" se avesse preferito motori a 12V).

 

La potenza dei motori dipende dalle batterie e dai limitatori di corrente: ricordo che i ricevitori a infrarossi della prima serie limitavano a un ampere la corrente massima in ingresso (sempreché le batterie siano in grado di fornire continuativamente 1A): anche in questo caso, se trovi un modo per far entrare più corrente, fai invecchiare assai rapidamente il motore...

 

Insomma, dubito che SBrick faccia miracoli quanto alla potenza e alla velocità: il massimo che può fare (4 motori) sarà dovuto a limitazioni del suo regolatore.

 

L'unica vera rivoluzione è quindi il fatto che il bluetooth funziona anche a distanze medio-grandi (anche 100 metri a linea di vista, a condizione che trasmettitore e ricevitore lo supportino) e soprattutto funzionare bene anche alla luce del sole (che invece disturba la trasmissione a raggi infrarossi).

 

La LEGO sicuramente ci aveva pensato (già il buon vecchio NXT aveva il bluetooth) ma secondo me non voleva prendersi la responsabilità di sviluppare, farsi approvare, pubblicare negli apps-store, aggiornare apps per smartphone (se per esempio l'apps ufficiale LEGO fosse sfruttata come vettore di un malware, sarebbe la LEGO a fare la figuraccia).

Link to post
Share on other sites

Mi hanno consegnato stamattina il mio SBrick.

 

Qualche considerazione veloce (vi invito a condividere anche la vostra esperienza):

- ho trovato buona la qualità degli attacchi per i cavi PF e per i PIN tecninc,

- attaccare un plate nella parte inferiore risulta un po' difficile (accoppiamento un po' duro),

- l'applicazione per android è ancora abbastanza indietro (qualche crash, ancora bug),

- dall'applicazione sono riuscito (nonostante tutto) a fare molto velocemente il test delle porte.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Qualche giorno fa sul canale youtube di SBrick è uscito questo video. Riassumo cosa ci dimostra questo video!

 

La riproduzione delle prime 18 note della Marcia Imperiale (The Imperial March: Darth Vader's theme) della saga Star Wars è realizzata comandando il motore PF-L con le frequenze di PWM "giuste" (Pulse With Modulation, ovvero il modo con cui viene variata la velocità dei motori). I comandi che impongono tali frequenze sono contenuti in un piccolo programma che è memorizzato sullo SBrick: questa è una delle funzioni in via di sviluppo di cui ho parlato anche sull'articolo pubblicato sul nostro sito.

 

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...
  • 1 year later...

Ciao.

L'oggetto è molto interessante, ma segnalo che l'interfaccia bluetooth non funziona con tutti gli smartphone.

In particolare per quanto riguarda gli apparecchi con Windows 10, quello che ho io naturalmente, ci sono problemi di riconoscimento dello sBrick, Microsoft non si smentisce mai...

Sono in attesa di riscontri prima di comprarmene un po', l'oggetto può essere impiegato alla grande per un sacco di cose.

 

Per quanto riguarda puristi e non puristi, mi sento di dire che in questo caso il problema non si pone.

Un conto è aggiungere cose ad una MOC che non hanno a che fare con LEGO, un conto è invece avere oggetti di terze parti che sono in perfetto stile LEGO. Questo vale per SBrick e anche per le ruote BigBenBricks.

Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...

Con deplorevole ritardo, ho comprato la bellezza di quattro Sbrick per vari progetti in corso (i puristi LEGO mi massacreranno: "tu!! traditore della Patria!!", pazienza), comprandoli in Germania (tale Rentabrick è anche su Bricklink però con prezzi più alti). Non ho preso la versione "Plus", più costosa perché compatibile con i WeDo.

Come già detto, usano la tecnologia BLE (Bluetooth Low Energy), che non sembra una scheggia come il Bluetooth normale.

Usandone uno solo va ragionevolmente bene come telecomando, grosso modo riesco a pompare anche venti comandi al secondo (ogni "comando" corrisponde a una nuova impostazione per tutte e quattro le uscite).

Se però se ne usano due o più contemporaneamente, sembra che la qualità delle connessioni decada miseramente: con due ho visto al massimo 7-8 comandi al secondo a testa, con tre a stento un paio al secondo a testa e qualche pacchetto si perde, con quattro addirittura uno fa parecchia fatica a connettersi e si cala a una media misera di uno al secondo... Per spiegarmi meglio, se hai quattro figli dotati di macchinina telecomandata da Sbrick (cioè bisognosa di ricevere continuamente comandi in tempo reale) e vuoi fare una gara tra loro, è un fallimento. Puoi solo "gareggiare da solo".

Può darsi che la colpa sia del mio tablet (Microsoft). Appena ho modo di provare seriamente con qualcos'altro aggiungerò qui altre informazioni e impressioni.

Link to post
Share on other sites

Alcuni piccoli aggiornamenti. Devo precisare che non ho apparecchi iOS / Android, per cui l'apps per pilotare gli Sbrick me la sto scrivendo da solo (e la volta scorsa avevo toppato qualcosa: oggi invece uso 4 Sbrick contemporaneamente senza problemi; meno male che a suo tempo avevo fatto scorta di prolunghe PowerFunctions... lo Sbrick infatti non si può agganciare direttamente sul battery-pack, né quello AA, né quello AAA).

Lo standard BLE è a slot temporali (dev'essere stato uno dei compromessi per farlo low energy). Cioè il numero di messaggi che i client possono scambiare col master è limitato dal tempo: per questo un singolo Sbrick sembra fulmineo, e a usarne due o tre o quattro sembra sempre più lento (parlo sempre del difficile scenario in cui il master vuole continuativamente aggiornare tutti gli Sbrick). Ciononostante, con quattro unità Sbrick attive contemporaneamente, il master riesce a dare un aggiornamento a ognuno ogni 250-300 millisecondi, almeno qui nei miei test (sempre col mio tablet Microsoft, che aveva avuto i suoi problemi). Cioè con 4 Sbrick attivi, le 4 uscite di ognuno possono essere continuativamente aggiornate ogni 0.25-0.3 secondi (per "uscite" intendo le quattro porte di ogni Sbrick a cui possono essere collegati motori PF o luci PF).

Lo Sbrick ovviamente non è in grado di capire se il motore sta davvero girando o se sia "stressato" (assorbe troppo), per cui è necessario usare di frequente il comando di lettura voltaggio per capire se le batterie hanno bisogno di ricarica e di lettura temperatura; a intuito direi che il primo va fatto ogni 2-3 secondi e la temperatura ogni 4-5 secondi. Queste letture non sono precisissime, ma almeno fanno capire se qualcosa sta andando storto.

Per default lo Sbrick spegne tutte le uscite dopo cinque secondi che non riceve comandi, per evitare apocalissi di mattoncini qualora al master si scarichino le batterie.

Qualcosa mi dice che la LEGO a suo tempo ci aveva visto giusto scommettendo sugli infrarossi (tecnologia economica e semplice) piuttosto che su connessioni wireless così propense a dare brutte sorprese (e piuttosto costose fino a tempi recenti), e presumo che in futuro farà qualcosa di simile allo Sbrick ma magari via wifi (i gadget basati wifi ormai costano due o tre dollari, cioè meno di quelli bluetooth).

Nota: nei Mindstorms hanno scelto di usare due tipi diversi di porte, una per i motori e una per i sensori, anche se usano lo stesso tipo di cavo. È una scelta di praticità. I nuovi sensori WeDo, da quanto ho capito, usano la stessa porta PF (originariamente destinata solo a output, cioè motori e LED) per leggere dati. Il nuovo Sbrick Plus (che attualmente costa sui 75 euro) può anche leggere dati da sensori WeDo.

Il range utile dello Sbrick è 7-8 metri, misurati da una parete di una stanza a una parete di un'altra stanza a linea non retta e con un mouse bluetooth attivo sullo stesso tablet e altri dispositivi bluetooth sparsi in giro (le prove vanno sempre fatte in condizioni severe, non siamo mica venditori di telefonini che devono vantare 380 ore di conversazione quando anche a lasciarlo inattivo dura sì e no una giornata...). Per "perdere il segnale" ho dovuto portarlo in bagno, a circa 10 metri. Suppongo che in un ambiente ampio - come un'aula di un politecnico di Lecco in un week-end di fine luglio - il range sia migliore (sperando che non ci siano altri Sbrick e apparecchi BLE sparsi in giro).

Link to post
Share on other sites

Sì, io ne uso quattro nella stessa stanza pilotati tutti contemporaneamente dallo stesso tablet. La connessione avviene sul loro indirizzo preciso (sei bytes esadecimali, praticamente come il mac-address delle schede di rete, quello visibile quando da PC si fa lo scan dei dispositivi bluetooth), per cui ho quattro connessioni contemporaneamente attive. Lo "stack Bluetooth" del sistema operativo provvede a smistare i pacchetti rispettando il protocollo (di fatto il canale è unico e in time-slice, come detto sopra).

Di default lo Sbrick accetta comandi da chiunque (il BLE non prevede password e handshaking); il suo firmware però permette di impostare una "password" per limitare i comandi sulle porte al solo master.

Anche se lo Sbrick permette 128 diverse impostazioni (da 0% a 100%) per ognuna delle due direzioni, dopo aver provato a fare il dimmer coi LED PF mi sembra che abbia la stessa "scaletta" del sistema PF a infrarossi, cioè le solite otto posizioni (da "spento" 0% fino a "il massimo" 100%).

Edited by alf
precisazione canale unico
Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...

Nota: la versione Sbrick Plus accetta i sensori WeDo 1.0 (che hanno il connettore tipo PowerFunctions, detti anche "classic"), non i WeDo 2.0 (che hanno il connettore tipo nuovo).

I sensori sono solo due: quello di rotazione (tilt sensor) e quello di distanza (chiamato stranamente motion sensor, ma è solo un misuratore a infrarossi per la distanza di ostacoli fino a 15cm).

Maggiori spiegazioni sul blog LEGO Engineering.

Link to post
Share on other sites
  • 4 months later...
  • 7 months later...

Stanno per arrivare...con calma, ma ci stanno pensando. Buona News.

unnamed.jpg.3d851f3173211f3b33d3a40119b07bd8.jpg

Un estratto del comunicato:

"...The problem we are coming up against is that the adapters are much more difficult to manufacture than we could ever have imagined. To make things easier, we went through a few design changes, moving away from the plug-with-cable solution to a smaller and more compact unit into which you can plug sensors/motors.  You can see the original prototype and the newer version here.

Until now,  we have spoken with 3 different people, all of whom are experts in manufacturing, and all of whom not only had a good reputation for quality and reliability.  Each told us "yeah, no problem, we can do that," only to have them either disappear when deadlines came and went, or simply for them to return to us after 2 months of "work" only to say they would be unable to do what they said. The first 3 let us down, promising they could do something and then not delivering, so we are now onto our fourth choice, someone also with a good reputation and the first who said "well it can be done, but it's difficult."

Of course, that much we know..."

Link to post
Share on other sites
  • 4 months later...

 

4 ore fa, Pix ha scritto:

Altra news...sBrick3!

Non sono riuscito a trovare nessuna informazione tecnica aggiuntiva al di là di quel pochissimo che c'è scritto sul PDF di lancio della campagna di investimento.

Sinceramente, per quello che hanno fatto finora, sarei tentato di finanziarli, ma i commenti sulla pagina Facebook e le mancate risposte (a distanza di giorni) a diverse domande mi lasciano perplesso.

@Pix tu cos'altro hai trovato?

Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, GianCann ha scritto:

@Pix tu cos'altro hai trovato?

Ad oggi non c'è altro. Io gli ho sovvenzionati i primi due, per il terzo ho dei dubbi.
Lo farò solo nel caso l'SBrick 3 abbia una memoria interna per salvare un programma "da far girare".

Se così non fosse... 👋

Edited by Pix
Link to post
Share on other sites

"Sbrick 3" non è ancora un prodotto ma solo un progetto con alte ambizioni.

Prevedono ottimisticamente di incamerare 300-500mila euro da Kickstarter (al netto delle commissioni; immaginando 100 euro a sostenitore "impegnato", dovrebbero coinvolgere 4000-6000 sostenitori gasatissimi), più almeno 600mila euro da parte di "investitori" per raggiungere la milionata in cassa, dopodiché prevedono di crescere in cinque anni fino a sfondare i 25 milioni di fatturato e diventare un "brand che i consumatori amano". La milionata iniziale serve per... uhm... "avviare la produzione" (quella per i contributori sul Kickstarter) e a mettere in piedi tutto l'apparato burocratico (vendite, marketing, licenze -sic-, staff -sic!-).

Sinceramente mi sembra un po' troppo ottimistico, ma forse è perché ho visto affondare miseramente troppi bei super progettoni su Kickstarter (specie in tema di retrocomputing), anche di quelli che esibivano un prototipo già funzionante e aspettavano solo di andare in produzione. Ci manca solo che ci parlino di qualche disruptive blockchain con intelligenza smart-artificiale cryptolego. Anzi, no, disrupt c'è, ma senza "LEGO", perché intendono abilitare "tutti i tipi di giocattoli per costruire", chissà, magari sono già in combutta coi clonatori cinesi, magari hanno già stretto un accordo con Playmobil, magari ridaranno vita al Meccano 🤣🤣

Il prodotto finale consisterà in "motori, luci, sensori e periferiche", più un controller compatibile LEGO e "waterproof opensource" e che addirittura farà "guadagnare soldi a chi ci gioca!" (vuoi vedere che pensano di infilare le pubblicità Google sul display del telecomando? la lancetta dell'indicatore di fuffa è comunque entrata nell'area rossa). Oh, gli acquisti in-app naturalmente andranno a vantaggio loro, non di chi ci gioca.

Certo, a fronte di 25000 fan dello SBrick (davvero così tanti?) il traguardo dei cinquemila sostenitori sfegatati non sembra troppo lontano (avendo menzionato i makerspace supporrei che prevedono anche qualche roba "pilotabile da Arduino" o da PC). Ma i dettagli del nuovo prodotto sono a disposizione dei soli "investitori", suppongo proporzionalmente ai milioni che verseranno (uso il futuro sperando di sbagliarmi, ma di questi tempi non è che un investitore si butta a pesce su una startàppe che ha venduto qualche decina di migliaia di gadget ad una nicchia Technic della nicchia degli AFOL; "investitore", poi, significa che se ti dà cento aspetta un ritorno di almeno trecento).

Il prototipo (suppongo del telecomando) dovrebbe essere pronto nove mesi dopo la campagna Kickstarter (dunque non esiste ancora neppure il progetto definitivo?), più tre mesi di certificazioni prima di andare in produzione e in consegna.

Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, alf ha scritto:

"Sbrick 3" non è ancora un prodotto ma solo un progetto con alte ambizioni.

Quoto in pieno. Ho riletto 5 volte il documento di "presentazione", perché convinto di aver saltato qualche pezzo in cui dettagliavano meglio le caratteristiche di questo SBrick3.

In sostanza, c'è solo "dammi i soldi, perché ho idea f**a in mente".

 

Link to post
Share on other sites

Le potenzialità le anno.
E detto terra-terra non si deve progettare un shuttle che vada su Marte, se anche @GianCann è riuscito a fare qualcosa che sia meglio per PoweredUp, capiamo benissimo quale sia il "livello" di difficoltà.

Detto questo, ricordiamo che TLG voleva "acquisire" le idee intellettuali di SBrick, quindi 1+1...fa SBrick 3 🤣 ...

Se non avrà una memoria interna, visto che ultimamente sono spesso a Budapest, li cerco e do fuori ai loro uffici 😑 ...

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Ecco un rendering di quelli che potrebbe essere i componenti dello SBrick3 Project:

FB_IMG_1574522405033.thumb.jpg.99badc3b2910e28f87a6c355a3ea4693.jpg

The new SBrick3! 
Fancy right? 

As you can see, there will be more than just a new brick. Based upon our 5 years of experience in the construction toy market we working on a full kit of components. It is a complete ecosystem of software and hardware which will be the most powerful on the market.

Our SBrick3 project will start soon with an equity-based crowdfunding campaign. Pre-register NOW for exclusive early access at: https://tokeportal.hu/en/sbrick3/

Stay tuned!

Link to post
Share on other sites

Ok... quelli di SBrick, con questo post, hanno catturato tutta la mia attenzione:

A brand new application, called 𝐒𝐁𝐫𝐢𝐜𝐤 𝐏𝐫𝐨 coming soon! 

If you liked the SBrick app, the new 𝐒𝐁𝐫𝐢𝐜𝐤 𝐏𝐫𝐨 definitely will blow your mind! 

There will be new features like:  
• Integrated Profile Designer
• Coding support with Blockly (Scratch 3.0 compatible)
• LEGO® Control+ driver!

And more features will be announced soon! Stay tuned!

FB_IMG_1574523840162.thumb.jpg.2ae73bbd3832c1d8da044cb60a228887.jpg

FB_IMG_1574523831019.thumb.jpg.18d69fea5c8c84c5781b6b0384c0ccb7.jpg

FB_IMG_1574523834214.thumb.jpg.291a5465e353014e69e83e1006afc44a.jpg

FB_IMG_1574523837168.thumb.jpg.add755f5146fb94b6064a4734eb06dae.jpg

Semplicemente da applausi...

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...