Jump to content
IGNORED

I nostri libri


fra5680
 Share

Recommended Posts

:)

Premetto dicendo che leggere mi piace molto e amo i libri..

 

Questo è un topic vario, aperto al mondo della letteratura in genere, quindi i nostri libri preferiti, cosa stiamo leggendo e così via..

 

Il mio libro preferito è "il Signore degli Anelli" letto in tempi non sospetti, quando avevo 13 anni, direi che mi ha veramente "modellato" e in un certo senso cambiato la vita.

Ho tutti i libri di Tolkien e gli ho letti tutti, l'ultimo acquisto è stato Lettere a Babbo Natale da leggere al piccolo..

 

Attualmente sto leggendo romanzetti vari in attesa di concludere le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.. purtroppo le ho iniziate e adesso devo aspettare che Martin le finisca di scrivere..

 

Un libro che ho scoperto da "poco".. La storia infinita, edizione Longanesi scritta in due colori, sono riuscite a procurarmene due copie tra cui una prima edizione degli anni '80..

 

A voi la parola!

Link to comment
Share on other sites

grazie del topic, è una cosa che finora in effetti non è mai saltata fuori :)

 

anch'io sono sempre stato un lettore abbastanza vorace, o almeno così mi definivano i miei specialmente in negli anni delle medie.

 

il mio genere preferito è il fantasy, purtroppo non ho mai letto LOTR o Lo hobbit o meglio li ho iniziati entrambi alle medie ma non mi avevano colpito molto e li ho abbandonati: sto tentando di rimediare ora con LOTR dopo aver letto il Silmarillion e poi vorrei concludere tolkien con lo hobbit.

 

ho iniziato il fantasy con Eragon, all'epoca mi sembrava il libro più bello del mondo, poi però ho letto La Ruota del Tempo di Robert Jordan e ho capito da dove un quindicenne come Paolini ha copiato tratto ispirazione per la sua quadrilogia (ha "preso spunto" anche da LOTR ovviamente e si potrebbe contestargli praticamente ogni virgola oltre alle incongruenze all'interno del romanzo, ma non è questo il luogo). quindi per me la ruota del tempo resta la miglior saga fantasy del mondo e attenti che non ho detto il miglior libro, quello lo devo ancora trovare.

 

ho letto poi anche harry potter, classico moderno, anche se ho apprezzato veramente solo gli ultimi 4.

 

ultimo appunto: se per il fantasy sono in dubbio, il miglior romanzo storico che abbia mai letto è sicuramente Il Cavallo Rosso di Eugenio Corti seguito dai Promessi Sposi.

 

;)

Link to comment
Share on other sites

Oltre al fantasy un altro super capolavoro secondo me è Cento Anni di Solitudine di Marquez..

Mi ricordo ancora la prima volta che l'ho letto.. alla fine fa venire la pelle d'oca.. ma letteralmente!

 

Un altro bel classico è il Maestro e Margherita, le parti della passione sono sublimi!

 

Adesso mi sta tornando anche la voglia di leggere Lovercraft, a volte i suoi racconti tornano sul comodino :)

Link to comment
Share on other sites

Quando ero piccolo non leggevo molti libri ed erano praticamente tutti romanzi di avventure. I miei preferiti erano "La famosa invasione degli orsi in Sicilia" di Dino Buzzati e "I viaggi di Gulliver" di Jonathan Swift.

Trovavo Julius Verne un po' noioso mentre apprezzavo Salgari.

Durante il periodo adolescenziale ho apprezzato molto "Il conte di Montecristo" di Dumas.

Ho detestato con tutto il cuore "I promessi sposi" grazie alle scuole superiori. Ho poi rivalutato il libro più tardi, non me lo sarei perdonato da lecchese...

C'è stato poi un lungo periodo dove ho letto molto più riviste che libri.

 

Negli ultimi anni ho invece letto di tutto dalla fantasy, ai romanzi, alla fantascienza.

I libri che ho apprezzato di più sono sicuramente: "I pilastri della terra" di Ken Follett, "1984" di Orwell e "Fahrenheit 451" di Bradbury. Tutta la saga di Harry Potter, The Hobbit di Tolkien.

Ci sono anche libri abbandonati a metà per noia come "Narnia" di Lewis.

Link to comment
Share on other sites

Rispondo a @Laz: si ho letto il silmarillion e adesso lotr. L'idea era di farmi un quadro della mitologia di tolkien per capire meglio Lotr e in effetti è stata azzeccata. Lo hobbit avrei dovuto leggerlo prima in effetti ma avevo una voglia matta di fare subito l'altro e quindi...

 

salgari l'avevo dimenticato: la trilogia dei corsari è fantastica!

Link to comment
Share on other sites

C'è da dire che iSdA (mi piace di più italianizzarlo) va letto più di una volta per capirlo appieno, almeno io l'ho letto 3 volte ed ogni volta aggiungevo un particolare.. azzeccata l'idea di leggerlo dopo il Silmarillion (libro che andrebbe letto 25 volte per apprezzarlo completamente) ;)

Link to comment
Share on other sites

Io purtroppo leggo poco, soprattutto per mancanza di tempo. Mi piace la fantascienza, mi affascina tutto ciò che rigauda viaggi nel tempo o ucronie di vario genere, lo scrittore che leggo di più è Dick, il mio libro preferito è "l'uomo nell'alto castello" (o "la svastica sul sole" come prima traduzione italiana).

 

Mi è piaciuto tantissimo anche 22/11/63 di S. King, letto l'anno scorso, lo consigio.

 

Link to comment
Share on other sites

Pur appassionato di fantasy non ne sono un grandissimo lettore, ho letto I primi 2 volumi delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco e, pur divorandoli, sono troppo voluminosi per il tempo che ho a disposizione al momento. Harry Potter l'ho trovato sorprendente, è stata una lettura piacevole e non troppo impegnativa.

 

Sono però più ferrato sui "classici", il mio preferito resta Dumas anche se mi intriga il medioevo per "colpa" di Walther Scott e del suo Ivanhoe. Verne l'ho sempre apprezzato moltissimo.

 

Tra i non citati però segnalo il ciclo di Sherlock Holmes di Conan Doyle di cui sono stato lettore incallito ai tempi di medie e liceo, per chi volesse iniziare con il titolo migliore della serie consiglio Il Mastino dei Baskerville. Restando sui gialli tra quelli letti cito 10 Piccoli Indiani di Agatha Christie.

Link to comment
Share on other sites

io mi sto guardando tutta la serie tv, quando la finirò l'idea è di leggerli tutti ;)

 

su questa saga vorrei far notare una cosa: a parte le molte scene "spinte" che per me non hanno molto senso, anche se mi hanno detto che il libro è peggio :-X, trovo che nonostante questo Martin sia riuscito a trattare dei temi di non poca rilevanza anche con una profondità che a volte mi stupisce, vedendo il contorno di elementi nei quali queste scene si girano. è una cosa abbastanza rara al giorno d'oggi che una saga fantasy riesce a dare questa impronta e devo dire che molte riflessioni proposte sono di alto livello.

 

questo per la serie, per il libro aspetto di leggerlo, ma sono bendisposto :D

Link to comment
Share on other sites

Dopo due libri e mezzo ti posso dire che i libri sono meglio della serie, sono molto voluminosi ma si lasciano divorare con piacere (io sono arrivato a 100 pagine al giorno senza problemi) però dal punto in cui ho lasciato iniziano ad esserci differenze rispetto alla serie tv.

 

Quanto alle scene spinte, il contesto è medievale (seppure fantasy), non è che ci fossero play station, tv, film e nemmeno lego, quindi non è che rimassero chissà quali divertimenti alternativi ai nobili signori... :D

Link to comment
Share on other sites

Da fanciullo leggevo di tutto un po' anche se dopo che mia madre ha fatto pulizia en la libreria, adesso faccio un po' di fatica a ricordare i vari titoli anche perche per lo piu' si trattava di versioni adattate ad un pubblico infantile.

 

Mi ricordo Robin Hood, La Freccia Nera, Ventimila Leghe sotto i mari, i cavalieri della tavola rotonda, etc etc

 

Poco a poco ho iniziato a leggere i libri di fantascienza di mia madre, in particolare Urania e le raccolte di Urania.

Li ho scoperto, Asimov, Bradbury, Clark, Dick, per dire i piu' famosi, ( in ordine alfabetico...) assieme alle storie di Lovecraft, di cui avevo letto, Alle montagne della follia, in una edizione da mille lire.

 

Arrivato al liceo obbligato a leggere libri di cui poi dovevo fare delle recensioni, ho perso completamente interessere alla lettura con I dolori del giovane Werther e Le ultime Lettere di Jacopo Ortis, due mattoni, (scusatemi l'espressione) che non sono mai riuscito a digerire. Sara' per questo che quell'anno presi 6 in Italiano... mah ?

Per poi cadere in una reading dark age fino all'inizio dell'universita.

 

Una amica mi regalo' un tomo della ultima edizione Mondadori di tutti i racconti di Lovecraft, con quella ho iniziato a riprendere in mano libri di fantascienza e di sci-fi con cui riempire la mia personale biblioteca.

 

Alcuni libri che mi sono piaciuti moltissimo sono (in ordine sparso)

 

Starship Troopers Heinlein

Ender's game Orson Scott Card

Le Maree di Kithrup David Brin (questo non me lo ricordavo)

Cristalli Sognanti Sturgeon

 

In tempi moderni viaggio con un Kindle, in cui ho dentro di tutto un po', anche se tante volte torno a leggere le storie di Lovecraft e Asimov che sono le mie favorite. Pero cuando torno a casa prendo in mano i miei libri che sfoglio con piacere per rileggere anche solo qualche paragrafo.

 

Best short story: The man on Top (by Alan Dean Foster)

 

 

Link to comment
Share on other sites

Io leggo un po' di tutto, non ho un vero genere preferito e spazio tanto da fantasy a fantascienza a cose più attuali.

Ho quasi tutti i libri di Tolkien e molti altri di vari scrittori fantasy, ho svariati volumi della collana Urania e molti libri di Asimov, in chiave moderna invece preferisco leggere Cussler di cui ho tutta la bibliografia (almeno quello che è uscito in Italia).

Poi ho iniziato a prendere anche qualche libro relativo ai videogiochi: Warcraft, Halo, Mass Effect e devo dire che non li ho trovati male.

Poi leggo le enciclopedie, volumi tecnici e manualistica varia, senza fare ricerche precise così tanto per variare la dieta.

Link to comment
Share on other sites

Rispolvero questo topic in quanto secondo me di libri se ne può parlare almeno tanto quanto si parla di lego...

Anche io faccio parte di un quella categoria che ha odiato la lettura a causa della scuola e che l'ha riscoperta sui sedili del metró andando in università...

Nel tempo ho letto un po' di tutti i temi e di tutti gli autori: attualmente sto leggendo un libro di Montalbano in siciliano: all'inizio è un po' dura ma poi ci si piglia gusto...

Sto aspettando di leggere l'ultimo della trilogia di Follett e in un passato recente ho letto un po' di romanzi di Andrea Vitali...

 

Nel passato (liceo) ho letto Silmarillon, Lo Hobbit è ISDA e mi sono ripromesso di rileggere sicuramente l'ultimo...

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...