Vai al contenuto
ILGA Contest 10: Una MOC x le ILGA MOC - Votazione Altre info ×
fabiocristofanelli

Sulla rimozione di post a seguito di Leak

Recommended Posts

Nonostante il "bavaglio" messo da LEGO a (quasi) tutti gli RLUG/RLFM/RLOC tramite le "Novelty Policy", i leak continuano ad imperversare sulla rete...

Il paradosso è che questo leak appaiono oramai sempre più su canali esterni al mondo LEGO (vedi ultimo articolo di Auto Bild, a riguardo della Aston Martin).

Insomma, noi che siamo fan "non possiamo" commentare la foto (leak) di un nuovo set, sui nostri insignificanti forum (dal punto di vista dell'importanza sulla Rete), mentre importanti testate giornalistiche, esterne al mondo LEGO/AFOL, fanno (giustamente) il loro lavoro...

Ha senso, quindi, dopo circa 2 anni dall'uscita delle "Novelty Policy", chiudere la bocca ai LUG?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicare leak dimostra scarsissima professionalità da parte di chiunque. Quindi no, non fanno "giustamente" il loro lavoro, fanno pena e perdono lettori. O quantomeno perdono lettori che capiscono cosa significhi il rispetto per il lavoro altrui, gli unici lettori che dal mio punto di vista contano.

E questo in generale, non c'entra niente LEGO. Tre settimane fa è uscito un leak video dal primo episodio della prossima stagione di Doctor Who. Sono stato piacevolmente sorpreso dal notare che i maggiori siti fan (che non hanno NESSUN genere di rapporto ufficiale con la BBC) si è ben guardato dal condividerlo. Per rispetto, niente di più, niente di meno.

Quello che non capisco è perché si debba tornare ogni due minuti a ripetere queste banalità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, Laz ha scritto:

Pubblicare leak dimostra scarsissima professionalità da parte di chiunque. Quindi no, non fanno "giustamente" il loro lavoro, fanno pena e perdono lettori. 

Un giornalista deve essere sempre sulla notizia, ma al di là di questa considerazione se diamo per certa la tua affermazione sulla scarsa professionalità, non sarà mai tanto scarsa come quella di chi da 10 anni, continua involontariamente a perdere leaks per strada.

A meno che ovviamente tutto ciò sia un giochetto delle parti per attirare attenzione sul prodotto e quindi si tratta di grande professionalità nel creare hype attorno ai propri prodotti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un giornalista deve essere una persona onesta. Non si tratta di svelare cose losche in enti pubblici, si tratta di lanci di prodotti di società private. Il passo successivo è la fake news per avere due click in più, significa aver abbandonato ogni genere di moralità e correttezza.

I leak succedono ovunque (ho appena fatto l'esempio di Doctor Who), non dimostra scarsa professionalità di chi li subisce, dimostra solo la presenza di un problema (e... certo, in alcuni casi di scarsa professionalità di qualche dipendente o collaboratore). Fatto sta che se io vado in un vicolo nel Bronx di notte e mi pestano e derubano, non è colpa mia, è comunque colpa del delinquente che mi ha pestato e derubato che non si doveva sentire autorizzato a farlo solo perché io ero stato negligente e avevo fatto qualcosa di rischioso.

Se poi preferisci andare sulla via del complottismo non credo che sia possibile ribattere, è come una religione.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nessun complottismo, solo il fatto che se per dieci anni vai nella stessa via del Bronx o sei stupido o qualcosa non torna.

Oramai non faccio neanche ipotesi. Non vedo dipendenti LEGO licenziati, ne collaborazioni cessate con negozi, stampatori o altri in seguito alla fuga di notizie.

Apparentemente gli unici che vengono “perseguiti” o dissuasi dalla diffusione sono i LUG.

 

Tutto ciò dopo dieci anni di leak, è oggettivamente quantomeno curioso.

Modificato da AirMauro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se sei da solo sì, probabilmente nel Bronx non ci torni. Se sei in diverse migliaia di persone allora capita che qualcuno ci torni.

E non è che quando LEGO licenzia un dipendente debba fare un annuncio per gli AFOL... per fortuna. Inoltre non mi piace mai quando si deve arrivare al punto di licenziare, nella maggior parte dei casi si tratta comunque semplicemente di errori.

Infine... perché parli di 10 anni? Sai bene che il lancio anticipato del Classic Space nel 1978 invece del 1979 fu dovuto, sostanzialmente, a un leak. 😛

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Laz ha scritto:

...Se poi preferisci andare sulla via del complottismo non credo che sia possibile ribattere, è come una religione.

@Laz mi sa che la tua verso LEGO e TLG è proprio una vera religione, o meglio, ti porta a veder il mondo (quasi) con i paraocchi.
Capisco che essendo figlio prediletto di "Mamma LEGO" vedi come tutti del nord Europa solo nero o bianco, o bianco e nero, ma per fortuna oltre al bianco e nero ci sono varie sfumature di grigio.

I Leaks sono tutti dello stesso tipo? NO. Sono tutti dannosi? NO. Sono tutti "involontari"? NO.
Citando le riviste automobilistiche (e collegandomi al Leaks di 007): quest'ultime vivono quasi e solo di recensioni (test) e news delle novità. Su quest'ultime news spesso pubblicano foto dei modelli di futura uscita ancora con livree "prototipo" e (in teoria) anti messa a fuoco. Ma sono davvero Leaks? o è la casa madre che vuole che si parli di lei facendo finta di "cavolo, abbiamo fatto fare un giro cittadino per Stoccarda e ci hanno beccato! dannazione!". Dai, facciamo i seri.

Che poi tu mi dica "No, TLG dice di non pubblicarli e noi non li pubblichiamo se no (forse) riceveremo delle penalizzazioni", allora ti capisco, perché "hai" paura delle ripercussioni. Ma dire:

5 ore fa, Laz ha scritto:

Pubblicare leak dimostra scarsissima professionalità da parte di chiunque. Quindi no, non fanno "giustamente" il loro lavoro, fanno pena e perdono lettori...

...ne passa di acqua sotto i ponti. Quindi in passato tutti i siti web del calibro di TBT, BS o BF sono stati tutti delle "brutte" persone? Ma quanti di noi sono usciti dalla Dark Age scoprendo questi siti? ma quanto LEGO deve "essere grata" a questi siti e baciare i piedi a loro? che gli fanno un servizio di Marketing che molte ditte più rinomate e di settori diversi si possono solo immaginare? che poi fanno tutto questo "quasi" a titolo gratuito verso LEGO.

Le lamentele di quasi tutti questi siti sono giunte fino alla LAN. Ma significherà qualcosa o sbaglio? Che poi TLG come il suo solito non risponda o risponda con tempi catatonici, quello si che fa pensare "che povere persone".

Io sono sempre stato dell'idea che dei Leaks si debba parlare. Alla fine nel bene o nel male si parla sempre di LEGO, e come ben tu sai, la prima regole del marketing è "nel bene o nel male, basta che se ne parli".

Che poi questi Leaks non siano sfuggiti casualmente da LEGO, mi fa sorridere. Perché se vogliono, possono non farli uscire, perché altre società anche più piccole di LEGO ma con un appeal migliore per i loro prodotti non hanno mai avuto Leaks? come me la spieghi questa? e tutti quelli che si sono avuti poi sono stati etichettati come "fuga di notizia programmata". A che pro in TLG il grafico delle CMF doveva divulgare una foto della schermata di Illustrator? per soldi? chi vuoi che lo paghi per aver in anteprima il design del packaging?

I rispetto la tua idea, ma spesso penso proprio che molti di noi abusino in modo strano dell'abs o che confondano una passione a una religione o stile di vita (spero anche non di astinenza o castità).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Me lo aspettavo, naturalmente. Ho scritto chiaro e tondo che LEGO non c'entra niente ed è un discorso completamente generale (con tanto di esempi) e naturalmente questo viene totalmente ignorato e se ne fa una questione di religione.

Ma tanto lo sapevo che era inutile... chiudo solo sottolineando una cosa per me estremamente importante: io non faccio le cose che ritengo sbagliate perché le ritengo sbagliate, non perché ho paura che qualcuno mi punisca.

Buona serata.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il dato di fatto è che il "bavaglio" ai LUG "riconosciuti" non è servito a nulla...

I leak ci sono come prima delle "Novelty Policy" (e continueranno comunque ad esserci), vista la quantità di prodotti che rilasciano di continuo, unito al grande numero di soggetti coinvolti, e senza voler considerare eventuali dipendenti interni poco ligi alle regole.

Alla fine, da qualche parte, la notizia esce...

Sembra quasi che i blog di settore (gli RLFM) possano pubblicare (per quanto concerne le novità) solo quello che LEGO ritiene sia giusto, nei tempi e nei modi che decide lei...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Laz ha scritto:

 

Infine... perché parli di 10 anni? Sai bene che il lancio anticipato del Classic Space nel 1978 invece del 1979 fu dovuto, sostanzialmente, a un leak. 😛

Beh... direi più concorrenza sleale o spionaggio industriale.

Vero che allora probabilmente non era normate nei contratti clausole di non concorrenza ecc.

Però li è una battaglia industriale.

Tra l'altro TENTE non ha capito lo spirito di quello che stava facendo. 

Eppure io sono dell'idea che sulla vicenda ci sarebbe ancora da approfondire perché gli uomini sorridenti di Playmobil c'erano già da un pò ed erano un successo.

Continuo a pensare infatti che questo articolo del 1978 sia sospetto, molto sospetto....

image.png.b3ab2209c751b5475290b0f93f9a1f3b.png

Nel 1978 le mani play mobil erano fisse.... invece in Grecia le stampavano come i futuri minifigs.... mumble mumble.... 

Modificato da AirMauro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E diciamolo che una volta mi hai tenuto al telefono 20 minuti solo per parlarmi della faccina sorridente Playmobil! 😂

Una cosa a cui però non avevo pensato allora, ma che m'è venuta in mente più tardi (e mi sono ben guardato dal telefonarti per dirtela) è questa: https://brickset.com/sets/200-1/LEGO-Family (1974) 😉

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, GianCann ha scritto:

Il dato di fatto è che il "bavaglio" ai LUG "riconosciuti" non è servito a nulla...

I leak ci sono come prima delle "Novelty Policy" (e continueranno comunque ad esserci), vista la quantità di prodotti che rilasciano di continuo, unito al grande numero di soggetti coinvolti, e senza voler considerare eventuali dipendenti interni poco ligi alle regole.

Alla fine, da qualche parte, la notizia esce...

Sembra quasi che i blog di settore (gli RLFM) possano pubblicare (per quanto concerne le novità) solo quello che LEGO ritiene sia giusto, nei tempi e nei modi che decide lei...

Gli RLFM sono arrabbiati come iene, altro che balle.
Innanzitutto, ci sono press release che vengono date prima a siti generalisti e "non LEGO" come Gizmodo o Newsweek e solo poi agli RLFM (qui parliamo di marketing "wide open" e purtroppo per gli RLFM ci può stare).
La cosa che invece li fa arrabbiare, e molto, è che quando esce un leak, se ne parla ovunque tranne che sui canali RLFM/RLOC/RLUG. Passi che non se ne parli sui canali RLOC e RLUG, che sono le due facce di una stessa medaglia, quella di community. Nel caso degli RLFM invece, il problema c'è, ed è serio.
Alcuni di loro hanno ricevuto vari messaggi da utenti e visitatori il cui tono era "qui non ci vengo più, tanto siete solo un canale ufficiale LEGO mascherato da altro e quindi qui di novità, pareri eventualmente negativi etc non si parla perchè tanto siete pagati da LEGO".
Altri hanno visto un calo drastico di traffico perché dei leaks ne vogliono leggere tutti, inutile fare finta che non sia così. Un utente/visitatore perso perché "tu" non pubblichi leaks e altri siti/canali non riconosciuti invece si, è un utente/visitatore perso per sempre. TBB, Brickset, Promobricks etc, che fanno un lavoro egregio, non potrebbero certo vivere di solo supporto LAN, tanto che infatti vivono di banner, affiliazioni etc (ed è perfettamente legittimo che sia così). Per loro perdere traffico equivale a perdere money, e senza money gli staff di redattori, fotografi, grafici, webmaster non si pagano, così come non si pagano server, hosting, domini etc.

Da ultimo, se a fronte di un leak inizia a volare "melma" (mi si perdoni il francesismo), come ad esempio nel caso della Aston Martin (OVUNQUE l'immagine è stata pubblicata, il set è stato massacrato, a volte anche con commenti pesanti), il fatto di essere imbavagliati non permette ai canali riconosciuti di RLFM/RLOC/RLUG di agire in difesa del set/prodotto, perché non solo non si può pubblicare un leak, ma nemmeno intervenire laddove lo stesso viene pubblicato.

Mi spiace dirlo, ma questo pensiero di @GianCann 
"Sembra quasi che i blog di settore (gli RLFM) possano pubblicare (per quanto concerne le novità) solo quello che LEGO ritiene sia giusto, nei tempi e nei modi che decide lei...
ha avuto più d'una conferma in svariate occasioni.

Modificato da Fabbbbbricks
Linguaggio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, GianCann ha scritto:

Alla fine, da qualche parte, la notizia esce...

Ma vi siete mai chiesti se magari fanno uscire un Leaks per "sondare" il parere degli AFOLs su un set?
In passato l'ha fatto sia la Apple che la Sony...perché non dovrebbe farlo anche TLG?

 

Modificato da Pix

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
il 10/7/2018 alle 23:21, Laz ha scritto:

E diciamolo che una volta mi hai tenuto al telefono 20 minuti solo per parlarmi della faccina sorridente Playmobil! 😂

Una cosa a cui però non avevo pensato allora, ma che m'è venuta in mente più tardi (e mi sono ben guardato dal telefonarti per dirtela) è questa: https://brickset.com/sets/200-1/LEGO-Family (1974) 😉

🙂 Si ma quella mano fatta come i minifigs e stampata per la Grecia da Lyra su licenza Playmobil... con proprio l'astronauta bianco... con proprio la ricetrasmittente così simile.

Purtroppo non lo sapremo mai.  Le aziende coinvolte non racconteranno mai la verità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, Pix ha scritto:

Ma vi siete mai chiesti se magari fanno uscire un Leaks per "sondare" il parere degli AFOLs su un set?

La ritengo un'ipotesi abbastanza improbabile, dato che TLG ha svariati canali per ricevere feedback sui pre-prodotti, a partire dalla piattaforma LEGO Ideas.

Io sono convinto che i leak escono al 99,9% per incauti passaggi e/o per generale malcostume di non seguire anche le semplici regole tipo "Do no put on shelf before..."

Mi resta, e sempre mi resterà, quello 0,1% di dubbio sulla possibilità che alcuni siani "leak" studiati a tavolino, come parte del piano di marketing per io lancio di un prodotto.

Che alcuni RLFM siano *adirati* con TLG lo comprendo: meno views = meno soldi. Alcuni RLFM, del resto, sono nati appositamente per fare "cash", e non per pura passione, poi trasformatasi in qualcosa di grosso dove oggettivamente è necessario un sostegno economico...

Vi ricordo, giusto per fare un esempio, che Brickset, per fare un esempio, ha un "giro d'affari" di oltre 130mila sterline l'anno (vedi qui).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, GianCann ha scritto:

Vi ricordo, giusto per fare un esempio, che Brickset, per fare un esempio, ha un "giro d'affari" di oltre 130mila sterline l'anno (vedi qui).

Per mera curiosità, ho acquistato il rendiconto aggiornato di Brikset Ltd., la società proprietaria di brickset.com

Il documento è, come per le dichiarazioni dei redditi dei contribuenti italiani, un documento "pubblico" ed è relativo al periodo fiscale agusto 2016-agosto 2017, quindi l'ultimo redatto finora (nei prossimi mesi dovranno presentare quello agosto 2017-agosto 2018).

Per quanto riguarda BS, senza entrare nel dettaglio dei numeri del bilancio, le novelty policy non hanno comunque inficiato sull'ammontare di cassa complessivo della società, che è in "lieve" aumento rispetto a quello del 2016.

C'è però da dire che BS, per il tipo di portale/database che è, il traffico che gli porterebbero le notizie sui leaks sarebbe comunque una percentuale minimale rispetto a tutto il resto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Comunque, per la prima volta da quando esiste BrickSet (o quantomeno, da quando Huw analizza il traffico sul sito) c'è stato un calo di pagine visualizzate e di numero di visitatori:

trafic graph 2017.png

https://brickset.com/article/32622/traffic-review-of-the-year

Quello che però e interessante, sono le conclusioni di Huw: da nessuna parte menziona le "Novelty policy" di LEGO, come possibile causa del drop down.

Conclusions

So, why the drop in traffic and should we be worried?

I believe there to be two reasons. The most likely one is the increased amount of advertising on the site. For many years we displayed no advertising at all: revenue from affiliate marketing, particularly Amazon and eBay was sufficient to keep us online. Unfortunately both of these major players adjust their payout structures periodically which always results in a drop in revenue so that is no longer the case. For example, the income from eBay this year will be just 25% of that earned in 2013. Advertising has filled this shortfall and enables us to continue to run and maintain the site at no charge to anyone.

I hate adverts as much as you do but do not feel bad about displaying them here because it's so easy to opt out of seeing them, unlike some LEGO news sites that have recently been rendered almost unusable due to the high number of adverts they now carry. Nobody is forced to endure them here -- they are shown only to users who are not logged in, i.e. casual users, and never to you, our loyal users, who are more likely to support the site by using our affiliate links.

The second reason? Perhaps it's the same one that caused LEGO's profits to drop this year: interest in the brand is waning a little. The LEGO Movie may well have been partly responsible for growth in the years after its release, but the same can't really be expected for this year's movies, which have hardly set the world alight or caused a surge of interest in the brand.

Despite the drop, Brickset is still the third most visited LEGO site with no real competitors and we will continue to enhance it and innovate to ensure it remains that way.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
il 12/7/2018 alle 09:38, GianCann ha scritto:

Comunque, per la prima volta da quando esiste BrickSet (o quantomeno, da quando Huw analizza il traffico sul sito) c'è stato un calo di pagine visualizzate e di numero di visitatori:

trafic graph 2017.png

https://brickset.com/article/32622/traffic-review-of-the-year

Quello che però e interessante, sono le conclusioni di Huw: da nessuna parte menziona le "Novelty policy" di LEGO, come possibile causa del drop down.

Conclusions

So, why the drop in traffic and should we be worried?

I believe there to be two reasons. The most likely one is the increased amount of advertising on the site. For many years we displayed no advertising at all: revenue from affiliate marketing, particularly Amazon and eBay was sufficient to keep us online. Unfortunately both of these major players adjust their payout structures periodically which always results in a drop in revenue so that is no longer the case. For example, the income from eBay this year will be just 25% of that earned in 2013. Advertising has filled this shortfall and enables us to continue to run and maintain the site at no charge to anyone.

I hate adverts as much as you do but do not feel bad about displaying them here because it's so easy to opt out of seeing them, unlike some LEGO news sites that have recently been rendered almost unusable due to the high number of adverts they now carry. Nobody is forced to endure them here -- they are shown only to users who are not logged in, i.e. casual users, and never to you, our loyal users, who are more likely to support the site by using our affiliate links.

The second reason? Perhaps it's the same one that caused LEGO's profits to drop this year: interest in the brand is waning a little. The LEGO Movie may well have been partly responsible for growth in the years after its release, but the same can't really be expected for this year's movies, which have hardly set the world alight or caused a surge of interest in the brand.

Despite the drop, Brickset is still the third most visited LEGO site with no real competitors and we will continue to enhance it and innovate to ensure it remains that way.

La domanda è tu lo scriveresti?

Mi limito ad osservare che nelle mie chat WhatsApp tra ITLUGGER e AFOLS comuni tutti ma proprio tutti i leaks vengono visti.

Una volta girano i link a brickset.... oggi ad altri siti o direttamente le immagini.

Sicuramente per il centinaio di AFOLS che conosco posso dire con certezza che il traffico verso brickset è calato enormemente per le novelty policy.....

Ma magari essi sono l'avanguardia del movimento e quindi sempre in cerca di novità e quant'altro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
il 12/7/2018 alle 08:45, GianCann ha scritto:

La ritengo un'ipotesi abbastanza improbabile, dato che TLG ha svariati canali per ricevere feedback sui pre-prodotti, a partire dalla piattaforma LEGO Ideas.

Io sono convinto che i leak escono al 99,9% per incauti passaggi e/o per generale malcostume di non seguire anche le semplici regole tipo "Do no put on shelf before..."

Mi resta, e sempre mi resterà, quello 0,1% di dubbio sulla possibilità che alcuni siani "leak" studiati a tavolino, come parte del piano di marketing per io lancio di un prodotto.

Che alcuni RLFM siano *adirati* con TLG lo comprendo: meno views = meno soldi. Alcuni RLFM, del resto, sono nati appositamente per fare "cash", e non per pura passione, poi trasformatasi in qualcosa di grosso dove oggettivamente è necessario un sostegno economico...

Vi ricordo, giusto per fare un esempio, che Brickset, per fare un esempio, ha un "giro d'affari" di oltre 130mila sterline l'anno (vedi qui).

Sondare sul modello finale No, ma un feedback sull'hype che crea può dare delle indicazioni precise di prezzo che possono cambiare e di molto un fatturato.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

×