Jump to content
IGNORED

Idea! NXT Automazione Treni


Recommended Posts

Occhio, non è automaticamente vero. Quelli che uso per il castello sono da 3.1 V, senza resistenza.

 

Se mi ricordo qualche cosa di elettronica, i Led funzionano con la "corrente" di solito 10 mA, 20 mA, ecc.

Senza resistenza un led rosso assorbe circa 10 mA, se gli applichiamo circa 1,2 V

Se un Led è fatto per 3,1 V, significa che per accendersi hanno bisogno di una corrente superiore, oppure hanno già la resistenza incorporata.

 

Con una opportuna resistenza un Led può essere anche alimentato a 220 V corrente alternata, Provare per credere!!

 

http://it.wikipedia.org/wiki/LED

Link to comment
Share on other sites

ricorda che la pratica delle volte ti fa saltare i componenti

 

Concordo, ma stiamo parlando di alimentare a 9V un componente studiato per 12V....

 

Se i mA forniti dal trasformatore 12V sono gli stessi di quelli del trasformatore 9V potrebbero addirittura avere la stessa luminosità... Per questo ho chiesto di provarci: lo farei volentieri ma sono sprovvisto del semaforino

 

 

Link to comment
Share on other sites

Se i mA forniti dal trasformatore 12V sono gli stessi di quelli del trasformatore 9V potrebbero addirittura avere la stessa luminosità... Per questo ho chiesto di provarci: lo farei volentieri ma sono sprovvisto del semaforino

 

Il trasformatore NON fornisce i mA, fornisce i VOLT ;)

I mA sono una conseguenza della resistenza del Led più l'eventuale resistenza in serie.

 

E' chiaro che a parità di resistenza del Led, se noi forniamo una tensione di 9 V, invece che 12 V, la corrente che circola sarò solo il 75% di quella nominale. Di conseguenza la luminosità.

Vantaggio: il Led dura praticamente in eterno! ;D

Link to comment
Share on other sites

Se stasera ho tempo faccio la prova.

Collego il semaforo all'uscita variabile del trasformaore 12 V e vediamo più o meno a che tensione si accende.

Ma prima verifico che il remote control del semaforo non esca già ad una tensione più bassa.

Non vorrei bruciarmi uno dei pochi semafori che mi sono rimasti.......

Link to comment
Share on other sites

A BOTB abbiamo fatto un esperimento riuscitissimo con il fantastico Paolo.

Siamo riusciti ad automatizzare una linea (avanti - stop - indietro - stop) con il programma per il tram.

 

Inoltre ho scritto il programma per il suo bellissimo passaggio a livello.

 

Di seguito il codice:

 

/*------------------------------------------------------------------------------
; File          : passaggio_livello
; Description   : Controllo del passaggio a livello
;                 il treno passa davanti a uno o due sensori
; Programmed by : Rudy
;
; ports:
: A  motori delle sbarre
; B  semafori (luce lampeggiante)
; C  motore del fischio del treno
; 1  sensore luce (1 o 2 sulla stessa porta)
; 2
; 3
;
; Regolazioni:
;   speed = velocità di apertura/chiusura sbarre
;   tempo = tempo di apertura/chiusura sbarre
;
;   NOTA: aspettare che il semaforo si spenga
;         prima di far passare il treno
;
;-----------------------------------------------------------------------------*/

void sbarre(int apri) {
 //-----------------------------------------------------------------------------
 // velocità di apertura 0-7 - DA REGOLARE
 //-----------------------------------------------------------------------------
 int speed=5;
 //-----------------------------------------------------------------------------
 // tempo di apertura 100 = un secondo - DA REGOLARE
 //-----------------------------------------------------------------------------
 int tempo=150;

 // muove le sbarre
 SetPower(OUT_A,speed);
 if (apri>0) {
     OnFwd(OUT_A);
 } else {
     OnRev(OUT_A);
 }
 Wait(tempo);
 Float(OUT_A);
}

void fischio() {
 // preme il tasto del fischio
 SetPower(OUT_C,7);
 OnRev(OUT_C);
 // aspetta e poi molla
 Wait(30);
 Off(OUT_C);
}

void luci(int accese) {
 // setta le luci al massimo
 SetPower(OUT_B,7);
 if (accese>0) {
    On(OUT_B);
 } else {
    Off(OUT_B);
 }
}

task main() {

 // luci accese durante l'inizializzazione
 luci(1);

 // disabilita lo spegnimento
 SetSleepTime(0) ;

 // setta i sensori
 // porta 1 luce
 SetSensorType(SENSOR_1,SENSOR_TYPE_LIGHT);
 SetSensorMode(SENSOR_1,SENSOR_MODE_RAW);

 // legge il sensore luce per la taratura
 int taratura = SENSOR_1;
 int luce=SENSOR_1;
 int soglia=100;

 while (true) {
   // prima apre le sbarre
   sbarre(1);
   // e poi spegne le luci
   luci(0);

   // aspettando che arrivi il treno fa la taratura
   luce=SENSOR_1;
   until (luce>(taratura+soglia)) {
     luce=SENSOR_1;
     // regolazione automatica della soglia per la luce
     // varia con la luce ambiente e le macchine fotografiche in giro
     taratura++;
     if (luce<taratura)
       taratura=luce;
   }

   // prima accende le luci lampeggianti
   luci(1);
   // fischia
   fischio();
   // e poi chiude le sbarre
   sbarre(0);

   // aspetta che il treno passi davanti al sensore
   until (luce>(taratura+soglia)) {
     luce=SENSOR_1;
     //Wait(25);
   }
   // debug: emette un suono per far capire che sta aspettando
   PlaySound(SOUND_FAST_UP);
   Wait(1000);
 }
}


 

Ovviamente va salvato come

passaggio_livello.nqc

 

Questo può essere anche usato per far muovere la testa alle mucche o altre idee pazzerelle...

Buona automazione!!!

 

Link to comment
Share on other sites

Notizia: la torretta USB *NON* funziona su Vista/7 :(

 

La bella notizia è che la torretta seriale (che costa di meno!!) va a meraviglia, quindi servono:

 

x87 - Electric, IR Transmitter Tower, Serial with Black Front

x87.gif

 

Un cavo adattatore USB-seriale, ad esempio:

usb-serial-prolicif-chipsets.jpg

 

Totale circa 25 Euro (agosto 2013)

 

[edit]

Ho recuperato tra l'hardware avanzato un adattatore USB-seriale ed ho corretto un problema: la porta assegnata alla torretta (COM22) non era raggiungibile da BricxCC,

Si risolve usando la gestione dispositivi per cambiare la porta COM della torretta a un valore tra COM1 e COM4, ovvero:

 

  • Attaccare l'adattatore USB ed attendere che l'installazione del dispositivo vada a buon fine (serve la connessione ad internet)
  • Cliccare su "start" (il tastone del menù di Winzozz)
  • Digitare "gestione": nella sezione "Pannello di controllo" appare "Gestione dispositivi"
  • Cliccare "si" se richiede il permesso (amministratore)
  • Nella colonna dei dispositivi elencati in ordine alfabetico, cliccare sulla freccina a sinistra dell'icona "Porte (COM e LPT)"

 

Dovrebbe esserci una porta del tipo "USB serial port (COMxx)"

Se il numero alla fine è tra 1 e 4, ignorare i passaggi successivi

 

  • Doppio clic sulla porta (USB serial port sul mio) oppure tasto destro e scegliere "Proprietà"
  • Cliccare sulla pagina "Impostazioni della porta"
  • Cliccare sul tasto "Avanzate..."
  • Nella prima opzione, "Numero porta COM", dal menù a tendina scegliere il primo valore libero tra 1 e 4, di solito 1
  • Cliccare su "OK" per chiudere la finestra
  • Chiudere le proprietà cliccando su "OK"

 

Ora la scritta cambia in "USB serial port (COM01)", potete chiudere la gestione dispositivi, attaccare la torretta alla porta e gestire l'RCX sulla porta selezionata.

 

 

 

 

Viva i cambiamenti... ;D

 

PS: Rimetto il link per l'RCX giusto da acquistare:

 

884a Mindstorms RCX 1.0 with Power Jack - Complete Brick

884a.gif

Link to comment
Share on other sites

Notizia: la torretta USB *NON* funziona su Vista/7 :(

 

La bella notizia è che la torretta seriale (che costa di meno!!) va a meraviglia

 

La bella notizia è che la torretta USB va a meraviglia con Linux (che è gratis!!!), e se l'idea di installare Linux vi fa paura, sappiate che va a meraviglia anche dentro VirtualBox (che è gratis!!!) che a sua volta va a meraviglia con XP/Vista/7/8/Mac ecc.

 

Quindi fate un favore a voi stessi e al mondo, usate Linux :)

È gratis e imparerete un sacco di cose.

Link to comment
Share on other sites

Ho messo su Youtube un esempio di una piccola automazione che ho realizzato chi viene a Candelo probabilmente la vedrà in funzione (speriamo!):

 

 

Credo che si spieghi da sé. Se volete il codice, dovete pazientare fino a stasera, ché lo tiro giù dal "lego PC" e gli do una ripulita :)

Link to comment
Share on other sites

Non c'è bisogno dell'NXT, si possono usare più RCX e i sensori IR.

 

In ogni caso secondo me è meglio la soluzione 1 automazione = 1 RCX e lasciare ciascuna automazione indipendente, eventualmente isolando l'alimentazione del circuito per ciascuna automazione (se prevede l'uso dell'RCX per alimentare il circuito).

 

Non so come si potrebbe comportare EV3 in merito, considerando che si potrebbe fare una console di automazione treni con l'iPad (eheheheh)....

Link to comment
Share on other sites

 

In ogni caso secondo me è meglio la soluzione 1 automazione = 1 RCX e lasciare ciascuna automazione indipendente, eventualmente isolando l'alimentazione del circuito per ciascuna automazione (se prevede l'uso dell'RCX per alimentare il circuito).

 

 

Condivido!

Meglio piccole automazioni singole che funzionano, piuttosto che una cosa più sofisticata, che rischia di bloccarsi per un piccolo problema. In questo modo si hanno più parti, e se ha problemi, semplicemente la si esclude.

 

Link to comment
Share on other sites

Ok,ma se volessi far interfacciare due circuiti comandati da due RCX, come dovrei fare? Cavo lungo-lungo?

 

Credo che basti far dialogare i due RCX!!

Gli RCX si prestano bene a realizzare automazioni ferroviarie: ormai costano poco, permettono di gestire tre tratti di circuito, i primi RCX possono essere alimentati dal trasformatore esterno, molto importante!

Possono anche essere gestiti con un telecomando e dialogano tra di loro in maniera piuttosto semplice.

 

Ultima cosa non meno importante, la programmazione è a portata di quasi tutti, io compreso!! :D

Link to comment
Share on other sites

qualche anno fa avevo realizzato e portato a un paio di legofest un circuito con due ovali collegati da due binari nei quali giravano due treni che poi a un certo punto si scambiavano. Il funzionamento che ha realizzato Alex ricorda molto quello che avevo fatto io. Avevo incontrato difficoltà su questi punti:

- i treni sono lunghi e non sono veloci tutti uguali per cui bisogna calcolare un tempo in cui scatta lo scambio in modo che le carrozze siano tutte passate: io avevo programmato qualche secondo dopo l'impulso del sensore, ma non è facile. Bisogna realizzare gli spazi di fermata più lunghi possibili.

- avevo programmato che lo scambio avvenisse non dopo un tot di tempo (perchè non si poteva sapere dove si trovava il treno) ma dopo un tot di numero di giri, casuale, impostando un minimo.

 

Se ho detto cose che avete già affrontato scusatemi, non ho mai il tempo di leggermi tutto.

 

Comunque bravo Alex, proseguiamo su questa strada!!

;)

Link to comment
Share on other sites

- i treni sono lunghi e non sono veloci tutti uguali per cui bisogna calcolare un tempo in cui scatta lo scambio in modo che le carrozze siano tutte passate: io avevo programmato qualche secondo dopo l'impulso del sensore, ma non è facile. Bisogna realizzare gli spazi di fermata più lunghi possibili.

 

Con la stazione è più semplice: fermi il treno in stazione, a treno fermo azioni lo scambio, fai partire l'altro treno.

 

- avevo programmato che lo scambio avvenisse non dopo un tot di tempo (perchè non si poteva sapere dove si trovava il treno) ma dopo un tot di numero di giri, casuale, impostando un minimo.

 

In realtà puoi 'tracciare' il treno mettendo dei sensori in punti nevralgici del percorso.

 

Il buon Mario Ferrari aveva fatto i sensori Reed da mettere sui binari, con una plate 2x4. Facendo qualche calcolo con le resistenze, si possono mettere in cascata e si può scoprire con una certa approssimazione dove si trova il treno.

 

Però sinceramente, per le dimensioni dei diorami che affrontiamo e per il fatto che sono multi-utente, resto dell'idea originale: tratti brevi, autonomi e isolati uno dall'altro (Se si riesce).

 

Se ho detto cose che avete già affrontato scusatemi, non ho mai il tempo di leggermi tutto.

 

Comunque bravo Alex, proseguiamo su questa strada!!

;)

Link to comment
Share on other sites

Si OK,la mia domanda era questa: come fai a far dialogare due RCX a 7metri di distanza?con un cavo?

 

Certo, questo è il problema degli RCX, la portata dell'infrarosso è limitata.

Bisogna arrangiarsi, un pò. Magari allungando i cavi di trasmissione della potenza e del segnale, come avevo fatto io a Ballabio 2012 per il mio tram.

Link to comment
Share on other sites

Il buon Mario Ferrari aveva fatto i sensori Reed da mettere sui binari, con una plate 2x4. Facendo qualche calcolo con le resistenze, si possono mettere in cascata e si può scoprire con una certa approssimazione dove si trova il treno.

 

A parte il fatto che si violentano mattoncini, purtroppo ho notato che col tempo diventano meno affidabili, specie se restano inutilizzati per lunghi periodi.

Link to comment
Share on other sites

Giusto per rimettere il discorso sul giusto binario :D

 

- A casa si può fare quello che si vuole (PF, EV3 in WiFi, ... ) e soprattutto la consolle di comando che è il sogno di tutti i ferrovieri (che ovviamente richiede che ci sia costantemente una persona attaccata)

 

- Ad un evento, dove il tracciato diventa multiutente, la sorveglianza deve essere necessariamente ridotta al minimo e ci sono interferenze sui PF le cose sono radicalmente diverse.

 

Premesso questo, i moduli indipendenti sono la strada giusta.

 

Per calcolare la lunghezza del treno secondo me basta aspettare che il sensore torni libero per 2 secondi (programma NQC):

 

task main() {
 // setta il sensore porta 1 come luce
 SetSensorType(SENSOR_1,SENSOR_TYPE_LIGHT);
 SetSensorMode(SENSOR_1,SENSOR_MODE_RAW);

 // legge il sensore luce per la taratura
 int taratura = SENSOR_1;
 int luce=SENSOR_1;
 int soglia=100;
 int tempo=Timer(0);

 while (true) {
   // aspetta che arrivi il treno e fa la taratura del sensore
   luce=SENSOR_1;
   until (luce>(taratura+soglia)) {
     luce=SENSOR_1;
     // regolazione automatica della soglia per la luce
     // varia con la luce ambiente e le macchine fotografiche in giro
     taratura++;
     if (luce<taratura)
       taratura=luce;
   }
   // adesso il treno è arrivato: fa qualcosa

   // aspetta che il treno vada via dal sensore
   tempo=Timer(0)+2;
   until (tempo<Timer(0) {
      // aumenta il tempo se passa un vagone
      if (SENSOR_1<(taratura))
        tempo=Timer(0)+2;
    }

    // adesso il treno è passato: fa qualcosa
 }
}

 

PS: non l'ho testato, sono sul lavoro ;) mi potete dire se funziona?

 

Link to comment
Share on other sites

Ho messo su Youtube un esempio di una piccola automazione che ho realizzato chi viene a Candelo probabilmente la vedrà in funzione (speriamo!):

 

 

Credo che si spieghi da sé. Se volete il codice, dovete pazientare fino a stasera, ché lo tiro giù dal "lego PC" e gli do una ripulita :)

 

Ciao,

io sarei interessato a vedere meglio come hai automatizzato gli scambi :P

 

Ma anche il codice non sarebbe male :P :P

 

Giuseppe

Link to comment
Share on other sites

Già...usa questo sistema "arduino"...però come metodo di funzionamento è simile...c'è anche un video che spiega come si costruisce il tutto...

 

Arduino non è altro che un microchip, un po come fosse la centralina dell'NXT... comanda diverse entrate ed uscite elettriche ed elabora i dati che riceve.

Link to comment
Share on other sites

Ricevo e giro al gruppo, perchè non riesco a riprodurre l'errore:

 

ho seguito alle lettera del indicazioni su http://www.zarli.it/?p=431 utilizzando un adattatore USB.

Il problema è che, una volta lanciato, BricxCC non riesce a stabilire una connessione con l'RCX, non capisco quale dei due elementi abbia problemi:

- l'RCX funziona, si accende (sul display compare l'omino con il numero del programma a destra), alimenta i motori ed è sensibile ai sensori;

- la torretta è su COM1, la batteria è carica, però non si accende alcun LED

 

Ho provato a far partire BricxCC scegliendo "search" al posto di "COM1" ed è andato, ma quando cercavo di interfacciarmi con l'RCX mi rispondeva che non lo trovava e comunque vedeva la torretta su COM1.

Hai suggerimenti?

 

Ciao

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

spero di non essere di troppo e di non disturbare.

Ho scritto poco sul forum, per la maggior parte leggo e analizzo le vostre risposte.

Mi piacerebbe iniziare ad automatizzare il tremo, premetto che sono Ingegnere di Automazione e lavoro programmatore/analista in C, per cui basi di automazioni e programmazione ne ho. Ho una forte carenza, diciamo nessuna, nelle conoscenze del ferromodellismo e dell'automazione dei treni. Ho visto questo topic e lo reputo molto interessante ma mi manca il passo importantE:

---> Ok, ho scelto NXT ora però come lo uso? Dove trovo le basi per iniziare a piccole dosi con l'automazione?

Ho cercato ma non ho trovato una guida esplicativa e complete e soprattutto a partire dalle basi, potreste passarmela?

Vi ringrazio e chiedo perdono per il disturbo,

Max

Link to comment
Share on other sites

spero di non essere di troppo e di non disturbare.

 

Ma scherzi? Qui mangiamo solo quelli più giovani e tenerelli... :D

 

---> Ok, ho scelto NXT ora però come lo uso?

 

 

Caro Max.

 

La grossa scelta che tocca fare è: l'automazione la usi a casa o la porti agli eventi?

La lista della spesa cambia notevolmente.

 

In sintesi:

- a casa usi il PF con il modulo IRLink dell'NXT ed automatizzi l'intero percorso

- agli eventi usi binari e motori 9V con cavi adattatori + trasformatore sul pacco ricaricabile dell'NXT ed automatizzi un modulo per il diorama

 

Che intenzioni hai?

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao, ti ringrazio innanzitutto per l risposta.

Io lo uso SOLO in casa... e con un percorso fisso!

Ed uso solo treni PF con scambi che voglio automatizzare (per ora sono a mano...)

Per ora ho questi treni

2x7938 passeggeri rosso, uniti da fare 2 motrici + 3 vagoni (con 1 sola motirizzazione)

7939 Merci giallo (a dire il vero il superpack 66405 con lui i boinari aggiuntivi gli scambi aggiuntivi e la stazioncina)

10233 horizon, per ora solo uno ma a breve il secondo. MOTORIZZATO (con il 7938 aggiuntivo)

10219 Maersk train, Ancora da motorizzare... lo devo fare a breve

A breve

il secondo 10233 da unire

e in futuro, non proprio immediatissimo

il nuovo treno merci blu

il nuovo passeggeri bianco (forse anche lui in 2x è da vedere)

Poi di Sfondo come modulari ho il GE e la TH acquistati su ePrice spediti gratis a prezzi bassi appena prima che uscissero in sold out :-)

Piu per lo sfondo ho molti lego dgli anni 91-94 (anche una monorail Airport Shuttle)

Binari ne ho abbastanza tutti dervanti dai set prima elencati ed un kit in piu di flessibili, di scambio comunque per ora ne ho " solo " 4 e mi piacerebbe (visto che ho molti brick "storici" inutilizzati fare delle sopraelevate con salite e discese)

 

a ma piacerebbe crearmi in codice C (ci lavoro... per cui direi che non è un grosso scoglio per me) un programma per automatizzarlo con treni partiti in orari schedulati, fanno il loro girano e si fermano; con anche piu treni attivi contemporanemante sul tracciato e scambi gestiti dinamicamente dal programma e, visto che sono pf anche con velocità di crociera dei treni differenti

 

Nota: Ho a disposizione varie demo board anche piuttosto potenti con livelli di In e Out parecchio elevati programmabili in C nel caso si potesse utilizzare. Lavorandoci ne ho qualcuna a disposizione che mi sono comprato per diletto e posso reperire strumenti di laboratorio come sensori e piccoli attuatori, anche se per il momento preferirei rimanere, ove possibile, nell'ambito LEGO anche se il costo è nettamente più elevato.

 

Piccolo Off-topic: Chiedo perdono se vado in off-topic ma come mai posso solo rispondere e non aprire nuovi topic? è perchè sono un utente semplice?

Link to comment
Share on other sites

Io lo uso SOLO in casa... e con un percorso fisso!

Ed uso solo treni PF con scambi che voglio automatizzare (per ora sono a mano...)

 

ottimo. Allora acquista questo:

 

http://www.hitechnic.com/cgi-bin/commerce.cgi?preadd=action&key=NIL1046

 

poi per usare il C scarichi BricxCC.

 

http://bricxcc.sourceforge.net/

 

Sul sito ci sono anche i tutorial.

 

Ti costruisci gli scambi telecomandati usando questo topic:

http://itlug.org/forum/index.php?topic=299.0

PS: Qualcuno riesce a rintracciare la splendida casetta scambiatrice di Maurizio Di Palma?

 

Si collegano gli scambi alle torrette IR ed infine si fa un programma che telecomanda scambi e treni con l'IRLink

 

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao ti ringrazio molto, vedo che i pezzi lego vengono venduti da siti differenti, i prezzi inferiori sono tramite questi siti? (suppongo che siano le ditte che costruiscono per lego)

E' interessante programmare in C con l' NXT ma le persone che non capiscono nulla di programmazione C come fanno?

Parlando di costi, più o meno a quanto ci si aggira? Facendo l'elenco dei pezzi:

 

Controllore 150€

4x IR reciv 220€

2x kit brick vari x scambi 100€ ?

4x motori per scambi 150€

Software, programmatori, ecc 0€ (Sono gratuiti giusto?)

 

Altro che puo servire? I treni se non erro rimangono pari pari come sono, o mi sbaglio? Cioè il controllore si occupa lui di mandare le informazioni giusto?

Link to comment
Share on other sites

Benvenuto nella fossa dei leoni... :D

 

Personalmente sono un po' allergico all'idea di motorizzare gli scambi. Siccome gli scambi sono "tallonabili" si può costruire un tracciato abnorme, in cui il treno circoli senza dovergli comandare di invertire la direzione e però riesca a sfruttare gran parte dei tratti in entrambe le direzioni (vedi questo mio video - l'ho inserito con tinyurl per non mettere sempre la solita anteprima, che a furia di ripeterla avrà già nauseato mezzo forum ::) - dal video si capisce anche che quando cominci ad avere parecchi binari, devi assolutamente comprare qualche costosissimo "incrocio" 9V... in quel video ne uso ben cinque).

 

A suo tempo avevo messo su un accrocchio: un NXT con due motori faceva girare le rotelle del telecomando PF (i sensori avrebbero poi potuto stabilire quando è il caso di fermare un treno, "simulando" una precedenza al semaforo). Smontato tutto perché mi pareva troppo over-engineered (basterebbe un sensore/trasmettitore a infrarossi per l'NXT), ma ogni tanto viene la tentazione di riprovarci...

 

Per l'NXT classico ho usato il linguaggetto NXC del pacchetto Bricxcc: è quasi un linguaggio C (vedi ad esempio il sorgente della mia macchinetta sforacchiacarta esibita a Lecco qualche mese fa). Nel mio caso era necessario perché il linguaggetto originale dell'NXT (quello grafico, con le icone e i segnalini) non bastava per decodificare una bitmap.

 

I prezzi dei set LEGO dipendono da quanto sconto applicano i singoli negozi. I pezzi singoli vale la pena cercarli su Bricklink (che quando nacque si chiamava brickBay, indovina perché). I prezzi che hai indicato mi sembrano un po' alti; i prezzi di riferimento li vedi sullo shop LEGO (ricordati di selezionare la region "Italia") e nella sua sezione pick-a-brick.

 

p.s.: Sì, l'avvio di nuovi topic è solo per i "soci".

Link to comment
Share on other sites

Benvenuto nella fossa dei leoni... :D

 

Personalmente sono un po' allergico all'idea di motorizzare gli scambi. Siccome gli scambi sono "tallonabili" si può costruire un tracciato abnorme, in cui il treno circoli senza dovergli comandare di invertire la direzione e però riesca a sfruttare gran parte dei tratti in entrambe le direzioni (vedi questo mio video - l'ho inserito con tinyurl per non mettere sempre la solita anteprima, che a furia di ripeterla avrà già nauseato mezzo forum ::) - dal video si capisce anche che quando cominci ad avere parecchi binari, devi assolutamente comprare qualche costosissimo "incrocio" 9V... in quel video ne uso ben cinque).

 

A suo tempo avevo messo su un accrocchio: un NXT con due motori faceva girare le rotelle del telecomando PF (i sensori avrebbero poi potuto stabilire quando è il caso di fermare un treno, "simulando" una precedenza al semaforo). Smontato tutto perché mi pareva troppo over-engineered (basterebbe un sensore/trasmettitore a infrarossi per l'NXT), ma ogni tanto viene la tentazione di riprovarci...

 

Per l'NXT classico ho usato il linguaggetto NXC del pacchetto Bricxcc: è quasi un linguaggio C (vedi ad esempio il sorgente della mia macchinetta sforacchiacarta esibita a Lecco qualche mese fa). Nel mio caso era necessario perché il linguaggetto originale dell'NXT (quello grafico, con le icone e i segnalini) non bastava per decodificare una bitmap.

 

I prezzi dei set LEGO dipendono da quanto sconto applicano i singoli negozi. I pezzi singoli vale la pena cercarli su Bricklink (che quando nacque si chiamava brickBay, indovina perché). I prezzi che hai indicato mi sembrano un po' alti; i prezzi di riferimento li vedi sullo shop LEGO (ricordati di selezionare la region "Italia") e nella sua sezione pick-a-brick.

 

p.s.: Sì, l'avvio di nuovi topic è solo per i "soci".

 

Allora se mi fai vedere questo video mi devi assolutamente spiegare come hai messo le lucette al 7938!!! Non vorrei però andare off topic... (P.S. : aprirei un nuovo thred ma non posso , come mai? non sono utente "pro" è per questo?)

Ah Spongebob è un grande :-) E il cell dell'antiguerra è un relitto oppure in realtà è un qualche ripetitore?

Per i binaari a croce: Si costano un botto ma ho visto guide su come tagliare i binari e farli anche a semicerchi oppure unendo 4 binari dritte (senza tagliarli) e mettendoci dei mattoncini in piu lo si puo ricreare.

 

Per il C ho dato un occhio al tuo sorgente e sembra proprio C... Bhe quello cmq non mi preoccupo troppo tanto lo uso normalemnte io.Comunque l'uso delle direttive del preprocessore #ifdef #undef ecc... sono abbastanza avanzate, non pensavo venissero comunemente usate. Sapete che ocmpilatore usa? GCC?

 

Ora guardo un po' i prezzi, comunque alla fine come "lista della spesa" c'è solo da comprare il controllore se non si automatizzano gli scambi?!

Link to comment
Share on other sites

Le luci sono quelle del set 8870 e se ci fai caso, i buchi sul frontale bianco del treno servono proprio a quello. Poi basta far passare i fili sotto la cabina di guida fino al batterypack del treno (si potrebbero anche mettere sul secondo canale del ricevitore a infrarossi per regolarne l'intensità luminosa, ma preferisco tenerle al batterypack in modo che mi ricordino che il treno è... acceso). Il telefonino è in realtà una ricetrasmittente TH-D7. Lo Spongebob era il superclassico set 3826... facile da modificare: aggiungere un motore per fargli girare gli occhi.

 

Avrai già notato che la leva dello scambio richiede parecchia fatica, per cui occorrerà demoltiplicare i giri del motore/attuatore e non sforzarlo più del necessario; non saprei dire se venga meglio con un attuatore lineare Technic (ce ne sono diversi).

 

Occorrono poi un paio di sensori NXT per capire l'ingresso/uscita del treno da una "zona calda" (e capire così quale comando dare: alza sbarre passaggio a livello, muovi scambio, ecc.); l'arte sta nel non metterli sotto i binari (altrimenti bisognerà "rialzare" quella parte di circuito, e i treni non ce la fanno ad affrontare salite ripide).

 

L'NXT interpreta un formato "bytecode"; usare l'NXC (che "compila" in quel bytecode) è comodo solo per chi conosce già il C. Il nuovo NXT EV3 è invece un vero e proprio computer Linux, ma questa è un'altra storia...

Link to comment
Share on other sites

si si le luci sono quelle che si usano anche sull'horizon express! Bellissime! Le voglio mettere pure io su tutti i treni, poi alla fine basta mettere due brick 1x1x1 col buco in mezzo e fissarci le luci a led! Belle comunque, molto belle! Dietro però non le hai messo o no? Se no mi sa che dovresti tirare il filo fino a dietro con tutti i problemi che ne derivano di non smontare le carrozze ecc...

Ecco per i sensori.... E' ben questo che voglio capire: Vedete non trovo una guida baslare sull'automazione dei treni su che sensori mettere e come funziona la logica di controllo... non ne esiste una?

 

Suppongo che i sensori vadano a vedere se passa o no il treno e dia il consenso al secondo treno di partire o di fermarsi giusto?

 

Ecco tipo a me interesserebbe vedere un progetto COMPLETO con controllore, scambi, sensori e tutto quanto serve e descritto nel dettaglio così da capire bene cosa serve e come si usa!

 

Figo l' EV3 ! Io ho usato come Sistemi Operativi Embedded MQX e FreeRTOS, quelache volta Linux ma non lo ho implementato lo ho usato gia messo su... ho ricompilato però il kernel un paio di volte.

Ad ogni modo questo EV3 costa molto di piu? come lo si programma, con una seriale ed una cosnolle remota su shell linux?=

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti,

 

essendo amante dei treni, leggendo questa discussione sull' automazione ferroviaria e complice i recenti grossi sconti sul sistema NXT, mi è venuta voglia di lanciarmi in questa avventura.

Mio scopo è fare qualcosa a casa.

Dispongo già di mattoncino NXT, sensori luce e di contatto, sensore per il controllo IR dei treni (che salasso!) e cavi vari.

Ad hardware dovrei stare a posto, circa il software no: vorrei lavorare su BCC e usare uno dei linguaggio proposti che girano su tale piattaforma (premetto che ho studiato il linguaggio C all' università nel 199x e non l'ho più usato quindi i tutorial inseriti saranno assai utili quindi grazie fin d'ora a chi li ha segnalati! ;D).

Ora arrivo alle domande:

- io uso un imac con mac OS X 10.5.8: è possibile usare BCC con MAC?

- se no, che strada posso seguire in alternativa?

- qual'è la differenza fra NQC e NXC?

- a cosa serve il tool NEXT?

Come ho detto sopra, non sono un esperto (tant'è che su alcune discussioni mi sono completamente perso...).

Grazie in anticipo!

 

Buona serata,

 

Matteo

 

 

Link to comment
Share on other sites

Richiesta di aiuto per i ferrovieri:

 

Siccome sono troppo pigro per aprire un nuovo post e visto che non c'è ancora un topic per Istrana,

"nuntio vobis magnum gaudio" che ad Istrana avremo non una, non due ma siori e siori.. ben TRE stazioni 9v a doppio binario automatizzate con RCX!!! :D

 

L'idea pazza è venuta grazie ad Enrico che ha preso in prestito i binari di Stefano (senza la sua automazione pneumatica). :'(

 

A questo punto chiedo un aiuto del pubblico per realizzare la grande magia: abbiamo calcolato che per riuscire nell'impresa abbiamo bisogno di ben 20 di questi: ???

5306c01.gif

5306c01 Dark Gray Electric, Train Track Contacts with Wire and 2 x 2 x 2/3 Brick

 

Inoltre servono 6 trasformatori dei treni.

Chi è così gentile da portarne o farli pervenire ad Istrana il 28 agosto?

 

Contattatemi pure

 

Menzione speciale ai sostenitori!

 

Link to comment
Share on other sites

Io ho 2 contatti, ti ho scritto anche in PM.

 

Perfetto, ora con i trasformatori siamo a posto e di contatti ne abbiamo a sufficienza per UNA sola stazione ???

 

Forza ragazzi che ne mancano ancora due da completare... Ancora aperta la caccia al pezzo :)

 

5306c01.gif

5306c01 Dark Gray Electric, Train Track Contacts with Wire and 2 x 2 x 2/3 Brick

 

Chi li può portare/spedire a Istrana?

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao Matteo! Scusa il ritardo ma c'era Istrana da sistemare...

 

- io uso un imac con mac OS X 10.5.8: è possibile usare BCC con MAC?

 

Qui trovi il NeXT Command Center per MAC

 

- qual'è la differenza fra NQC e NXC?

 

NQC (Not Quite C) è la versione "ridotta" del linguaggio C per il mattoncino RCX.

NXC (Not eXatly C) è la versione di NQC per NXT, vista l'assonanza tra NXC ed NXT.

Alcuni tokens (parole chiave) sono diversi visto che l'NXT ha più funzioni, ma la sintassi è la stessa.

 

 

- a cosa serve il tool NEXT?

 

NeXTTool è una console a linea di comando da veri Nerd per dare comandi all'NXT da tastiera. sinceramente non ho mai sentito il bisogno di usarlo.

 

Spero di esserti stato utile, scusa ancora per il ritardo nella risposta. Se hai dubbi chiedi pure!

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...