Jump to content
IGNORED

Differenze tra un brick programmabile RCX e un EV3


Recommended Posts

Ciao a tutti, come da titolo vorrei chiedere a chi è più esperto di me quali sono le differenze tra un brick programmabile RCX e un EV3. Premettendo che i movimenti che devo far fare al brick sono molto semplici, e che non ne so assolutamente nulla sulla programmazione dei brick, vorrei chiedere a voi quale brick è migliore.

 

Grazie a tutti

Link to comment
Share on other sites

Alla tua domanda si può rispondere con un paragone: le differenze sono come quelle che ci sono tra una Fiat Tipo del '92 e la Fiat Tipo del 2016.

Entrambe sono auto, entrambe svolgono la stessa funzione, entrambe si guidano (più o meno) alla stessa maniera... ma la nuova Fiat Tipo (L'EV3 nel mondo LEGO) è ricca di funzionalità ed è più potente/versatile.

La vera grande differenza, semmai, è il prezzo... soprattutto in funzione dell'impiego che si vuol fare del "brick intelligente".

Spiegaci esattamente cosa vuoi fare, e cerchiamo di analizzare insieme quale sarebbe la soluzione migliore.

P.S. Tra RCX e EV3 ai posiziona anche l'NXT (per trovare un eventuale equilibrio tra costi e funzionalità)

Link to comment
Share on other sites

Guarda il progetto è quello di far funzionare una giostra, che oscilli prima da una parte e poi dall'altra...in realtà ho già in mente una soluzione, diciamo meccanica, che non necessita di brick intelligente ma molto più spartana. Volevo capire se un RCX (che non costa molto) possa essere efficace per fare questo.

Link to comment
Share on other sites

se ti accontenti c'è anche il vecchissimo Control Center. 

io l'ho usato per muovere alternativamente avanti e indietro due motori e si è comportato bene. i pregi maggiori: 10 euro di costo e collegabile direttamente ad un trasformatore. Non tiene moltissimi comandi in memoria, ma se devi solo fare avanti e indietro...

altro pregio se non sei esperto di programmazione è che si programma in autoapprendimento (in pratica fai manualmente la sequenza di movimenti che vorresti e si memorizza in automatico)

Link to comment
Share on other sites

non so se ce la fai come coppia trasmessa, ma sulla carta puoi farlo con il meccanismo del tergiscristalli

 

in pratica hai: 

motore collegato ad una puleggia(A) o ad un beam, poi da qui un altro beam va collegarsi ad una puleggia più grande(B) (o altro beam più lungo)

la puleggia A ruota sempre completamente, la B fa soltanto una parte di rotazione poi torna indietro e ricomincia.

 

se trovo un attimo ne monto uno e ti faccio una foto

Link to comment
Share on other sites

 Eccolo. La ruota è il pignone,il secondo beam l'uscita.

 

Ah già. Se invece opti per il controlncenter prendi pure quello SENZA uscita per l'alimentatore, mi pare costi la metà e risolvi svitando 3 viti e collegando due cavi elettrici.

1491856265038790012683.jpg

Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, Toretto1981 ha scritto:

So che sono un po' tardo, ma potresti darmi una spiegazione un po' più esaustiva?

guarda, se hai i pezzi fai prima a simularlo in pratica mi sa.

se no il video (lunghissimo xD) linkato spiega la stessa cosa

 

Spoiler

la ruota gira, muovento la biella (il liftarm grigio scuro). questa a sua volta muove il secondo liftarm, che però essendo di lungezza maggiore al raggio della ruota (ruota R3, liftarm grigio chiaro R5) non compie una rotazione completa, ma solo una parziale.

es: ruota fa un giro completo, il liftarm grigio va avanti di 90°, poi indietro di nuovo di 90° - entrambi tornano nel punto di partenza...è più facile a vederlo in pratica, te l'ho dettoxD

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...