Jump to content
alf

Binari 4d brix su Kickstarter

Post raccomandati

Mi segnalano una campagna su Kickstarter che già ha avuto successo (mancano tre settimane e già ha raccolto il quintuplo dei fondi previsti): "4D Brix".

Premetto che sono molto scettico sulle iniziative tipo Kickstarter intese a finanziare risultati futuri perché gran parte di queste ha concluso miseramente (ritardi, flop, qualità scadente, promesse rimangiate, o tutte queste cose insieme; il caso più eclatante fu l'Oculus Rift finanziato da privati e che poi è diventato proprietà di Facebook, alla faccia delle promesse iniziali, per poi comunque non andar mai veramente in porto).

Gli autori di 4D Brix - già noti per i binari monorotaia - intendono stampare binari custom (moduli per comporre incroci ferroviari) dimenticando che occorre una risoluzione pazzesca (a naso direi sotto i due o tre micron per evitare una qualità da cloni cinesi), il che fa decollare i prezzi di stampa in maniera mostruosa, molto più dei 10-11$ di prezzo medio di vendita a pezzo - tanto più che devono pure ammortare il costo delle stampanti 3D (parecchie migliaia di dollari nel caso di una professionale a risoluzione inferiore ai 7 micron), del filamento custom dark bluish gray, della stampa (energia elettrica, pezzi da rifare dovuti a sbavature o errori umani, ecc.)

L'accattivante video di presentazione sembra costruito in modo da non far notare qualità, elasticità e robustezza (me lo chiedo alla luce del fatto che i binari LEGO che sto maltrattando da anni sono ancora tutti solidissimi), mentre le immagini dei prototipi sono deliberatamente piccole. Per di più, considerato che per loro la campagna fondi era OK con circa 1840$ di incassi (cioè 2000 meno l'otto per cento che si mangia Kickstarter), mi vien da pensare che siano guidati più dall'ottimismo per il futuro che dai risultati nel presente.

In pratica, non mi pare realistico che abbiano comprato "diverse stampanti 3D" e abbiano ottenuto il risultato che vantano nel video (senza realmente mostrare i dettagli) e nella descrizione del progetto. Il successo della campagna è sicuramente dovuto al fatto che mamma LEGO non produce quei pezzi (e magari non ne produrrà mai per evitare controversie legali).

Poi se qualcuno può smentirmi, io sarei volentieri il primo a volermi progettare e stampare binari custom...

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Anch'io sono molto scettico sulla qualità del risultato. Per avere il double cross, tra l'altro, servono 66$... sicuramente meno rispetto al prezzo di mercato dell'incrocio originale, ma neanche così particoralmente interessante...

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

premetto che anche io sono estremamente scettico sui kickstarter, al di la delle immagini accattivanti, non mostrano veramente niente di nuovo:

Forse uno dei lati migliori per un appassionato di treno, è avere la possibilità di modificare i binari originali, diciamo un lato prettamente modellistico, che non si limita al solito incastro dei mattoncini.

Io personalmente mi sono molto divertito a modificare i vecchi binari 12v in binari tramviari, anche se i puristi più spinti potrebbero gridare al massacro!

Resta comunque il fatto che, ci possono propinare ancora altri 1000 progetti, ma sempre nella semplice geometria imposta da LEGO si deve tornare, non vedo degli incroci ad x, o degli scambi a pettine, o qualsiasi altra rotaia che porti davvero una ventata di aria fresca, anche se la semplicità di incastro di questo progetto potrebbe aprire nuove strade.

Per me resta ancora un sogno vedere dei binari tramviari, non mi sembra siano mai stati commercializzati su kickstater o altre piattaforme, perciò sarebbe un bel passo avanti!

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Ma non fate prima a scrivere a LEPIN? 

Fatevi stampare quello che volete...

Questo post è l'esempio di ciò che sottolineo sulla deriva modellistica del fenomeno AFOL

Non è più importante essere fan di LEGO, ma ci s'inventa pezzi ad hoc, circuiti elettrici ad hoc ecc. ecc.

Non ha proprio senso.

Tra un po' alle gare di sumo robotico sarà permesso l'uso di arduino, di pezzi in metallo, motori e sensori non LEGO e via così....

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
15 ore fa, AirMauro ha scritto:

Questo post è l'esempio di ciò che sottolineo sulla deriva modellistica del fenomeno AFOL

Non è più importante essere fan di LEGO, ma ci s'inventa pezzi ad hoc, circuiti elettrici ad hoc ecc. ecc.

Non ha proprio senso.

Dipende dal senso che vuoi dare alla motivazione che spinge un adulto ad interessarsi ad un gioco inventato per i bambini..

c'è quello che colleziona set, quello che crea cose nuove per il gusto di farlo, quello che si pone una meta e si spreme le meningi per arrivare a raggiungerla, poi si accorge che gli manca un pezzo e che basterebbe solo tagliare un pezzettino di quel brick e...

C'è una differenza psicologica di fondo tra un bambino ed un adulto, lo scopo del bambino è di giocare cioè di usare quello che ha costruito per imitare il mondo che deve ancora esplorare ed imparare da ciò come funziona. L'adulto lo ha già fatto e quindi la sfida per lui e di ricostruire ciò che gia conosce con i mezzi che ha a dispozione sennò se li inventa; quanti tra gli Afol poi giocano davvero con le loro creazioni, quanto tempo dedicano alla costruzione e poi al gioco, sicuramente una percentuale opposta a quella di un bambino.

Se si intende la "fede" LEGO come una regola di vita allora hai ragione, sarebbe come se in circolo scacchistico si usassero le regole dalla dama, ma la comunità è fluida e l'osmosi con il mondo del modellismo è ormai accettata, le ruote BBB o i ricevitori Sbrick o il semplice utilizzo di switch elettrici diversi sono cose comuni. 

Tieni presente che un bambino è molto meno legato al Brand nel senso che hai tu, se il gioco è divertente non gli importa un fico se dentro ha un mattoncino diverso, la LEGO lo sa è gioca sui numeri per il suo scopo ultimo, il dividendo di fine anno.

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
10 ore fa, eros ha scritto:

L'adulto lo ha già fatto e quindi la sfida per lui e di ricostruire ciò che gia conosce con i mezzi che ha a dispozione sennò se li inventa;

Beh allora può fare il modellista con qualsiasi materiale... dagli stuzzicadenti al materiale da ferromodellismo, e perché non fare un grattacielo con i tappi delle bottiglie?

Sono assolutamente favorevole alla creatività umana.

L'unico neo è definirsi Adulto Fan del LEGO... poi uno può fare ciò che vuole. Se i motori LEGO non sono buoni per il sumo, se li cambi con dei super motori non LEGO.

Ripeto, basta non definirsi fan e si può fare ciò che si vuole... anche una città tutta di Lepin... e sai che risparmio!

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Il fatto è che questi progetti vanno a riempire un vuoto lasciato da LEGO.

Lo Sbrick esiste perché la LEGO ha scelto i raggi infrarossi, prevedendo che coi mattoncini si giochi in casa anziché all'aperto (il ricevitore a infrarossi non va proprio benissimo al sole). Ok, LEGO non può certo coprire tutti gli standard possibili e immaginabili solo perché qualche AFOL vuole giocare fuori.

Quei binari alternativi (4dbrix, Me-models...) esistono perché LEGO ha solo quattro prodotti - dritto, curva, flexi, scambio - e probabilmente teme di mettere troppa carne a cuocere prevedendone un quinto. È davvero così difficile? Perfino per i cinesi? Non hanno ancora mai visto i prezzi medi dei binari 9V? (e non li hanno visti nemmeno in LEGO?)

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
il 10/4/2017 alle 21:52, AirMauro ha scritto:

 

L'unico neo è definirsi Adulto Fan del LEGO... poi uno può fare ciò che vuole. Se i motori LEGO non sono buoni per il sumo, se li cambi con dei super motori non LEGO.

Ripeto, basta non definirsi fan e si può fare ciò che si vuole... anche una città tutta di Lepin... e sai che risparmio!

Che senso dai alla parola Fan (amatore, sostenitore, ammiratore)? ripeto se si tratta di fede in una marca (come per la Marklin o per la Guinness) allora hai ragione, ma se si tratta di una passione per "un sistema molto raffinato di mattoncini ad incastro.." (cit. The LEGO Movie)

che ti fanno tornare all'infanzia, allora viva la fantasia, ti ricordo che anche mamma LEGO fa la furba nei parchi dove utilizza ruote e binari fatti apposta, motori non LEGO, colla ecc.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
il 11 aprile 2017 alle 13:11, alf ha scritto:

Il fatto è che questi progetti vanno a riempire un vuoto lasciato da LEGO.

Lo Sbrick esiste perché la LEGO ha scelto i raggi infrarossi, prevedendo che coi mattoncini si giochi in casa anziché all'aperto (il ricevitore a infrarossi non va proprio benissimo al sole). Ok, LEGO non può certo coprire tutti gli standard possibili e immaginabili solo perché qualche AFOL vuole giocare fuori.

Quei binari alternativi (4dbrix, Me-models...) esistono perché LEGO ha solo quattro prodotti - dritto, curva, flexi, scambio - e probabilmente teme di mettere troppa carne a cuocere prevedendone un quinto. È davvero così difficile? Perfino per i cinesi? Non hanno ancora mai visto i prezzi medi dei binari 9V? (e non li hanno visti nemmeno in LEGO?)

Onestamente penso che sia al momento una questione di margini. 

Con concorrenza scarsa su quel tipo di prodotto per il momento fare un sistema treni semplici in plastica, che viene venduto a prezzi ben più alti di starter set digitali di ferromodellismo è estremamente conveniente.

Quello che mi sorprende è che con un mercato UCS / AFOl ben strutturato, non abbia osato almeno per il momento la creazione di una linea più costosa che aprirebbe un nuovo mercato.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
il 12 aprile 2017 alle 09:54, eros ha scritto:

Che senso dai alla parola Fan (amatore, sostenitore, ammiratore)? ripeto se si tratta di fede in una marca (come per la Marklin o per la Guinness) allora hai ragione, ma se si tratta di una passione per "un sistema molto raffinato di mattoncini ad incastro.." (cit. The LEGO Movie)

 

ItLUG e le altre comunità on line sono nate come appassionate del marchio e dei suoi prodotti.

Dal 2008 in avanti è cominciata una deriva modellistica sempre più marcata, sia nei prodotti che nel fandom.

A mio parere, l'appassionato LEGO dev'essere interessato "fanaticamente" al prodotto LEGO.

Il modellista può arrivare anche a crearsi parti da solo. 

Questi sono i due estremi, ed è ovvio che vi è una zona grigia con chi spazia dal crearsi adesivi, stamparsi i brick o tagliare i pezzi.

Rimango convinto però che si possono creare le comunità più svariate dedicate ai mattoncini in generale, ma se si è in un LEGO USER GROUP.... non si è in un "sistema raffinato con qualsiasi mattoncino ad incastro...."

In più c'è un altro errore di fondo, cioè l'identificare un appassionato LEGO con il fatto di essere per forza di cose un costruttore di moc.

Uno può avere passione per i LEGO, a prescindere dal fatto che sia un costruttore o meno.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Stiamo andando fuori topic.

Primo, se hai modificato dei dodici volts sei un mostro, perche' la cosa migliore che LEGO ha fatto non ha bisogno di modifiche.

Secondo, non sono LEGO, lo ripetero' sempre, all'infinito, non sono LEGO!

Cosa e' un fan dei LEGO?Molto semplice:

colleziona LEGO, li monta ,li smonta ,costruisce moc, modifica set gia in produzione, tiene i set sigillati, butta via scatole e istruzioni,prende un set solo perche' c'e' un pezzo che gli serve e butta il resto nello sfuso.

Ne parlavo l'altro giorno che un ex socio famoso per le sue MOC ha avuto un pezzo dalla ditta in un set dopo anni che lo stava aspettando, prima come faceva?Da li poi la leggenda che la ditta facesse i pezzi apposta per ITLug.

Parlando di Moc invece ricordo ai primi eventi  splendide costruzioni che pero' se tirava un alito di vento crollavano come carte, ma mai il costruttore si sarebbe sognato di INCOLLARLI(non riesco neanche a scriverlo)

in teoria il purista non accetta neanche gli elastici non LEGO, io non accetto neanche gli adesivi custom!

Quando prenderete uno scatolone di LEGO, 20 euro al chilo, e meta' saranno lepin..risate..la meta' pagata a prezzo pienissimo..

Tornando in carreggiata, qualcuno si ricorda l'incrocio per la Monorotaia?questa e' un altra storia.

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per postare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai un account? Accedi .

Accedi ora

  • Visualizzato ora da   0 utenti

    Nessun utente registrato su questa pagina.

×
×
  • Crea nuovo...