Jump to content
IGNORED

4D BRIX


Recommended Posts

Stamani ho ricevuto l'ordine effettuato su 4D Brix Europe relativo a 2 WiFi Train Controller e due Switch per scambi ferroviari (ne ho preso uno Left ed uno Right). La spedizione è stata cara (19,90 euro, spediti dal Belgio) e tra l'altro manca uno dei due controller WiFI 😞

Ho già scritto per segnalare il problema... vedremo come lo gestiranno (io voglio 2 controller, e non il rimborso di quello mancante).

Mi riservo di farvi una recensione più completa ma posso già anticiparvi che i prodotti sono piuttosto artigianali (soprattutto se confrontati all'SBRICK) benché ben studiati... 

I prodotti sono apribili e l'elettronica è più meno quello che mi aspettavo... anzi, forse meno intraprendente di quanto speravo.

Vi lascio alcune foto, ma poi entrerò nel dettaglio in un successivo post 😉

IMG_20190503_095006.jpg

IMG_20190503_104057.jpg

IMG_20190503_104111.jpg

IMG-20190503-WA0024.jpeg

IMG-20190503-WA0039.jpeg

IMG-20190503-WA0017.jpeg

IMG-20190503-WA0060.jpeg

IMG-20190503-WA0052.jpeg

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Pix ha scritto:

Devo dire che la stampa 3D è stata fatta con una stampante 3D a filo da amatore proprio

Tutto il prodotto è abbastanza "amatoriale". Anche l'elettronica... insomma: quella che abbiamo ideato per ATS è più "ricercata" (grazie a @Valter1966)

Il prototipo di case realizzato in una serata @pivan è migliore, se consideri che è appunto un prototipo.

Resta il fatto che hanno realizzato un prodotto e, tutto sommato, qualcosa vendono...

Link to comment
Share on other sites

Scopro solo ora, grazie alla segnalazione di @Wise, che 4DBrix ha deciso di cambiare strategia:

https://www.4dbrix.com/shop/

Questa è la traduzione del loro comunicato:

"Caro collega AFOL,
Ci scusiamo per il silenzio delle ultime due settimane. Abbiamo avuto a che fare con la ricaduta della pandemia di Covid-19 sia a livello personale che professionale. Alcuni di voi ci hanno contattato e dobbiamo ancora rispondere a queste e-mail. Siamo spiacenti, cercheremo di ricontattarti il prima possibile.
È stato un periodo per riflettere sul futuro. Abbiamo iniziato 4DBrix perché avevamo diverse idee per aumentare la giocabilità delle creazioni LEGO® combinando stampa 3D, elettronica e programmazione. Siamo orgogliosi di ciò che abbiamo raggiunto e siamo grati per tutto il supporto e il meraviglioso feedback che abbiamo ricevuto da molti di voi. Sfortunatamente non tutto è fantastico nella nostra comunità AFOL...

Una delle prime cose che abbiamo fatto è stata il lancio della campagna kickstarter per introdurre i nostri switch modulari. La campagna ha avuto successo ... troppo successo in realtà. Prima di spedire le tracce a tutti i nostri sostenitori, c'erano già copie del nostro sistema modulare in vendita.

Negli anni seguenti quella stessa compagnia iniziò a copiare sistematicamente i nostri prodotti ferroviari. È diventato chiaro che copiare le nostre idee è la loro strategia aziendale principale. Con nostra sorpresa, ciò non è giustificato solo da una parte della nostra comunità, ma alcuni membri di spicco della comunità AFOL lo supportano attivamente.

A lungo termine, questa non è una situazione sostenibile.
Ci siamo sempre concentrati su ciò che è nel migliore interesse della nostra comunità: ad esempio il nostro software nControl è sempre stato disponibile per tutti gratuitamente e desideriamo continuare a farlo.

Una delle principali preoccupazioni che abbiamo riscontrato nel tuo feedback è stato il costo dei nostri prodotti.

Siamo situati negli Stati Uniti, quindi i nostri costi di produzione sono elevati, e non c'è molto che possiamo fare al riguardo.

Ecco perché abbiamo deciso di trasformare 4DBrix in una piattaforma fai-da-te.

Rilasceremo i nostri modelli di stampa 3D in modo da poter stampare le parti in autonomia. Rilasceremo anche le istruzioni per la costruzione dei componenti di automazione in modo da poter costruire il proprio sistema di automazione da componenti prontamente disponibili.

Comprendiamo che alcuni di voi non hanno una stampante 3D e/o non hanno le competenze o l'interesse nel montaggio dell'elettronica. Questo è il motivo per cui siamo alla ricerca di appassionati di stampa 3D ed elettronica che vogliono avviare una micro-impresa e iniziare a produrre per la loro comunità AFOL locale. In questo modo possiamo anche sbarazzarci delle spedizioni a lunga distanza. Se sei interessato a questo, faccelo sapere.

È un cambiamento radicale e crediamo che sia il modo migliore per andare avanti. Inizieremo aggiornando il nostro sito Web: aggiungendo link di download ai modelli, istruzioni di assemblaggio e tutte le altre informazioni necessarie per costruire il layout dei tuoi sogni, quindi resta in contatto!"

Il "velato" riferimento alla compagnia che ha copiato i loro componenti è riconducibile alla TrixBix, di cui ho più volte parlato in questo topic.

In effetti, su qualche prodotto, il dubbio di una copia o, più semplice di una ispirazione è legittimo: leggete cosa ho scritto qui, a dicembre 2019.

Il comunicato è apparso sul sito 4DBrix il 9 aprile scorso ma è visibile solo in una specifica pagina: la home dello shop.

Quando ho letto il messaggio di @Wise sono rimasto un po' spiazzato proprio perché in questi ultimi giorni sono stato sul loro sito e non avevo visto assolutamente il comunicato... Infatti, se dalla home del sito (e non dello shop) salti con il menù direttamente ad una sottopagina dei prodotti, il comunicato lo "perdi".

Ho quindi fatto una ricerca e mi sono imbattuto in questo topic su Eurobricks: 4DBrix goes DIY.

La cosa interessante che emerge dalla discussione è che non è così vero che TrixBix copia i prodotti di 4DBrix, così come più o meno "velatamente" scrivono nel loro comunicato. C'è persino un AFOL che testimonia di aver acquistato uno scambio ferroviario stampato in 3D da TrixBix nel 2016, ancor prima che partisse la prima campagna su Kickstarter di 4DBrix relativa al doppio scambio ferroviario (leggete, in proposito, questo post di @alf).

Insomma, alla fine si tratta di due micro-imprese su un mercato di nicchia che, inevitabilmente, arrivano a livelli di competizione che fanno infrangere i sogni "monopolisti" di una o dell'altra parte. Soprattutto quando una delle due parti (TrixBix) è nettamente più attiva rispetto l'altra nello sviluppare nuovi prodotti seguendo le richieste degli AFOL.

A tutto questo si aggiunge il problema dei costi dei prodotti che, per il mercato europeo, vedono in forte svantaggio la 4DBrix (che produce negli States) rispetto a TrixBix (che produce in Polonia).

Tra l'altro, quella di 4DBrix non è la prima polemica riguardo il copy-cat nel settore degli "accessori" per AFOL che LEGO non produce: lo scorso febbraio, ci fu quella sulle luci 😉

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...