Jump to content
pivan

Batterie ricaricabili treni PF

Post raccomandati

2 ore fa, bricksnspace ha scritto:

Ho aggiunto la soluzione un po' meno indigesta suggerita da @LegoAmaryl all'articolo, con doverosa citazione.

Grazie Mario! Sono contento di aver salvato i binari dei lettori del tuo blog! :D

Pensi che si riesca a camuffare il tutto su una baseplate con massicciato? Oppure gli stud della baseplate solleverebbero di troppo la bobina? In questo modo si potrebbe riuscire a far star ferma la bobina e a nascondere il circuito stampato... senza far uso di colle a caldo.

Seguo il tutto con interesse pur non avendo al momento né treno né binari, ma per avere le idee chiare su cosa vorrò fare nel momento in cui mi butterò nuovamente sui treni, considerando anche che non mi dispiacerebbe un bel progettino di automazione con Raspberry o Arduino...

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
9 minuti fa, LegoAmaryl ha scritto:

Pensi che si riesca a camuffare il tutto su una baseplate con massicciato? Oppure gli stud della baseplate solleverebbero di troppo la bobina? In questo modo si potrebbe riuscire a far star ferma la bobina e a nascondere il circuito stampato... senza far uso di colle a caldo.

Se guardi le misure nel disegno che ho postato prima, lo spessore è 3,5-4mm, esattamente lo spazio sotto il binario. Si potrebbe pensare di sollevare il tutto di una plate, usando due segmenti di binario per il dislivello (una plate non dovrebbe essere eccessiva) e mettere delle tile a copertura della bobina, un po' come si fa per i passaggi a livello: esempio.

Per l'automazione... si può fare :P

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
il 11/3/2017 alle 11:51, bricksnspace ha scritto:

Ho aggiunto la soluzione un po' meno indigesta suggerita da @LegoAmaryl all'articolo, con doverosa citazione.

  Contenuti nascosti

Un video fatto ieri di corsa col cellulare con il prototipo della "next thing" in funzione, col binario modificato come suggerito da @LegoAmaryl

La qualità è pessima, ed è senza audio, è solo uno spoiler. Al momento, il treno gira per circa un minuto, poi passa a cercare la bobina di ricarica e ci si ferma sopra 20 secondi. Poi riparte con accelerazione progressiva e va avanti così ad oltranza.

 

ma che bello!

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

E via con la "next thing":

https://bricksnspace.wordpress.com/2017/12/05/treni-LEGO-pf-a-ricarica-automatica-1a-parte/

E' la prima parte, ma c'è già tutto quello che serve per costruire il prototipo.

Su GitHub trovate tutto il progetto (schema elettrico e programma).

Ho fatto due serie di test, uno con 18650 ed uno con una Li-Po da drone da 1200mAh.

In entrambi i casi i treni hanno girato ininterrottamente rispettivamente per 10 e 8 ore senza bisogno di ricarica prolungata della batteria, usando solo la carica breve ad ogni fermata.

Nella seconda parte ci saranno un po' di foto e consigli per la realizzazione.

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Volevo preparare la seconda parte, ma dopo la notizia che la serie PF va in pensione ed arriva il nuovo PF 2.0, il cui telecomando è Bluetooth, non mi pare più così urgente.

Personalmente trovo la cosa non priva di controindicazioni:

  • bluetooth significa incompatibilità con tutta la linea PF per telecomandi e ricevitori.
  • Se è vero che ci sarà l'app per tablet e smartphone, il discorso bluetooth potrebbe creare non pochi problemi alle esposizioni (quanti visitatori con l'app proveranno a "dirottare" i treni in movimento nei diorami?)
  • pare saranno differenti anche i connettori, sei contatti invece di 4.

Quindi il lavoro fatto fino ad ora con batterie e controller ha vita molto breve.

Idee?

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
1 ora fa, bricksnspace ha scritto:
  • bluetooth significa incompatibilità con tutta la linea PF per telecomandi e ricevitori.

Leggevo di una possibile retrocompatibilità, ma non so in che modo.

 

1 ora fa, bricksnspace ha scritto:
  • Se è vero che ci sarà l'app per tablet e smartphone, il discorso bluetooth potrebbe creare non pochi problemi alle esposizioni (quanti visitatori con l'app proveranno a "dirottare" i treni in movimento nei diorami?)

Beh, ci sarà da fare il paring. Spero!

 

1 ora fa, bricksnspace ha scritto:

Quindi il lavoro fatto fino ad ora con batterie e controller ha vita molto breve.

:(

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per postare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai un account? Accedi .

Accedi ora

  • Visualizzato ora da   0 utenti

    Nessun utente registrato su questa pagina.

  • Contenuto simile

    • di Valter1966
      Ciao a Tutti
      l'ItLUG Robotics Team ha deciso di partecipare anche quest'anno all'International Robotics Tournament a Rybnik, in Polonia il 6 aprile 2019.
      Dopo i successi dello scorso anno, saremo il Team da battere 🇮🇹 🏆
      Il Team si presenterà a ranghi ridotti, ma comunque con 6 persone e sfoggerà l'ormai mitica maglia "azzurra".
      A questo link tutte le info:
      http://robotictournament.pl/
      Molto interessante il programma delle competizioni dedicate esclusivamente a robots costruiti con pezzi LEGO:
      - LEGO Sumo 1Kg (15x15cm)
      - LEGO Sumo 2Kg (20x20cm)
      - LEGO Line Follower
      - LEGO Line Follower Enhanced (con ostacoli)
      - LEGO Dragster (percorso rettilineo di 12 mt.)
      Per qualunque info contattateci senza problemi.
      ItLUG Robotics Team - ITALY


    • di kriminal
      Un saluto a tutti.
      Mi sono recentemente riavvicinato al mondo dei treni ed ho iniziato un nuovo progetto che andrà ad implementare i miei lavori precedenti relativi al periodo della seconda guerra mondiale.
      Sto infatti realizzando un nuovo diorama incentrato su di una stazione ferroviaria tedesca adibita a carico scarico merci, armamenti, veicoli ecc. quindi pesantemente militarizzata che andrà ad affiancarsi al mio aereoporto già realizzato l'anno scorso.
      Ho iniziato dalla realizzazione di una locomotiva, cercando tramite google quali fossero le locomotive del tempo ne ho trovate molte e mi sono anche imbattuto in una famosissima MOC di una BR23 realizzata da un tale Ben Benekes [QUI LINK PER LE IMMAGINI] . La BR 23 è storicamente incorretta per il periodo essendo entrata in produzione solo nel 1950, quindi a conflitto bello e finito da anni, ma si prestava molto bene alla sua realizzazione per svariati motivi ; innanzitutto qualcuno la aveva già fatta e mi sono fortemente ispirato alla MOC già esistente, pertanto metà della fatica a costruirla. Secondariamente, la BR23 era perfetta per il suo numero di ruote, si avete letto bene, le ruote LEGO rosse hanno dei prezzi ESAGERATI, da vera rapina a causa della loro scarsità. Quindi scegliere una locomotiva bella e con poche ruote si è rivelata una scelta economica obbligatoria.
      Ritornando alla mia idea di diorama, mi sono preso questa licenza poetica inserendo una locomotiva storicamente sbagliata, ma sono certo che il 99% di chi la vedrà non ne conosce i cenni storici ed ho già realizzato un discreto numero di vagoni che svelerò poco a poco.
       
      Ecco la locomotiva reale

       
      Ecco la mia versione
       
       
       
      Alcuni pezzi verranno sicuramente rimpiazzati in futuro, diciamo che questa è solo la prima versione che voglio andare a migliorare nel tempo.
      Rimanete sintonizzati perchè un vagone alla volta svelerò il treno fino ad ora realizzato.
       
       
    • di bricksnspace
      Qualche tempo fa mi è stato chiesto di "automatizzare" un diorama City con vari tracciati ferroviari a 9V indipendenti.
      Dato che si voleva ridurre al minimo le modifiche ai treni e al diorama, ho creato un sistema semplicissimo di automazione basato su Arduino, con sole funzioni di start-stop del treno nei pressi della stazione.
      Per chi volesse i dettagli e cimentarsi nella realizzazione ho pubblicato un articoletto con tutte le informazioni.
      Naturalmente è vietato ai puristi
    • di Ade2003
      Ciao a tutti!
      Finalmente ho anch'io il "mio" topic in cui mostrare le mie MOC...
      sono alle prese con la mia prima creazione personale... i treni mi hanno da sempre affascinato, per questo ho scelto come "soggetto" un bestione su rotaia australiano: il Downer EDi Rail GT46c ACe. 
      Eh sì, un pò lunghino come nome😅
      Parliamoci chiaramente... io ho preso spunto da questo locomotore per la mia MOC ma ho cambiato molti dettagli. La linea della carrozzeria è più o meno la stessa ma ora è il Downer EDi Rail GT46c ACe di Ade2003😂
      Ormai ho quasi completato la fase di "progettazione" su LDD, ora passerò ad ordinare i pezzi.
      Però, prima di ciò, ho bisogno del vostro parere, il parere di persone molto più esperte di me e che sicuramente sapranno darmi consigli utili e preziosi! Come ho già detto non è ancora del tutto completato. Mancano le ruote, devo migliorare il retro e il tetto. Però nel complesso, per essere la mia prima MOC, sono soddisfatto😁😁
      scusatemi per la pessima qualità delle foto😬😬
      vi terrò sicuramente aggiornati!
      Davide
       
      p.s. Un po' di tempo fa, avevo "svelato" a @LT12V il tipo di locomotore. Quindi mi farebbe molto piacere se mi dessi un consiglio, vista la tua bravura! Grazie mille!😉😊
    • di alf
      La prima MOC che vorrei presentare è l'incrocio a "doppia goccia" per i treni PF: il tratto di binari che unirà S1/S2 e quello che unirà D1/D2 verranno percorsi in entrambe le direzioni. I dettagli sono spiegati in questa pagina.

       
×
×
  • Crea nuovo...