Jump to content
GianCann

Spedizioni dagli USA: storia di set 'edizione limitata'...

Recommended Posts

(Prima parte)

Nel momento in cui inizio questo thread, come molti probabilmente già sanno, LEGO e Walmart (nota catena commerciale statunitense) hanno lanciato un'iniziativa promozionale per celebrare i 60 anni del brick 2x4.
Nello specifico, si tratta della commercializzazione di una 'variant' del set 10715 e di 3 set 'speciali' che riproducono altrettanti set degli anni '60 (per maggiori informazioni, leggi questo topic).

Bellissima iniziativa... se non fosse che (almeno al momento in cui scrivo) è limitata al mercato americano e che Walmart NON spedisce in Europa/Italia.

Purtroppo, m'è venuto il 'desiderio' di possedere questi set particolari e quindi, non avendo contatti negli States per indirizzare loro gli acquisti (per un successivo inoltro in Italia), ho deciso di affidarmi ad un servizio di "triangolazione" di cui avevo sentito parlare da un mio amico, che lo aveva utilizzato per acquistare un ricambio per la sua jeep americana 'vintage', avendolo trovato solo presso un magazzino in America che non spediva verso il nostro paese.

Nello specifico, questi servizi di triangolazione  ti forniscono un indirizzo fisico americano al quale ricevere spedizioni a nome tuo, effettuate sul territorio americano. Successivamente, procedono all'inoltro del materiale, tramite corriere, verso il tuo indirizzo reale in Italia.

A questo servizio di inoltro aggiungono ulteriori servizi collaterali (alcuni gratis, altri a pagamento) come la riduzione dell'imballaggio originale, la raccolta di più spedizioni al fine di procedere ad un solo inoltro, ecc.

Ma come funziona nello dettaglio e quali sono i costi?

Partiamo subito dal fatto che questo "giochino" è COSTOSO!
Non dico che il costo sia esagerato in senso assoluto (al mondo, tutto è relativo) ma che il costo dell'intera operazione può rivelarsi particolarmente oneroso e non precisamente determinale a priori per via di vari fattori che emergono solo in fase 'operativa', ovvero quando si è già avviata l'operazione di acquisto inoltro. Si possono fare dei calcoli, a spanne, se si hanno alcune informazioni di partenza (leggere più avanti, cosa intendo).

Con questo thread pertanto, vi racconterò la mia esperienza, step-by-step, in modo tale che possa essere utile ad altri AFOL per eventuali acquisti 'speciali' limitati nella spedizione al solo territorio americano (può essere utilizzato anche per eventuali acquisti su bricklink in negozi americani che non spediscono verso l'Italia).

Il servizio del quale mi sto servendo è spedizionidagliusa.com
Non è sicuramente l'unico e non so dirvi se sia il 'migliore' o il più 'conveniente'. L'unica cosa che ho potuto appurare è che è attivo da alcuni anni e che i feedback (sul loro forum/pagina facebook) sono discretamente buoni, al netto di lamentele sui costi di spedizione da parte di utenti che non hanno fatto bene i loro conti  (come io, d'altra parte...)
Offrono supporto in italiano in quanto la società che offre il servizio è stata avviata nel 2011 proprio da italiani residenti negli States.

La registrazione sul loro sito è gratuita e si effettuata compilando un form con i propri dati personali. Effettuata la registrazione, si riceve una email di conferma che contiene l'indirizzo fisico al quale farsi recapitare gli acquisti.
Nello specifico, l'indirizzo è una via della zona industriale di Eatontown, una località distante 50 miglia dal centro di New York.

Ottenuto l'indirizzo, è possibile iniziare gli acquisti, ma prima di dar fondo alla vostra carta di credito su Amazon.com/eBay.com/dove-vi-pare, è necessario 'aprire la scatola dove ricevere le vostre spedizioni'.

L'operazione si effettua online, nell'area personale del sito di spedizionidagliusa.com, e sostenzialmente si tratta di avvisarli che, da quel momento, inizierete a ricevere pacchi a vostro nome. La 'scatola' potrà restare aperta finchè vorrete (anche per alcuni mesi anche se, dopo il 3° pacco ricevuto, si pagano 19$ di giacenza) e raccogliere più spedizioni che poi verranno consolidate in un'unica spedizione verso l'Italia.
La spedizione verso l'Italia verrà avviata successivamente alla 'chiusura della scatola', operazione anch'essa da effettuare tramite l'area clienti.

Ma quanto costa questa 'scatola'? Il prezzo del servizio è di 34,9$ per la prima libbra di peso (1 lb = 453gr) ai quali si aggiungo 5$ per ogni libbra di peso aggiuntiva (qui, il dettaglio delle tariffe ). Ovviamente si parla del peso dei prodotti che riceverete in quella scatola...
Questo, fondamentalmente, è il costo del SERVIZIO DI INOLTRO, ovvero di avere la possibilità di ricevere spedizioni ad un indirizzo americano che raccoglierà i vostri prodotti per poi successivamente spedirli in Italia.

Fin qui, tutto sommato, il costo del servizio è 'accettabile' (ripeto, tutto è relativo) e alla fine si ammortizza nel caso di più acquisti sul territorio americano, da inoltrare successivamente verso l'Italia con un'unica spedizione.

(Sicuramente non è vantaggioso per acquistare un solo prodotto...)

Ma questo è solo il primo costo a cui si va incontro (oltre a quello dell'oggetto, delle tasse americane e dell'eventuale spedizione america-america, se previsto).

Iniziamo a fare due conti del mio caso specifico, avendo acquistato 3 scatole "limited edition" del set 10715 il cui costo è di $29.97 ognuna, per un totale di 89,91$, ai quali si sono aggiunti 5,96$ di tasse (il 6% circa).
Non ho pagato spese di spedizione, in quanto sul sito Walmart sono gratuite sopra i 35$ di spesa.
Il peso di ogni singola scatola è di circa 750gr che arrotondando, diventano 5 libbre.

Pertano, il costo della 'scatola' aperta presso spedizionidagliusa.com, al momento è di:
- 34,90$ (che include la prima libbra)
- 5$ x 4 libbre (quelle successive alla prima) = 20$
Totale: 54,90$

Complessivamente (prodotti+servizio)  finora sto spendendo circa 145$ (116 euro) per 3 scatole che in Italia costerebbero 29,99 l'una (prezzo di listino LEGO, senza badare alle offerte Amazon). Sostanzialmente le sto pagando circa 39 euro l'una, ovvero 10 euro in più del loro prezzo... ma c'è il "piccolo dettaglio" che queste scatole 'Limited edition' NON SONO IN VENDITA né in Italia, né in tutta Europa e, soprattutto, senza considerare che con l'acquisto di questa scatola speciale, è possibile richiedere gratuitamente il libretto di istruzioni 'vintage' che verrà distribuito limitatamente ai primi 15.000 acquirenti che ne faranno richiesta (vedi http://www.lego60th.com )

Come dicevo poc'anzi, questo è solo l'inizio... Il 29 gennaio ho fatto il mio acquisto sul sito Walmart e ieri la mie 3 scatole sono arrivate a Eatontown e sono state messe nella mia 'scatola'.

Ora bisogna spedirle in Italia... e qui viene il bello :)
Continuerò il racconto in un successivo post, visto che ora non ho più tempo per proseguire ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

(seconda parte)

Veniamo ora alla fase di spedizione verso l'Italia...
Abbiamo concluso di fare i nostri acquisti negli States e non vediamo l'ora di avere i prodotti nelle nostre mani.

Spedizionidagliusa.com spedisce esclusivamente tramite corriere espresso (con tracciatura della spedizione) includendo 'gratuitamente' l'assicurazione sulla merce fino ad un valore di 100$. Per valori superiori, vi verrà fatto un preventivo specifico, qualora vogliate assicurare la merce.
Come già si può immaginare, il costo di una spedizione 'USA-Italia' di questo genere non è sicuramente economica e tutto dipende dal maggior valore tra il peso effettivo e il 'peso volumetrico' dell'oggetto da spedire.
Il peso volumetrico, per chi non ha mai avuto a che fare con un corriere, è un valore calcolato sulla base del dimensioni del pacco da spedire, a prescindere dal peso effettivo del contenuto.
Acquistando scatole LEGO noi AFOL siamo svantaggiati in quanto il peso volumetrico è quasi sempre maggiore al peso reale del prodotto, visto che a TLG piace fare belle scatole il cui contenuto però, per circa il 30%, è solo aria. Aria che il corriere ci fa pagare profumatamente :(

È un problema comune, quello del peso volumetrico superiore a quello effettivo... ecco quindi che spedizionidagliusa.com offre anche un servizio (gratuito) di reimballaggio della spedizione originale che ci ha spedito il venditore del prodotto (di per se, già più grande del prodotto stesso) allo scopo di ottimizzare le dimensioni della spedizione ed abbattere il peso volumetrico.
(avete presente quando LEGO vi spedisce una scatolina all'interno di una scatola che ne conterrebbe 10 e riempie il resto con "palloncini d'aria"?)

Per capire quanto dovrei spendere approssimativamente per la spedizione, ho fatto un calcolo sulla base delle dimensioni della scatole 10715 e, come immaginabile, il peso volumetrico è ben superiore a quello effettivo. Immaginando che spedizionidagliusa.com mi faccia una scatola che sia di pochissimo più grande rispetto alle 3 scatole affiancate, il preventivo che ne è risultato per la spedizone è di circa... 95$!

Una bella cifra, senz'altro!
Ma, si sa... i collezionisti talvolta son folli :)

Purtroppo, le spese non finisco mica qui...

Infatti, resta ancora un ulteriore balzello da esborsare... quello delle spese doganali di importazione.

E questa è la spesa più 'incerta' tra quelle viste finora perché è variabile in funzione del prezzo dichiarato del contenuto (cosa che incide anche sul l'assicurazione della spedizione, specialmente per oggetti il cui valore è effettivamente importante), dalla tariffa di sdogamento del corriere e dai dazi doganali che sono in funzione della tipologia del contenuto oggetto della spedizione.

Di questo, parlerò nella terza parte di questa spiegazione ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dai che sto finendo i 🍿, quando trasmetti l'epilogo della serie? 😜 Sono in ansia per i dazi 

(per un libro da 27$ ho pagato 15,40€ di spese di gestione 😤)

Grande Gian!!! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

(parte terza)

Ok... il pacco con i nostri acquisti effettuati sul suolo americano è pronto per essere imbarcato, destinazione Italia... abbiamo pagato i nostri ordini, abbiamo pagato il servizio di preparazione della scatola ed abbiamo pagato la spedizione: cosa succede ora?

Il nostro pacco prenderà il volo e nell'arco di circa 3 giorni dalla partenza, sarà sul suolo italiano. Attraverserà l'oceano in men che non si dica, ma prima che potremo averlo tra le mani, passerà un ulteriore tempo variabile tra i 20 e i 40 giorni!

Questo perché, come per tutti i prodotti acquistati extra-UE, deve passare per i controlli doganali il cui scopo è ben spiegato qui: https://europa.eu/european-union/topics/customs_it.

Quando un prodotto viene importato da un paese extra-UE, lo stato applica un dazio (in funzione del paese di provenienza/tipologia di prodotto) calcolato sul valore DICHIARATO comprensivo delle spese di spedizione (e già qui, è una bella batosta...).

Ma non solo... sempre in funzione della categoria merceologica, viene applicata l'IVA corrispondente calcolata sul valore dichiarato+spedizione+dazi.

Insomma, paghiamo anche la tassa (IVA) sulla tassa (dazio).

Stando a ciò che è scritto sul sito dell'Agenzia delle Entrate, viene applicato un dazio forfettario del 2,5% per valori di merce inferiore ai 700 euro, qualora la spedizione sia effettuata tra privati (vedi https://www.agenziadoganemonopoli.gov.it/portale/-/faq-dogane-accise#importazione).

In realtà, in un altro documento, sempre dell'agenzia delle entrate, si parla di un dazio forfettario del 3,5% (?) (vedi voce 'Tassazione forfettaria': https://aidaonline7.agenziadoganemonopoli.gov.it/nsitaricinternet/taric/wtidpc.htm )

In realtà, l'applicazione del dazio prevede anche alcune franchigie che, nel mio caso specifico, sono ampiamente superate visto che tra prodotti e spedizione sono già oltre 150 euro... Vi invito a leggere questo riassunto, per capire meglio l'applicazione dei dazi: https://www.queexo.com/blog-cashback/come-comprare-online/tasse-dazi-doganali-acquisti-extra-europa

Se non dovesse essere applicata la tassazione forfettaria (se vi leggete i documenti, capirete che non è semplice capire se vi verrà applicata o no), verrà applicato il dazio corrispondente alla categoria merceologica di riferimento. Nel nostro caso, l'indice TARIC per le costruzioni in plastica è il 95030035 00 che, per le importazioni dagli States, corrisponde un dazio del 4,7% (valore ricavabile dal sistema AIDA dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli: https://aidaonline7.agenziadoganemonopoli.gov.it/nsitaricinternet/TaricServlet 

L'IVA, ovviamente, è quella 22%

Ma... non finisce qui! C'è un ultimo balzello (probabilmente il meno oneroso di tutti, alla fine dei conti) ovvero la tariffa per le operazioni di sdogamento (cioè per il controllo del pacco e per il calcolo delle tasse). Se lo sdogamento è gestito da Poste Italiane (ne caso di spedizioni effettuate con la classica posta), questa tariffa è di 5,50 euro. Nel caso la spedizione avvenga tramite corriere, la tariffa è variabile da corriere a corriere e può oscillare tra i 10 e i 20 euro.

A questa lunga spiegazione, manca ora solo l'ultimo 'tassello': su quale valore calcolano dazi e IVA? Ve lo spiego in un altro momento ;)

Per frattempo, nel mio "box" presso spedizionidagliusa.com sono da poco giunti gli acquisti effettuati ieri: due spedizioni diverse per altrettanti set 4000029... pensate mica che mi fossi fermato ai soli 10715? :D:D:D

Share this post


Link to post
Share on other sites

(quarta, ed ultima, parte)

Come spiegato nel precedente mio messaggio, durante la fase di controllo doganale, vengono calcolati eventuali dazi e l'applicazione dell'IVA sul valore dichiarato relativo all'intera TRANSAZIONE: valore merce+spese di spedizione verso l'Italia.

Ogni spedizione, pertanto, deve essere accompagnata da un documento che dichiara questo valore e che semplifica le operazioni di sdoganamento.

Se un pacco dovesse essere "trattato" in dogana, senza l'apposita documentazione, potrebbe essere trattenuto in attesa che il destinatario fornisca, su richiesta esplicita degli uffici doganali, l'attestazione sul valore della transazione.

L'attestazione del valore (che può anche essere banalmente la fattura di acquisto, se presente) potrebbe anche non "convincere" gli operatori doganali e far scattare ulteriori accertamenti che potrebbero comportare sanzioni amministrative (e in extremis, penali) qualora la dichiarazione sia mendace sia sotto il profilo meramente del valore effettivo, sia sul paese di importazione (che determina il dazio), sia sul contenuto (che determina l'IVA e, ancor più importante, la liceità dell'importazione della merce, dato che non tutto può essere legalmente importato).

Ecco quindi che spedizionidagliusa.com (ma immagino che la stessa cosa sia gestita in simil modo da altri fornitori di servizi di "triangolazione") mette a disposizione del cliente un sistema online per compilare questa sorta di fattura/dichiarazione che sarà allegata al nostro pacco in partenza verso l'Italia.
Vi rimando direttamente alla spiegazione presente sul loro sito, molto chiara: http://www.spedizionidagliusa.com/dichiarazione.html

In sostanza, siamo NOI STESSI a dichiarare il valore del contenuto (assumendoci le eventuali responsabilità su dichiarazioni errate/false).

L'ultima cosa da dire, riguardo dazi/iva/spese doganali, è che questi balzelli li pagheremo al momento della consegna, direttamente al corriere (in questo caso) o all'ufficio postale nel caso in cui la merce sia stata spedita tramite il normale servizio postale.

Spero che la verbosa spiegazione fin qui fatta sia utile a capire come funziona tutto il meccanismo e a valutare costi/benefici in caso di acquisti sul mercato statunitense, acquisti altrimenti non effettuabili.

Sicuramente non è un'operazione economica e, come già detto in precedenza, si abbattono alcune spese (quelle relative al servizio, fondalmentalmente) accorpando più acquisti.

Quando ho aperto questo topic, 4 giorni fa, il mio "box" era vuoto...
Oggi il mio box è cosi:

Screenshot_20180207-080144.png

Come si può notare, in questi giorni sono iniziati ad arrivare i 10715, i 40000028 e i 2 set 4000029 (in due spedizioni diverse, per altrettanti set, a causa del cambiamento della politica di vendita da parte di Walmart).
All'arrivo del pacco, quelli di spedizionidagliusa.com caricano il barcode della spedizione e il mittente: in questo modo, il cliente, può capire (in caso di acquisti multipli) il contenuto delle singole spedizioni. Accanto ad ogni riga, è possibile inserire il valore che noi vogliamo dichiarare a quello specifico contenuto e la cui somma sarà usata per la compilazione della dichiarazione.
Notate che in tutto sono arrivate 4 spedizioni ed ho quindi superato la soglia delle 3 spedizioni in giacenza gratuita. Pertanto mi è stato applicato il servizio 'Speedy Collector' per una tariffa aggiuntiva di 19 dollari :(
Nulla che non sapevo già... aspetto ulteriori 3 spedizioni (il libretto esclusivo, e 2x 4000030) e poi chiuderò il mio "box" con l'augurio di riceverlo a casa in tempi relativamente brevi.
Diciamo che, in linea di massima, mi aspetto di poter avere i set a casa entro la prima decade di marzo.

Vi aggiornerò prossimamente sull'andamento dell'operazione (con il dettaglio dei costi/tempi)

Per concludere la lunga spiegazione, vi invito a leggere (se volete approfondire ulteriolmente l'argomento) le F.A.Q. sul sito:
http://www.spedizionidagliusa.com/supporto/risposte-alle-domande-frequenti.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io utilizzo un servizio simile che si chiama OPAS (link: https://opas.com/)
Mi hanno assegnato un indirizzo "reale" in Oregon (a Portland per la precisione) e posso usarlo come indirizzo di recapito per la merce.



Hanno due servizi: "standard" (compri in USA, metti il loro indirizzo, la merce arriva e loro te lo rispediscono) oppure "Shop Assistant" (gli dici/spieghi proprio a parole cosa stai cercando e ci pensano loro a cercarlo e comprarlo - ovviamente a pagamento).

L'ho usato per la prima volta ai tempi della Minifigure a edizione limitata di Iron Man allegata al videogioco Marvel Super Heros. Servizio clienti davvero superveloce e molto professionale.
Se per qualsiasi motivo dovesse servire copia della ricevuta o foto del contenuto, fanno anche questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche gli ultimi due acquisti (2x 4000030) sono arrivati nel box!
A questo punto manca solo il libretto 'speciale' che, secondo le informazioni fornite, dovrebbe arrivare entro questa settimana/inizio della prossima.... poi, il pacco prenderà il volo :)
blob.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Breve aggiornamento...

I set son sempre fermi presso il deposito americano :(

Il libretto ad edizione limitata non è ancora arrivato e, a quanto pare, non è stato ricevuto dalla maggior parte degli AFOL che ne hanno fatto richiesta.

I tempi dichiarati (7-10 business days) per la ricezione del libretto sono stati di gran lunga superati: la mia richiesta è stata accettata il 6 febbraio, ma c'è chi ha ottenuto conferma già il 30 gennaio ma ad oggi non ha ricevuto nulla.

Ieri pomeriggio, ho pensato quindi di scrivere una email al supporto clienti per chiedere spiegazioni e in serata mi sono reso conto che il problema è diffuso tanto che il sito The Brick Fan ha pubblicato un apposito articoletto:

https://www.thebrickfan.com/lego-classic-60th-anniversary-collectible-booklet-update/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi hanno risposto abbastanza velocemente (sicuramente più di quanto ci stanno mettendo a spedire il libretto):


Hello Gianluca,
Thank you for your continued patience while we researched the status of your reward.

I received confirmation from our fulfillment partner that there was an unexpected delay in the processing of physical rewards and they anticipate that all rewards will be mailed no later Monday, February 26, 2018. Please allow an additional 7 – 10 business days for your reward to be delivered. If you have not received your reward by March 12th, please reply to this email and we will investigate this further.

We appreciate your participation in the promotion. Please let me know if there are any additional questions that I can assist you with.

Best Regards,

Share this post


Link to post
Share on other sites
il 27/2/2018 alle 11:59, GianCann ha scritto:

Please allow an additional 7 – 10 business days for your reward to be delivered. If you have not received your reward by March 12th, please reply to this email and we will investigate this further.

Ad oggi non è arrivato nulla, e quindi lunedì scriverò nuovamente al supporto LEGO, questa volta un pochino più inc****to perchè dal 30 gennaio che ho fatto l'ordine (ed inviato la prova di acquisto), ancora non è arrivato nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arrivata la risposto dal supporto clienti LEGO:

Hello Gianluca,

Thank you for your follow up email. I apologize for the continued inconvenience you are experiencing with the LEGO promotion.

We received confirmation that your reward book has been shipped and should have been received by March 14, 2018. If you still have not received the book, please reply and confirm the complete mailing address that was used when the registration was completed for this promotion.

Once I receive the additional details, I will escalate your concern to the Account Manager and they continue to research the status of your reward.
Thank you for your assistance and patience during this process.

Share this post


Link to post
Share on other sites
il 14/3/2018 alle 08:15, GianCann ha scritto:

We received confirmation that your reward book has been shipped and should have been received by March 14, 2018

Bene, siamo al 20 marzo e nulla è arrivato...  ho quindi inviato un'altra email di disappunto al supporto LEGO (sono loro che gestiscono il supporto clienti di questa promozione).
Sinceramente fatico a comprendere le ragioni di questo ritardo, considerato che di questa promozione se ne parla da metà gennaio (programmata quindi con largo anticipo visto il packaging specifico del 10715), e che non l'ha organizzata il supermercato rionale insieme al "giocattolaio" di provincia.

Voglio dire... stampare 15.000 libretti di circa 20 pagine e distribuirli ad altrettanti clienti (ammettendo che *tutti* coloro che hanno acquistato il 10715 nel periodo specificato, abbiamo reclamato l'opuscolo) non è un'operazione così complessa... perché TLG deve fare queste "brutte figure" con i suoi clienti?
Anche ammesso che non siano loro a gestire il "dettaglio operativo", resta il fatto che ci mettono la faccia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente il libretto è arrivato: dopo circa un mese e mezzo oltre la data di consegna prevista, stanotte ho ricevuto la notifica dal servizio di spedizione "intermedia" che ho ricevuto un busta bianca senza tracking code e non può che essere il libretto, anche confrontando le foto di altri AFOL che lo hanno già ricevuto nei giorni scorsi.

A questo punto non mi resta che inviare una email al supporto clienti LEGO per informarli dell'avvenuta ricezione (dopo 4 email di sollecito) e di dare il via alla spedizione verso l'Italia, sperando di poter ricevere il tutto poco dopo Pasqua.

20180327_070011.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamento...

Dopo aver compilato il modulo di dichiarazione del valore, mi è arrivato il conto da pagare per la spedizione:
121$ di spedizione
19$ per il servizio di 'collect' (oltre i 3 pacchi ricevuti)

Per un totale di 140$ corrispondenti a circa 113 euro
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri (mercoledì 28) ho pagato i 140$, con PayPal (116 euro, al cambio) ed il pacco è partito...

Stamani UPS mi informa che il pacco è già in Italia, presso l'agenzia di sdogamento.

Vi faccio notare che nei 140$ sono inclusi:

- 34,9$ di "apertura box"

- 40$ di "peso materiale" (5$ per 8 libbre)

- 19$ di servizio "collect" perché ho ricevuto più di 3 pacchi (7, in tutto, per un totale di 10 set LEGO).

Pertanto, al momento, la spesa del servizio+sspedizione per singolo set è pari a 11,6 euro.

Ora non resta che vedere quali sono i costi di sdoganamento  (dazi+iva+servizio sdogamento).

Onestamente, allo stato attuale, la spesa complessiva di questa operazione si sta rilevando inferiore a quanto avevo inizialmente preventivato...

L'unico rammarico è non aver sfruttato l'occasione per fare qualche acquisto Bricklink in negozi che non vendono verso l'Europa e che hanno pezzi raramente disponibili nel mercato europeo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa notte il pacco è arrivato in Italia, passando prima per un HUB tedesco.

Contrariamente a quanto avevo detto del precedente messaggio di ieri, il pacco non era in Italia (alla dogana), ma ancora all'agenzia di sdogamento di Philadelphia, da dove è effettivamento partito alle 14.30 circa di ieri (ora italiana).

Comunque, al momento in pacco è già presso la sede UPS di Firenze e verrà consegnato in giornata.

Nel frattempo, UPS mi ha inviato il conto per dazi/iva/sdogamento per un importo pari a 84 euro che ho già potuto pagare comodamente tramite PayPal.

Ora non mi resta attendere che il corriere bussi alla mia porta ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
il 6/2/2018 alle 20:47, GianCann ha scritto:

Il nostro pacco prenderà il volo e nell'arco di circa 3 giorni dalla partenza, sarà sul suolo italiano. Attraverserà l'oceano in men che non si dica, ma prima che potremo averlo tra le mani, passerà un ulteriore tempo variabile tra i 20 e i 40 giorni!

Devo rettificare questo passaggio. Lo sdogamento, essendo stato gestito direttamente da UPS, ha richiesto sostanzialmente 1 ora e 20 minuti :)

Il pacco è stato scansionato in arrivo a Bergamo alle 3:25 di questa notte a  e alle 4:45 è stata registrata la nota dell'addebito di tasse e servizio di sdogamento (15 euro + IVA, ovvero 18 euro per il solo servizio di sdogamenti).

Alle 5:30 è partito per Firenze...

Probabilmente i lunghi tempi di attesa per lo sdogamento si "subiscono" quando la spedizione è fatta con i normali servizi nazionali che vengonon poi gestiti, in Italia, da Poste Italiane (il cui servizio di sdogamento è pari a 5,5 euro)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono passati esattamente 2 mesi da quando lo scorso 30 gennaio iniziai a fare questo acquisto, le cui uscite dei set furono dilazionate dal 30 al 9 febbraio.

Oggi, 30 marzo, dopo la lunga attesa per il libretto (solo uno, nonostante i 3 set 10715 acquistati), UPS mi ha consegnato tutto ciò ;)

20180330_153605.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema del libretto un po' sgualcito è, ahimè, comune a molti AFOL.

Su Facebook ho visto diversi possessori di questo booklet lamentarsi di piegature dovute, molto probabilmente, al formato non standard e spedito tramite posta normale.

Nel pacco ricevuto da spedizionidagliusa.com il libretto era adeguatamente protetto.

Pazienza... tra averlo un po' sgualcito, e non averlo, preferisco la prima opzione (maledetta mania di collezionare :D:D:D )

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/3/2018 alle 15:39, GianCann ha scritto:

Sono passati esattamente 2 mesi da quando lo scorso 30 gennaio iniziai a fare questo acquisto, le cui uscite dei set furono dilazionate dal 30 al 9 febbraio.

Oggi, 30 marzo, dopo la lunga attesa per il libretto (solo uno, nonostante i 3 set 10715 acquistati), UPS mi ha consegnato tutto ciò ;)

 

Spoiler

20180330_153605.jpg

 

 

Onore e Gloria al socio Gianluca per il bottino prosperoso. Chapeau.

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho ordinato solo il 10715 (2 copie) e ho subito sottoscritto la richiesta di avere il booklet "da collezione". I due set sono arrivati in tempi decorosissimi, il libretto dopo oltre due mesi e 3 solleciti al servizio clienti Walmart.

Mi sono appoggiato al servizio di OPAS.com (perfetto, sotto ogni punto di vista - se o quando serve, hanno anche un servizio che prevede l'apertura del pacco ricevuto e la foto a ciò che contiene o alla scansione dei documenti che include) che mi mi ha fornito un indirizzo postale "vero" di Portland, in Oregon.

Prima spedizione: i due set, per un importo di 62 dollari
Seconda spedizione: il libretto, per un importo di 32 dollari circa (spedito da OPAS all'interno di un involto di cartone rigido a sua volta inserito in una busta sacbol. A loro è arrivato in una normale busta di carta).

Servizio ottimo ed ineccepibile, ma da usarsi solo per "gravi casi di collezionismo", oppure laddove il risparmio tra acquisto in Italia e acquisto in USA sia degno di nota oppure ancora se quello che ci serve fosse esclusivo per gli USA e senza speranza di trovarlo in Italia/Europa.

Sia comunque dannata LEGO in eterno (in senso buono, ma non più di tanto) per queste esclusive d'oltreoceano!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Durante le feste ho avuto un po' di tempo per fare due calcoli ed ora posso fare le mie personali considerazioni sul servizio offerto da spedizionidagliusa.com e sul mio acquisto "da collezionista" ;)

Partiamo dal fatto che, essendo un "servizio", ha un suo costo di base che può essere considerato "costoso" o "economico" a seconda dei punti di vista personali.
Tutto, infatti, dipende dalla volontà/necessità di possedere un particolare oggetto non disponibile sul mercato europeo (o disponibile a prezzi comunque particolarmente elevati) e che non viene, di base, spedito verso l'Italia.

Un caso, oltre a quello descritto in questo mio lungo thread, è quello di negozi Bricklink che posseggono pezzi/minifig/set non disponibili altrove e che, come già detto, non spediscono in Italia.

Pertanto, se *voglio/necessito* di un particolare oggetto che trovo solo negli States, e che non viene spedito in Italia, non posso che affidarmi ad un servizio come spedizionidagliusa.com e pagare, quindi, le relative tariffe.

Devo innanzitutto riscontrare una loro pronta risposta via email del loro supporto clienti (si conversa tranquillamente in italiano, essendo i gestori italiani), tenendo comunque conto del fuso orario (sono in New Jersey, come già precedentemente detto).

L'email che mi notificava l'arrivo dell'ultimo pacco che attendevo (il famigerato libretto omaggio), l'ho ricevuta lunedì 26 marzo alle 22.00 (ore 16.00 del New Jersey) ma l'ho letta solo l'indomani (martedì 27) alle 6.00 del mattino, quando i loro uffici erano oramai chiusi.
Ho quindi subito compilato il modulo di dichiarazione del valore dei singoli colli e confermato che poteva essere "chiuso il pacco e procedere con la spedizione".

Alle 16.00 dello stesso giorno (siamo sempre a martedi, ovvero alle 10.00 ora locale nel New Jersey) ho ricevuto conferma che il pacco era pronto: non dovevo far altro che pagare il conto complessivo di 140$ :)

Ho pagato con qualche ora di ritardo, ovvero alle 8.30 dell'indomani, mercoledì 28 marzo, perché non avevo ben capito come pagare tramite il mio conto PayPal (ho scritto loro una email di supporto alla quale mi hanno risposto alle 23.30 ora italiana del martedì e che io ho letto, appunto, solo l'indomani).

Alle 17.00 di mercoledi (ore 11.00 in New Jersey) mi viene comunicata la partenza del pacco di cui mi viene fornito il tracking del corriere UPS.

Mi collego sul sito UPS e "collego" la mia email al numero di spedizione, ricevendo così una email informativa per ogni singolo passaggio (e sottolineo OGNI singolo passaggio) che ha effettuato il pacco nel suo viaggio USA - Italia.

Per "farla breve", alle 13.50 di venerdì 29 marzo, il corriere UPS ha suonato il mio citofono per consegnarmi il pacco: 45 ore dall'email in cui mi fornivano il tracking code al momento in cui ho aperto il pacco!

Pertanto, sulla celerità del servizio di spedizione direi che c'è poco altro da pretendere considerato che nel mezzo ci sono state anche le operazioni di sdogamento, nodo talvolta cruciale...
Insomma, la velocità dei tempi di consegna è un ulteriore punto a favore che "ammortizza" i costi di questo servizio.
(Giusto per la cronaca, il pacco ha percorso questo tragitto: Philadelphia->Colonia->Bergamo->Firenze->casa mia )

Nel caso specifico, se avete seguito tutto il thread, io ho comunque dovuto attendere ben 6 settimane per poter "chiudere" e far partire questo benedetto pacco... se Walmart avesse spedito il libretto omaggio entro i termini previsti dal loro regolamento, io avrei potuto avere il mio materiale entro il 12-13 di febbraio e non il 30 marzo :(

Veniamo ora al confezionamento: come da descrizione dei loro servizi, hanno aperto gli imballaggi di Walmart (in tutto erano 6 scatole + il libretto) ed hanno riposizionato il contenuto in una nuova scatola ottimizzando al massimo possibile gli spazi. Le scatole LEGO erano protette da pluriball e i lati della scatola di cartone erano rinforzati internamente con ritagli di cartone di altre scatole.
La scatola di cartone con la quale hanno effettuato la spedizione era in origine una scatola di qualche spedizione Walmart che loro hanno "risvoltato". La scatola era ben chiusa su tutti i bordi con resistente nastro da imballo trasparente.

Il peso complessivo effettivo del pacco era qualcosa in più 8 libbre (3,8 kg) che UPS ha arrotondato a 9.
Quello volumetrico, ahimé, è risultato il doppio: 18 libbre... ed è su questo che sono state calcolate le spese di spedizione.

Veniamo ora all'analisi dei costi dell'intera operazione...

Questo è il "conto" che mi hanno inviato:

121 $ di spedizione
19 $ servizio collect/immagazzinaggio (per aver ricevuto più di 3 pacchi)
Per un totale, come già detto, di 140 $.

I 121 $ sono stati calcolati sul peso volumetrico del pacco spedito, ricavato dalle dimensioni dello stesso e, come già detto, ottimizzato al massimo.
L'importo corrisponde a ciò che si può calcolare sul loro sito (avendo le dimensioni/peso del pacco) per avere un preventivo indicativo: http://www.spedizionidagliusa.com/preventivi.html

Diciamo che, a spanne, conoscendo a priori le dimensioni delle scatole da farsi spedire, si può riuscire a calcolare con una buona approssimazione il costo effettivo della spedizione.
Del resto, con scatole LEGO, il peso volumetrico è nel 99% dei casi superiore al peso effettivo del materiale.
Faccio notare che il preventivo calcolabile sul loro sito è INCLUSIVO dei costi base del servizio di triangolazione (ricezione di un max di 3 pacchi), particolare che non mi è stato del tutto chiarissimo consultando il loro sito e che ho potuto riscontrare solo alla ricezione del conto da pagare.

Per curiosità ho calcolato quanto mi sarebbe costato spedire in autonomia lo stesso pacco mediante il servizio UPS Worldwide Express Saver (lo stesso utilizzato da loro) e la differenza si attesta sui 30 euro: questo, sostanzialmente, è il costo vero e proprio del servizio di triangolazione/indirizzo virtuale.

In realtà, aggiungendo anche i 15 euro (19$) del servizio "collect" (per avere ricevuto più di 3 spedizioni presso l'indirizzo virtuale), per il servizio ho speso complessivamente 45 euro.
Una somma che, soprattutto se si considerare che è "spalmata" sui 10 set acquistati, ritengo adeguata al tipo di servizio offerto.

Purtroppo, oltre alle spese di spedizione e servizio, si aggiungono l'IVA (22% sull'importo dichiarato), i dazi (nello caso specifico di costruzioni in plastica, solo su importi superiori ai 150 euro di valore dichiarato) e l'importo fisso di 18,3 euro (15,00+IVA) per il servizio di sdoganamento effettuato da UPS.

Riepilogando, i costi fissi sono:
- 30 euro per il servizio di "triangolazione"
- 18,8 euro per lo sdogamento
- 15 euro (opzionali: solo se si ricevono più di 3 pacchi per singolo box presso l'inidirizzo virtuale)

Mentre i costi variabili sono:
- la spedizione
- l'iva
- i dazi
... tutto in funzione delle dimensioni/peso prodotti acquistati e del loro valore.

Distribuendo costi fissi e variabili sui singoli 10 set acquistati ho ricavato la spesa effettivamente sostenuta per acquistare il "lotto" completo composto dal 10715 "Limited edition" + 4000028 + 4000029 + 4000030 + il libretto vintage, risultando di circa 100 euro inferiore al lotto "simile" più economico attualmente disponibile su eBay.com

Se considero che ho acquistato del materiale in più che potrei probabilmente rivendere sul mercato europeo applicando un certo sovrapprezzo, riuscirei persino ad ammortizzare ulteriormente la spesa effettivamente sostenuta per entrare in posso di questi set "Limited Edition" da aggiungere alla mia personale collezione.

In conclusione, sono moooolto soddisfatto dell'intera "operazione" dove l'unico neo (se proprio vogliamo essere pignoli) è stato il lungo tempo di attesa necessario per ricevere il libretto omaggio (per esclusiva negligenza di Walmart-LEGO).

Differentemente da @Frank4bricks, non avendo alcuna urgenza di ricevere il materiale, ho potuto attendere l'arrivo del libretto prima di far partire verso l'Italia tutti gli acquisti effettuati, senza dover necessariamente procedere con due spedizioni separate e (dettaglio non trascurabile) avendo acquistato più materiale, in un sol colpo, ho potuto ammortizzare meglio i costi fissi del servizio.

Visto l'esito positivo di questo acquisto, è arrivato il momento di procedere con il prossimo: ci sono altre cose interessanti da prendere negli States :D:D:D

PS: ringrazio coloro che hanno avuto la pazienza di leggere tutta questa mia "storia"... mi auguro possa essere d'aiuto per eventuali futuri acquisti da parte di qualcuno di voi ;)

13 ore fa, carlo.fadel ha scritto:

Ma è poi così sicuro che non escano in Europa?

Si @carlo.fadel. E' una promozione esclusiva Walmart-LEGO e sia i set (quelli serie 40000xx) e il libretto sono numerati.
E' stata fatta anche domanda specifica via email al supporto clienti LEGO ed è stata ricevuta conferma (per quel che vale...) che si tratta di una promozione esclusiva.

Questo ovviamente non significa che non ne facciano una simile anche in Europa...
C'è da dire che il fallimento di Toys'r'Us, con la quale LEGO ha fatto diverse campagne/prodotti esclusivi, rende il tutto meno probabile rispetto a quello che si poteva pensare fino a qualche mese fa.

In ogni caso, il 60 anni del brick 2x4, i 40 della minifig e, non di meno, i 40 anni del tema Classic Space non potranno passare inosservati sul mercato europeo e le promozioni finora fatte (40290 e 5005358) mi sembrano veramente poca roba...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho fatto nuovamente uso dei servizi di spedizionedagliusa.com 😉

Questa volta, a differenza dalla prima, il corriere utilizzato è stato FedEx. Il pacco è partito venerdì pomeriggio dal New Jersey e mi è stato consegnato ieri pomeriggio alle 15.30. Un giorno in più, rispetto alla prima consegna (ma c'era di mezzo il weekend), e l'ingresso in Europa è avvenuto tramite l'HUB francesce di Charles de Gaulle, anziché passare per la Germania.

Stranamente, non ho pagato un solo euro di sdoganamento, così come non ho pagato nulla di IVA, nonostante io mittente sia un'impresa commerciale e l'importo superava la franchigia dei 22 euro.

La dimostrazione che le spese doganali sono qualcosa di aleatorio.

Complessivamente, l'intera operazione è stata "relativamente" cara, ma considerato tutto, sostenibile e senza alternatve valide (per quanto mi riguarda) per ottenere alcuni oggetti che si trovano solo oltreoceano 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...