Jump to content
cvianini

GRU 42082

Post raccomandati

Grazie a mio figlio a Natale è arrivato il kt 42082, l'ultima gru Technic prodotta dalla LEGO.

L'ha comprato trovandolo in rete a prezzo abbastanza scontato, quindi non è una follia. Il confronto si pone con l'articolo 42009.

Anche se ci sono differenze sostanziali come la scala di riduzione e il numero di assi, i modelli sono simili per concezione e funzionalità motorizzate:

  • stabilizzatori mobili

  • rotazione della gru (in questo caso abbiamo la rotazione completa a 360°)

  • braccio telescopico (estensione e inclinazione)

  • sollevamento e abbassamento del gancio

Si tratta di un modello imponente, più di quattromila pezzi.

L'insieme dei pezzi è suddiviso in tredici parti:

001.jpg

Sono ormai tanti anni che per facilitare la selezione e la collocazione alcuni peszzi sono proposti con colori distintivi.

Per me è la prima volta che vedo alcune spine 6143033 in colore arancione:

002.jpg

Gli assi e la loro intelaiatura sono contraddistinti dai supporti arancione in un caso e verde in un altro:

004.jpg

Con grande ingegno molte parti sono impiegate in modo originale, in particolare gli otto dischetti 4295370 qui si usano come ruote per la rotazione integrale del gruppo gru:

005.jpg

La riproduzione del motore è simile a quella presenta in tanti altri kit Technic, qui in più abbiamo una bella ventola e il filtro dell'olio:

006.jpg

Il montaggio richiede almeno sei ore. E' molto piacevole, per me in particolare il braccio della gru, e non particolarmente difficoltoso.

Segnalo però alcuni passaggi delicati. In pèiù di un punto per esempio il montaggio avviene inserendo le parti e bloccandole con una rotazione non sempre agevole:

007.jpg

Inoltre la collocazione dell'albero dell'immagine seguente richiede una certa attenzione perché i distanziatori vanno inseriti mentre lo si innesta:

010.jpg

L'incastro che si è rivelato forse il più difficile in assoluto è il seguente dove occorre 'tenere' la barra forata altrimenti la spinta per l'incastro la fa saltare dai suoi innesti:

008.jpg

Le parti non usuali sono le seguenti, onestamente non so se qualcuna di queste è un pezzo nuovo:

009.jpg

Una volta completato Il modello è davvero bellissimo e funziona naturalmente alla perfezione:

012.jpg

013.jpg

I pezzi che avanzano sono pochissimi e tutti di piccole dimensioni. Ora si impone come per il 42009 la totale motorizzazione power function e RC oppure Sbrick. Ho già trovato in rete come fare e ci metterò del mio perché vorrei illuminarlo integralmente. Mi chiedo però perché non ci pensi già la LEGO proponendo istruzioni, la lista delle parti e i motori necessari.

Secondo me sarebbe meglio del modello alternativo, che in questo caso è davvero poco attraente e non aggiunge nulla in termini di soluzioni tecniche.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per postare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai un account? Accedi .

Accedi ora

  • Visualizzato ora da   0 utenti

    Nessun utente registrato su questa pagina.

×
×
  • Crea nuovo...