Jump to content
GianCann

Sorting: gioie e dolori...

Post raccomandati

Prendo spunto da questa simpatica striscia per condividere gioie e dolori, ma soprattutto esperienze pratiche e suggerimenti utili, nella pratica che maggiormente consuma tempo ad un AFOL: il sorting dei pezzi.

BITMComic12_Panel1.thumb.jpg.73706c659e2271c2a96464695c225d89.jpg

BITMComic12_Panel2.thumb.jpg.be50838099997831c8a757cebd7fbd60.jpg

BITMComic12_Panel3.thumb.jpg.a879ee68310a361c1b261015a1c6e43a.jpg

BITMComic12_Panel4.thumb.jpg.3b3a4adaba7a43cfaa34c4926a3b7f10.jpg

È circa 1 anno e mezzo che ho iniziato ad ordinare i millemila pezzi accumulati in anni e anni di ordini bulk, brick & pieces, bricklink, partout e ravanate, catalogandoli su BL e posizionandoli nel mio magazzino secondo criteri che, abbastanza frequentemente, sono costretto a rimodulare a causa delle  quantità di elementi di determinate referenze che, via via, aumentano fino a saturare lo spazio/cassetto inizialmente assegnato. L'obiettivo, del resto, è quello di massimizzare al meglio lo spazio disponibile...

È naturale che l'organizzazione sia, per forza di cose, molto soggettiva perché dipende dagli spazi a disposizione, dai contenitori, dalla metodologia di archiviazione, dalla quantità di elementi e dallo scopo d'uso (costruzione MOC/vendita).

C'è chi ordina per colore/tipo e chi per tipo/colore (la mia scelta).... chi mette i pezzi direttamente nei casettini, o chi li tiene dentro ziplock (la mia scelta) e poi nel casettini, con la possibilità di mettere più referenze nello stesso posto (quando sono poche quantità).

Una cosa è certa: in comune abbiamo tutti lo stesso problema... il tempo 😄

Perché non proviamo a raccogliere suggerimenti/tecniche per ottimizzare non tanto lo spazio necessario a fare il sorting, ma il tempo per farlo ?

A volte, anche pochi secondi risparmiati per sistemare una singola referenza possono diventare ore risparmiate per sistemarne tante...

Fatevi sotto con i suggerimenti o le vostre esperienze personali...

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Mi ci vuole un po' per rispondere perchè l'argomento è ampio e al tempo stesso molto interessante in quanto pratico per ogni AFOL. Appena riesco farò le mie personali esperienze e foto della mia organizzazione dopo 9 anni di costruzioni MOC.

A presto!

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
3 ore fa, sdrnet ha scritto:

Mi ci vuole un po' per rispondere perchè l'argomento è ampio e al tempo stesso molto interessante in quanto pratico per ogni AFOL. Appena riesco farò le mie personali esperienze e foto della mia organizzazione dopo 9 anni di costruzioni MOC.

A presto!

Anche io sono alla ricerca di idee/consigli... attendo fiducioso! 😉

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Personalmente sono arrivato alla conclusione che il problema non sia solo il tempo, ma anche lo spazio.

Perché la capacità di accumulare LEGO di un AFOL medio è tutto sommato poco influenzata dalle sue capacità economiche, ma piuttosto dallo spazio e dal tempo a disposizione.

La soluzione non è semplice perché per quanto riguarda lo spazio a disposizione il fattore economico invece incide.

Per il tempo invece se uno riesce a fare sorting a velocità più vicine possibili a quelle della luce, il tempo scorre più lentamente, dando quindi più possibilità per mettere a posto.

In particolare nel caso di @GianCann se portasse tutto il suo LEGO all'equatore grazie all'esperimento di Hafele-Keating, e alla relatività ristretta dovrebbe avere più tempo per fare sorting, rispetto al farlo in Italia.

Infatti notoriamente gli AFOL che abitano nei pressi dell'Equatore sono più ordinati.

Ancora meglio se Gianluca facesse sorting su un aereo che viaggiasse a buona velocità, il recupero di tempo sarebbe ancora più sostanzioso.

Tutto questo non è uno scherzo e se fate le vostre ricerche in rete potrete appurarlo... salvo, che siate terrapiattisti, nel qual caso, probabilmente trovereste una fantasiosa teoria per spiegare l'esperimento in questione.

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
Il 29/6/2019 alle 17:26, AirMauro ha scritto:

Personalmente sono arrivato alla conclusione che il problema non sia solo il tempo, ma anche lo spazio.

Sicuramente lo spazio è un problema. Ma, nel caso specifico di questo topic, non è il focus della discussione. Io vorrei parlare dei metodi/sistemi di ottimizzazione del tempo necessario a "manipolare" una referenza. Poi, di riflesso, è possibile che questi sistemi abbiano un impatto (positivo) anche sullo spazio.

Il 29/6/2019 alle 17:26, AirMauro ha scritto:

Per il tempo invece se uno riesce a fare sorting a velocità più vicine possibili a quelle della luce, il tempo scorre più lentamente, dando quindi più possibilità per mettere a posto.

Parlando seriamente, credo di aver trovato il giusto equilibrio nel velocizzare alcune operazioni di catalogazione/stoccaggio dei pezzi. 

Sono avvantaggiato dall'essere uno sviluppatore software di medio livello e, quindi, mi sono realizzato alcuni piccoli ma particolarmente funzionali strumenti a supporto del mio "magazzino" Bricklink tramite i quali bypasso specifici passaggi dell'interfaccia di BL che richiedono numero click.

Partiamo dal fatto che ho scelto di usare Bricklink come base dati del mio magazzino perché è uno standard "de facto" e mi consente anche una veloce valorizzazione del magazzino stesso.

I dati del magazzino Bricklink, tra l'altro, possono essere facilmente esportati in vari formati (XML, CSV) e, se uno sa programmare, si può ancor più facilmente accedere a questi dati tramite alcune API permettendo la condivisione/integrazione con qualsiasi altro database. Così come è relativamente abbastanza semplice modificarli senza passare dall'interfaccia web di BL.

Ad esempio, per il caricamento di nuovi pezzi (che non siano provenienti dal part-out di un set) uso da oltre un anno un foglio di Google Sheet che mi genera la struttura XML per l'upload massivo di centinaia di referenze in un sol colpo.

Il file di Google si interfaccia con BL e recupera alcune informazioni in modo automatico (la Price Guide, fondamentalmente) che mi consente di valorizzare il prezzo della singola referenza secondo una mia logica.

Il prezzo della referenza è un dato obbligatorio per Bricklink e, quindi, vale la pena di mettere un valore "corretti" anziché un valore fittizio uguale per tutti (ad esempio, un banale "0.010").

Un altro dato che il foglio di GS mi autocompila è la posizione del pezzo sulla base della posizione già data in precedenza ad un "Design ID" identico (ad esempio, il "Brick 1x1") oppure ad un determinata categoria ("Animal Body").

In questo modo, i tempi di "popolamento" del magazzino sono già ampiamente ridotti rispetto all'inserimento della referenza tramite l'interfaccia Web di BL.

In quest'ultima settimana ho lavoro ad altri due aspetti che, almeno per me, migliorano la consultazione/gestione del mio magazzini:

1) Un'interfaccia Web per consultare il magazzino, molto più adatta ad un utilizzo via smartphone;

2) Un'App "offline" per smartphone per consultare il magazzino e gestire le posizioni dei pezzi (spostamento da una posizione ad un'altra, assegnazione di una nuova posizione). Al momento non ho copertura WiFi/UMTS nel magazzino e quindi mi sono dotato di uno strumento che mi consenta di lavorare senza connessione Internet e che, successivamente, mi permetta di aggiornare in batch (quando disponibile la connessione) tutte le variazioni apportate.

In quest'ultimo weekend ho messo "alla prova" questa nuova App e sono molto soddisfatto del risultato.

Sia chiaro: è tutto abbastanza spartano dal punto di vista della "bellezza grafica", ma è particolarmente funzionale ai miei scopi.

Il tempo di sistemare un po' di cose e poi vi metto a disposizione parte di questi strumenti, nel caso in cui possano esservi utili o li vogliate adattare alle vostre esigenze 😉

Ultima modifica: da GianCann

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Il sorting è un'attività strana che mette in moto anche i nervi, come guardare una difficile partita di calcio: ti sale l'adrenalina ma alla fine ti senti stanco. Non dovremmo però confondere tale attività con l'inventario: la prima va bene per chi costruisce MOC partendo da ispirazioni momentanee, la seconda è indispensabile per chi invece usa un CAD per progettare le sue future opere.

Per il sorting, oltre alle cassettiere portaminuterie, utilizzo anche le scatoline delle capsule del caffè (la cui area è comodamente 12x12 stud, sia lode ai designer Lavazza, non può essere una coincidenza, deve per forza esserci uno scatenato AFOL tra di loro) e quelle della pasta Barilla per i pezzi un po' troppo numerosi (comodissima la finestrella trasparente per vedere il prodotto).

Poi su Wuò Zappa succedono cose del genere:

 

wuozzap1.jpg

wuozzap2.jpg

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
23 ore fa, GianCann ha scritto:

 

Il tempo di sistemare un po' di cose e poi vi metto a disposizione parte di questi strumenti, nel caso in cui possano esservi utili o li vogliate adattare alle vostre esigenze 😉

Da quando ho visto in anteprima alcuni pezzi di ciò che stai facendo, mi è venuta anche a me la voglia di usare brick link come magazzino virtuale dei miei pezzi.

Mi sembra davvero interessante come la stai portando avanti. Poi bisognerebbe testarla in prima persona...

 

PS: vedete che e' ora di finirla con sta storia che i pensionati guardano i lavori in corso e basta? i pensionati possono ancora dare molto.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Se solo potessimo fare come i designer LEGO, invece di rimettere a posto tutto dopo aver moccato... tutto in un sacco nero e riciclo!

Io poi che sto stipendiando gli impiegati del pick-a-brick/bricks&pieces e sono costantemente all'opera per inventariare i pezzi in modo da avere sotto controllo cosa mi manca e cosa ho già (mi è capitato più volte di ordinare a centinaia di un certo pezzo per poi scoprire che ne avevo già più che abbastanza per fare la moc per cui li ho ordinati).

Comunque io sono attaccato a rebrickable come 2 plate 2x4, sto inventariando lì ogni singolo ordine e per il momento sto rovesciando tutto in uno scatolone in cui probabilmente mi tufferò come Zio Paperone.

Normalmente uso le cassette portaminuteria, più che altro per averli sempre sotto mano, divisi tematicamente e nel mio antro malefico ho una torre di cassettine alta come me!

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per postare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai un account? Accedi .

Accedi ora

  • Visualizzato ora da   0 utenti

    Nessun utente registrato su questa pagina.

×
×
  • Crea nuovo...