Jump to content
sdrnet

Troppi Set, troppo costosi

Post raccomandati

Volevo aprire questa discussione per sapere cosa ne pensate anche voi della questione che sto per porvi. E' da molti mesi ormai che vedo un cambio piuttosto repentino della produzione di set LEGO. L'ho già accennato più volte in altri topic ma volevo con questo fare un'analisi un pochino più approfondita e capire cosa ne pensate al riguardo.
Da alcuni anni a questa parte vengono prodotti sempre più set costosi dedicati indubbiamente ad un mercato adulto o perlomeno ad un mercato di ragazzi, non più bambini, con una famiglia facoltosa alle spalle. I numeri parlano chiaro: c'è una media di 9/10 set all'anno con cifre uguali o superiori ai 180 euro. Non mi sono inventato questo dato ma l'ho scovato creando una semplice query usando il noto sito di BrickSet che è il più importante e famoso sito di informazioni sui set LEGO.
Attraverso questo link potrete osservare da voi i dati:
https://brickset.com/sets/query-4781

A partire dall'anno 2017 i set con prezzo uguali o superiori ai 180 euro sono 28!

set_costosi.thumb.png.a3e13ecff36a55ddea6cbd41a882d1d6.png

Perchè sono partito dall'anno 2017? Lo ritengo personalmente un anno che considero del "cambiamento". C'è stato l'avvento del nuovo Millennium Falcon UCS, il set con più pezzi nella storia di LEGO e il più caro nella storia di LEGO ovvero ben 800 euro di prezzo di listino, una cifra che fino a 5/6 anni prima sarebbe stata inimmaginabile per un set di mattoncini. Sempre nel 2017 c'è stato il grande ritorno del Taj Mahal e anche del Carousel, il set che festeggia i 10 anni dei modulari ovvero la Piazza dell'Assemblea e anche il Ninjago City un set molto bello e molto grande. Nonostante tutto questo potevo prevedere anche il 2016 che aveva ben altri 9 set con questi prezzi ma ho voluto iniziare l'analisi dal 2017.

Quindi nel 2017 sono 9 i set interessati, seguiti da 10 set nel 2018 e altri 9 set nel 2019.
In questo dato dobbiamo anche considerare che mancano ancora 4 mesi alla fine del 2019 e sappiamo già che ci saranno almeno altri 3 set del 2019 che supereranno questa cifra (parlo del set Technic Liebherr R 9800, il set Technic Land Rover Defender e ovviamente il nuovo set UCS Star Wars che raggiungerà cifre astronomiche).
Inoltre nel 2017 non è stato considerato il set 75144 Snowspeeder UCS che nel mercato italiano era venduto a 180 euro mentre in quello tedesco a 10 euro in meno e quindi non viene considerato in questa classifica.
Questo significa che in soli 3 anni sono 30 i set che raggiungono almeno quota 180 euro, senza considerare pezzi da 90 come il Falcon UCS da ben 800 euro o il Castello di Hogwards da 400 euro. Nel solo anno 2018 ci sono stati ben 4 set superiori a 300 euro.

Cosa voglio dire con tutto questo? Nulla in realtà, forse era un inevitabile previsione che LEGO dopo set piccoli e poco costosi puntasse ad un mercato più grande e facoltoso. Quasi tutti i set previsti in questa lista sono set che io desidererei e quindi non voglio dire che siano set brutti. Tutt'altro. Il problema di fondo di tutta questa mia analisi/critica e scaturita da un semplice pensiero. Chi può permettersi tutto questo? Io fino a qualche anno fa compravo parecchi set all'anno ma i miei acquisti sono andati calando o se vogliamo fare un paragone più dettagliato, forse ho speso più soldi ma acquistando molti meno set.
Sempre più spesso parlando con altri amici AFOL sento la frase "io compro molti meno set", "io non compro quasi più nulla, mi dedico solo più allo sfuso", ecc...
Il dato di fatto è che LEGO sta espandendo il suo mercato verso nuovi orizzonti che per decenni non aveva mai fatto, producendo set sempre più particolari (vedi ad esempio il set di Stranger Things), interessanti ma al contempo sempre più cari.
Io ormai non posso più permettermi tutti questi acquisti nonostante come già ho detto più volte sono una persona a cui interessano moltissimi temi diversi. Nella mia attuale wanted list di Brickset ho più di 12 set che si aggirano intorno ai 200 euro o superiori. Non potrei mai permettermi di spendere più di 2500 euro solo perchè ci sono dei set che mi piacciono. E allora inevitabilmente si scende a compromessi e si inizia a fare una forte selezione pensando veramente a quei pochi set costosi a cui veramente non vorresti rinunciare!

Ha senso quindi da parte di LEGO fare questa "corsa all'oro" producendo cosi tanti set di un certo prestigio in un lasso di tempo così ristretto non permettendo di fatto all'utente di ceto medio di potersi permettere una buona fetta di questi set?
E voi cosa ne pensate di tutto ciò?

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Sandro, io penso che LEGO, sa da tempo che metà del suo fatturato è legato agli AFOL.

E non sto parlando dei soli acquisti diretti, ma di tutto l'indotto che creano.

  • AFOL che comprano per se
  • AFOL che comprano a figli e nipoti
  • AFOL che fanno eventi a migliaia l'anno nel mondo influenzando milioni di persone
  • AFOL che fanno parlare di se in rete con milioni di contenuti l'anno che vengono condivisi.

Per esperienza professionale, conosco quanto molte aziende investano cifre inenarrabili per avere influencer, recensioni, ecc. che valgono in termini di visibilità un unghia di quello che produce il movimento AFOL ogni anno.

Penso che il managment LEGO sia ben consapevole di ciò, e si stia buttando sempre di più sul mercato adulto. Oggi gli stessi sondaggi feedback sui set hanno sezioni specificatamente dedicate agli adulti.

LEGO ha preso atto che il suo cliente con più potere di acquisto è l'AFOL e sta valutando di fare sempre più set dedicati direttamente agli AFOL.

Anzi con i vari franchise da LOTR a FRIENDS a STRANGER THINGS a BIG BANG THEORY cerca di allargare sempre di più gli appassionati AFOL pescando dal mercato NERD per avere una clientela adulta sempre più grande.

 

Alla luce di ciò trovo interessante la strada seguita da LEGO, anche se dal punto di vista collezionistico, ritengo stia commettendo qualche errore, ma soprattutto stia inflazionando il mercato con un mega assortimento di set.

Daltrocanto i dirigenti come in ogni realtà, non occupano la stessa posizione per molti anni, perciò capisco perché gli attuali stiano spingendo per massimizzare i profitti sotto il loro regno, senza preoccuparsi troppo di cosa sarà LEGO tra dieci anni.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

E intanto mi obliterano il segmento da 5-10€ che era una bella fonte di pezzi e piccole idee (ho sulla mensola un mini-emerald night ricostruito con i set da 5€, e mi mancava giusto qualche set per riuscire a finire anche il tender ma non se ne trovano più).

Probabilmente i piccoli set creator da 5€ non vendevano come speravano, ma erano perfetti per fare piccoli regali a chi si avvicinava al mondo LEGO o come set di benvenuto per qualche evento (al mio compleanno ho regalato un set classic da 5€ ad ogni invitato).

Poi ho iniziato a vedere che anche i set da 10€ sono passati a 15€, quelli da 15€ sono passati a 20€ e così via, perché anche lì stanno aumentando il numero di pezzi. Bello avere più pezzi, si fanno più cose, magari per un bambino sono molto più appetibili.

Un AFOL probabilmente adesso andrà diretto a comprar sfuso da qualche parte perché ormai è improponibile comprare set da 120-200€ per i pezzi (e io sto continuando a comprar Ninjago solo per far sfuso perché hanno una vasta gamma di pezzi interessanti), più che altro perché esporre set dopo un po' stufa e si preferisce andare sulle MOC, ma per le MOC servono anche pezzi specifici.

Spero sinceramente che non saturino il mercato AFOL con la moda di set sempre più grandi, perché ad un certo punto si raggiungono 2 limiti abbastanza vincolanti: stipendio e spazio.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
1 ora fa, Wolfolo ha scritto:

Un AFOL probabilmente adesso andrà diretto a comprar sfuso da qualche parte perché ormai è improponibile comprare set da 120-200€ per i pezzi (e io sto continuando a comprar Ninjago solo per far sfuso perché hanno una vasta gamma di pezzi interessanti), più che altro perché esporre set dopo un po' stufa e si preferisce andare sulle MOC, ma per le MOC servono anche pezzi specifici.

Questo è un problema che ho sempre più spesso anch'io. Sono sempre meno set, quelli che posso permettermi per partout o per usare particolari pezzi. In passato spesso sono arrivato a comprare 10 scatole di un determinato set per avere determinati pezzi.

Daltrocanto probabilmente LEGO pensa di comperare con il Brick and Pieces (senza però rendere disponibile tutto, ma proprio tutto quanto contenuto nel set)

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Penso che se non posso permettermeli non li compro nemmeno se mi piacciono ma sono comunque contento che li facciano perché così esistono (altrimenti non esisterebbero) e altri se li possono permettere e se li comprano (magari perché gliene piace uno su 10).

Altre considerazioni le lascio a chi ha i dati e le conoscenze per farle, di certo io non le ho. Se sbagliano (è possibile), lo capiranno. Spero di no anche perché a me appunto piacciono quasi tutti (tranne i Technic che non mi interessano).

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Non ho letto tutto il topic ma condivido le parole di @Laz

20 ore fa, sdrnet ha scritto:

Ha senso quindi da parte di LEGO fare questa "corsa all'oro" producendo cosi tanti set di un certo prestigio in un lasso di tempo così ristretto non permettendo di fatto all'utente di ceto medio di potersi permettere una buona fetta di questi set?
E voi cosa ne pensate di tutto ciò?

Che i set dai 85€ - 100€ (modelli creator expert/ideas in primis) in su stanno assumemendo sempre più i connotati da kit di modellismo e non set propriamente LEGO, ovvero non propriamente giocabili. 😉 Diciamo che chi vuole costruire ma non ha abilità/tempo/voglia di cimentarsi nel nostro mondo è accontentato da LEGO in questo modo. Noi siamo "su un altro livello" e non facciamo testo ahahah (io poi che come altri colleziono vintage è la fine)

Mio pensiero già espresso e confrontato qui sul forum.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
8 ore fa, sdrnet ha scritto:

Proprio oggi è trapelato il prezzo del nuovo set star Wars UCS in uscita a ottobre... ben 699€!

Un altro set a cui dovrò rinunciare...

Se è quella ristampa di cui si parla, sopravviverai anche senza.

🙂

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
1 ora fa, AirMauro ha scritto:

Se è quella ristampa di cui si parla, sopravviverai anche senza.

🙂

sicuramente... in ogni caso con quella cifra ho altre priorità.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Come appendice a questo topic che ho aperto qualche mese fa, vi esorto a leggere l'articolo di Brickset appena uscito, che parla dell'elevato numero di set sempre più grandi nell'ultimo decennio rispetto a quello 2000-2010.
Una frase cita così:

"Ciò supera i decenni precedenti in misura straordinaria e il marketing di LEGO per questi set si è concentrato sempre più sugli adulti. Naturalmente, anche i prezzi sono aumentati, di solito in accordo con le dimensioni, quindi molti set sembrano essere acquistati quasi esclusivamente dagli adulti."

https://brickset.com/article/46973/ten-things-in-ten-years-greater-quantity-of-large-sets

Ultima modifica: da sdrnet

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Alla fine LEGO ha l’obiettivo di tutte le aziende: fare soldi
Se l’aumento medio dei prezzi funziona raggiungono il loro obiettivo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per postare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai un account? Accedi .

Accedi ora

  • Visualizzato ora da   0 utenti

    Nessun utente registrato su questa pagina.

×
×
  • Crea nuovo...