I 100 anni di Godtfred Kirk Christiansen (con sorpresa)

[Articolo di Mads Klougart Jakobsen apparso oggi sulla intranet dei dipendenti LEGO, tradotto e condiviso con permesso. Fonte: LAN.]

100 anni fa, oggi, nacque il precedente proprietario e direttore generale LEGO Godtfred Kirk Christiansen. La sua influenza sull’azienda e sul successo del sistema LEGO è innegabile, ma una nuova ricerca dei nostri storici alla LEGO Idea House mostra che la sua influenza sul mattoncino LEGO e sull’azienda è ancora più grande di quanto si pensasse inizialmente.

“Per decenni non abbiamo potuto dare una risposta precisa alla domanda su come fosse stato sviluppato il mattoncino LEGO e chi fosse la mente responsabile del suo design. Eravamo convinti che si fosse trattato di un processo lungo portato avanti da una squadra di dipendenti LEGO tra la metà e la fine degli anni 50. Grazie a del materiale appena ritrovato, abbiamo invece scoperto che Godtfred ha giocato un ruolo centrale nello sviluppo del mattoncino LEGO che tutto il mondo oggi ama”, spiega Signe Wiese, storica della LEGO Idea House.

Ecco la storia, mai raccontata prima, dello sviluppo dell’iconico mattoncino LEGO:

È il 23 gennaio 1958. Tre uomini sono seduti in un ufficio LEGO a Billund. I tre uomini sono Godtfred Kirk, suo fratello Karl Georg (probabilmente) e Axel Thomsen, capo dell’ufficio commerciale LEGO in Germania.

Quest’ultimo spiega che sta ricevendo delle lamentele dai suoi clienti in Germania sul fatto che i modellini costruiti con i mattoncini di plastica dell’azienda non hanno stabilità né “clutch power”.

Il problema viene discusso ampiamente e vengono avanzate diverse idee e soluzioni. A un certo punto Godtfred trova un pezzo di carta con dei cerchi e inizia a schizzare diverse idee per un nuovo design del mattoncino. Lo stesso giorno, Godtfred passa lo schizzo a Ove Nielsen, allora a capo dell’officina degli stampi LEGO. Gli vengono date istruzioni di creare un campione per un nuovo mattoncino con due tubi interni.

Uno dei primi schizzi del design con due tubi interni.

Il giorno dopo, Godtfred porta i suoi schizzi e i campioni all’ufficio brevetti Hofman-Bang & Boutard di Copenhagen per iniziare la procedura di richiesta brevetto. Mentre torna a Billund, però, pensa all’idea di creare invece un nuovo design del mattoncino con tre tubi interni invece che due. Quando arriva a Billund, ha ormai raggiunto la conclusione che tre tubi funzioneranno meglio di due, perché forniranno un’azione di incastro migliore.

Godtfred fa creare a Ove Nielsen un nuovo mattoncino di prova, tagliando e incollando degli elementi già esistenti. Questo design con tre tubi viene quindi inviato all’ufficio brevetti con un corriere. Pochi giorni dopo, il 28 gennaio, esattamente alle ore 13:58, il Gruppo LEGO registra la domanda per il brevetto di un nuovo tipo di sistema di costruzione. Un sistema in cui due o più elementi costruttivi di plastica a incastro possono essere uniti in un gran numero di posizioni diverse… o come lo viene chiamato generalmente: il brevetto del mattoncino LEGO.

“Possiamo ora concludere che non ci sono voluti più di cinque giorni per sviluppare e brevettare il design del mattoncino LEGO, e possiamo anche concludere che la mente dietro questo design eterno non fosse altro che lo stesso Godtfred. Non riesco a pensare a un modo migliore per celebrare il suo 100° compleanno”, dice Signe sorridendo.