Jump to content

Shintaku

Consiglio Direttivo
  • Contenuti

    357
  • Registrato il

  • Ultima visita

  • Vittorie

    4

L'ultima vittoria di Shintaku è stata il giorno 27 Novembre 2019

Shintaku ha avuto il contenuto più apprezzato!

2 Seguaci

Su Shintaku

  • Grado
    Dissotterratore di Nuvole
  • Compleanno 19/11/1979

Informazioni Personali

  • Nome
    Jody
  • Regione
    Lombardia
  • Provincia
    Cremona
  • Città
    Cremona
  • Altre informazioni personali
    Facebrick!

Profilo AFOL

  • Set Preferito
    6285!
  • Temi Preferiti
    Castle - Pirati
  • Temi Collezionati
    Castle
    Dimensions
    Ideas
    Minifigure (CMF)
  • Nickname BrickLink
    shintaku
  • Nickname Brickset
    kuroishin

Visitatori recenti del profilo

Il blocco visitatori recenti è disabilitato e non è mostrato ad altri utenti.

  1. Esattamente. Un set con solo una minifig non è constraction (crasi con cui si intende construction/action figure) ma action figure.
  2. Shintaku

    Un pensiero

    Se volessi andare in Giappone, con un po' di sacrifici potrei farlo. Vi chiederete, che c'entra questo con LEGO? Ora ci arrivo. In quasi qualsiasi posto del mondo, praticamente, potremmo arrivarci. In un modo o nell'altro... possiamo spostarci nello spazio a piacimento. Ma non nel tempo. Ed è forse per questo che la nostalgia ci assale quando ripensiamo ai tempi andati, perché sono dei posti che non possiamo più raggiungere in nessun modo. Quanti di noi appassionati collezionano materiale di quando eravamo bambini? In parte anche se non ce lo vogliamo dire, o anche se ce lo diciamo esplicitamente, è per ritornare almeno in modo indiretto in quel posto, quella cameretta con tutti quegli oggetti che ci erano cari e che forse all'epoca non valutavamo così come oggi... Io quando guardo quest'immagine mi ricordo di ore intere a guardare quel catalogo immaginando di avere tutte quelle costruzioni che oggi ho, forse anche per accontentare il me bambino che non è mai andato via. Questa singola foto, che per molti sarà stato semplicemente "il lavoro di una settimana" per me è "i sogni di un'infanzia". Così come ogni volta che rimonto il Black Seas Barracuda (o "Lo Squalo Nero"!) un po' mi torna alla mente quando lo montai la prima volta a neanche 10 anni. E così posso andare in Germania, in Danimarca... diverse volte ogni anno. Posso andare a Legoland, che da bambino mi sognavo. Ma non posso tornare in quella cameretta. O in quel negozio di giocattoli che non esiste nemmeno più, con tutte le scatole che mi facevano restare a bocca aperta. Posso vederla tramite gli occhi dei miei nipotini quando gli regalo la scatola a Natale. Posso immaginarla. Ma non riviverla. E così sospiro un attimo e poi mi ributto nella mia vita. A tuti voi che sospirate, come me, ogni tanto, i miei migliori auguri. Siete come me. Sono come voi. Siamo tutti una grande famiglia.
  3. @AirMauro TLG non scopre Bricklink oggi. Esattamente come ha limitato la vendita di pezzi fino a ieri del B&P continuerà a farlo nello stesso modo domani. Solo che i due servizi non sono neanche minimamente paragonabili e ti spiego subito perché Le riserve di un qualsiasi utente di bricklink sono limitate mentre quelle del B&P no. Questo vuol dire che io su BL posso anche prendere 10.000 di una referenza ma solo a patto che ci sia qualcuno che le abbia mentre su B&P questo problema non esiste Evidentemente tutti gli ordini che hai fatto al B&P ti sono sempre arrivati. Buon per te. Ma cosa succede se non ti arriva un ordine? Semplice. LEGO TE LO RIMANDA PER INTERO. Quanti negozi di bricklink possono vantare lo stesso servizio. Direi, a occhio e croce, praticamente nessuno. Prima di tutto perché faranno mille storie, che LEGO non ti fa secondo poi perché in virtù del punto precedente, non è detto che abbiano i pezzi che avevi precedentemente ordinato Le tariffe del B&P sono chiare, immediate, fisse . Non c'è un lot limit, non c'è nessuna addiotional fee, non c'è niente di strano. Non come moltissimi negozi bricklink. Questo chiaramente per altri negozi bricklink vale ugualmente, ma devi o già conoscere il negozio, o passare diversi minuti a spulciarti tutte le terms & conditions Comunque nella peggiore delle situazioni molti (certo, non moltissimi) pezzi costano, al netto poi delle spedizioni e tariffe, meno che comprarli su bricklink quindi i prezzi gonfiati di cui parli chi li fa? Bricklink o LEGO? Quando escono delle novità devi aspettare mesi perché su bricklink escano a prezzo non gonfiato mentre su B&P sono disponibili subito. I prezzi del B&P non subiscono fluttuazioni di mercato. Se uno impazzisce e si vuole comprare tutte le plate 2x8 LBG che già stanno ad un prezzo allucinante, il loro prezzo continuerà a salire. Su B&P questo non succede. Insomma, stai paragonando due piattaforme che hanno delle finalità e delle modalità completamente diverse. Io compro sia dall'una parte che dall'altra per tutti i motivi succitati. Direi che compro 1/3 su B&P e 2/3 su BL, ma avere comunque il 33% degli ordini è comunque la fetta di maggioranza dato che non compro sempre dallo stesso rivenditore. Anzi. E' raro compri due volte nello stesso negozio perché in genere gli compro tutto quello che mi serve e prima che riassortisca ce ne vuole. Cosa che non succede sul B&P! EDIT: Aggiungo un discorso. Io spero che TLG abbia una vaga idea di quanta gente gli compra i set scontati soltanto perché poi fa il partout su bricklink (o fa come me, cioè apre la scatola, prende i pezzi necessari e spara il resto su BL). Perché se distruggesse bricklink, per tutto il tempo che ci vorrà a emigrare su Brickowl, moltissime scatole scontate in più rimarranno sugli scaffali (virtuali e reali). EDIT2: Vero, ma dal momento in cui decidi di fare altro, decade il discorso "compro il set da 150€ per le minifig e mi rivendo il resto su BL per andarci pari e nel momento in cui quel pezzo ce l'ho posso attingerlo dal negozio". Sarei costretto a comprare le minifig direttamente su BL (a 40€ circa + tariffe e spedizioni) e basta, mentre così sicuramente il lavoro che faccio è minore della spesa e sono contento. Uno non vende mattoncini LEGO solo perché è una buona fonte di rendita (spesso neanche lo è) ma spesso per le necessità al contorno.
  4. Mauro... un AFOL tempo fa mi ha detto questa cosa. Lui fa parte di BrianzaLUG, un LUG lombardo che potresti conoscere, quindi magari conosci anche questo AFOL. Alcuni AFOL continuavano a questionare il fatto che lui vendesse mattoncini LEGO mentre loro non lo facevano.. Ad un certo punto, per qualche motivo che ora non rimembro, questo AFOL ha fatto vedere il suo 730. Quando hanno visto quanto poco guadagnasse ogni anno rispetto a loro, l'AFOL lombardo ha guardato gli altri e ha detto loro "Capito ora perché io quasi ogni weekend devo fare il mercatino, e devo tenere aperto il negozio di bricklink"? Non so gli altri venditori, sia chiaro, ma capisco e sponsorizzo l'atteggiamento di questo AFOL lombardo. Molta gente con 730 sopra i 30k non ha proprio idea di cosa vuol dire averne uno sotto i 20k e doversi barcamenare per tenere la passione viva. Per non spendere troppo in mattoncini, alcuni sono costretti a fare questa cosa. Io personalmente apro un set, prendo quel che mi serve, e metto tutto quel che resta su bricklink. Nel momento in cui mi rendo conto che un qualcosa mi torna nuovamente utile per una MOC, lo riprendo da lì, ma per default va lì. Concordo con te, tu compri il mio tempo, ma il mio tempo ha un valore perché io esaurite le mie ore del mio lavoro quotidiano, ceno e parto con bricklink fino a ora di dormire. Così, play and repeat, tranne alcuni giorni l'anno in cui proprio non riesco perché sono stanco, o quei due giorni a settimana in cui faccio teatro e calcetto. Se avessi 30.000€ l'anno senza bricklink, o se venissi assunto per un lavoro di questo valore (e avendo la laurea in ingegneria, tecnicamente non mi sarebbe nemmeno precluso), una delle prime cose che farei sicuramente è prendere e svendere a metà prezzo tutto il mio negozio bricklink di 160.000 pezzi e mi comprerei, in questo modo, 3 ore al giorno per farmi le MOC, giocare alla play o uscire la sera. Ma non ho questo lavoro. Nella vita ho preso altre strade. Ho fatto altre scelte, delle quali non mi sono mai pentito, che mi hanno portato però a questo risultato. Per me, vendere un pezzo LEGO su bricklink, ha un perché. E ti saluto perché sono le 23.50 e devo preparare ancora due ordini che devo spedire domani, poi dovrò fare le faccende di casa... percui andrò a letto verso l'una e mezza. Magari questo può aiutare ad immaginare la vita di chi vende su BL....
  5. Certo, non tutto è bianco o nero, ma a te cosa importa? Che tu abbia venduto il set o che la tua vendita entri in statistica? Io direi che una volta che tu hai venduto il tuo set, che la tua vendita entri o meno in statistica, ti importa meno di zero, per te la cosa importante era vendere. Se per te è importante entri in statistica vuol dire che hai un interesse evidente nel manipolare il mercato tanto quanto quello di vendere l'oggetto.
  6. Beh capisco che tu ragioni più col piglio di chi avrebbe annullato l'ordine. Io no. Chi fa un errore lo paga. Non che si arrangia tipo "stavo facendo una battuta" o "scherzavo" o cose simili. Nel mio modo di ragionare chi fa qualcosa si assume le conseguenze di quel che fa. Dipende dal valore della divergenza. Se io metto una cosa troppo sotto valore, anche fosse per me il prezzo giusto, è qualcosa che traina il mercato troppo verso il basso ed è assimilabile per forma ad un errore. E in tutte le scienze gli errori vengono cancellati. @Pix puoi provare a dire questa cosa a tutte le gare olimpiche. Tutti mettono 8.5 ad un tuffo e tu gli metti 4. Gli diresti: se io do un altro valore a quel tuffo, perché devo essere escluso? Ecco, uguale. La differenza è che io l'ho detto. Quindi non è un errore. Quando fai qualcosa consapevolmente, non stai sbagliando. Io posso anche scrivere "a" senz'acca per tutto il messaggio e poi in fondo scrivere "e vediamo chi HA notato che l'ho scritto apposta per tutto il messaggio".
  7. Penso che tu ti sia appena risposto da solo.. se uno vuole svendere qualcosa e metterlo pesantemente sotto prezzo sa da solo che non è qualcosa di statistico perché è proprio un'occasione particolare e la media statistica serve proprio di eliminare tutti i casi particolari per avvicinarsi di più all'elemento reale. Qualche anno fa per errore Siccome ho fatto caricare i pezzi sul negozio da Chiara e non conosce i valori delle cose ha listato le Technic cam a €0,03 anziché 30 e una americana me ne ha comprate immediatamente 100. Ovviamente non ho cancellato l'ordine perché sono una persona seria e quindi le ho spedite a quel prezzo nonostante ci avessi appena smenato €10. Questo mio errore Ovviamente ha pesantemente influito sul prezzo delle cam visto che comunque si parlava di 100 pezzi e lo ha abbassato. Questo per dimostrare che anche la statistica del venduto non ha completamente valore se qualcuno per errore o volontariamente lista e vende qualcosa ad un prezzo fortemente sbagliato. La gaussiana non Elimina dei valori a caso. Eliminare i valori che sono fortemente sbagliati. Prima che mi riprendi sulle maiuscole le mette automaticamente il dettatore automatico e non ho tempo di correggerle perché sto entrando al lavoro.
  8. La gaussiana permette a chi utilizza le funzioni automatiche di bricklink senza perdere tempo a vedere quanto realmente vale una cosa, di avere una stima corretta e veloce. Così come il controllo ortografico permette di capire se una parola è italiana o meno.
  9. Se metti un set a 9999€ manipoli il mercato, perché chi non si avvede della cosa e vede che di media va a X€ in più, lo carica a X€ in più e quindi il prezzo medio di quell'oggetto continua esponenzialmente a gonfiarsi. Per questo, da tipo sempre si chiede a bricklink di implementare una curva gaussiana che permette di eliminare i valori di scarto così come si fa per esempio a tutte le votazioni olimpiche, dove i valori più alti e più bassi vengono eliminati (avete mai visto una gara di tuffi, ginnastica o pattinaggio?). Sono funzioni matematiche molto semplici che si implementano con velocità ridicole. Basta notare la divergenza di un elemento rispetto alla media. Se per esempio ho 5 elementi divergenti in alto e 4 in basso, elimino anche il 5° in basso e faccio la media su quello che rimane. Il problema sarebbe quindi soltanto se rimanesse equidistribuzione tra i 250€ e i 9999€ (uno che la vende a 300, uno a 400, uno a 500, e così via fino a 9999€) ma ritengo che la cosa sia sostanzialmente, inaccadibile. Come ho detto altrove, se LEGO vuole vincere portandosi a casa game, set e match, gli basta implementare il multilingua. Un dozzilione di utenti (di cui il 99% in Italia) non ha voglia di imparare l'inglese ed è limitato all'utilizzo di bricklink dal fatto che la piattaforma è tutta in inglese. Se mettesse il multilingua, LEGO potrebbe facilmente raddoppiare il numero degli utenti di bricklink, quindi anche le transazioni, che per LEGO come abbiamo visto non sono solo soldi, ma anche, e più probabilmente, dati, visto che bricklink le dà un apporto minimo. In questo modo, potrebbe persino portare le tariffe dal 3% al 2,5% (invento) e questo comporterebbe che tutti i venditori che d'un tratto si vedono il doppio degli utenti e il 15% di fees in meno, farebbero standing ovation a LEGO dimenticandosi d'un tratto del conflitto di interessi. A questo punto a LEGO basterebbe solo risolvere i bug, rendere il sito responsive e farsi i cazzi suoi. Avrebbe vinto su tutti i fronti. 1) Bricklink sarebbe epurato da tutti i pezzi non LEGO, e quindi LEGO avrebbe ammazzato un mercato di materiale che a loro oggettivamente non piace 2) Bricklink diventerebbe la piattaforma per il reselling di LEGO più attiva in assoluto distruggendo anche le minime possibilità che uno usi altri piattaforme. 3) Gli utenti benedirebbero LEGO, sia acquirenti che venditori, per quello che ha fatto. 4) LEGO avrebbe salvato la possibilità che bricklink venisse acquistata da qualcun altro, tipo che sarebbe successo se l'avesse comprato Mattel e avesse inserito la categoria MEGA BLOKS? Non è così impossibile potesse accadere, pensateci. Ovviamente LEGO ha una lunghissima storia di opportunità mancate quindi non sarebbe per me di nessuna sorpresa se da qui a 5 anni bricklink fosse un deserto e tutti i venditori avessero imparato ad usare brickowl. Anzi sarei più sorpreso che tutto quel che ho auspicato (ma non previsto) si verifichi. Chi vivrà vedrà.
  10. LEGO dovrebbe superare Hasbro nella licenza, che attualmente Disney le ha dato dietro cospicuo pagamento. La licenza scade nel 2020, ma ad occhio non credo che TLG si possa permettere di sfidare Hasbro su questo settore. 0% nel presente e nell'immediato futuro. Tra 10 anni ne riparleremo.
  11. 0%. Marvel è di proprietà Disney, che non dà a LEGO la licenza per produrre "Action Figure" per le serie SW e Marvel ed è così che viene definita la minifig. Pensa che le bigfig della serie di SW sono considerati comunque construction-toys perché sono composti da più di N pezzi, ora non ricordo il criterio, per il quale non sono action figures ma "costruzioni". Invece, la sola minifig è considerata "Action Figure". DC ha già permesso la cosa in passato perché le due serie di Batman Movie erano chiaramente a marchio DC (presente pure sulla bustina). Disney lo permette solo per quelle del suo brand "primario" ma per permettere su brand "secondari" (SW, Marvel SH) TLG dovrebbe ridiscutere il suo contratto con Disney. Che non è impossibile, ma allo stato attuale delle cose, non le permette di fare la serie Marvel o quella SW.
  12. Jay Garrick. Presente anche nell'arrowverse. Ad ogni modo, certo che sapevo della libreria, se su Facebrick ho scritto: "Edificio in cui si svolge una delle prime scene che mette in moto tutto, nel primo film di una notissima franchise di cui sono stati realizzati set LEGO." Chiaramente il riferimento era alla biblioteca di Ghostbusters e molti ci sono arrivati su FB. Ma non lo sapevo perché lo prevedevo, ma perché me l'avevano detto. Così come queste minifig sono su instagram da tipo 3 mesi se non di più!
  13. Esattamente quello che aveva fatto il precedente proprietario. E comunque non si parla di una multinazionale qualsiasi In teoria... Inoltre io non avevo accusato pubblicamente nessuno avevo detto semplicemente che utilizzare delle librerie a scopi commerciali senza avvisare il proprietario è una cosa neanche legale mentre la posizione di LEGO mi sembra totalmente legale.
  14. Il 99% di quello che viene fatto qualcuno l'aveva fatto prima...
  15. Comunque sono sorpreso da una cosa :tutti quanti stanno puntando il dito contro LEGO senza sapere minimamente che cosa abbia veramente intenzione di fare o meno. Per fare qualcosa comunque servono due parti che si incontrano. Il fatto che bricklink non stesse facendo niente per sistemare il proprio sito e che lo avesse messo praticamente in vendita da sei mesi oltre a tutte le altre magagne e sotterfugi che si sono visti Dopo l'abbandono della gestione familiare originale come ad esempio non essere mai stati in grado di spiegare perché tra maggio e luglio del 2017 alcuni negozi non hanno più visto ordini mentre altri hanno visto il proprio volume di affari triplicare... non so non mi sento per niente di santificare bricklink. Se morirà Sara sia colpa di LEGO che l'ha comprato ma anche degli attuali proprietari che lo hanno venduto. Nutro dei seri dubbi circa le capacità del Management attuale di bricklink di essere in grado di gestire la situazione. Hanno dato molteplici prove di incapacità incompetenza e persino negligenza. Non mi sentirei in grado di assegnare più colpi a LEGO per questa situazione che a bricklink stessa
×
×
  • Crea nuovo...