Jump to content

Norton74

Socio ItLUG
  • Posts

    338
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    68

Everything posted by Norton74

  1. Grazie mille @Teazza Grazie @the_vince82 Grazie @Davide1 Ggrazie
  2. L’idea dalla serie Netflix “Sweet Tooth” Recentemente ho visto la serie TV Netflix Sweet Tooth* (che tradotto in italiano significa golosone) e, seppur non sia una grande fan delle serie TV, il primo episodio mi ha dato un ottimo spunto per ricreare una nuova casa nel bosco. Si tratta del rifugio di Gus, il bambino “ibrido” per metà cervo protagonista della serie, e di Pubba, il suo presunto padre. Come sapete negli ultimi anni ho costruito molte baracche e questa va a unirsi alle precedenti arricchendo la serie. Il diorama ha una struttura che ho utilizzato già in passato in altre mie creazioni: una base di wedge plates dark tan su cui poggia il nucleo centrale della creazione e sullo sfondo alcuni alberi e arbusti che incorniciano la scena. In questo caso il nucleo principale è costituito da cinque baracche che, unendosi, creano lo spartano rifugio dei due protagonisti. Oltre ai consueti colori “caldi” come il reddish brown, il dark tan e il classico dark bluish grey, ho utilizzato un colore che non avevo mai usato prima: il medium azure, così come appare in una parte della casa in alcune scene della serie. Nella parte centrale si riconosce bene la finestra ottagonale che contraddistingue la casa nel bosco di Gus, costruita con gli utili tile, modified facet 2 x 2 Corner with cut corner. La parte all’estrema sinistra presenta una forma circolare che ho realizzato creando un ottagono. Ho ricreato una specie di rialzo per la baracca utilizzando i tile 6X6 light bluish grey, una pezzo già molto visto in passato in tutti i miei garage. Come sempre ho cercato di inserire molti dettagli e dove possibile NPU. Tra le parti più strane mi piace ricordare la pelle d’orso della serie Duplo poste sul tetto come copertura. Questo elemento l’avevo già utilizzato nelle mie Stilt Houses e sono certo che troverò altri contesti dove inserirlo in futuro. Sul terreno a sinistra è visibile una “gamba” di una creatura non ben specificata di colore dark tan che simula un grosso masso sul terreno. Ad essa si accompagna sulla destra il braccio di una maxi-fig, nello specifico Cull Obsidian, anch’esso a rappresentare un masso (questo pezzo l’ho usato già in precedenza). Per ricreare Gus, un bambino “ibrido” per metà cervo, ho utilizzato i capelli della Minifigure collezionabile Fauno della serie 15. Da dietro si vedono bene le orecchie e un abbozzo di corna proprio come quelle di Gus mentre cresceva. Pubba, invece, ha l’aspetto da “hiker” con sulle spalle un grosso zaino pieno zeppo di oggetti e utensili utili per la sopravvivenza tra i boschi. Sulla destra fa capolino un cervo che Gus pensa sia sua mamma, se avete visto la serie sapete di cosa sto parlando… Ci sono molti altri dettagli e parti interessanti, dateci un occhio e divertitevi a scoprirli qua e là.
  3. Grazie @bulbof! Una curiosità: ma quali erano le "opere di qualche anno fa" che non ti piacevano? Intendi quelle in scala non Minifigs? te lo chiedo perché m'interessa come informazione. Grazie mille @MastroMarco
  4. Forse l'avete già visto in questi giorni su qualche blog o sulle mie pagine social ma per chi se lo fosse perso ecco il mio ultimo lavoro ispirato a un disegno di un dioramista giapponese: il capanno da giardino della Sig.a Magda, un’affabile signora di origini spagnole che si è ritirata a vivere in campagna con il suo gatto e passa il tempo prendendosi cura delle sue rigogliose piante. Al centro della scena c’è il “capanno da giardino” che ha la forma del classico fienile americano (vi ricorda qualcosa?) con una calda combinazione cromatica: reddish brown per tetto e gronda abbinato al tan delle pareti e al dark tan dei portoncini. Il rialzo all’ingresso è invece medium nougat. Il grande albero che sbuca dal tetto è l’elemento che contraddistingue l’intera scena e la rende riconoscibile immediatamente. La pavimentazione esterna è realizzata con molti slope e slope inverted light bluish grey di diverse dimensiono tra i quali ho inserito dei tile bianchi per dare l’idea di porfido. E l’effetto è molto gradevole. Tutt’intorno moltissime piante, fiori e un paio di alberelli. Sempre sullo sfondo a destra è collocato lo spaventapasseri realizzato con dei bar di diverso tipo e con la testa e il cappello della Minifigure collezionabile Scarecrow, una delle mie preferite. Tra i dettagli più originali da segnalare l’utilizzo dell’elemento Swirling Rocks, proveniente dalla Minifigure Sandman, come reggi vaso, visibile sulla sinistra. Sul muro laterale è appeso un portafiori realizzato con il retino per i pesci e al suo fianco una pianta con il vaso realizzato con il Flowerpot della serie Scala e Belville, che ho già utilizzato nel mio Giardino d’Inverno. Nella scena ci sono anche due carriole: una rossa appoggiata al muro vicino alle zucche e una invece visibile in primo piano sulla destra. Quest’ultima è realizzata con differenti elementi LEGO. La facciata del capanno ha un oblò nella parte superiore realizzato come quelli presenti nel mio precedente Blue Cottage e una bella gronda fatta con molti tile 2X1 leggermente sollevati. Sulla destra c’è anche la bussola che vorrebbe rappresentare una sorta di meridiana. Infine, mimetizzata tra i colori del terreno e delle piante, c’è Magda, un’affabile signora di origini spagnole che si è ritirata a vivere in campagna con il suo gatto e passa il tempo prendendosi cura delle sue rigogliose piante. Probabilmente ci sono altri dettagli e curiosità che ho dimenticato di descrivere e ne lascio a voi la ricerca!
  5. Grazie @Laz! Eh si...è tutto aperto e molto difficile. Comunque andrà sono già contento e soddisfatto di aver raggiunto i 10.000 voti in 42 giorni, e soprattutto felice della dimostrazione di stima e apprezzamento che ho ricevuto da centinaia di amici, AFOL, follower e fan da tutto il mondo. Grazie mille @AirMauro Stando ai numeri che si trovano sulla piattaforma gli iscritti sono 1.815.681, un gran bel numero. E' ovvio che con il passare degli anni il numero è aumentato, la pandemia poi ha dato una forte accelerazione. In quel numero penso che una grossa percentuale sia di persone che hanno aperto l'account giusto per votare il progetto dell'amico una volta, e poi è un account che resterà abbondato. Almeno penso. Forse più che aumentare la soglia (10.000 sono davvero tanti) potrebbero ridurre il numero di giorni, anche quelli iniziali per raggiungere i 100 voti e poi i 5.000. Si avrebbe già una scrematura iniziale. Ma sono solo mie personali opinioni. Grazie mille @Pix Si, è stato abbastanza veloce, 42 giorni. Comunque non troppo veloce da far pensare a un progetto "drogato"; ha avuto secondo me un andamento giusto, tenendo conto anche della mia fan-base su IG e FB, con un gran numero di commenti (abbiamo superato i 2.000). Grazie mille @sdrnet Sempre gentilissimo!
  6. A-FRAME CABIN: PRONTI GLI INTERNI PER LEGO IDEAS! Ciao a tutti, come molti di voi già sanno dal 29 marzo la mia A-FrAme Cabin è su LEGO IDEAS. Ad oggi abbiamo passato gli 8.000 voti ma la strada è ancora lunga e difficile... Qualche giorno fa ho aggiornato il progetto con gli interni che vi ripropongo qui sotto, e se vi piace questa creazione vi chiedo di votarla qui http://bit.ly/A-frame-by-Norton74 La casa è su due piani: sopra la zona notte e sotto soggiorno + cucina. Ecco qualche foto: Grazie dell'attenzione e buon fine settimana! A-FrAme Cabin http://bit.ly/A-frame-by-Norton74
  7. Ciao a tutti, volevo segnalare che da lunedì scorso il mio A-Frame Cabin è su LEGO IDEAS Ho letto con attenzione i post di questo topic e devo dire che alcuni sono molto interessanti per chi, come me, non è per nulla esperto di LEGO IDEAS. Ringrazio @Shintaku per le dritte del suo post, molto utili. Ringrazio anche chi di voi ha già votato e commentato, davvero gentilissimi! Detto ciò, raggiungere i 10K è davvero un sogno e la strada è durissima, ma ci provo. Qui sotto il link per chi fosse interessato a votarla: https://ideas.LEGO.com/projects/f2676bef-1a83-46fd-b0d4-8ee079318afc E qui sotto la MOC, già presentata qualche mese fa
  8. Sarebbe un sogno anche quello...
  9. Grazie mille! Già solo arrivare a 10.000 è un sogno...non riesco neanche a pensare che venga prodotta e/o modificata... Grazie ancora per il supporto
  10. L' A-FRAME CABIN è su LEGO IDEAS! Ciao a tutti, da ieri mattina la mia casa a forma di "A" è su LEGO Ideas. So che è durissima emergere tra le migliaia di candidature ma provare non costa nulla e sognare nemmeno Questo il link nel caso voleste votarlo: https://ideas.LEGO.com/projects/f2676bef-1a83-46fd-b0d4-8ee079318afc Grazie a tutti!
  11. Ecco qualche scatto in dettaglio del fuoristrada...
  12. @Teazzadiciamo che il LEGO è come il maiale...si mangia tutto e non si butta niente
  13. Ciao a tutti! Oggi vi presento la mia ultima creazione: una piccola e accogliente casetta di campagna di colore blu che va ad unirsi alla mia serie di abitazioni rurali che ho costruito negli ultimi due anni (Walden, Joe’s Cottage, A-frame Cabin, Stilt Houses etc…). Il mio obiettivo era di riproporre un cottage dalle forme particolari ma che si differenziasse da quelli precedenti attraverso nuovi colori, nuove forme e dettagli inediti. E proprio il colore sicuramente rende unico questo nuovo diorama: blu per l’esterno e nero per il tetto. E i larici gialli sullo sfondo incorniciano la scena quasi fosse una cartolina. La base è principalmente in dark tan e la stradina che porta all’ingresso è invece di colore tan. La base proviene dal mio precedente General Store, in parte rivista e corretta. Altra caratteristica peculiare è la forma del tetto: asimettrica e molto spiovente sulla sinistra. Da notare la legnaia che presenta dei frammenti di legno fatti con gli sfridi del famigerato reddish brown, gli elementi di questo colore hanno una brutta fama tra gli AFOL in quanto sono i più fragili e spesso si rompono con un niente. Negli anni ho conservato questi piccolissimi pezzettini e finalmente ho trovato il modo giusto per utilizzarli. Le porte e le finestre sono circolari come nelle case degli Hobbit e per ricrearle ho utilizzato i relativamente nuovi “Tile, Round Corner” di due diverse dimensioni. Le finestre presentano al loro interno dei copri cerchi provenienti dalla Dodge Challenger della serie Speed Champion, in questo modo lo spessore della circonferenza degli oblò risulta più piccolo e la finestra nel complesso più gradevole. La porta invece ha come texture dei semplici plate 2X1 light bluish grey invertiti, e la resa è ottima. Sulla sinistra l'immancabile fuori-strada in pendant con la casa e questa volta sul tetto c’è una bella canoa rossa. Il veicolo si basa sempre sul mio ormai celebre Chevrolet Blazer apparso per la prima volta nella baracca dello sceriffo Hopper ispirata alla serie TV Stranger Things. Un veicolo davvero “camaleontico” e che si presta bene a diverse personalizzazioni. Il diorama presenta qualche “features” già apparsa in altri miei precedenti lavori come la scalinata per accedere all’ingresso, il braccio di una maxi-fig come masso sul terreno e altri ancora che potete cercare qui e là. Anche il basamento fatto con decine di martelli era già apparso nel mio precedente A-frame Cabin. Spero vi piaccia!
  14. Grazie mille e buone feste! Grazie @AirMauro! No, non è su LEGO Ideas. Buone feste!
  15. Inizia a sentirsi l'aria di Natale... Come sempre in questo periodo è tempo della MOC natalizia, orami è una consuetudine. Quest'anno presento ancora una volta la casetta di Babbo Natale ma in stile A-frame. Ho ripreso il design del mio A-frame cottage di un paio di mesi fa utilizzando una nuova colorazione: un bel rosso natalizio per l'esterno e tanto bianco sul tetto e tutt'attorno che simula l'effetto neve. Molti dettagli sono simili a quelli del precedente lavoro ma questa volta sono tutti ricoperti di neve...cioè di tile bianchi. Nel basamento i "lingotti" hanno preso il posto dei martelli di Thor ma l'effetto è sempre piacevole. Ho voluto inserire la nuovissima renna presente solo nel set LEGO 10275 di quest'anno. Davvero ben fatta. Anche la fotografia ha un ruolo importante con la luce proveniente da sinistra che crea un'atmosfera calda e un ambiente accogliente. Non mi resta che augurarvi un buon Natale e serene feste! (almeno si spera...)
  16. Grazie! Si effettivamente è stato triste vederlo andar via così dopo tanti anni... Ciao, si, ho rifatto completamente la base cambiando il colore.
  17. Snowy Magic Bus A inizio anno ho presentato il famoso Magic Bus del film "Into the Wild" diretto da Sean Penn nel 2007 e tratto dal libro di Jon Krakauer "Nelle terre estreme". Con l'arrivo della stagione fredda era scontato che mi venisse la tentazione di farne la versione invernale così come appare in alcune scene della pellicola. Il bus imbiancato in mezzo alla neve è probabilmente ancora più suggestivo. Rispetto alla versione autunnale cambiano i colori degli alberi, del fogliame e degli arbusti: i caldi colori dell’autunno lasciano spazio ad un bianco totale che gela lo sguardo. Sopra il Bus uno spesso strato di neve fatto con tiles e slopes. La base è fatta di plates e wedges con vari elementi a simulare foglie, rami e pietre coperti dalla neve. La storia del bus è tristemente nota: per un po’ di mesi divenne la casa di “Alexander Supertramp”, ovvero Chris McCandless, il giovane protagonista della pellicola che, abbandonata la vita di tutti i giorni, va a vivere nella selvaggia Alaska. Purtroppo nelle terre selvagge troverà la morte e la consacrazione a icona universale del vivere “green” e contro il sistema imposto dalla nostra società. Recentemente il Magic Bus è stato rimosso dal sentiero dove si trovava da anni in Alaska ed elitrasportato in una altra località in attesa di trovare una destinazione definitiva. Le autorità hanno deciso di rimuovere quella che ormai era una carcassa perché, vista la zona in cui si trovava, rappresentava un pericolo per turisti e avventurieri che cercavano di replicare le vicende di Christopher McCandless. Il Magic Bus è volato via, ma il mito di «Into the Wild» è più vivo che mai! Ecco qualche foto: Qui potete vedere la mia precedente versione "autunnale". Spero vi piaccia. Ciao a tutti!
  18. Grazie @NitiFlex ,sono partito da un diorama - non LEGO - di un modellista giapponese, mi sembra. E da tempo volevo utilizzare i pezzi tipo Scala, Fabuland etc... e così è nato il Giardino d'Inverno. Ciao!
  19. Grazie @AirMauro Si esatto @sancho375 , tecnica messa a punto da Letranger Absurde.
  20. Grazie @the_vince82 Grazie @Canio Il masso è il braccio di una Maxi-fig, Cull Obsidian di un set di Infinity War; I pezzi di legno sono fatti con diversi shooter reddish brown; Il cappello è della Minifig Bofur the Dwarf di un set di The Lord of the Rings. Effettivamente...magari un giorno Grazie @MastroMarco
  21. LA BIZZARRA CASA A FORMA DI "A" Negli USA le case di campagna a forma di "A" sono un'icona. Realizzate principalmente tra gli anni '50 e gli anni '70 come case di villeggiatura sono oggi ricercatissime e alla moda. Personalmente le trovo molto affascinanti e bizzarre, perfette da replicare in LEGO. La mia A-Frame Cabin (scusate l'inglese ma la traduzione in italiano è orrenda), che ho presentato ieri, segue le mie altre creazioni a tema uomo-natura e probabilmente non sarà l'ultima. Al centro della scena c'è la casa a forma di triangolo (con angoli all'incirca di 60°) composta dalla facciata, il tetto e il basamento. I primi due sono realizzati con una tecnica che uso spesso, cioè i tile non completamente attaccati agli stud per dare l'effetto "imperfezione" del legno. Il basamento è composta da decine di martelli secondo la tecnica di Letranger Absurde. I martelli li ho comprati alla festa della LEGO House del 2019 quando per 10 euro è possibile riempire un mezzo bicchiere di Minifig e accessori; quando li ho visti non me li sono lasciati scappare. Sulla sinistra c'è la legnaia con all'interno diversi pezzi che simulano diverse tipologie di ceppi. La copertura è realizzata con una porta grande reddish brown. Sulla destra della casa una barca coperta per la stagione invernale. Sullo sfondo 3 pini con colori autunnali. Ci sono innumerevoli dettagli e NPU che lascio a voi cercare. La scelta e la costruzione delle 2 Minifig mi ha portato via tempo ma alla fine sono riuscito a comporle come volevo. E infine grazie alla fotografia e alle luci ho reso "vivo" il piccolo diorama. Ecco qualche foto: Spero vi piaccia!
  22. Grazie mille ...grazie Wolfolo Grazie mille, mi fa piacere che ti piaccia tanto Grazie Fra'
×
×
  • Create New...