Jump to content

Cerca nella community

Mostro i risultati per il tag 'hot rod' .

  • Cerca per Tag

    Inserisci i tag separati da virgola.
  • Cerca per Autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Informazioni, Tecnica e Set
    • Area Generale
    • Area Tecnica
    • Set
  • Eventi e Incontri
    • Eventi
    • Incontri
  • MOC: Le Costruzioni Originali
    • Le Nostre MOC
    • I Nostri Diorami Comunitari
    • ItLUG LEG GODT Award
    • Le MOC dal WEB
    • GBC – Great Ball Contraption
  • Associazione
    • Bacheca Ambassador
    • Bacheca Associazione
    • Bacheca Associazione (Pubblica)
    • Vita sociale
  • Area Libera
    • Presentazioni
    • Bar di ItLUG
    • Informazioni, Suggerimenti e Problemi
  • Mercatino

Gruppo prodotti

  • Abbigliamento
  • Associazione

Calendari

  • Eventi
  • Appuntamenti sociali
  • Contest

Trova risultati in...

Trova risultati che contengono...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


Nome


Cognome


Regione


Provincia


Città


Temi Collezionati


LEGO Tower


ID LEGO Tower

6 risultati trovati

  1. Norton74

    Art Déco Gas Station

    ART DÉCO GAS STATION Il mio ultimo lavoro sposa il mio interesse per le architetture art déco, per il design futurista e per lo stile "googie". Si tratta di una stazione di servizio SHELL in stile Art Déco appunto che sembra uscita dagli anni cinquanta.Stazioni come questa erano molto diffuse negli Stati Uniti fino agli anni settanta e rappresentavano degli splendidi esempi di architetture "streamline", contraddistinte da elementi decorativi rivolti al futuro. Esemplificavano lo spirito di ciò che chiedeva una generazione entusiasta: la prospettiva di un futuro brillante e altamente tecnologico.L'edificio è "3 in 1": un classico diner sulla sinistra, lo store al centro e l'officina sulla destra. Rispettando il mio stile (clean style) ho inserito moltissimi dettagli cercando però di mantenere ordine e pulizia nell'assieme. E mi sembra di esserci riuscito. Qui sotto qualche foto. Non aggiungo altro perché poche ora fa sul sito di ItLUG è stata pubblicata una breve ma completa intervista su questa MOC. Gallery completa QUI Grazie per l'attenzione, un caro saluto e alla prossima MOC!
  2. Eccomi a presentare la mia prima MOC post-Lecco Era da tempo che pensavo e desideravo realizzare una "hot-rod" in scala minifig, lavoro a me sconosciuto in quanto a parte i mezzi militari costruiti negli anni precedenti, non ho praticamente mai realizzato nessun tipo di veicolo. Quindi oggi mi ci son messo sotto alla grande, complici svariati fattori favorevoli quali giornata di riposo e famiglia in vacanza al mare. Nelle 7 ore di questo pomeriggio, tra vari smontae rimonta, sono giunto alla mia prima versione definitiva (quella nelle foto è praticamente la settima versione realizzata oggi, mi son detto basta e la tengo così). Per essere la mia prima volta credo non sia male, si può fare sicuramente di meglio, ma per oggi mi accontento anche perchè ho davvero passato l'intera giornata per realizzarla, oltretutto ho dovuto "accontentarmi" dei soli pezzi che avevo già in casa, mi piacerebbe sostituire alcuni componenti con altri cromati!!!! La parte che mi ha dato più grattacapi è stato il tettuccio, inizialmente avevo optato per tutt'altra cosa, interamente sand green, con angolazioni un pò complicate che mi sembravano poter essere d'effetto e armoniche, l'ho ricostruito almeno cinque volte, alchè stufo di continui fallimenti e complicazioni varie, ho realizzato un hard-top rimovibile in 3 minuti.A volte le cose semplici sono davvero le migliori!!! Per il motore avevo provato a realizzare un V8 ma risultava assolutamente sproporzionato, ho tentato con un V6, ma a colpo d'occhio era ugualmente orribile, pertanto sono sceso a 4 cilindri, stona abbastanza viste le reali cilindrate delle hot rod, ma perlomento visivamente è equilibrato. Battezzata Grasshopper, non si ispira a nessun veicolo esistente, diciamo che alla lontana richiama la Ford degli anni '30, vma ripeto che è un'auto di fantasia. Senza tettuccio Vista frontale Fiancata Retro Questo è il telaio a cui vi è attaccato il sistema di scarico, quello che è l'interno dell'abitacolo ed i semiassi Varie parti meccaniche Tutte le parti dell'auto Realizzazione del cerchione posteriore E ora un saluto dal mio meccanico di fiducia! Vi ho mostrato un pò di tecniche che ho utilizzato, nulla di eccezionale, ma qualche incastro particolare l'ho realizzato, non diffondete i miei segreti Vorrei interpellare il maestro delle hot rod @Norton74 per chiedergli un parere, se fosse così gentile da voler omaggiare qualche suggerimento su cosa migliorare, sarebbe formidabile, ovviamente estendo l'invito a tutti, ogni critica e suggerimento non possono che aiutarmi a migliorare. Grazie a tutti.
  3. Norton74

    Ford "Tow Rod" '32

    Ciao a tutti, oggi vi presento il mio ultimo lavoro: il "Tow Rod". Si tratta di un Hot Rod allestito da carro-attrezzi. La denominazione deriva da Hot Rod + Tow Truck, quindi "Tow Rod". I più attenti noteranno che assomiglia molto al Roadster che ho presentato a settembre ed effettivamente telaio e motore sono gli stessi (cioè quelli di un Ford Model B del '32). Il posteriore invece è caratterizzato da un braccio per il rimorchio dei mezzi in avaria. Chi di voi ha superato gli "anta" riconoscerà che si tratta di un pezzo LEGO degli anni sessanta. Personalmente penso che ci stia proprio bene. Ecco qualche foto: Il "Tow Rod" rimorchia la "Green T" Il posteriore con il pezzo vintage (Winch with Sloped Top, Metal Handle, and Crane Arm) Questo modello e altre mie MOC saranno esposte all'evento di Crema "Mattoncini in Museo" del prossimo 28/29 novembre. Vi aspetto! Un caro saluto a tutti. Andrea - Norton74
  4. Questo strano veicolo è l'ultimo mio lavoro ed è la fedele replica del "Fire Truck", "show rod" realizzato nel 1967 dal leggendario car designer Chuck Miller. Chuck Miller fondò agli inizi dei sixties a Detroit la Styline Customs, specializzata nel progettare auto custom e concept car. Uno dei maggiori successi di Miller fu proprio il "Fire Truck" che vinse nel '68 l'ambito Ridler Award al Detroit Autorama (a noi italiani dice poco ma in realtà è una sorta di Compasso d'Oro americano). Eccolo qua E questo l'originale in una foto dell'epoca Torniamo al modello. Come potete vedere ho seguito il mio stile, ovvero molti dettagli ma "smooth" design. In particolare segnalo: - poderoso small-block V-8; - parabrezza singolo; - scaletta ridicola che non consentirebbe di arrivare neanche a un piano rialzato ; - gomme oversize Good Year (vado molto fiero delle decal); - adesivi dorati sul cab stile "Fire Engine"; - fari anteriori e posteriori stile Ford "T"; - tappo del radiatore tipo Motometer; - barre cromate un po' dappertutto. Nella cabina posteriore sono collocati un estintore, un caschetto da pompiere, un ascia e un piccone (questi ultimi tre dalla serie Fabuland, di cui sono grande estimatore). Molti i brick cromati che danno un tocco custom ma che sono molto difficili da fotografare... Come tutti gli Show Rod anche il Fire Truck poteva circolare su strada ma il suo obiettivo era un altro: vincere premi e attirare gli sguardi. Obiettivo centrato. Mi sono molto divertito a costruire il Fire Truck e va così ad affiancarsi al giallo "Beer Wagon". Come al solito vi aspetto su flickr e Facebook per più foto e dettagli. Unico avvertimento, se chiamate il 115 non aspettate di vederlo arrivare... Questo è tutto. Alla prossima MOC!
  5. Beer Wagon Questo strano veicolo giallo "Pilsner" è la replica in LEGO del famoso "Beer Wagon", "Show Rod" realizzato nel 1967 dal leggendario car designer Tom Daniel. Gli "Show Rods" erano veicoli custom equipaggiati con motori potentissimi e carrozzerie improponibili. Erano pensati per essere esposti durante i "Car Show" piuttosto che essere utilizzati su strada (cosa quasi impossibile viste le potenze dei motori e le inadeguate geometrie dei telai). Negli anni sessanta gli "Show Rod" vennero replicati anche in kit di assemblaggio in scala dalla Monogram e da altre marche americane ed ebbero una diffusione e un successo enorme (che in parte continua ancora oggi). Personalmente ritengo gli "Show Rod" delle piccole opere d'arte su 4 ruote e perfetti per essere replicati in LEGO. Tornando al mio "Beer Wagon" si tratta di un pick-up per il trasporto di birra costruito sulla base di un classico Mack Bulldog degli anni venti con trasmissione finale a catena (ben visibile sul mio modello). Tra le caratteristiche più originali segnalo: • Cabina tipo "C"; • Otto tromboncini d'aspirazione cromati che escono dal cofano; • 6 barili di birra nel vano posteriore; • Un barilotto di birra tra i sedili (non si sa mai che il guidatore abbia sete...); • Trasmissione finale a catena; • Gomme "oversize" al posteriore; • Coppe cromate sulle 4 ruote. Molte le parti cromate che ben si accostano al giallo e al marrone. Come al solito ho realizzato gli stickers con un programma di grafica vettoriale che poi ho stampato su vinile. Seguendo il mio stile ho cercato la massima pulizia delle linee e il risultato mi soddisfa molto. Spero vi piaccia e che ve lo gustiate bevendo una bella birra fresca... CHEERS!!! P.S. Segnalo che sul prossimo numero di Brick Journal (# 38 — febbraio 2016) ci sarà un articolo dedicato ai miei veicoli (Hot Rod e Volkswagen) con molte curiosità e belle fotografie. Non perdetevelo N.B. Vi aspetto su flickr e Facebook per maggiori informazioni, commenti e curiosità
  6. Norton74

    Ford Roadster ’32

    Ciao a tutti, oggi presento il mio ultimo lavoro, un "Roadster" su base Ford model "B" del '32. Può essere considerato come il più iconico Hot Rod dell'era classica, cioè del periodo successivo alla seconda guerra mondiale fino al '65, quando i giovani squattrinati del sud della California elaboravano le vecchie Ford B, numerosissime ed economiche, rendendole delle auto da gara con le quali scorrazzavano sulle strade della costa e gareggiavano sulle piste di sabbia. Il mio Roadster in livrea "total black", monta un V8 flathead e ruote maggiorate. Ho inserito degli elementi cromati che fanno risaltare ancora di più la pulizia delle linee. Mi piace molto la linearità delle forme e le proporzioni armoniose. Anche le ruote si inserisco bene nel contesto e lo rendono aggressivo ma pur sempre elegante. A questo contribuiscono anche le coppe cromate (radar). La parte posteriore è curvata e una sottile barra cromata funge da piccolo paraurti (ha più una funzione estetica che altro). Anche il frontale mi sembra particolarmente riuscito con la griglia cromata e i due grossi fari laterali. Pensandolo partecipare alla famosa gara sul lago salato di Bonneville, dove gli Hot Rod erano di casa, ho applicato sulle portiere il numero di gara: 74 naturalmente Ecco qualche foto: Immancabile lo scatto in officina mentre viene rimesso al suo posto il grosso V8 Il posteriore semplice ed elegante Ieri è stato bloggato da The Brothers Brick e da The LEGO Car Blog ;D Come al solito vi aspetto su flickr per più immagini e dettagli e su Facebook. Grazie dell'attenzione. All the best and happy building!
×
×
  • Crea nuovo...