Jump to content

Classifica


Contenuti popolari

Mostro i contenuti con la maggior reputazione dal 12/08/2019 in tutte le aree

  1. Vorrei fare i complimenti a LEGO per questo set. E' semplicemente fantastico. Bellissimo da montare, NESSUN ADESIVO, ma tanti mattoncini stampati con qualità, e parecchie ore di divertimento con tecniche di montaggio interessanti e a volte sorprendenti. La dimensione finale è giusta, bella, importante, giusto tributo a una delle più grandi imprese della storia umana. Se proprio devo trovargli un difetto: - avrei voluto il manuale delle istruzioni con una copertina rigida tipo architecture e più pagine dedicate all'impresa spaziale. Insomma un volume da tenere da conto nella propria biblioteca - avrei voluto che le tolleranze e la flessibilità dei mattoncini fossero quella di una volta perché in alcuni passaggi la flessione dei pezzi moderni crea qualche problema e luce negli incastri.... Nulla di irrisolvibile. Però... DETTO CIO' CONSIGLIO A TUTTI DI COMPRARLO E MONTARLO ANZI COMPRATENE 5x 10x se possibile per spingere LEGO in questa direzione. Ripeto uno dei migliori set degli ultimi 5 anni, se non forse il migliore. Non perdetevelo! Sapete quanto sono critico con il prodotto LEGO, che per me deve essere sempre eccellenza: QUESTO LO E'. GRAZIE LEGO Unica nota stonata la pratica di divorzio che ho ricevuto dopo averlo messo in esposizione in sala....
  2. gmoltra

    Box Ferrari

    Buonasera a tutti, dopo mesi di lettura provo a mostravi il progetto al quale sto lavorando. Sono un appassionato, oltre che di LEGO, di formula 1 e il progetto che ho in mente è quello di realizzare un paddock il più realistico possibile. Ho iniziato prendendo pezzi da qualche set speed champions per il box Ferrari. Continuerò poi con un piano superiore con l’hospitaity e qualche tribuna. Quanto realizzato fino ad ora è modulare, in modo da poter poi attaccare altri box per altre scuderie. Cosa ne pensate? grazie per la vostra attenzione e per i vostri consigli!
  3. Semplici, quanto importanti soddisfazioni personali... come quella di essere contatti dal Team Leader del firmware Powered Up
  4. LEGO non ha ancora rilasciato un aggiornamento dell'App Powered Up che sia in grado di connettersi al nuovo Technic Control+. Quindi, ho pensato di realizzare una mia App per controllare, in modo abbastanza versatile, fino a 4 motori. All'Hun ho collegato 4 tipologie di motori PU diversi, a conferma che tutti funzionano regolarmente sul Control+ (l'App rilasciata insieme al 42099 non lo permette). A breve l'App sarà approvata su Google Play e la potrete scaricare sul vostro smartphone, per provarla (funziona anche con lo Smart Hub Powered Up). Ovviamente la grafica è spartana, perché l'obiettivo era solo quello di interfacciarmi e comandare le 4 porte.
  5. Raggiunti i 7500 voti! Mancano 4 mesi al termine delle votazioni... non si molla mai. Intanto per promuovere lo Chalet grazie all'amico Marcello Oliani @MastroMarco abbiamo creato due nuove immagini renderizzate ad alta risoluzione dello Chalet. Supportatemi e spargete la voce!
  6. Pochi minuti fa mi è arrivata la notifica dell'approvazione dell'App sul Play Store di Google. È la prima volta che "pubblico" un'App (mi sono registrato il 14 agosto, sulla piattaforma Google Play Console) e l'ho fatto anche se l'App è inguardabile dal punto di vista grafico/funzionale. Mi interessava più che altro capire come funziona tutta la procedura di deploy certificata dal Play Store. Schermata di dettaglio dell'App Se volete scaricarla/provarla ecco il link al Google Play
  7. Che video fantastico. Passione pura. La cosa bella era l'integrazione dei sistemi per cui arrivavi a fare una città, uno scalo ferroviario. Oggi LEGO ha prodotti che durano di meno e prospettive diverse. Eppure secondo me poster così catturerebbero tanta attenzione anche oggi:
  8. *** Download diretto ultima release *** PU Train App Come già avevo anticipato nel topic inerente al sistema Powered Up, ho sviluppato un'App alternativa a quella ufficiale LEGO che superasse alcuni limiti attuali di quest'ultima. Nello specifico, il limite più evidente dell'App LEGO (per gli AFOL che giocano con i treni) è la possibilità di connettersi e controllare un solo HUB per volta e poter gestire solo il controllo manuale del motore, senza poter gestire eventuali luci LED connesse alla seconda porta dell'HUB. Sono (quasi) sicuro che, in futuro, l'App LEGO verrà aggiornata per superare tale limite ma non è dato sapere se e quando auccederà. Fortunatamente, essendo disponibile la documentazione del protocollo Bluetooth implementato da TLG nel sistema Powered Up, abbiamo già visto che è possibile interfacciarsi agli HUB PU tramite software realizzato "in casa". Ecco quindi che è nata l'idea dell'App "PU Trains" L'App (ancora con qualche piccola cosa da migliorare/implementare) permette di collegare fino a 4 HUB contemporaneamente ad un singolo smartphone/tablet, e di controllare la velocità del motore connesso alla 'Porta A' di ogni singolo HUB mediante uno slider. Ad ogni HUB che viene associato, viene immediatamente impostato il colore del LED di accensione in funzione del canale al quale è stato associato (Verde, Blue, Rosso e Arancione). Manca ancora la gestione della direzione del motore (Forward/Reverse) e l'accensione manuale delle luci LED eventualmente connesse alla 'Porta B'. Con il mio smartphone Huawei P20 Lite non sono riuscito a connettere più di 3 HUB contemporaneamente, mentre con un tablet economico da 80 euro, non ci sono problemi a connettere tutti i 4 HUB previsti dall'App (probabilmente se ne riescono a connettere anche 5 o 6, ma ritengo che 4 treni siano un numero sufficiente). Oltre al banale controllo manuale, ho pensato di aggiungere una sorta di "sequencer" ovvero la possibilità di eseguire il loop una serie di comandi che agiscono sulle porte degli HUB. In sostanza i singoli comandi sono: GF(hub)(velocità) Aziona il motore connesso alla porta A dell'hub specificato all velocità impostata. GR(hub)(velocità) Aziona il motore (in direzione opposta) connesso alla porta A dell'hub specificato all velocità impostata. WAIT(second) Attende per il numero di secondi indicato prima di eseguire il successivo comando. STOP(hub) Ferma il motore connesso alla porta A dell'hub indicato (equivale a GF(hub)0). LIGHT(hub)(on/off) Accende/spenge le luci connesse sulla Porta B dell'hub specificato. Combinando insieme questi comandi è possibile rendere più dinamico un circuito ferroviario comporto da più di un treno, gestendo velocità diverse, tempi di fermata e così via... insomma, una versione minimale del progetto ATS Al momento la lista dei comandi viene eseguita in loop continuo ma penso di aggiungere un parametro per il numero di esecuzioni e la possibilità di salvare più liste di comandi. Ovviamente l'App può essere utilizzata anche per altri scopi: penso ad esempio al Luna Park di @Toretto1981, dove può temporizzare l'azionamento delle singole attrazioni. In giornata pubblico l'APK dell'App come link diretto da scaricare, nell'attesa che venga approvata la sua pubblicazione sul Play Store. Qui di seguito, una foto dell'App in esecuzione sul tablet, con 4 HUB connessi. Si notato i Led colorati, associati ai vari canali.
  9. Come plastico statico e come foto è sicuramente d'effetto. Dal punto di vista gioco, cioè circolazione ferroviaria, cioè una roba seria, sono tante linee brevi che fanno punto-punto con qualche possibilità di incidente/disastro ferroviario. Più interessante per la manovra, con un sacco di regressi per allungare il percorso o cambiare locomotiva... La fantasia ci veniva perché era tutto uno smontare, e avevamo più set mischiati nel cestone, mentre adesso costruito = sacro intoccabile, su alcune scatole inoltre c'erano foto di altri modelli che a loro volta davano lo stimolo, adesso sarebbero solo foriere di lamentele perché non ci sono i pezzi... tantovero che le famiglie spesso scelgono i creator perché "almeno si possono fare tre modelli".
  10. Laz

    Video di un AFOL del 1981

    Come ho detto diverse volte in passato... per me una cosa che in retrospettiva è stata fondamentale da piccolo era la presenza della baseplate stradali nei set. Mi dava la possibilità di creare un layout cittadino senza bisogno di dover acquistare set supplementari (le basi, appunto). Ed è probabilmente il motivo che quando da piccolo mi fu posta la scelta: castello, spazio o città scelsi città, con gli altri due non era possibile farlo (nemmeno con lo spazio). Ma è una cosa personale, non ho modo di sapere se questa cosa possa aver influenzato altri bambini. Sicuramente però ogni volta che ho l'occasione di lasciare un feedback personale a LEGO sulla questione, lo faccio.
  11. Barb's Disappearing by Jonas Kramm, on Flickr
  12. Ciao Ragazzi!! Io sono Davide, per tutti Zeta!! Amante del Technic!! Colleziono i set Technic ormai dal lontano 1977. Da qualche anno costruisco le mie MOC auto italiane. Questo weekend trascorso a Lecco mi è piaciuto tantissimo, ho incontrato tanta gente nuova, e incontrato amici vecchi e nuovi!! Arrivederci a presto ItLUG Lecco.....
  13. Certo che di tutti i carrelli a disposizione sei andato a prendere la foto di quelli del motore, che rimangono invariati, si notano infatti gli axle technic... gli altri carrelli comunque non lasciano molta speranza, si nota infatti che sono aperti sotto all’asse, mentre quelli vecchi erano chiusi
  14. Visto su Facebook. Wow! https://www.macearchive.org/films/atv-today-02041981-LEGO
  15. E' una cosa che il team di sviluppo del firmware ha preso in considerazione, ma non è dato sapere se e quando verrà effettivamente implementata. E' più probabile che qualche "smanettone" (come ce ne sono tanti) riesca a trovare il modo di sostituire il firmware originale con un custom... a quel punto, non ci sono più storie Nel frattempo, la mia App è praticamente finita... ho aggiunto la gestione dei Led e del forward/reverse sui motori. Devo solo migliorare la parte di scrittura delle "macro". Giusto per curiosità, ecco qui il "codice" dell'App. Devo rivedere qualche routine, al fine di migliorare l'esecuzione complessiva... Chi volesse provare l'App senza attendere la pubblicazione su Google Play Store (ci vorranno alcuni giorni), la può scaricare direttamente da qui: PU Trains App Una volta scaricata, è sufficiente 'tappare' sull'Apk per installarla. Vi chiederà l'autorizzazione all'utilizzo del Bluetooth e dei servizi di localizzazione (è "by design" in Android dalla versione 6 in poi). In ogni caso non sarà necessario tenere attivo il GPS, una volta data la prima autorizzazione. Fatemi sapere cosa ve ne pare e, soprattutto, se riscontrate qualche problema o suggerimento per migliorarla
  16. Proprio oggi è trapelato il prezzo del nuovo set star Wars UCS in uscita a ottobre... ben 699€! Un altro set a cui dovrò rinunciare...
  17. Per me comunque l'unico vero "problema" è che i set delle decadi precedenti ti spingevano naturalmente a creare e ad avere fantasia, considerata la grande versatilità dei pezzi. Molti set di oggi invece, onestamente, sembrano dei kit di montaggio ad hoc, per fare quel set e niente più. Credo sia l'unico vero neo, a parte il costo delle scatole, perché di per se la svolta verso il modellismo statico di alcune linee di prodotto, di per se non è un grande problema.
  18. Anch'io. Si divertivano a farci falò e sciogliere i pezzi juniorizzati per creare assurdi slime di abs... Che simpaticoni.
  19. Laz

    Video di un AFOL del 1981

    Sicuro, e io posso anche essere d'accordo ma... chi decide quando si deve mettere il limite? Chi decide che uno slope è giusto e aiuta la fantasia e uno slopino non è giusto e la danneggia? Prima degli slope i tetti li facevano con i brick. Senza ombra di dubbio (se ci fossero stati fan adulti a suo tempo) qualcuno avrebbe potuto fare lo stesso identico ragionamento allora.
  20. Penso che se non posso permettermeli non li compro nemmeno se mi piacciono ma sono comunque contento che li facciano perché così esistono (altrimenti non esisterebbero) e altri se li possono permettere e se li comprano (magari perché gliene piace uno su 10). Altre considerazioni le lascio a chi ha i dati e le conoscenze per farle, di certo io non le ho. Se sbagliano (è possibile), lo capiranno. Spero di no anche perché a me appunto piacciono quasi tutti (tranne i Technic che non mi interessano).
  21. Ma TANTA attenzione, già a vedere le esposizioni vintage di @vecchio mattone resto ogni volta innamorato della semplicità e dalle tecniche usate per fare molte cose con i pezzi di allora, tecniche che con l'avvento di vari nuovi pezzi specializzati si sono perse (basta vedere i vecchi brick con le ruote che potevano essere connesse in ogni lato usati come cerniere o ralle). A me sono sempre piaciuti i set dei treni, avrei tanto ma tanto voluto averne qualcuno da bambino ma al massimo ho avuto qualche ferrovia LIMA e compagnia, che sono andate praticamente distrutte perché non sono giocattoli ma li usavo come tali. I set ferroviari contemporanei non riesco a farmeli piacere, ok, mi piacerebbe avere un emerald da tenere in esposizione ma niente di più. Stessa cosa per i modulari, ok belli, finché ce li hanno gli altri e da te non occupano spazio. I set city attuali non ne parlo neanche, LEGO ha smesso di far set city da quando ha iniziato a fare strutture con 4 panel e 2 plate 6x12. Ricordo i vecchi poster city di cui adesso possiamo ammirare in tutto il suo splendore una ricostruzione anche migliore ad opera di Enrico Braga Eppure forse un poster del genere coi nuovi city potrebbe anche funzionare. Mah, non so.
  22. E intanto mi obliterano il segmento da 5-10€ che era una bella fonte di pezzi e piccole idee (ho sulla mensola un mini-emerald night ricostruito con i set da 5€, e mi mancava giusto qualche set per riuscire a finire anche il tender ma non se ne trovano più). Probabilmente i piccoli set creator da 5€ non vendevano come speravano, ma erano perfetti per fare piccoli regali a chi si avvicinava al mondo LEGO o come set di benvenuto per qualche evento (al mio compleanno ho regalato un set classic da 5€ ad ogni invitato). Poi ho iniziato a vedere che anche i set da 10€ sono passati a 15€, quelli da 15€ sono passati a 20€ e così via, perché anche lì stanno aumentando il numero di pezzi. Bello avere più pezzi, si fanno più cose, magari per un bambino sono molto più appetibili. Un AFOL probabilmente adesso andrà diretto a comprar sfuso da qualche parte perché ormai è improponibile comprare set da 120-200€ per i pezzi (e io sto continuando a comprar Ninjago solo per far sfuso perché hanno una vasta gamma di pezzi interessanti), più che altro perché esporre set dopo un po' stufa e si preferisce andare sulle MOC, ma per le MOC servono anche pezzi specifici. Spero sinceramente che non saturino il mercato AFOL con la moda di set sempre più grandi, perché ad un certo punto si raggiungono 2 limiti abbastanza vincolanti: stipendio e spazio.
  23. Sandro, io penso che LEGO, sa da tempo che metà del suo fatturato è legato agli AFOL. E non sto parlando dei soli acquisti diretti, ma di tutto l'indotto che creano. AFOL che comprano per se AFOL che comprano a figli e nipoti AFOL che fanno eventi a migliaia l'anno nel mondo influenzando milioni di persone AFOL che fanno parlare di se in rete con milioni di contenuti l'anno che vengono condivisi. Per esperienza professionale, conosco quanto molte aziende investano cifre inenarrabili per avere influencer, recensioni, ecc. che valgono in termini di visibilità un unghia di quello che produce il movimento AFOL ogni anno. Penso che il managment LEGO sia ben consapevole di ciò, e si stia buttando sempre di più sul mercato adulto. Oggi gli stessi sondaggi feedback sui set hanno sezioni specificatamente dedicate agli adulti. LEGO ha preso atto che il suo cliente con più potere di acquisto è l'AFOL e sta valutando di fare sempre più set dedicati direttamente agli AFOL. Anzi con i vari franchise da LOTR a FRIENDS a STRANGER THINGS a BIG BANG THEORY cerca di allargare sempre di più gli appassionati AFOL pescando dal mercato NERD per avere una clientela adulta sempre più grande. Alla luce di ciò trovo interessante la strada seguita da LEGO, anche se dal punto di vista collezionistico, ritengo stia commettendo qualche errore, ma soprattutto stia inflazionando il mercato con un mega assortimento di set. Daltrocanto i dirigenti come in ogni realtà, non occupano la stessa posizione per molti anni, perciò capisco perché gli attuali stiano spingendo per massimizzare i profitti sotto il loro regno, senza preoccuparsi troppo di cosa sarà LEGO tra dieci anni.
  24. Dogghi

    Duomo di Milano

    Il mio primo MOC degno di nota (dopo qualche progetto di riscaldamento per i contest LEGO ideas) riguarda la mia città: ho deciso di rappresentare il Duomo in una scala tale da essere "giocabile". Ho iniziato il mio progetto senza darmi delle dimensioni precise, motivo per cui poi ho largamente sforato il limite che pone LEGO Ideas arrivando a 6000 pezzi; nonostante questo e nonostante le vaghe regole sui contenuti a tema religioso il mio MOC è ora anche tra le IDEAS votabili (pensavo non me lo avrebbero accettato a prescindere). Vi posto di seguito le foto, qualsiasi tipo di commento e critica sono bene accetti! https://ideas.LEGO.com/projects/6c49a604-21dc-40f8-8542-b34ff73141b5 Grazie, Davide
  25. Sì, vi confermo che uscirà proprio quella.
  26. Guarda, la Mustang l'ho vista montata da un amico, non l'ho montata io, quindi non me la sento di giudicare nella sua interezza quel set. Vista da fuori, preferisco il SATURN, ma non mi sembra corretto dare una valutazione completa sulla MUSTANG senza montarla in prima persona (cosa che non succederà perché non mi ha conquistato vederla dal vivo, perlomeno per il momento). Posso solo ribadire che il Saturn V è un set LEGO veramente fatto bene e in linea con ciò che ha portato LEGO nel cuore di tutti noi. Da collezionista e appassionato, consiglio a tutti di prenderlo, perché non può mancare un set di tale livello in qualsiasi collezione. Merita davvero.
  27. @sancho375 la tua disponibilità è lodevole. Resta il fatto che questa esclusione, non meglio giustificata-spiegata, è alquanto ridicola.
  28. È arrivata la risposta del customer care: Gentile Gianluca, grazie per averci contattato. Sono spiacente di doverla informare che al momento non possiamo spedire nessun ordine effettuato tramite il servizio LEGO® Bricks & Pieces in Italia. Speriamo di poter ingrandire il servizio offerto così da includere altre nazioni ed essere d’aiuto al più presto. Per poter controllare quali sono i paesi inclusi nei quali possiamo spedire, la preghiamo di selezionare “Change Region” nell’angolo in alto a destra della pagina shop.LEGO.com. Se conosce qualcuno residente in uno dei paesi presenti nell’elenco, può effettuare un ordine e farlo consegnare a questa persona, che glielo invierà successivamente a titolo privato. Le suggeriamo, altrimenti, di controllare presso il rivenditore di set LEGO più vicino a lei per vedere se riesce a procurarle il set. Ascoltare i fan LEGO ci aiuta a migliorare continuamente, per questo motivo mi permetto di passare il suo commento al team LEGO Shop.
  29. Sono i nuovi, la bellissima recensione di New Elementary ne parla abbondantemente (e li testa pure). Set bellissimo (ancora più del castello per me, che amo Disneyland), peccato che non posso permettermelo. Amen.
  30. A 330 € i carrelli devono avere gli assi dorati...
  31. Sono curioso di vedere quali carrelli utilizzerà questo treno! P.S. C'è Pippo Il prezzo sarà di circa 330 euro e sarà disponibile sul LEGO Shop dal 21 agosto
  32. Gozer

    I miei set Vintage

    Nonostante in vacanza non mi ferma più nessuno ormai..ahahah Ne avete notizie? Era da tempo che osservavo questi "giornalini" poi finalmente sono riuscito a prendere questa copia. Esattamente sarebbe il n°1 del settembre 1959 (come potete vedere) e le dimensioni sono le stesse di un Topolino. Credo che siano del mercato tedesco e forse immagino il loro utilizzo visto l'anno ma non ho trovato troppe notizie (attualmente non ci ho perso troppo tempo) Sapete, sono ormai 9 mesi che ho iniziato a collezionare seriamente il mio "sogno da bambino" e in questo tempo non solo ho potuto scoprire nuove cose sulla storia LEGO ma apprezzare e recuperare anche molte altri prodotti LEGO (oltre a quelli che conoscevo) che neanche immaginavo esistessero come quest'ultimo oggetto. Sono veramene onorato di essere il possessore di questi oggetti perchè in questo modo gli sto dando una ulteriore chance di vita e poi sarebbe veramente un peccato perderli definitivamente...
  33. Porter Brothers Circus Train by Ben Spector, on Flickr
  34. Grendizer - Goldorak by Patrick MAGO, on Flickr
  35. 2 points
    Fabbbbbricks

    Bricks in Florence Festival 2019

    Dopo il grande successo delle prime due edizione, torna Brick in Florence Festival, l’evento dedicato agli appassionati dei mattoncini LEGO®, adattato per tutte le età! Organizzato da ToscanaBricks – Il LEGO® Users Group della Toscana in collaborazione con Tuscany Hall – Teatro di Firenze e ItLUG – Italian LEGO® Users Group, l’evento porterà a Firenze una varietà di opere realizzate dai migliori 'master builder' italiani, oltre quelle di ospiti stranieri. Bricks in Florence Festival torna nel panorama culturale fiorentino per proporre due giorni all’insegna del mattoncino LEGO. Decine di AFOL (Adult Fan of LEGO), provenienti da tutta l’Italia e dall’estero, metteranno in mostra le loro creazioni personali, molte delle quali inedite, e saranno a disposizione del pubblico per parlare di tecniche costruttive, dare informazioni e svelare i segreti delle proprie opere. Oltre all’esposizione di opere originali, i visitatori potranno approfondire la storia del marchio LEGO, conoscere altri appassionati, acquistare set e prodotti fuori catalogo ed introvabili, e molto altro ancora. La grande area di gioco libero, con oltre 150 kg di mattoncini LEGO, permetterà a chiunque di dar spazio alla fantasia e i negozi presenti soddisferanno le esigenze di tutti i visitatori dove potrete trovare set classici, set fuori catalogo e vintage, singoli elementi sfusi, minifigure, abbigliamento e libri specializzati. Venite a trovarci a #BiFF2019: rivolgiti al desk informativo #ItLUG / #ToscanaBricks per ricevere informazioni relative alle attività organizzate dalla nostra associazione e sui prossimi eventi in calendario: magari, ad una prossima esposizione potresti essere “dall’altra parte del tavolo” ad esporre al pubblico le tue opere!
  36. Infatti adesso nei set con modelli alternativi composti da pezzi non presenti nella confezione mettono esplicitamente "1234+1235", che è certamente un aiuto se uno vuole capire subito quali sono i pezzi, ma è anche una semplificazione che disabitua dall'inventare combinazioni alternative per ottenere lo stesso, o quasi, risultato. Come per le istruzioni, adesso ti fanno prendere 1-10 pezzi per montare un blocco, e lo stesso è diviso in passi da 1-2 pezzi. Una volta dovevi sputare sangue per costruire un set! E a 6 anni ho costruito l'highway rig della serie model team!
  37. Al momento, il 42099 è l'unico set in cui è presente il Control+ (e i due nuovi motori). A ottobre uscirà il mastodontico 42100 che ne conterrà 2 + 7 motori (il prezzo, se non ricordo male, è un un range tra i 450 e i 500 euro). Su Bricklink iniziano a comparire i primi partout e l'hub viene venduto a 39,90 euro (gli è stato assegnato il codice bb961c01, classificandolo nella famiglia Battery Box). Sicuramente, da settembre, su Bricklink che troveremo di più, ma dubito che il prezzo possa calare considerazione che lo Smart Hub a due porte viene venduto a partire dai 20 euro.
  38. Non ho letto tutto il topic ma condivido le parole di @Laz. Che i set dai 85€ - 100€ (modelli creator expert/ideas in primis) in su stanno assumemendo sempre più i connotati da kit di modellismo e non set propriamente LEGO, ovvero non propriamente giocabili. Diciamo che chi vuole costruire ma non ha abilità/tempo/voglia di cimentarsi nel nostro mondo è accontentato da LEGO in questo modo. Noi siamo "su un altro livello" e non facciamo testo ahahah (io poi che come altri colleziono vintage è la fine) Mio pensiero già espresso e confrontato qui sul forum.
  39. Beh se l'hanno fatta rosa tanto per completare la gamma colori, arriverà anche quello color cioccolato prima o poi...
  40. Dalla pagina Facebook "HA Bricks": Hello Train Fans, Wheels, wheels and even more wheels… Train wheels keeps us busy these days. LEGO has decided to update the train wheels. Not to make them better, but cheaper. The driveability is enough for standard LEGO sets, but not for us as train fans. The old type train wheels are massively bought now @BrickLink and the prices are rising fast. We need an alternative! We are currently exploring if we can produce the train wheels ourselves. The quality must be the same as LEGO. To get the same quality it requires a substantial investment. Before we invest, we are curious to see if there is interest in these train wheels. We can use the wheels in our own custom train sets. But to reduce costs we also want to sell the wheels separately. Are you interested in these train wheels? Or do you prefer the new LEGO train wheels? And if we make the wheels.... What would be a reasonable price for a pair of train wheels? Do you have ideas to improve the train wheels? Please let us know!
  41. Si parla della casa di marzapane...
  42. Polaroid by H.Y. Leung
  43. Pix

    Finalmente...vacanze!!!

    Ragazzi finalmente sono arrivate le meritate vacanze...quindi per le prossime 3 settimane Pix non vi romperà i bricks round sul Forum ... Quando sono in vacanza stacco tutto, dal computer al cellulare...quindi...Buona vacanze a tutti! ci si sente a Settembre!!!
  44. Norton74

    Andy's Hamburger Stand

    ANDY'S, il chiosco degli hamburger! Ciao a tutti, oggi vi presento il mio ultimo lavoro, un classico chiosco degli hamburger in stile vintage, uno di quelli che negli anni cinquanta e sessanta era facile incontrare lungo le strade americane. Questa MOC è la terza della mia serie street food, segue infatti l'Hot Dog Stand del 2018 e il Coffee Stand del febbraio scorso. Pochi giorni fa è stato pubblicato un articolo di approfondimento su questa MOC sul sito di ItLUG, non mi dilungo più di tanto quindi, rimandando chi fosse interessato all'intervista: Da Andy’s gli hamburger più buoni della città! Di seguito qualche foto del chiosco Altre foto e info sul mio FLICKR Buona serata e alla prossima MOC!
  45. sdrnet

    Cittadina Bavarese

    Ciao a tutti! Dopo un periodo di alcuni mesi di stop costruttivi, a inizio gennaio ritrovo finalmente lo spirito giusto per ripartire con un nuovo progetto. Fra le tante idee scritte nella mia "To do list" questa volta ha prevalso il progetto di una cittadina della Baviera. La Baviera è una nota zona geografica della Germania che ho visitato solo di passaggio durante un mio viaggio fotografico nella Foresta Nera diversi anni fa. Lo stile architettonico delle case tipiche con il graticcio e gli incantevoli paesi bavaresi mi hanno affascinato e sono sicuro che in futuro troverò il tempo per fare un tour più approfondito di questa zona. Mi sono quindi messo al lavoro con LDD e nel giro di un mese avevo una bozza più o meno dettagliata per cominciare a lavorare su di essa. La base di ispirazione è la famosa città di Rothenburg; come sempre ho voluto prendere spunto ma re-inventando poi a modo mio. Questa moc mi ha richiesto un lavoro di precisione soprattutto per la parte della base stradale. Ho voluto realizzare una strada pedonale con curve, inclinazioni e pendenze. Questo per rendere il tutto più realistico e meno conforme alle classiche cittadine perfettamente ortogonali. Tutto questo è stato difficile nel renderlo preciso, senza buchi a vista e al tempo stesso robusto. Per chi è interessato posso allegare in futuro delle foto di dettaglio delle tecniche usate. Ho realizzato 6 edifici in tutto: due abitazioni, una panetteria, un negozio di giocattoli, un bar/birreria con la piazzetta, la torre dell'orologio. Per la panetteria e il bar/birreria ho deciso anche di realizzare gli arredamenti che si possono vedere bene in quanto ho lasciato i soliti muri sezionati per osservare l'interno delle case. Parlando di numeri, la cittadina mi ha richiesto 6 mesi di lavoro, poggia su 6 basi da 32 ed è composto da 13.700 pezzi circa (di cui ben 990 tile 1x2 LBG!). Sono inoltre presenti 35 minifig e, come di consueto in ogni mia moc, alcuni pezzi parecchio rari. Verrà presentata per la prima volta tra due giorni a Lecco 2019. Ho cercato di curare ogni dettaglio, spero vivamente che vi piaccia! Saluti a tutti e vi esorto a visionare la solita galleria di Flickr con ben 29 foto di dettaglio: https://www.flickr.com/photos/sdrnet/albums/72157710027418926 Volevo ringraziare 4 amici che in un modo o nell'altro hanno contribuito alla realizzazione di questa moc: 1) Giuliano Beduglio: mi ha venduto metà dei tile LBG che avevo bisogno più alcuni pezzi rari. 2) Daniele D'Aprile: mi ha ispirato con il suo villaggio tirolese che però è immensamente più grande! 3) Dario Minisini: mi ha ispirato nella realizzazione delle panchine rosse. 4) Antonio Cerretti: ho ascoltato un suo consiglio riguardante il colore del bordo strada.
  46. Ciao Marco, benvenuto! Nella foto vedo qualcuno di conosciuto dietro
  47. Grazie @MastroMarco , Ed ecco classifica e foto del Torneo di Sumo Robotico (categoria Beginner) che si è svolto Domenica 4 agosto 2019. 1° BITRON (Francesco Romano) 2° SLEIPNIR (Alessandro Scali) 3° GOLDRAKE (Daniele Caruso & Luca Branzi) Per la cronaca anche la classifica EXPERT (ma senza premiazione e foto) 1° IKARY (Iris Padovan) 2° XL2 (Massimiliano Mantione) 3° STAR DESTROYER (Michele Mantione) Valter & ItLUG Robotics Team
  48. Oramai mancano meno di 40 giorni (7 settembre) alla chiusura della prossima fase che decreterà i set che passeranno all'analisi dei designer LEGO. Nel frattempo, un altro progetto a raggiunto i 10K voti: Il Nasa Spacecraft È quasi scontato che anche l'Haunted Mansion entrerà in questa fase, dato che oramai mancano solo 115 voti al traguardo dei 10.000 (a me, sinceramente, non piace come realizzazione, rispetto l'edificio originale a cui si ispira). (quasi) Sicuramente, in questa fase, non riuscirà a entrare lo chalet del nostro @sdrnet che raccoglie mediamente 17/18 voti al giorno e che, salvo situazione particolari, potrebbe arrivare ai 10.000 nella successiva review, dat9 che mancano poco più di 2.600 voti da raccogliere i 4 mesi e mezzo, ovvero il periodo di scadenza del progetto. Ce la farà il nostro Sandro ad avere la soddisfazione di raggiungere i 10.000? Io sono abbastanza fiducioso, anche se ultimamente è stato superato da altri progetti ed oggi si trova nuovamente al 10° posto (dov'era già il 22 giugno, quando aprii questo topic), nonostante siano usciti di classifica (tra i più votati) vari progetti, ultimo dei quali il Nasa Spacecraft. Se ancora non avete votato il progetto di Sandro @sdrnet Damiano, potete farlo cliccando qui
  49. Come facilmente prevedibile, Medieval Blacksmith ha raggiunto i 10.000 Il cottage di @sdrnet sale quindi di una posizione tra quelli attualmente più votati, posizionandosi al 9° posto con 7056 voti, ed altri 176 giorni per raccogliere i restati 2944. #sandrocelapuoifare
  50. Grazie delle dritte, pur costuendo tanti kit non ho l'occhio sui pezzi nuovi. Proseguiamo nel montaggio dei vari stadi. Ecco il secondo stadio montato: La parte tronco conica non è risolta benissimo, per me è il difetto maggiore del modello: Si incastra facilmente nel primo: Il terzo stadio è invece bellissimo, con la possibilità di inserire il LEM: Ecco l'inseime dei pezzi e il razzo montato: Per finire, gli stud in vista sono pochissimi, ai piedi delle alette e nella parte tronco conica. Che bel modello!
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×
×
  • Crea nuovo...