Vai al contenuto

Antaniperdue

Utente
  • Numero messaggi

    12
  • Registrato

  • Ultima visita

  • Vittorie

    1

L'ultima volta ha vinto il Antaniperdue

Antaniperdue ha il contenuto con più Mi Piace!

Su Antaniperdue

  • Rango
    Aspirante Costruttore
  • Compleanno 24/02/1983

Informazioni Personali

  • Nome
    Emiliano
  • Regione
    Lazio
  • Provincia
    Roma
  • Città
    Roma

Profilo AFOL

  • Temi Collezionati
    Disney
    Ideas
    Ghostbusters
    Star Wars

Profilo Web

Visitatori Recenti del Profilo

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Ciao MOMAtteo79, e grazie per l'interesse anche l'altro post. Questa la conoscevo, infatti era inclusa in un progetto futuro però non mi pare di avere di questa i progetti originali e fotografie sufficienti, neanche a prendere in considerazione foto attuali perché hanno eseguito un restauro che a mio avvio ha tolto quasi tutto il fascino originale. Poi c'è un problema importante che non sono ancora riuscito a risolvere: le finestre ad oblò. Anzi, se dovessi trovare una soluzione della gusta proporzione ti prego di mostrarmela! Grazie ancora.
  2. Grazie! Finché è tutto al computer si può fare! Purtroppo l'eventuale realizzazione sarà comunque antieconomica Fichissima! ho un libro sull'architettura di Asmara ma questa non la ricordavo... Allora scusa, è arrivato il tuo momento!
  3. Salve di nuovo a tutti. Dopo aver capito e ripristinato il problema con Stud.io, cioè un problema con la ram, eccomi di nuovo con il progetto per una MOC di un celebre villino dell'altrettanto celebre architetto italiano, Adalberto Libera. Si tratta di un villino composto da due corpi contrapposti identici siti ad Ostia Lido e realizzati negli anni '30.Di seguito le foto dell'epoca e attuali. Si tratta di un mirabile, a mio avviso, e tipico esempio di architettura futurista le cui linee essendo sul mare sono ispirate all'architettura navale sia per quanto riguarda la forma complessiva, per gli aggetti dei balconi e delle tettoie ed infine per le ringhiere che li circondano. Ho iniziato con la progettazione delle parti più salienti e complicate, sempre a mio avviso, per vedere l'aspetto finale e per verificare i volumi finali e la disponibilità dei colori scelti. Ho incominciato dai balconi e dalle tettoie che non ammettevamo semplificazione proprio per la già struttura minimale. Devo dire che se non vi fossi riuscito avrei abbandonato subito l'impresa. Ecco il progetto finale. Purtroppo consono riuscito a trovare una soluzione che rispettasse la struttura sottostante con linee tese, impossibilitato ad usare slope di qualsiasi tipo a causa delle angolazioni troppo acute. Però devo dire che il risultato mi sembra più che discreto. Dopo i balconi sono passato all'altro tasto dolente: le finestre con i bordi di travertino sui quattro lati. Anche questo dettaglio non ammetteva compromessi e l'insuccesso avrebbe determinato la chiusura del progetto. Mi sono dovuto inventare una soluzione affatto elegante (ma nascosta) per avere un effetto a mio avviso strepitoso! Di seguito il risultato finale di una striscia di cinque finestre in cui sono presenti i "provini" per inserire le tapparelle avvolgibili realizzate con dei tile da 8 di cui sto studiando anche la versione con le guide spioventi apribili. Al momento ci sono due tapparelle su ogni finestra. I tile 2x3 del margine superiore sono stati posizionati sottosopra con l'unico escamotage che ho trovato su due piedi. Ve lo mostro più sotto. La parte posteriore delle finestre nasconde la soluzione come detto non elegante per consentire di apporre il bordo in marmo superiore, la struttura che sorregge i 3 tile 2x3 ed una ulteriore struttura per consentire una rapida messa in opera delle tapparelle. Come potete vedere (metterò una foto più esplicativa più tardi del sistema che sorregge i tile) per consentire al bordo superiore di aggettare della misura giusta ho dovuto ricorrere a diversi aggiustamenti, così come la realizzazione della struttura che regge con un bracket un plate 2x8 che può diventare anche doppio per simulare un maggior numero di tapparelle abbassate, così come la rimozione totale per una finestra totalmente aperta. L'altra parte che richiedeva un progetto di fattibilità era infine la facciata posteriore, totalmente diversa rispetto a quella sulla strada principale, caratterizzata dalla presenza del vano scale dalla forma ellissoidale e dalle finestre a nastro verticale. Essendo usate due diverse soluzioni per l'edificio A e B, ne ho presa una (l'altra foto sottostante mostra la parte terminale sul terrazzo. Di seguito la soluzione il più simile possibile al vero, realizzata da me. In ultimo, ho provato a realizzare le ringhiere dei balconi. Dopo tanto riflettere ho optato per quella di sotto riportata che dal vero, cioè se e quando costruirò il modello LEGO, avrà gli stessi elementi ma le aste lavorate a caldo per dare l'effetto circolare come sul progetto originale. Per adesso hanno un angolo vivo, devo dire però che non sono proprio "acce, acce".. Come detto dal vero troverò altre soluzioni più riprendenti la realtà. Spero che il lavoro vi piaccia, spero anche di realizzarlo anche se sarà come al mio solito con un numero abbastanza cospicuo di pezzi Come sempre commenti e consigli sono ben accetti! Emiliano.
  4. Grazie ravescat, neanche a me fa impazzire però non so quanto mi piacerebbe tradire la soluzione con pezzi originali mettendo uno sticker così grande che di sicuro sarebbe molto più fedele all'originale. Però magari elaborato come dici forse forse... Grazie ancora.
  5. Ciao a tutti! Ho capito quale problema affligge il progetto grande, la ram... Ora tempo qualche giorno per aggiungerne due più potenti e riprendo il lavoro. Al momento ho cominciato con la prova preliminare del grande mosaico di cui allego una foto dell'originale e della versione 1.0. Sto lavorando a delle soluzioni più intelligibili ma essendo grandi i tile penso non potrò fare di meglio, se non lavorando con le cromie... ma tanto la prova finale sarà la realizzazione dal vero. Intanto questo è quanto, come al solito se volete commentare non c'è che scrivere. Ciao!
  6. Salve a tutti, ho introdotto nella presentazione i miei primi tre lavori con la grafica digitale in cui ho iniziato la progettazione di edifici monumentali dell'architettura razionalista italiana. Anche se nell'ordine questo, la Casa delle Armi anche chiamata Accademia di scherma, è l'ultimo, preferisco iniziare da qui perché è quello che purtroppo malgrado andasse così bene ha subito una fase di arresto a causa del crash del programma Stud.io. Ormai quando lo apro, pochi passaggi e si blocca a tal punto che devo spegnere il mac dal tasto off perché non c'è verso.. Mi sono praticamente arreso, ho cancellato e installato nuovamente il programma ma niente da fare. Qualcuno di vi sa darmi una dritta?!? Per il momento vi mostro quanto ho eseguito sinora passando prima alla fase conoscitiva dell'edificio dal vero. Si tratta di una struttura a pianta L composta da due corpi di fabbrica in cemento armato totalmente rivestiti di marmo in lastre collegati da due passaggi pensili più una tettoia che collega l'edificio degli uffici e della biblioteca (quello a sinistra) con quello della palestra di scherma e dei servizi (a destra). La visione dall'alto mostra la semplicità e la pulizia del palazzo, almeno in prima battuta, ma se osserviamo le parti tonde si notano subito dei raggi di curvatura inaccessibili con i nostri mattoncini, sia per quanto riguarda le scale (che andranno sicuramente adattate), sia per la parte posteriore dell'edificio degli uffici, visibile meglio nella foto sottostante. Infatti la parte curva disegna in pianta un'ovale di cui non sono riuscito a trovare una soluzione convincente coi pezzi che conosco, ovviamente se qualcuno avesse idee sono graditissime! Vi mostro più sotto la soluzione adottata che ho lasciato in sospeso mentre mi consulto con voi... L'altro problema riguarda la copertura di marmo delle pareti verticali di lastre di marmo, che fin dall'inizio volevo replicare con tile 2x3 o 2x4, soluzione poi abbandonata per l'indisponibilità di tile curvi e quindi ho optato per bricks 1x3 che, dopo un lavoro di proporzionamento con i progetti reali, mi è sembrato quello più idoneo, almeno sulla maggior parte della costruzione. Qui sotto vedete un dettaglio della palestra di scherma dove troviamo un corpo al piano terreno sopraelevato da un blocco in leggero aggetto anch'esso ricoperto da lastre. Altro problema (che dai progetti computerizzati noterete ancora non affrontato a causa del crash mondiale di Stud.io) è stato proprio lo studio di questa parte superiore leggermente in avanti rispetto al corpo sottostante. una soluzione che ho trovato convincente è l'utilizzo di bricks modified 1x2 x 2/3 con stud on a side su cui applicare i tile. Il problema è quello degli spigoli, non risolvibile con questa tecnica. Altra soluzione è continuare ad utilizzare i mattoncini 1x3 sovrapposti eliminato con i bricks 1x1 messi all'angolo il problema degli spigoli. Però il problema al quale sto lavorando è, come permettere a tutta la struttura di andare avanti di quel dentino che si vede in foto? Dovrei creare una base su cui costruire a parte tutta la parte superiore e poi con qualche sistema attaccarla al corpo sottostante con una serie di plate 1x2 con stud jumper... se si aprisse il programma dell'intero edificio lo proverei direttamente senza fare tutti pezzettini poi inutilizzabili. Di sotto la foto del progetto della parte posteriore curva di cui vi parlavo e di cui chiedevo altro parere... Ho usato file di brick macaroni 4x4 ai lati, raccordati da bricks 1x4 o 1x3. Visto da sopra sembra un rettangolo con angoli curvi, ma almeno l'effetto lastricato e l'idea di curva è in parte mantenuta. Altro in mente non ho... Atra sfida interessante sarebbe poter continuare con la posa della parete a mosaico dell'edificio uffici. La soluzione adottata la trovate più sotto. Ho lasciato sull'edificio un foro rettangolare che ho "foderato" con una serie di plate a misura fissati in verticale con bracket e posizionati a misura tale che, una una volta applicati sulla parete i tile 1x1 a ricreare il disegno, questi siano praticamente a filo come dal vero.Le inferriate nere, costituite da bar grille molto fedeli al progetto originale, nella foto dal vero non ci sono perché quei fessi che hanno restaurato attualmente l'edificio le hanno rimosse.. Vi assicuro però che sono quasi perfette! Nella foto di sopra vedete una panoramica degli edifici in costruzione e della passerella con scala in fase di avanzamento lavori (sempre prima del problema con Stud.io) e del corpo della palestra che stava venendo molto fedele all'originale sia per quanto riguarda le mura perimetrali, sia per quanto riguarda le finestre e le fessure sia anteriori che posteriori. Vi sarete accorti che al momento ho omesso la costruzione degli interni per due motivi principalmente: il primo è che non è sapevo se il risultato finale sarebbe stato degno, quindi non mi sono preoccupato del dentro, l'altro è dovuto alle proporzioni della parte circolare tra i due edifici dove dovrebbe essere all'interno dell'ovale una biblioteca e delle scalee. Per mantenere l'estetica esteriore e le proporzioni non ci vanno né le scale (che dovrebbero essere della larghezza di 3 stud, quindi improponibili) tantomeno il tavolo con sedie e librerie alle pareti. Perciò quando procederò agli interni quella zona sarà off-limits. Spero vi piaccia, e spero anche mi darete qualche consiglio su come risolvere il problema col programma(ammesso non dipenda dalla scheda grafica del mio mac book pro). A presto!
  7. Antaniperdue

    Presentazione: Antaniperdue

    Si grazie Fabbbbbricks, avevo letto nel regolamento ma avevo paura mettendoli tutti e tre divisi di peccare di esibizionismo o di lambire lo spam! Quindi se ho ben capito apro 3 topic distinti e questo che faccio, lo chiudete voi dirigenti, lo chiudo io, lo lascio così...? Grazie provvederò.
  8. Salve a tutti, ho già scritto qualcosa riguardo tre progetti ancora allo stato computerizzato di progettazione di tre edifici storici degli anni '30: il famoso Palazzo della civiltà italiana dell'EUR, il meno conosciuto ma ottimo per iniziare a masticare LDD Centro Sperimentale di Cinematografia a Cinecittà ed infine la Casa delle armi al Foro Italico, tutte a Roma di cui allego le foto nell'ordine. Quando iniziai a progettare il primo ho studiato le proporzioni su dei testi di architettura in mio possesso e così ho cercato on line un programma con cui eseguire i primi pezzi. Mi hanno consigliato il LDD che sulle prime ho trovato ottimo per destreggiarmi senza mattoncini veri ma sono subito emersi dei limiti. Infatti per realizzare la cortina del Palazzo dell'EUR ho dovuto ricorrere a mattoncini di colori diversi perché costruendo con i pezzi bianchi non si riusciva a distinguere la posa dei conci. Il risultato è piuttosto arlecchinesco, però pensavo che si potesse cambiare il colore (essendo tutto totalmente bianco) successivamente, ma ancora non sono riuscito a trovare il modo, quindi lo tengo così a meno che qualcuno di voi anime più sapienti riusciate a dirmi come fare! Posto un paio di foto. Purtroppo non sono riuscito ancora a trovare una soluzione per le volte interne a crociera (foto)perciò ho solo eseguito il colonnato principale interno ed esterno che collegherò con delle tavole piatte... Ho realizzato solo su una serie di tre archi i primi piani superiori per vedere una parte del risultato avanzato e fare una stima della grandezza. Il piano terra è delle esatte proporzioni e l'edificio ad una prima stima avrà non meno di 20mila pezzi :I ma naturalmente sono 6x9 archi su quattro facciate! Sto lavorando ad un copia e incolla generale dell'intero edificio per collocarlo sulla scalinata perimetrale, ma prima di questo e prima di completarlo per intero voglio trovare il modo di farlo bianco... Spero vi piaccia. Parallelamente ho iniziato con una cosa sempre semplice ma meno simmetrica con il palazzo del Centro Sperimentale di Cinematografia a Cinecittà i cui rilievi sono stati fatti con Google Maps in 2 e 3D. Foto. Anche qui il motivo arlecchino è stato studiato per assecondare i limiti virtuali di LDD nell'occultamento di pezzi dello stesso colore e così, per verificare la bontà della cortina di mattoncino rosso ho dovuto fare anche qui arlecchino.. Le proporzioni non sono esatte ma frutto di un proporzionamento aritmetico a cominciare dalla facciata monumentale in travertino e mattoncino. Altra impresa simpatica è stata il raccordare gli edifici con i tetti spioventi, eseguiti in massima parte con plate 1x2 rosso new proprio per essere il più fedele possibile all'effetto finale delle tegole. Sono andato avanti con la corruzione del corpo centrale e l'installazione dei condizionatori che volevo raccordare con le condotte ma il programma "flex" per i tubi mi ha mandato al manicomio... Per ora ho soprasseduto all'impresa. Carina anche l'esecuzione delle scale antincendio come meglio potevo e delle finestre a nastro del corpo quadrato con chiostro di cui in futuro curerò il giardino.. Anche su questo progetto ho omesso la parte basementale originale che sopraeleva l'edificio rispetto al piano stradale, ma come il Palazzo dell'EUR vorrei ripristinare tutto solo dopo aver donato la cromia giusta all'intero edificio. Finalemente, dopo questi due progetti, ho conosciuto il vostro Forum e grazie a dei topic il programma Stud.io con cui mi sono cimentato da subito per la progettazione della Casa delle Armi, anche chiamata Accademia di Scherma del Foro Italico, capolavoro razionalista di Moretti. Ed è stata una scelta immediata dopo essermi accorto che la qualità visiva del programma permetteva di eseguirlo con colori corretti sin da subito! Anche se sapevo che non sarebbe stata possibile una realizzazione perfetta come volevo,ho preso comunque le proporzioni più o meno esatte da un progetto originale che avevo, iniziando dalla parte che da subito sapevo avrei dovuto "adattare" per via della mancanza di pezzi: il raccordo posteriore tra gli edifici.Foto. Essendo nell'originale ovale ho cercato un compromesso che nell'insieme desse l'idea della rotondità. Ho messo una foto dei lavori in corso dove la parte finestrata è separata dal resto ancora in costruzione. Poi ho cominciato a realizzare il corpo principale con le vetrate sovrapposte, l'ingresso principale e lo spazio laterale dedicato al grande mosaico che in originale ospita. Per il mosaico ho lasciato sul fianco dell'edificio un rettangolo senza mattoni che ho chiuso con una base di plate arretrati rispetto al piano: se sarò fortunato i tile colorati che serviranno per ricreare il mosaico saranno a sfioro come dal vero. Successivamente ho cominciato a studiare il passaggio pensile tra i due corpi degli edifici realizzati in marmo e cemento armato rivestito di lastre. Il pavimento dei passaggi (che non ho fotografato in dettaglio e dopo vi spiego il perché) riprende con i tile la quasi perfetta sequenza rispetto alla posa originale, il che dona uno splendido -a mio avviso- effetto realistico. Sulla destra c'è l'edificio della scherma vero e proprio, di cui vedere il piano terra e di cui sto studiando la parte superiore, vedasi la foto de particolare. come potete notare il blocco sopra è leggermente in avanti rispetto al piano terra e ancora sto studiando una soluzione valida. Allo stato attuale la migliore secondo me (non ancora realizzata su progetto) è quella di usare una parete verticale di plate della dimensione appropriata da montare su tutti e quattro i lati e su cui applicare i tile 2x4 o 2x3 o altrimenti continuare con la tecnica costruttiva a mattoncini sovrapposti dell'intero edificio. Vi sarete accorti infatti che benché l'originale abbia una mattonata perfetta da eseguire con i tile in sovrapposizione verticale, tale soluzione sia stata abbandonata per via di alcuni angoli smussati, non reperibili e a mio avviso non eliminabili poiché architettonicamente troppo peculiari. Avrei senz'altro continuato la costruzione se... Adesso, ogni qual volta che apro Stud.io, tempo qualche secondo e tutto mi va in crash!!! Ho disinstallato e reistallato il programma ma niente, pochi pezzi messi e si blocca tutto tutto tuttooo! Da che può dipendere, sono affranto. Ho pensato alla scheda grafica, ma sto a circa 3500 pezzi mentre su LDD con il Centro di Cinecittà sono arrivato senza problemi a più di 19 mila! Qualcuno di voi ha una idea!? Gliene sarei grato. Scusate la lungaggine ma dopo tanto lavoro volevo condividere Buona domenica P.S. - come da regolamento ho tolto i lavori da questo topic e ne ho aperto (al momento uno solo) sulla Casa delle Armi dove tratto nel dettaglio il lavoro. Gli altri, e cioè il Palazzo della civiltà e il Centro di cinematografia saranno trattati su altri topic singoli successivamente. Scusate ancora.
  9. Antaniperdue

    Presentazione: Antaniperdue

    Ahahah scusa ma credo abbia corretto in automatico il mac e quando ho fatto invia non ho ricontrollato! Difatti lo ha scritto anche in minuscolo! Scusa ancora Toretto Già che ci sono ti domando un'altra cosa: secondo te la sezione migliore dove mettere le foto dei progetti non ancora terminati quale potrebbe essere? Buona giornata
  10. Antaniperdue

    E656-590 Caimano

    Complimentissimi! E' grazie alla tua MOC che ho deciso di iscrivermi al forum, sia da appassionato di treni che da amante dell'architettura.Infatti uno dei miei progetti futuri sarà una stazione ferroviaria in stile italiano dove magari fare un gemellaggio con le tue creazioni! Bravo ancora
  11. Antaniperdue

    Presentazione: Antaniperdue

    Grazie Torello, allora ci scriviamo nelle altre sezioni!
  12. Antaniperdue

    Presentazione: Antaniperdue

    Ciao a tutti, mi chiamo Emiliano ho 35 anni e scrivo da Roma. L'immagine che ho messo non è attualissima ma devo ammettere che non è che ami molto farmi foto perciò ne ho presa una alla buona... Ho conosciuto questo forum per caso, mentre cercavo immagini di un locomotore FS, il cosiddetto Caimano, che un forumista ha riprodotto da paura secondo me e così navigando ho deciso di iscrivermi. Primo, perché è da quando avevo 5 anni che ho a che fare con LEGO sin dalle Duplo e poi perché non ho mai smesso di giocare coi miei amati mattoncini da allora ma in ultimo, perché ho deciso di trasferire una delle mie grandi passioni -l'architettura- nel mondo LEGO ed ho pensato che qui potrei avere non solo sostegno ma anche consigli su tanti problemi che incontro nella progettazione degli edifici. I temi che tento di riprodurre sono tutti riconducibili all'architettura razionalista, sotto le foto con cui ho iniziato: dal Palazzo della Civiltà Italiana (il cosiddetto colosseo quadrato a Roma), l'istituto sperimentale di cinematografia di Cinecittà ed attualmente l'Accademia di scherma al Foro Italico. In previsione ne arriveranno altre! Anzitutto, da novizio, volevo domandarvi in quale sezione posso trattare separatamente questi temi così da poter dare info sulla tecnica di costruzione e sui problemi incontrati o affrontati e non, chiedere consigli sulle parti tondeggianti, un grande problema che sto tentando di risolvere come si può e in ultimo confrontarmi con chi sta facendo come me queste sperimentazioni ma soprattutto sapere perché mi va in crash Stud.io manco lo apro! Per adesso vi saluto, appena avrò qualche risposta aprirò le discussioni apposite per discutere con voi dei progetti! A presto!
×