Jump to content

AirMauro

Socio ItLUG
  • Content Count

    2,098
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    51

AirMauro last won the day on September 5

AirMauro had the most liked content!

3 Followers

About AirMauro

  • Rank
    Mastro Costruttore

AFOL Profile

  • Set Preferito
    928
  • Tema Preferito
    Classic Space
  • System o Technic?
    System
  • Stud o Tile?
    Stud
  • Slope o BURP?
    Slope

Web e Social Network

  • Nickname BrickLink
    AirLego

Recent Profile Visitors

1,610 profile views
  1. Ma tu hai segnalato al Customer Service? Te li hanno sostituiti?
  2. Anche qui, il problema è guardare tutto nel complesso. Ogni anno che passa consumiamo più energia pro capite. Per il cellulare, per il condizionatore, perchè usiamo assurdi SUV e così via. Poi sostituiamo la lampadina a incandescenza con una a led e ci sentiamo più ecologisti di Greenpeace.... Il problema è che la potenza non è mai abbastanza. Ne usiamo sempre di più. Guardate bene questo video.... Guardate quanto carbone e petrolio usiamo. Io penso che LEGO, faccia bene a cercare strade nuove, ma se non è la gente a cambiare la testa...
  3. Il punto 7 rappresenta il declino della società occidentale.
  4. Quindi... dopo la nave dei pirati, tornerà il barone rosso?
  5. Il nucleare non produce CO2. La radioattività è un fenomeno naturale. Più BIO di così.... Francesco, l'elettricità è ovunque sul pianeta, niente petroliere che si spezzano, o piattaforme che perdono quantità abnormi di petrolio. Certo il combustibile fossile per un bel pò sarà la fonte dell'energia elettrica che muoverà tali macchine, però concentrarne la produzione, invece che distribuirla ovunque in decine di milioni di automobili, avrà comunque un risparmio ambientale. Oggi non usiamo l'elettricità solo per questioni di soldi... ci sono delle lobby, in lieve calo di potere, che non sono contente se non si passa spesso alla pompa a rifornirsi. E' un fatto. Così come se per dire gli italiani volessero usare il nucleare anziché il gas russo.... vuoi che un simpatico russo non faccia qualche anonima donazione ad associazioni nostrane contro il nucleare? Su questi argomenti ci sono troppi interessi contrapposti. Usiamo l'elettricità per tutto in casa, o nelle fabbriche perchè il motore elettrico è quello con più alto rendimento. E comunque per me è sempre un problema complessivo. Il ciclo della CO2 immagazzinata nel suolo, che noi rilasciamo al momento è un problema per l'umanità molto più grosso delle batterie dell'elettrico o del riciclo dei pannelli fotovoltaici... eppure non vedo tutta questa preoccupazione....perlomeno se paragonata agli allarmi sull'elettrico. Ripeto, per me dovremmo prendere spunto da LEGO e imparare a fare cose che durano. E non auto a combustione termica che bisogna cambiare mediamente ogni 8 anni.... Questo è essere bio, poter usare il classic space dopo 40 anni, e averlo funzionante come prima...
  6. Valuta però anche la semplificazione di componentistica. Un motore termico è composto da molte più parti rispetto a ciò che usa un motore elettrico... Piuttosto, io rifletterei sul fatto che batterie a parte, i motori elettrici tendono a funzionare molto più a lungo, e possono essere rigenerati con molta più facilità. Una volta iniziato il giro... con quale scusa (EURO 1, 2, 3, 4,...) si spingeranno i consumatori a cambiare auto dopo la prima acquistata? L'auto elettrica è inarrestabile. Basti solo pensare alle vendite totali di auto ibride come la Prius. Il tempo della combustione termica distribuita, ha i giorni contati. Pardon gli anni contati (10/15...)
  7. Le bustine Fabuland del 3695, sono ancora perfette dopo 38 anni.
  8. Vero, ma c'è il segreto di Stato. Se @Pix ne racconta un'altra, sarà anche l'ultima....
  9. Anche questo 18+ Mi chiedo a che percentuale giungerà il prossimo anno il fatturato prodotto dai 18+ Per il resto molti metteranno una luce dietro questo UCS e.... chiameranno BATMAN!
  10. Io posso solo dire che il Saturn merita davvero. E' veramente iconico e ben fatto. Uno sei set LEGO più riusciti di sempre. Non può mancare nella vostra collezione. Detto ciò, i resellers seriali faranno causa a LEGO...
  11. Credo che Francesco si riferisse al fatto che non avevano messo le immagini e solo la descrizione. In questo senso era un pò triste...
  12. Ad oggi non si sa come smaltire bene il risultato della combustione di benzina e gasolio, eppure nessuno per 100 anni se ne è mai preoccupato.... è singolare questa asimmetria di preoccupazioni, che ho notato è molto forte finché un'azienda automobilistica non ha prodotti elettrici da offrire, salvo poi quando li ha listino, sparire completamente. Chissà che tante parole non fossero spese contro le auto elettriche solo perchè non si era ancora in grado di farle... Da notare poi che nessuno... si preoccupa delle batterie dei telefonini o dei notebook... e sono gli stessi che criticano le auto elettriche. mmmm.... Gatta ci cova... cioè $$$$$$$$$$$$$$ PS: in questo senso io preferirei che LEGO non vendesse più prodotti a pile, ma solo con batterie ricaricabili.
  13. Io penso che il problema sia da porsi in maniera diversa. Oggi si butta via troppa roba. Per due motivi: 1 - perchè i prodotti generalmente sono già costruiti per essere usa e getta o di breve durata d'uso (obsolenza programmata o meno). 2 - perchè la grande massa che vive nelle città, è completamente immersa in una cultura edonistica consumistica. Si basti pensare al continuo cestinare di TV e Schermi funzionanti a favore di altri più grossi e via così. La cultura contadina del: "lo uso finché funziona" è persa per molte masse abituate a carte di credito revolver, cultura animalista da Walt Disney, e bisogno di avere per essere. LEGO dal mio punto di vista, rimane un'azienda molto "sana" perchè il suo prodotto può essere riutilizzato e risulta durevole per decenni. Il problema è il comportamento delle persone. Se lo vanno a sbattere in discarica, è colpa loro, non di LEGO. Quello su cui LEGO dovrebbe agire, ma per problemi di marketing, non riesce a fare pur avendone la voglia, è la riduzione del volume delle scatole. Ma anche qui se c'è un branco di mucche consumatori per cui più grande è la scatola più vale.... LEGO può operare ben poco. Un'altra cosa che potrebbe fare, è quella di tornare a scatole realmente ricusabili per mettere via il set dopo montato. Questa è una frontiera dove a mio parere dovrebbe osare qualcosa in più.
  14. Iniziativa lodevole. Spero diminuiscano ancora il volume inutilizzato delle scatole. Per quanto riguarda le bustine di carta, si sa se potranno esserci problemi nel lungo periodo? (di solito stappo un MISB dopo 20 anni...)
  15. No, per quanto riguarda la Costellation, 10021, io l'ho comprata in un comunissimo negozio di giocattoli di Biella, a prezzo di listino indicato sullo shop, e ne aveva decine. Non una. Non era un'azione di reselling. Idem per l'ISD UCS per cui mi hanno fatto sconto. LEGO evidentemente ha delle sue policy per cui di tanto in tanto ha dei bonus che concede in maniera asimmetrica a diversi grossisti/negozi. A Biella, avevo anche chiesto maggiori info e mi avevano spiegato che era per loro un prodotto a catalogo del loro grossista. In passato (pre-2008) ho visto spesso situazioni simili, e spesso i negozi stranieri avevano set esclusivi a prezzo inferiore al listino LEGO. Set teoricamente esclusivi LEGO. Non so dirti il perchè. Però la Giocheria di Saronno, mi spiegava che spesso in passato vi erano iniziative speciali per i negozianti con accesso a scoutistiche speciali, bundle, o prodotti extra. Magari nel caso di Pix si è trattato di una cosa del genere. Io conosco un'altra persona che ha 5 di quei set del blacksmith e li comprò in un negozio del nordeuropa mentre era in vendita solo sullo shop, teoricamente. Ma Jody, è come i cavalli venduti negli shop LEGO, in teoria impossibile... eppure è successo di comprare cup piene di cavalli. Secondo me sono azioni asimmetriche compiute da LEGO in casi di accumuli a magazzino o situazioni simili.
×
×
  • Create New...