Jump to content

Recommended Posts

A proposito di 4D Brix!...

Sono andato sul loro sito per vedere le dimensioni dello scambio motorizzato e guardate cosa ho scoperto? 🙂

IMG_20190213_073131.jpg

https://www.4dbrix.com/documentation/arduino/2.01.006/

Sostanzialmente la stessa cosa che stiamo realizzando insieme a @pivan, @Valter1966 e @sky7176

L'hardware elettronico utilizzato è al 99,9999% lo stesso di quello che stiamo utilizzando noi (l'ESP8266).

Il prezzo europeo è di 32 euro ma sul loro negozio Bricklink non è ancora disponibile. Il costo, tutto sommato, non è poi così elevato (di materiale ci sono si e no 5 euro di componenti) per essere un prodotto pronto all'uso.

Ne acquisterò senz'altro uno, appena disponibile...

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, GianCann ha scritto:

Ne acquisterò senz'altro uno, appena disponibile...

Ne ho prenotati due. Probabilmente saranno disponibili entro la fine di febbraio.

Li ho presi per mera curiosità, dato che tutto l'hardware elettronico ce l'ho già funzionante 😄

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 13/2/2019 alle 07:29, GianCann ha scritto:

Oggi mi consegneranno le batterie da 150mAh e farò nuovamente il test, magari con una frequenza di trasmissione più vicina ad un caso reale (1 messaggio ogni 3 secondi). 

Ieri sera ho "lanciato" il nuovo test con le batterie LiPo da 150mAh.

Le dimensioni sono veramente contenute (è il secondo oggetto da sx):

IMG-20190213-WA0022.jpeg

Ho eseguito il test inviando un messaggio ogni 2,5 secondi (più in linea con una applicazione reale): è durata 8 ore e 25 minuti circa.

Niente male, direi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 13/2/2019 alle 18:10, GianCann ha scritto:

Li ho presi per mera curiosità, dato che tutto l'hardware elettronico ce l'ho già funzionante 😄

Oggi non ho tempo per fare un punto della situazione... ma ci tengo a mostrarvi, molto velocemente, il controller WiFi per i motori PF realizzato in casa in questi giorni 😉

IMG_20190216_101501.jpg

IMG-20190216-WA0056.jpeg

Non per fare gli "sboroni", ma il firmware che stiamo sviluppando insieme a @sky7176 e @pivan è già nettamente superiore a quello di 4D Brix (il confronto l'ho fatto con la documentazione attualmente disponibile sul loro sito) e, con la PCB che realizzerà @Valter1966, probabilmente riusciremo a ridurre le dimensioni del controller (non è escluso che riusciremi a far stare tutto dentro il pacco batterie LEGO, sostituendo le alcalinee con le LIPO).

In occasione del Model Expo potrò consegnare a mano 2/3 controller da testare a chi volesse fare qualche "prova su binario" approfondita. Per il MEI, dovrebbe anche essere pronto il controller WiFi per gli scambi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao

Ottimi risultati! Sto seguendo con grande interesse l'argomento e ho già comprato la Raspberry P (la stavo configurando proprio ora).

Vedo che il prototipo è comunque molto compatto, che driver avete poi utilizzato?

Ho una osservazione riguardo al fatto che ha una sola "uscita" per il motore, cosa ovvia in quanto il treno ne ha uno.

Io avevo fatto un sistemino basato su Arduino Nano e utilizzavo i due driver del DVR8833, uno per il motore, l'altro per accendere le luci del treno.

@GianCann non sarebbe una buona idea mantenere questa doppia funzionalità? Probabilmente aumenta un po' l'ingombro ma a me piace l'idea di poter automatizzare anche le luci del treno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minuti fa, ilmanciobo ha scritto:

@GianCann non sarebbe una buona idea mantenere questa doppia funzionalità? Probabilmente aumenta un po' l'ingombro ma a me piace l'idea di poter automatizzare anche le luci del treno.

@pivan, @sky7176😉

Guarda, ne stavamo parlando proprio questa sera sul fatto che vale la pena aggiungere anche una uscita per le luci.

Nel prototipo usiamo appunto il DVR8833 (che, tra l'altro, è lo stesso utilizzato nello SBrick) e, in effetti, possiamo utilizzare il secondo canale per i LED.

In realtà, per il 'definitivo' ipotizzavamo di usare un L9110S o un DVR8872 per il motore e un transistor per il Led ma, tutto sommato, possiamo utilizzare usare direttamente l'8833,.sfruttando io secondo canale 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Pix ha scritto:

solo controller che gestisce un Motore LEGO o proprio un nuovo modulo motorizzato?

Hai più opzioni per gestire lo scambio:

- motore M-PU, pilotato da Smart Hub Powered Up (via bluetooth);

- motore M-PS, pilotato dal nostro WiFi controller (quello per i treni può essere utilizzato anche per pilotare i normali motori PF, e includerà una funzione specifica per azionare 'scambi/PL');

- modulo servo SG90, pilotato dalla stessa logica/elettronica del WiFi controller, ma in un unico blocco LEGO (elettronica+servo).

I primi due sistemi avranno la possibilità di alimentare anche i LED LEGO PF/Powered Up. Da Node-Red potrai decidere come attivarli.

Il terzo, invece, includerà la segnalazione luminosa della posizione dello scambio (attivabile/disattivabile, a piacere) tramite due LED distinti. Tale modalità potrà essere impostata a piacere (impostazione che rimane memorizzata sulla flash, quindi permanente tra uno spegnimento e l'altro). Potrai decidere se (a) far lampeggiare velocemente il LED corrispondente alla posizione dello scambio per alcuni secondi in concomitanza del cambio di posizione, (b) lasciare acceso il LED corrispondente alla posizione dello scambio, (c) far lampeggiare ogni tot secondi il LED corrispondente alla posizione dello scambio, (d) non utilizzare i LED.

Entro questa settimana, sveleremo questo componente 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

Semi-OT: Ieri ho partecipato ad un corso di aggiornamento professionale sulla sicurezza del personale che opera in ambito ferroviario. Io corso è stato organizzato da personale di Protezione Aziendale (RFI) e Trenitalia.

Benché le informazioni fornire erano per me abbastanza note (sono oramai 21 anni che lavoro a "contatto" dei binari) è stato comunque interessante ascoltare la parte relativa ai principi sulla circolazione ferroviaria 😉

IMG_20190226_095929.jpg

IMG_20190226_095525.jpg

IMG_20190226_100300.jpg

A parte questa divagazione in tema, vi informo che lo sviluppo di ATS prosegue... Nei giorni scorsi abbiamo lavorato al firmware per il controller WiFI e ad un prototipo di case stampato in 3D.

Oggi è prevista la consegna di una parte della componentistica elettronica che ci permetterà di proseguire la parte hardware.

Quelle che seguono sono alcune foto del prototipo del box 4x4x2 progettato da @pivan all'interno del quale troverà posto l'elettronica per controllare motore+luci.

N.B. Non è assolutamente detto che questa sia la versione definitiva.

Sabato 2 novembre (solo la mattina) sarò presente al MEI e porterò con me il materiale per fare una dimostrazione pratica... se qualcuno fosse interessato, mi contatti privatamente in modo che possiamo organizzare una piccola sessione di spiegazione e "prova da vivo" di ATS 😉

IMG-20190223-WA0028.jpgIMG-20190223-WA0029.jpgIMG-20190223-WA0031.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
il 27/2/2019 alle 07:38, GianCann ha scritto:

 

IMG_20190226_100300.jpg

 

Trovo rassicurante che finalmente si spieghi a chi opera in campo ferroviario cos'è un treno.

Perché poi magari non lo sanno e non riescono a espletare le loro funzioni.

Invece se lo sai, allora si che puoi rendere meglio sul lavoro.

Era ora, la produttività del personale ferroviario è a una svolta epocale.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, AirMauro ha scritto:

Trovo rassicurante che finalmente si spieghi a chi opera in campo ferroviario cos'è un treno.

Il corso di aggiornamento (tenuto da personale FS) ovviamente era rivolto ad una platea variegata che, per motivi di sicurezza, soccorso, emergenza o ordine pubblico, si potrebbe trovare ad operare in ambito ferroviario pur non essendo il loro ambiente professionale abituale. Quindi, banalmente, la parola treno ha un significato più specifico, diversificando dalla "manovra". Sebbene la differenza sia superficialmente impercettibile, diventa sostanziale nel momento in cui si leggono i piani di sicurezza o si redigono verbali/annotazioni inerenti incidenti in ambito ferroviario. Anche perché, a parità di materiale rotabile (ciò che può viaggiare sui binari) cambiano le prescrizioni nel caso assuma la qualifica di treno o di manovra 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, GianCann ha scritto:

Il corso di aggiornamento (tenuto da personale FS) ovviamente era rivolto ad una platea variegata che, per motivi di sicurezza, soccorso, emergenza o ordine pubblico, si potrebbe trovare ad operare in ambito ferroviario pur non essendo il loro ambiente professionale abituale. Quindi, banalmente, la parola treno ha un significato più specifico, diversificando dalla "manovra". Sebbene la differenza sia superficialmente impercettibile, diventa sostanziale nel momento in cui si leggono i piani di sicurezza o si redigono verbali/annotazioni inerenti incidenti in ambito ferroviario. Anche perché, a parità di materiale rotabile (ciò che può viaggiare sui binari) cambiano le prescrizioni nel caso assuma la qualifica di treno o di manovra 😉

Mi riferivo al primo periodo... unità trazione, cabina guida + sistema di frenatura...  Con questa definizione i TRENI LEGO non sono treni.

Non hanno un sistema di frenatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minuti fa, AirMauro ha scritto:

Non hanno un sistema di frenatura. 

Certo che ce l'hanno: è il freno motore. Un vagone LEGO può procedere "a folle", un treno LEGO dotato di motore no.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, alf ha scritto:

Certo che ce l'hanno: è il freno motore. Un vagone LEGO può procedere "a folle", un treno LEGO dotato di motore no.

Ma perché hanno un sistema di frenatura elettrico?

Non mi pare. Semplicemente quando non eroghi, la trasmissione per attriti in rapporto al peso del treno non si muove, ma non mi sembra che i motori elettrici LEGO abbiano un impianto frenante.

Potrei sbagliare... attenzione a non confondere il freno motore con l'accezione comune di "scalare le marce".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, fate abbastanza "paura" in senso buono, comunque. io voglio essere uno dei vostri primi detrattori, ditemi come e a che prezzo e farò da cavia anche per esperimenti su umani...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Asterix ha scritto:

Si può utilizzare solo IoT MQTT Panel su Android?

No. Puoi usare qualsiasi App bsata su protocollo MQTT (ce ne sono diverse)

7 minuti fa, Asterix ha scritto:

Nulla sulla mela?

Non ho un dispositivo Apple, ma sicuramente ce ne sono anche per IoS. Cerca semplicemente 'mqtt' nell'Apple Store.

Il 13/3/2019 alle 09:47, Asterix ha scritto:

Avendo un paio di Train detection sensor di 4dbrix qual è il modo migliore per gestirlo/alimentarlo?

Sostanzialmente è un sensore di prossimità ad infrarosso. Per alimentarlo bastano 5v.
Il terzo filo è quello del 'segnale' che ipotizzo vada a livello alto (TTL 5v) quando rileva un passaggio del treno.
Ne ho ordinato uno su 4Dbrix, per poterlo 'wifi-zzare' ed integrarlo in ATS (per chi, come te, lo ha già a disposizione e vuole sfruttarlo).

Colgo l'occasione per scusarmi per il momentaneo mancato aggiornamento del progetto ATS... dalla settimana prossima riprendo ad informarvi dell'avanzamento dei lavori e pubblicando le ulteriori istruzioni 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Asterix questo è lo schema dell'IR Detector di 4D Brix
sensor-connector.png

L'uscita è analogica: "The output signal of the sensor is a voltage ranging between 0 and the input voltage (~5V). The output voltage increases with the amount of detected IR light. So high output values correspond with passing trains, while low voltages indicate the sensor is not detecting any objects."

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, GianCann ha scritto:


Ne ho ordinato uno su 4Dbrix, per poterlo 'wifi-zzare' ed integrarlo in ATS (per chi, come te, lo ha già a disposizione e vuole sfruttarlo).

Colgo l'occasione per scusarmi per il momentaneo mancato aggiornamento del progetto ATS... dalla settimana prossima riprendo ad informarvi dell'avanzamento dei lavori e pubblicando le ulteriori istruzioni 😉

Grande!!! Quindi basta che prendo un esp8266, lo alimento e prendo l’alimentazione da lì anche per il IR detector ? 

Avendo già anche un relay 4 canali pensi si potrà usare questo per dare corrente ai motori?

so che potrebbero essere domande banali ma fino ad ora non li avevo mai utilizzati in questo modo 🙄

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, Asterix ha scritto:

Quindi basta che prendo un esp8266, lo alimento e prendo l’alimentazione da lì anche per il IR detector ? 

Se non vuoi sbatterti troppo, è meglio se prendi un D1 Mini che ha già lo step-down integrato per alimentare l'8266 a 3,3v (se hai Amazon Prime ti consiglio il pack da 3: ti vengono a costare 5 euro l'uno: https://www.amazon.it/AZDelivery-D1-ESP8266-12E-gratuito-compatibile/dp/B0754N794H/ )

36 minuti fa, Asterix ha scritto:

Avendo già anche un relay 4 canali pensi si potrà usare questo per dare corrente ai motori?

1) Se intendi controllare l'alimentazione dei vecchi binari 9v (on/off) va benissimo la scheda a 4 relè. Ovviamente non potrai controllare la velocità che dovrà essere preimpostata tramite il regolatore di tensione LEGO. Altrimenti, puoi usare 4 relè con un partitore resistivo e gestire 4 gradi di velocità (per un solo circuito) oppure 2 gradi di velocità (per due circuiti);
2) Se invece vuoi alimentare direttamente il motore PF, la scheda a 4 relè non va benissimo sia per le dimensioni, sia perchè è meglio pilotare il motore in PWM (cosa che spiegherò nei prossimi giorni)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 16/3/2019 alle 12:20, GianCann ha scritto:

Se non vuoi sbatterti troppo, è meglio se prendi un D1 Mini che ha già lo step-down integrato per alimentare l'8266 a 3,3v (se hai Amazon Prime ti consiglio il pack da 3: ti vengono a costare 5 euro l'uno: https://www.amazon.it/AZDelivery-D1-ESP8266-12E-gratuito-compatibile/dp/B0754N794H/ )

Arrivati !!! Dai che voglio proseguire... 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...