Jump to content

PARTITA IVA NECESSARIA???


Recommended Posts

In linea teorica potresti farti bastare anche il solo codice fiscale ed emettendo tramite quest'ultimo regolare ricevuta fiscale. Il problema è il tetto di 5000 euro lordi (cioè iva inclusa) l'anno.

 

 

Certamente però, per essere in regola con il fisco italiano, non essendo un negozio Bricklink configurabile come "attività di vendita", la soluzione più corretta è quella di aprire Partita IVA.

 

Qualsiasi cosa di diverso ti venga suggerita, è FALSA!

Link to post
Share on other sites

In linea teorica potresti farti bastare anche il solo codice fiscale ed emettendo tramite quest'ultimo regolare ricevuta fiscale. Il problema è il tetto di 5000 euro lordi (cioè iva inclusa) l'anno.

 

 

Certamente però, per essere in regola con il fisco italiano, non essendo un negozio Bricklink configurabile come "attività di vendita", la soluzione più corretta è quella di aprire Partita IVA.

 

Qualsiasi cosa di diverso ti venga suggerita, è FALSA!

Quindi se sto sotto i 5000€ annui emettendo ricevute fiscali con il blocchetto che trovi in tabaccheria , devo poi menzionare le vendite nel reddito annuale come prestazione occasionale giusto?

Link to post
Share on other sites

Se la vendita é occasionale, soprattutto per i set usati, non si configura come vendita fra privati?

 

 

Dipende dal concetto di occasionale ed è inutile(mi si perdoni la franchezza) lavorare di semantica: se in corso d'anno vendo un mio set ad un amico e con il ricavato mi ci compro un altro set, no problem. Se per abitudine frequenti mercatini, compro e/o restauro i set che trovo e li vendo per usati...

Link to post
Share on other sites

In linea teorica potresti farti bastare anche il solo codice fiscale ed emettendo tramite quest'ultimo regolare ricevuta fiscale. Il problema è il tetto di 5000 euro lordi (cioè iva inclusa) l'anno.

 

 

Certamente però, per essere in regola con il fisco italiano, non essendo un negozio Bricklink configurabile come "attività di vendita", la soluzione più corretta è quella di aprire Partita IVA.

 

Qualsiasi cosa di diverso ti venga suggerita, è FALSA!

 

 

 

Quindi se sto sotto i 5000€ annui emettendo ricevute fiscali con il blocchetto che trovi in tabaccheria , devo poi menzionare le vendite nel reddito annuale come prestazione occasionale giusto?

 

 

 

 

Esatto. Se operi così puoi stare super-tranquillo

Link to post
Share on other sites

Sull'argomento c'è sempre molta confusione...

Le prestazioni occasionali sono una cosa, mentre la vendita di oggetti è tutt'altra cosa.

 

Considerato che non stiamo parlando di "prestazioni occasionali", ovvero di una prestazione di tipo pratico/di consulenza/di manovalanza e così via, ma di una cessione di oggetti, rientriamo nell'ambito della vendita che può essere di tipo saltuario o continuativo.

 

La giurisprudenza, interpreta il "saltuario" come una attività di vendita svolta 2-3 volte nell'arco di un anno.

 

La vendita continuativa, invece, è una attività che prosegue nel tempo: un negozio BrickLink è pertanto paragonabile ad una vendita continuativa.

 

In questo caso, quindi, è necessario (dal punto di vista normativo/fiscale) avere dei requisiti (ad esempio, l'apertura della partita IVA).

 

Il limite dei 5.000 euro di reddito (4.800, per l'esattezza) è relativo solo all'esonero della presentazione della dichiarazione dei redditi soggetti a tassazione.

 

Pertanto, riprendendo la mia risposta iniziale al tuo quesito la risposta è: "Si, per essere pienamente in regola con la normativa fiscale, per aprire e mantenere un negozio BrickLink (o anche un negozio eBay) è necessaria la partita IVA in quanto si configura una attività commerciale continuativa"

 

Vi lascio, per approfondimento, alcuni link che trattano la materia.

 

L'importante, ribadisco, è non confondere l'attività/prestazione occasionale con una vendita che, per sua natura (sottoforma di negozio on-line, aperto 24h su 24h, 365 giorni l'anno) è una attività di impresa continuativa.

 

https://www.danea.it/blog/vendere-senza-partita-iva-ricevuta-vendita-occasionale/

 

http://www.studiocataldi.it/news_giuridiche_asp/news_giuridica_17488.asp

 

http://www.commercialista.com/extra/avviare-attivita/come-e-quando-aprire-un-numero-di-partita-iva-per-la-vendita-di-beni-materiali-online-2205/

 

Link to post
Share on other sites

Altre fonti:

http://www.contipronti.it/news/vendita-online-attivita-d-impresa-se-abituale.html

 

https://www.fiscoetasse.com/blog/il-commercio-elettronico-svolto-occasionalmente-quando-diviene-reddito-dimpresa/

 

"Ciò che rileva, quindi, è non tanto la definizione di venditore privato quanto quella di attività non abituale.

Il commerciante non di "professione" del web è, ad esempio, colui che vende un proprio bene (lo scooter, la chitarra o un qualsiasi altro oggetto), circostanza semplice da dimostrare da chi vende, ad esempio, una vecchia collezione di Lp, più arduo provare l'occasionalità quando il processo di cessione diventa un fatto sistematico."

 

Link to post
Share on other sites

Altre fonti:

http://www.contipronti.it/news/vendita-online-attivita-d-impresa-se-abituale.html

 

https://www.fiscoetasse.com/blog/il-commercio-elettronico-svolto-occasionalmente-quando-diviene-reddito-dimpresa/

 

"Ciò che rileva, quindi, è non tanto la definizione di venditore privato quanto quella di attività non abituale.

Il commerciante non di "professione" del web è, ad esempio, colui che vende un proprio bene (lo scooter, la chitarra o un qualsiasi altro oggetto), circostanza semplice da dimostrare da chi vende, ad esempio, una vecchia collezione di Lp, più arduo provare l'occasionalità quando il processo di cessione diventa un fatto sistematico."

Gian in parole povere non ho capito se é necessaria la partita iva senza superare i 5000€ annui

Link to post
Share on other sites

 

(...)

Gian in parole povere non ho capito se é necessaria la partita iva senza superare i 5000€ annui

Lascia stare i "5000", che non hanno nulla a che vedere con la partita IVA.

 

Vuoi aprire una attività commerciale abituale on-line?

La normativa fiscale italiana prevede che tu abbia la partita IVA.

 

Un negozio BrickLink è un'attivita commerciale abituale on-line?

La risposta è SI.

 

Hai bisogno della partita IVA per essere in regola con la gestione di un negozio BrickLink?

La risposta è SI.

 

Hai bisogno della partita IVA per "aprire" un negozio BrickLink?

La risposta è NO.

 

Link to post
Share on other sites

Giusto per fare ulteriore chiarezza, vi segnalo questo articolo relativo alle *prestazioni occasionali*, ovvero attività di lavoro svolte per conto di uno o più committenti, in modo saltuario e non coordinato, i cui redditi (e qui, entra in gioco la soglia dei 5000/4800 euro) potrebbero o non (leggere l'articolo, per tutti i dettagli) essere soggetti a tassazione IRPEF oltre che richiedere il versamento dei contributi INPS.

http://www.tasse-fisco.com/tassazione-rendite/prestazione-occasionale-come-dichiararla-limiti-tasse-da-pagare/17592/

 

Spesso e volentieri, le due questioni (vendita e prestazione, occasionale) vengono confuse e sovrapposte.

 

Ci tengo a precisare che io non sono un esperto della materia: le mie sono informazioni che ho raccolto nell'arco del tempo, sia per cultura personale, sia per esperienza diretta (nel campo delle prestazioni occasionali e nella vendita saltuaria di oggetti).

È quindi possibile che nelle mie spiegazioni vi siano alcune inesattezze e/o mancanza di ulteriori precisazioni.

 

Prendete quindi con il beneficio del dubbio quanto riportato.

 

Una cosa è certa: non basatevi sull'asserzione che "lo zio di un amico di mio cuggino ha detto che non ci vuole la partita IVA per aprire e mantenere un negozio BrickLink".

 

Informatevi bene, e poi fate le vostre valutazioni dei rischi connessi ad operare in un modo, anziché in un altro...

 

Link to post
Share on other sites

È molto interessante anche questo articolo, che riporta alcuni aggiornamenti introdotti dal famoso "Jobs Act" del governo Renzi.

http://www.fiscomania.com/2013/09/le-prestazioni-di-lavoro-autonomo-occasionale/

 

Leggete anche i moltissimi commenti all'articolo, dai quali si evince con chiarezza quanto ho scritto finora: la differenza tra prestazione occasionale e un'attività di e-commerce abituale e continuativa, con la chiara ed inequivocabile necessità di avere la partita IVA per praticarla.

 

Per completezza, vi segnalo anche questa articolo in cui ci sono riportati riferimenti normativi ed adempimenti per il commercio elettronico;

https://www.fiscoetasse.com/approfondimenti/11798-il-commercio-elettronico-normativa-e-adempimenti.html

Link to post
Share on other sites

 

 

Certamente però, per essere in regola con il fisco italiano, non essendo un negozio Bricklink configurabile come "attività di vendita", la soluzione più corretta è quella di aprire Partita IVA.

 

Qualsiasi cosa di diverso ti venga suggerita, è FALSA!

Ciao Francesco,

 

questo passaggio me l'ero perso :)

 

Mi puoi spiegare meglio perché un negozio BrickLink *non* si configura come "attività di vendita"?

 

Link to post
Share on other sites

 

 

Certamente però, per essere in regola con il fisco italiano, non essendo un negozio Bricklink configurabile come "attività di vendita", la soluzione più corretta è quella di aprire Partita IVA.

 

Qualsiasi cosa di diverso ti venga suggerita, è FALSA!

Ciao Francesco,

 

questo passaggio me l'ero perso :)

 

Mi puoi spiegare meglio perché un negozio BrickLink *non* si configura come "attività di vendita"?

 

Semplice, perché la dislessia ha "colpito forte". La frase che avrei voluto scrivere sarebbe stata la seguente:

 

"[...omissis...]....non essendo un negozio Bricklink configurabile come "attività di vendita OCCASIONALE" (nel senso che aprire un negozio Bricklink non significa certo vendere occasionalmente oggetti usati), la soluzione più corretta è quella di aprire Partita IVA"

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Intetessante discussione...e come si inserisce in questo disvorso il limite 4800/5000? Mi spiego, ok per aprire e vendere tramite un negozio bricklink devo averenla partita iva. Ho pero anche un altro lavoro che mi da reddito. Se con bricklink guadagno 1000euro in 1 anno devo presentare dichiarazione per questi 1000e metterli insieme al mio reddito principale?

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...