Jump to content
Teazza

Test brick Bayer

Post raccomandati

Ciao, ieri ho letto un articolo di @Laz su brick utilizzati come test o brick "marble" ottenuti dal cambio di colore durante la stampa, in una fabbrica in Inghilterra.

Mi sono ricordato di avere alcuni brick 2x4 prodotti ed utilizzati dalla Bayer (ora Covestro) di Filago (BG). Questi brick venivano stampati per poi testare la forza di tenuta degli stessi.

Non presentano la scritta LEGO sugli stud ma hanno un 5 o un 6 nello stud in alto a sinistra e poi solo la "G" nel carattere LEGO.

Hanno anche il punto di iniezione sul lato, a differenza di quelli ufficiali.

Ovviamente hanno colori strani non esistenti nei prodotti ufficiali.

Posto qualche foto, magari @Laz o qualcun altro ne sa qualcosa in più, giusto per curiosità.

IMG_4813.JPG.b5cf34d1e8ebc9453d6a75284e8f2d3c.JPGIMG_4814.JPG.14b8cbfdae8dc35de912c2b776e61ac3.JPGIMG_4815.JPG.8898e79b4d3d66a655b92181ee759d06.JPGIMG_4816.JPG.c281eb308a58103ec6b216c26075418e.JPGIMG_4817.JPG.71ac6512f3cd33c9d6e4b3fede7432b1.JPG

Ciao

 

Ultima modifica: da Teazza

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Prima del 1960 la LEGO si accorse che l'acetato di cellulosa non era il materiale migliore per i mattoncini, che avevano la tendenza ad incurvarsi a "banana"... iniziarono degli esperimenti condotti per conto della LEGO da due colossi della chimica, la BASF e la BAYER per ottenere un materiale assolutamente indeformabile, e alla fine nel 1963 iniziò la produzioni di mattoncini in ABS, assolutamente identici ancora oggi.

Gli esperimenti comunque continuarono con colori all'epoca assolutamente trasgressivi

In rete si trovano, anche a buon prezzo, parecchi mattoncini sperimentali..

Ultima modifica: da vecchio mattone

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Si potrebbe aprire un intero forum sull'argomento, volendo :D

Innanzitutto sì, i mattoncini di test più vecchi (non questi) avevano le lettere A, B, C e D su alcuni stud ed erano i test fatti dalla Bayer con diversi "clutch power"... alla fine si scelse il C che sostanzialmente ha ancora il clutch power di oggi (più o meno). Pare che semplicemente la Bayer a Natale li regalasse ai figli dei dipendenti, almeno all'inizio (!).

I mattoncini più comuni (C, anche successivi perché hanno comunque continuato a farli nel corso degli anni) si trovano a buon prezzo un po' ovunque... soprattutto i Bayer. Per i BASF (o i Grangemouth) i prezzi salgono subito!

Questi G sono chiaramente molto recenti, si vede anche dal supporto sotto. Se vuoi scambiare i doppioni (o venderli) io ci sono! :D

Domanda però... sai per certo che questi vengono dalla Bayer di Filago? Periodo?

Grazie!

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Laz ha scritto:

Questi G sono chiaramente molto recenti, si vede anche dal supporto sotto. Se vuoi scambiare i doppioni (o venderli) io ci sono! :D

Ciao @Laz, scambio/vendo: non ho idea del loro valore, comunque adesso faccio una cernita dei doppi e poi ci sentiamo.

8 minuti fa, Laz ha scritto:

Domanda però... sai per certo che questi vengono dalla Bayer di Filago? Periodo?

Sono certamente della Bayer di Filago, li ho presi personalmente da un mio cliente. Periodo non so di preciso, a giudicare dallo strumento che utilizzavano per i test direi prima del 2000, massimo 2002.

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Ottimo grazie!

Ho in preparazione proprio ora (spronato dall'entusiasmo dovuto a quello marbled che mi è appena arrivato) uno o più post sul mio blog su questo argomento, con più dettagli... 

Presto probabilmente inizierò a mettere anche qui i contenuti del mio blog. Non l'ho mai fatto per non farmi pubblicità, ma tenendo conto che io dal blog non ci guadagno nulla e che non postando qui "impoverisco" (nel senso che non lo arricchisco) involontariamente il forum... forse tanto vale postarli e amen.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Qualche anno fa capitai per caso nel tema in occasione di uno scambio di materiale con un acquirente germanico. Complice uno scambio interessante di battute la questione mi intrigò parecchio e visto che l'interlocutore era molto ferrato sull'argomento, mi feci dare qualche indicazione, abbastanza esaustiva. Ne scrissi per mio piacere personale, onde non dimenticare per strada nulla, un piccolo testo in pdf.
Agevolo dalla regia, magari aggiunge qualcosa di nuovo a quanto già di vostra conoscenza... 

http://www.jokerteam.it/wp-content/uploads/2017/08/Bayer-Bricks.pdf

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per postare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai un account? Accedi .

Accedi ora

×
×
  • Crea nuovo...