Jump to content
IGNORED

Skærbæk Fan Weekend 2017


Laz

Recommended Posts

Il primo aprile apriranno le iscrizioni allo Skærbæk Fan Weekend 2017 che sarà come sempre l'ultimo weekend intero di settembre.

 

I cottage per questa edizione sono andati esauriti ancor prima che iniziasse l'edizione dello scorso anno.

 

Chi sta pensando di venire mi faccia sapere che posso aiutarvi a trovare sistemazioni alternative.

Link to post
Share on other sites
il 2/4/2017 alle 10:02, Mapu DJ ha scritto:

Ciao! Io mi sono iscritto e stavo pensando ad una sistemazione...che mi consigli? emoji1.png

Ciao, scusa non avevo visto!

Ti consiglio di prenotare qualcosa su Booking con cancellazione gratuita... e se poi avvicinandosi all'evento a chi ha già prenotato si dovesse liberare un posto (sempre che sia più vicino e tu abbia voglia) ti facciamo sapere!

Link to post
Share on other sites

Leggendo un post di @GianCann su Facebook mi sono reso conto che questo evento per molti di noi è ovvio e scontato, ma per molti non lo è perché sono arrivati negli ultimi anni e non possono saperlo. Lasciate che lo illustri brevemente, così che tutti possiate valutare se iniziare a venire in futuro.

Inizialmente questo "Fan Weekend" era organizzato da LEGO e così è stato fino al 2014, quando LEGO ha deciso di smettere di organizzarlo (per non concentrare i propri sforzi solo sugli AFOL che potevano viaggiare fin lì). Ovviamente la comunità non ne è stata particolarmente felice e così alcuni AFOL tedeschi e danesi si sono presi carico dell'organizzazione e hanno continuato a farlo autonomamente da LEGO. Dando così origine agli "HUB events" (detti comunemente "Fan Weekend") che hanno comunque un supporto particolare da LEGO.

Il Fan Weekend di Skærbæk è comunque particolare per diversi motivi:

- È il primo ed è ormai una tradizione consolidata nella community AFOL mondiale;
- È in Danimarca e a una sola ora da Billund (dove spesso vengono organizzate attività collaterali, come quest'anno la preapertura della LEGO House o due anni fa una presentazione della LEGO House all'Hotel LEGOLAND). Inoltre la vicinanza porta spesso ospiti illustri come Kjeld Kirk Kristiansen o Jørgen Vig Knudstorp che si mescolano tranquillamente alla folla per ammirare le creazioni degli AFOL;
- Il centro sportivo dove ha luogo l'evento è perfetto, con due grossi capannoni e più di 60 comodi ed economici cottage da 6 persone l'uno che si raggiungono a piedi in 2 minuti. 

Inoltre (ma questo vale anche agli altri Fan Weekend, o almeno in quello portoghese a cui ho partecipato), è l'occasione perfetta per conoscere e rivedere un sacco di gente da tutto il mondo.

Qualche indicazione pratica per chi volesse partecipare dall'Italia: 

- Se si va in auto il viaggio dal nord Italia dura circa 15 ore (minimo, aggiungete un po' di traffico almeno ad Amburgo, se non ci passate in orari tranquilli). Qualcuno potrebbe volersi fermare a dormire in Germania. (E al ritorno fare tappa a LEGOLAND Gunzburg, con il shopping ticket da 40 minuti...)
- Qualcuno preferisce il furgone, qualcuno preferisce il camper.
- Qualcuno preferisce l'aereo (portando MOC piccole, non portandone, o facendole portare a qualcuno con il furgone). L'aeroporto di Billund è comodissimo (e raggiunto da diversi aeroporti italiani a settembre), ma tenete conto che per esempio i voli da Orio sono il giovedì per andare e il martedì per tornare. O almeno così sono stati nell'ultimo paio d'anni. Se andate a Copenhagen tenete conto che poi avrete il ponte da fare con 60 (30+30) EUR di pedaggio. Perché comunque in ogni caso andando in aereo bisogna noleggiare un'auto per arrivare a Skærbæk e spostarsi. Tenete presente che farete acquisti, e non pochi, quindi dovrete avere un modo per portarli a casa.
- Alcuni LUG organizzano un viaggio comunitario, questo è praticamente impossibile per noi che siamo in tantissimi (e tutti con esigenze diverse). Ma sentitevi liberi di chiedere qualsiasi genere di aiuto e consiglio.
- I cottage per il 2018 sono già tutti "pre-prenotati". E probabilmente estrarranno (non l'ho capito nemmeno io) tra i pre-prenotati, quindi anche noi che abbiamo pre-prenotato rischiamo di non averne uno. Non è obbligatorio averlo, è solo più comodo. Suggerimento: Se siete interessati prenotate qualcosa di vicino con cancellazione gratuita su Booking (o dove preferite).
- Il cibo: Noi in genere portiamo su un po' di pasta e simili, tanto i cottage hanno la cucina. Qualcuno preferisce uscire a mangiare, altri preferiscono mangiare direttamente al centro (si possono acquistare i pasti). Il sabato sera c'è la cena AFOL prima dell'asta, che tipicamente si prenota al centro (anche se non è obbligatorio).
- L'asta. Preparate il portafoglio, è un'asta seria! xD
- Portare una MOC non è obbligatorio. E questo lo trovo giusto, l'evento è prima di tutto l'occasione di divertirsi e conoscere altri AFOL, quindi si preferisce non costringere la gente a portare qualcosa tanto per farlo. Inoltre lo spazio inizia a scarseggiare... (lo stesso vale per il Portogallo). 

Dubbi? Perplessità?

Se siete interessati fatemi sapere!

Link to post
Share on other sites

@Laz per certi versi mi ha anticipato, perché era mia intenzione scrivere due righe sul forum della mia prima e molto probabilmente ultima esperienza al Fan Weekend di Skaerbaek...

Purtroppo non ho molto tempo in questo periodo e quindi riporto, integralmente, il testo del mio post fatto all'interno del gruppo Facebook di ToscanaBricks, visto che il concetto del racconto è comunque valido anche qui ;)

Ecco il mio racconto:

Il luuuungo Fan Weekend di Skaerbaek è finito...
Era dal 2013 che bramavo dalla voglia di partecipare a questo evento che, nella community AFOL mondiale, è conosciuto come il "miglior evento AFOL" internazionale per tutta una serie di motivi, e non solo per la qualità delle opere esposte e per il numero di partecipanti.
Fino al 2014 è stato un evento che vedeva una organizzazione condivisa con LEGO (tanto che prima si chiama LEGO Fan Weekend). Dal 2015, LEGO è uscita "ufficialmente" dall'organizzazione diretta ma resta comunque coinvolta in modo importante sia per la presenza di numerosi designer (Hans, Jamie, Mel e molti altri girellavano per le opere esposte) e di workshop, sia per la possibilità data ai partecipanti di fare acquisti presso lo "spaccio aziendale" (il lunedì mattina successivo all'evento, con una serie di regole stringenti).
Fabio e Nico vi partecipano dal 2014 (Nico, da due anni, partecipa anche al più nuovo Fan Weekend di Paredes de Coura, in Portogallo) e questa era la loro quarta edizione. Colgo l'occasione per rammentare che in una delle nostre riunioni periodiche, svoltasi a ottobre 2014, Nico e Fabio fecero un resoconto dettagliato su questo evento, raccontando la loro "prima esperienza" al Fan Weekend e fornendo indicazioni utili per partecipare (vedi qui: https://m.facebook.com/groups/527678403982867?view=permalink&id=688361391247900) .

Per me, ahimè, la partecipazione allo SFW di quest'anno è stata contestualmente la prima e ultima volta :(
La mia partecipazione è stata soprattutto condizionata dalla possibilità di partecipare ad un altro evento, più unico che raro: il pre-evento di apertura della LEGO House!!! 
A marzo 2017, infatti, ho ricevuto da LEGO l'invito (inviato agli Ambassador dei LUG di tutto il mondo) alla pre-inaugurazione della "House of the Brick", evento che si sarebbe svolto il 21 settembre, il giorno prima del Fan Weekend di Skaerbaek. Per un AFOL come me era una di quelle occasioni che non potevo assolutamente perdere... riuscire ad abbinare anche la partecipazione al quasi concomitante Fan Weekend è stata poi la ciliegina sulla torta!
(Nota: Riuscire a far "digerire" a mia moglie questa partecipazione è stata dura e non priva di conseguenze...)

Purtroppo, per me, lo Skaerbaek Fan Weekend è un evento al quale non potrò più partecipare... ed è anche per questo che ho cercato di viverlo al meglio, pur consapevole di non aver potuto sfruttare al massimo tutte le potenzialità dell'evento e della trasferta...

D'altra parte non è una cosa semplice partecipare al Fan Weekend... è costoso e richiede numerosi giorni di ferie se lo si vuol vivere in pieno! (io ne ho "bruciati" in tutto 6).
Io, Nico e Fabio siamo partiti giovedì alle 6.00 del mattino, per rientrare a casa alle 18.00 circa di martedì: 6 giorni pieni e abbastanza "massacranti". Billund non è collegato all'Italia quotidianamente e quindi si è vincolati ai voli Ryanair per cercare di non spendere troppo... noi siamo partiti/rientrati da Bergamo e tra biglietto aereo, bagagli in stiva, pedaggi autostradali, carburante, parcheggio aereoportuale, noleggio auto, assicurazioni varie e pernottamenti, abbiamo speso circa 650/700 euro a testa. A questi si aggiungo i pasti (altri 150 euro circa, inclusa la cena AFOL del sabato sera: 30 euro per un buffet nettamente inferiore a quello di Ludicomix 2017). Nel conto del cibo lascio fuori quello delle birre... meglio non ricordare quanto ne abbiamo bevute :)

Ci sono poi gli acquisti "LEGOsi" e il connesso problema di riportarli in Italia. Per mie ragioni personali (incidente con l'auto poco prima di partire e moglie che ha fuso la sua auto mentre ero in Danimarca) mi sono limitato a qualche bicchiere di pezzi sfusi e a qualche gadget/set stagionale). Ma c'è chi vi ha lasciato 1.000/1.500 euro viste le tante occasioni presenti, nonostante il listino danese sia ben più caro di quello italiano. Il problema connesso agli acquisti "scontati" è quello del trasporto. La soluzione più semplice a questo problema, nel caso si abbia intenzione di fare acquisti voluminosi, è quello di affrontare il viaggio in auto (massimo in 2, sicuramente meglio da soli): dalla Toscana sono a malapena 3300 Km, tra andata a ritorno. Altra soluzione è quella di aprire tutte le scatole (buttandole, nel peggiore dei casi) e compattare le buste in uno o più bagagli da mettere in stiva e pagare a parte.

Una precisazione sull'evento di pre-apertura della LEGO House: inizialmente (a marzo 2017, come già detto) la partecipazione era prevista su invito e solo ed esclusivamente per gli Ambassador dei LUG. Ad apertura delle iscrizioni per il Fan Weekend (avvenuta ai primi di aprile) i partecipanti all'evento potevano partecipare ad una sorta di estrazione in cui (se non ricordo male) solo in 10 avrebbero potuto partecipare a questo evento di pre-apertura. SOLO SUCCESSIVAMENTE, quando oramai le iscrizioni per il Fan Weekend ERANO ORAMAI CHIUSE, LEGO ha deciso di offrire la possibilità di partecipazione al pre-evento a tutti gli iscritti al Fan Weekend (notate che, queste informazioni, sono tutte note e pubbliche, e presenti sul gruppo aperto dello Skearbaek Fan Weekend https://www.facebook.com/groups/372620046221946/
Non solo: chi avrebbe voluto/potuto, poteva partecipare anche ad una visita di test (avvenuta il 25 agosto: https://itlug.org/forum/topic/5902-visita-di-test-alla-lego-house) del tutto slegata dalla partecipazione all'evento di Skaerbaek.
Uno dei maggiori "problemi" per partecipare al Fan Weekend è quello del pernottamento (laddove non si vogliano spendere 100/150 euro a notte): le prenotazioni dei cottage presso il centro sportivo dove si svolge l'evento vanno da un anno all'altro. Già quando siamo arrivati il giovedì sera, abbiamo sentito dire che le prenotazioni per il 2018 erano già full e che c'era una lista di attesa per eventuali disdette. Io stesso, quest'anno, ho avuto la possibilità di dormire in un cottage solo perché un altro socio ItLUG ha dovuto rinunciare alla sua partecipazione altrimenti, avendo io deciso di partecipare "solo a marzo" (6 mesi prima dell'evento), avrei dovuto trovare una sistemazione alternativa fuori da Skaerbaek spendendo molto di più per il pernottamento e dovendo obbligatoriamente noleggiare un auto per conto mio, non essendoci più posti letto disponibili nel raggio di una decina di km.
Francesco Spreafico, lo scorso 10 febbraio, aveva dato informazioni al riguardo per i soci ItLUG: https://itlug.org/forum/topic/5706-skaeligrbaeligk-fan-weekend-2017/

Per me, quella di Skaerbaek, è stata un'esperienza molto intensa ed affascinante ed ho cercato di condividerla con voi: mi scuso se vi ho assillato con troppi post, ma l'euforia era tanta ;)
Anzi, vi dico pure che in parte vi siete salvati, dato che sabato sera la connessione dati mi è stata bloccata dalla Tim ed ho dovuto appoggiarmi a reti Wi-Fi free, quando le trovavo... altrimenti i post sarebbero stati molti, ma molti di più :D:D:D

Semmai qualcun altro volesse partecipare alla prossima edizione sappia che deve attivarsi sin da oggi: più si aspetta, più si paga.

Ci sono LUG che si organizzano in vari modi: chi fa "ognuno per se", chi noleggia un camper (e vi fa accedere solo a chi, nel LUG, si è dato da fare...) e chi intraprende l'attività di "tour operator" occupandosi di tutta l'organizzazione del viaggio e del pernottamento chiedendo una quota di partecipazione. Sono anni che è così... Personalmente non mi prenderò mai l'onere e la responsabilità di fare il tour operator per #ToscanaBricks. Il Fan Weekend, da anni, è aperto a chiunque voglia partecipare. Basta organizzarsi per tempo, "spendere" diversi giorni di ferie e, non di meno, un po' di soldi.
Ah... è scontato, ma lo aggiungo per dovere di cronaca: non è previsto il benché minimo rimborso...

Infine, un ultimo dettaglio: a Skearbaek si può partecipare anche solo come visitatori e non necessariamente come espositori... Personalmente la ritengo una cosa che ha poco senso... E' un po' come andare a piedi da Empoli a Panzano in Chianti, all'Officina della Bistecca di Dario Cecchini, per vederlo cucinare la "ciccia" senza assaggiare neanche un pezzetto della sua prelibata carne.
Nel mio piccolo ho partecipato con una MOC che, seppur realizzata senza troppe pretese, e purtroppo non come me la ero immaginata inizialmente (per via del poco tempo che vi ho potuto dedicate), ha riscosso un discreto successo rendendomi molto fiero del mio essere AFOL.

Se avete bisogno di ulteriori chiarimenti sull'evento, chiedete pure...

In ultimo, ma non meno importante, voglio ringraziare Fabio e Nico per avermi sopportato (soprattutto per le "puzzette" che gli ho fatto in auto durante i vari trasferimenti :D:D:D ): sono stati 6 giorni molto divertenti ed intesi... una di quelle esperienze che resterà indelebile nei miei ricordi ;)
Mi scuso con Nico per non aver retto fino alla fine al party del sabato sera presso il "Cabin 1"... fare le 4 del mattino a ingurgitare alcool di ogni genere, e a chiacchierare in inglese con AFOL di mezzo mondo, è oramai fuori dalla mia portata... già al terzo bicchiere di quel "liquido" portato da Tony (del LUG Asociatia Brickenburg) ero out :D

Link to post
Share on other sites

Aggiungo che la registrazione all'evento è sempre il primo aprile (mentre le MOC si possono registrare fino ad agosto, per chi vuole portare una MOC). Quest'anno, nonostante l'affluenza record dovuta alla LEGO House (immagino che il prossimo anno si sia in meno, anche se di poco) non ci sono stati problemi a registrarsi. Mentre come dicevo hanno chiesto verso la fine se qualcuno poteva ridurre un po' le proprie MOC per motivi di spazio espositivo.

Gianluca è un po' tragico nel dire che più si aspetta più si paga... in realtà l'unica cosa che si paga è il dormire e se non si è nei cottage del centro (e per quello, a meno di rinunce, è già tardi ora) alla fine un posto vale l'altro. Per esempio la vicina isola di Rømø è pure molto bella (si arriva in spiaggia in auto!). Poi naturalmente se si va in aereo è la solita storia delle tariffe che salgono e scendono. Fortunatamente nessun volo Ryanair dall'Italia è stato cancellato in questo periodo di Ryanair poco affidabile (da Londra invece sì, molta gente è dovuta partire prima o dopo... ma da Londra ci sono tanti voli verso Billund, da noi sostanzialmente uno per aeroporto...).

Link to post
Share on other sites
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...