Jump to content
Le registrazioni al forum sono nuovamente aperte. In caso di problemi contattaci! ×

Drawer Units Stickers


Recommended Posts

Ciao a tutti!!

Siamo particolarmente orgogliosi di aprire questo nuovo topic e sottoporvi un'iniziativa nata un po’ così, per necessità personale...e che invece col tempo si è evoluta e trasformata in quello che oggi potremmo definire un progetto dalla portata enciclopedica!!

Vorremmo spiegarvi nel dettaglio l’opera, ma vi invitiamo intanto a scaricare e leggere il pdf allegato perché riteniamo possa essere più efficace di mille parole e poi eventualmente ritornare qui sul topic e darci, qualora ne aveste voglia, feedback in merito.

Vi anticipiamo che si tratta di un’ ANTEPRIMA ESCLUSIVA per i soci di ItLUG, trattandosi di un work-in-progress che vedrà la luce non prima del 2021.
Vorremmo condividere con voi tutti, parte del nostro lavoro fatto fino a questo momento (lavoro iniziato a novembre 2019) e rendervi partecipi dell’evoluzione che avrà da oggi in avanti.

Ci farebbe piacere chiedervi consigli in merito ad alcuni aspetti con i quali ci siamo e ci stiamo ancora scontrando e magari ricevere consigli per districarci e superare alcuni grossi scogli pratici.

Probabilmente sarete ormai abbastanza curiosi di scoprire di cosa si tratta e vi lasciamo dunque gustare con calma la presentazione del nostro progetto,
intitolato: DRAWER UNITS STICKERS!!

 

@MastroMarco e @Canio

 

885388648_DRAWERUNITSSTICKERS.pdf

Edited by MastroMarco
Link to post
Share on other sites

Ciao @MastroMarco,

ti dirò...bellissima idea!
Io da quando vidi gli sticker fatti da Brick Architect, pensai subito di farmi i miei.
Il primo problema che incontrai era quello di aver le immagini dei singoli pezzi tutte uguali, della stessa fattura e qualità, ahimè sono maniaco del dettaglio e delle cose fatte con un criterio estetico, deformazione professionale. 

Sono riuscito a realizzarle solo con l'avvento di Stud.io.
Infatti grazie al suo database completo e con il motore di render integrato, sono riuscito a renderizzare tutti i pezzi con la stessa inclinazione, luce e qualità. Anche io come voi scelsi di utilizza come colore il LBG.

Unica cosa che posso dirvi ora:
Io i pezzi li smisto per tipologia e colore, non mischio tutti i colori insieme per la stessa tipologia. Pertanto sull'etichetta ho (oltre al codice BL e alla descrizione) aggiunto un quadrato che identifica il colore.

Avete pensato a questa necessità? so che così si aprono N scenari...

Per tutto il resto...ottimo lavoro! complimenti! Bellissima anche la brochure di presentazione!

Link to post
Share on other sites

Molto bello, mi pare un progetto molto interessante. Come detto ne esistono già un tot, il più noto Brick Architect, ma credo che questo sia il primo caso in cui effettivamente il prodotto verrebbe realizzato e venduto, invece di essere un file messo online dove l'utente deve arrangiarsi a stampare (e a gente come me, passa la voglia ancor prima di iniziare).

Qualche idea generica (magari fattibile o magari infattibile):

  • Etichette per le categorie (brick, plate, plate modifed, brackets...). C'è chi non sta a dividere i pezzi di particolari categorie che usa poco e tiene tutto in un calderone (*cough* *cough* Technic *cough* *cough*)
  • Etichette con la possibilità di aggiungere il colore, ma volendo anche no. Anche qui ci sarà chi divide tutto per colore, chi divide qualcosa per colore e chi non divide niente per colore.
  • Etichette per quelli che dividono solo per colore, perché no! (Io diventerei matto, ma ci sono, e a ognuno il suo!)
  • Per i pezzi multipli, so che è stilisticamente brutto perché vi obbliga a rimpicciolire il font, ma sarebbe bello avere tutti i codici del pezzo in questione sull'etichetta
     
Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti anche da parte mia, vi ringraziamo per i commenti fino ad ora ricevuti. Approfittiamo, nel rispondere alle indicazioni arrivate fino ad ora, per spiegare sempre meglio il nostro progetto

@prandrea grazie per la risposta. Sicuramente non abbiamo inventato l'acqua calda, ma il nostro progetto, come hai avuto modo di leggere nella brochure, UNA possibile soluzione. Il nostro personale punto di vista sull'argomento. Grazie mille per i complimenti!

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Pix ha scritto:

Ciao @MastroMarco,

ti dirò...bellissima idea!
Io da quando vidi gli sticker fatti da Brick Architect, pensai subito di farmi i miei.
Il primo problema che incontrai era quello di aver le immagini dei singoli pezzi tutte uguali, della stessa fattura e qualità, ahimè sono maniaco del dettaglio e delle cose fatte con un criterio estetico, deformazione professionale. 

Sono riuscito a realizzarle solo con l'avvento di Stud.io.
Infatti grazie al suo database completo e con il motore di render integrato, sono riuscito a renderizzare tutti i pezzi con la stessa inclinazione, luce e qualità. Anche io come voi scelsi di utilizza come colore il LBG.

Unica cosa che posso dirvi ora:
Io i pezzi li smisto per tipologia e colore, non mischio tutti i colori insieme per la stessa tipologia. Pertanto sull'etichetta ho (oltre al codice BL e alla descrizione) aggiunto un quadrato che identifica il colore.

Avete pensato a questa necessità? so che così si aprono N scenari...

Per tutto il resto...ottimo lavoro! complimenti! Bellissima anche la brochure di presentazione!

Ciao @Pix,
grazie infinite per la tua risposta e grazie anche e soprattutto per i consigli sul progetto.
E' questo il nostro intento: coinvolgere la community e far si che D.U.S. possa effettivamente essere uno strumento migliore e più completo di quanto lo sia ad oggi. Tutti i commenti, le critiche, (LE CRITICHE!!!)...saranno più che gradite...

Abbiamo ovviamente vagliato infinite varianti e possibilità ancor prima di iniziare a mettere su carta la nostra idea e devo confessarti che non è stato facile e non lo è tutt'ora per alcuni aspetti, fare delle scelte (stilistiche, logiche, pratiche o altro...) che possano essere oltre che visivamente gradevoli, anche e soprattutto pratiche e funzionali.

Abbiamo visionato, studiato e cercato di capire le scelte optate da chi ci ha preceduto con progetti simili e cercato nel nostro piccolo, di tirare fuori il meglio si possa fare. Ma non siamo disposti a fermarci qui, possiamo migliorare ed è per questo che abbiamo scelto la NOSTRA community e non il web, per il momento, per presentare il lavoro.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Laz ha scritto:

Molto bello, mi pare un progetto molto interessante. Come detto ne esistono già un tot, il più noto Brick Architect, ma credo che questo sia il primo caso in cui effettivamente il prodotto verrebbe realizzato e venduto, invece di essere un file messo online dove l'utente deve arrangiarsi a stampare (e a gente come me, passa la voglia ancor prima di iniziare).

Qualche idea generica (magari fattibile o magari infattibile):

  • Etichette per le categorie (brick, plate, plate modifed, brackets...). C'è chi non sta a dividere i pezzi di particolari categorie che usa poco e tiene tutto in un calderone (*cough* *cough* Technic *cough* *cough*)
  • Etichette con la possibilità di aggiungere il colore, ma volendo anche no. Anche qui ci sarà chi divide tutto per colore, chi divide qualcosa per colore e chi non divide niente per colore.
  • Etichette per quelli che dividono solo per colore, perché no! (Io diventerei matto, ma ci sono, e a ognuno il suo!)
  • Per i pezzi multipli, so che è stilisticamente brutto perché vi obbliga a rimpicciolire il font, ma sarebbe bello avere tutti i codici del pezzo in questione sull'etichetta
     

Grazie @Laz

Si, il nostro progetto è per forza di cose un lavoro che prevede un costo di acquisto. Pensiamo che tutte le cose fatte bene (non vorremmo passare per presuntuosi!) anzi diciamo tutte le cose fatte con una certa cura e attenzione ai dettagli, fanno la differenza. E' lo stesso motivo per il quale scegliamo di acquistare LEGO originali e non invece compatibili.

Prenderemo in considerazione tutte le tue indicazioni e sicuramente le valuteremo con attenzione.
L'idea di aggiungere dei colori alle singole etichette è stata vagliata e "momentaneamente" accantonata.
E momentaneamente, probabilmente perchè non ci soddisfaceva il risultato finale, ma non vuol dire che non ci ritorneremo. Stessa cosa per i pz multipli e infatti abbiamo fatto un passo indietro e stiamo immaginando soluzioni grafiche che non vadano a snaturare troppo la natura del layout grafico.

Comunque grazie!!

Link to post
Share on other sites

Come progetto MI PIACE e trovo davvero bello che due AFOL come voi, @MastroMarco & @Canio, si siano buttati in questa avventura.

Ogni AFOL ha un sorting diverso, dovuto soprattutto alla quantità di pezzi, allo spazio, ecc ecc...

Poi c'è chi come dice @Laz, non pensa nemmeno di suddividere in colori, c'è chi mischia tutto, e chi come me deve aver tutto diviso. Accontentare tutti non sarà facile, e penso che sia anche impossibile.

Anche perché, per esempio, le cassettiere che uso io (similari alle vostre della brochure) hanno il singolo cassetto che può essere diviso internamente in 2 o 3 parti, quindi per esempio metto il tile 1x1 e 1x2 nello stesso cassetto, altro esempio lo sloppino 1x1 con quello da 1x2, ecc ecc...

Un'idea che mi è venuta ora è quella tipo di fare un foglio a parte con fustellati dei quadrati colorati con i colori della palette LEGO. Uno attacca sopra al cassetto l'adesivo IDENTIFICATIVO DEL PEZZO (con render, codice ecc, ovvero il vostro che avete fatto ora) e poi ci attacca sopra, in un riquadro già presente, l'adesivo IDENTIFICATIVO DEL COLORE. Così non attaccando nulla, quel quadrato resterà bianco e quindi per il colore WHITE, attaccando il quadratino colorato, per il colore desiderato...e così via.

Spero di essermi spiegato bene.

Edited by Pix
Link to post
Share on other sites

Diciamo che la versione ideale fantascientifica permetterebbe al singolo utente di comporsi personalmente i fogli, scegliendo anche il formato (magari per alcuni basterebbe l'immagine, se lo spazio è poco perché magari appunto si hanno tre pezzi diversi nella stessa vaschetta divisa da un divisorio e se ne devono mettere tre).

Ma appunto questa sarebbe fantascienza e probabilmente avrebbe dei costi assurdi, sia per il metodo di personalizzazione, per la stampa custom! 

Non mi aspetto questo, era solo per indicare l'estremo "perfetto"! 😅

Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, Pix ha scritto:

Un'idea che mi è venuta ora è quella tipo di fare un foglio a parte con fustellati dei quadrati colorati con i colori della palette LEGO. Uno attacca sopra al cassetto l'adesivo IDENTIFICATIVO DEL PEZZO (con render, codice ecc, ovvero il vostro che avete fatto ora) e poi ci attacca sopra, in un riquadro già presente, l'adesivo IDENTIFICATIVO DEL COLORE. Così non attaccando nulla, quel quadrato resterà bianco e quindi per il colore WHITE, attaccando il quadratino colorato, per il colore desiderato...e così via.

Ti mostro una versione scartata perché non ci soddisfaceva. E questo sia per una questione estetica, ma anche pratica: immagina un adesivo di 2mm (!!) da staccare e attaccare a parte. Un suicidio!!! 🤯

Per non parlare del fatto che stampando uno spazio "vuoto" come dici tu, questo stesso spazio capiterà spesso. volentieri sul rendering della referenza. Anche decidendo di spostare il cerchietto le cose non cambiano.
Se poi lo spostiamo nell'area rossa del testo le cose peggiorano notevolmente, in quanto quell'area è riservata alla descrizione e quindi avremo il problema anche li.

Come dicevo, rispondendo a @Laz, è una valutazione in corso.

Schermata 2020-10-30 alle 18.10.38.png

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Laz ha scritto:

Diciamo che la versione ideale fantascientifica permetterebbe al singolo utente di comporsi personalmente i fogli, scegliendo anche il formato (magari per alcuni basterebbe l'immagine, se lo spazio è poco perché magari appunto si hanno tre pezzi diversi nella stessa vaschetta divisa da un divisorio e se ne devono mettere tre).

La versione DEFINITIVA non esisterà mai e ce ne guardiamo bene dal dire che siamo alla ricerca di quello.
Non ci stancheremo mai di dirlo: la nostra è UNA possibile soluzione.

Da parte nostra ci sarà però la volontà di migliorarla.

Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Laz ha scritto:

Diciamo che la versione ideale fantascientifica permetterebbe al singolo utente di comporsi personalmente i fogli, scegliendo anche il formato (magari per alcuni basterebbe l'immagine, se lo spazio...

Ma guarda Laz, non è del tutto sbagliata la tua idea.
Ho sempre voluto realizzare un software dove poter realizzare la propria etichetta e poi poterla stampare. Ma la mia conoscenza di programmazione Like a capra, mi ha fatto sempre lasciare in un cassetto questa idea.
Anche perché: apri Stud.io, fai il render, esporta, apri Illustrator, fai l'etichetta nuova, scrivi, colora, manda al fornitore da stampare, ora come ora non lo farei mai più...ma ormai...ho iniziato.

1 minuto fa, MastroMarco ha scritto:

Schermata 2020-10-30 alle 18.10.38.png

Sai cosa penso però @MastroMarco:
L'immagine ti aiuta a capire il pezzo, il codice a ricercarlo su BL, ma la descrizione? c'è già l'immagine, dite che serve anche il testo? io per esempio l'ho tolto e ho lasciato spazio al codice colore (in forma di quadrato).

Cosa importante: ciò che dico non è per modificare il vostro progetto, sia chiaro, sono confronti che sto facendo con voi, il progetto è vostro e fatelo come volete, sono pensieri che faccio per trovare con voi e per voi la soluzione migliore.

Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Canio ha scritto:

Ciao a tutti anche da parte mia, vi ringraziamo per i commenti fino ad ora ricevuti. Approfittiamo, nel rispondere alle indicazioni arrivate fino ad ora, per spiegare sempre meglio il nostro progetto

@prandrea grazie per la risposta. Sicuramente non abbiamo inventato l'acqua calda, ma il nostro progetto, come hai avuto modo di leggere nella brochure, UNA possibile soluzione. Il nostro personale punto di vista sull'argomento. Grazie mille per i complimenti!

Guarda, ormai facendolo "di lavoro" ho già impostato il mio metodo di divisione dei pezzi... e le mie etichette... ma può essere che potrei integrare anche le vostre alle mie... in quanto come detto prima, le trovo eleganti e belle!

se avessi avuto la possibilità di acquistate le etichette, 6/8 anni fa... sarei stato sicuramente uno dei vostri primi acquirenti... per anni, le ho stampate su carta... attaccate nel peggior modo e perdendo tanto tempo... nel cercare immagine e codice.. su un exel scarso... quindi... se fossi un nuovo utente... le comprerei IMMEDIATAMENTE.

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Ci piace che ci siano tante idee e considerazioni... 🙂

@Pix abbiamo pensato di inserire anche il nome del pezzo perché ci sembrava una informazione in più che non fa mai male, è anche un modo per imparare i nomi dei pezzi (io per primo sono molto ignorante).

Inoltre volevamo informarvi anche che abbiamo inviato dei sample a tre persone che reputiamo idonee ad inviarci un resoconto del prodotto "senza peli sulla lingua". Toccandolo con mano si ha sicuramente una percezione diversa.

Siamo quindi pronti alle critiche più co(di)struttive possibili.

Edited by Canio
Link to post
Share on other sites

@prandrea considera che il "catalogo" iniziale sarà solo una parte del progetto, ovviamente vorremmo poi fare delle schede aggiuntive da proporre con cadenza fissa dove inserire i pezzi nuovi, potresti in questo modo essere interessato a ciò che ancora non hai realizzato da solo

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Pix ha scritto:

Ho sempre voluto realizzare un software dove poter realizzare la propria etichetta e poi poterla stampare.

Guarda, non avevamo escluso neanche questa ipotesi: ovvero far scegliere all'AFOL quali referenze voler stampare, ma come potrai ben immaginare, significherebbe andare incontro... "a morte certa, certa, certa..." (passatemi la citazione*!!🤣😂).

*Per chi non la conoscesse: 

 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Pix ha scritto:

Sai cosa penso però @MastroMarco:
L'immagine ti aiuta a capire il pezzo, il codice a ricercarlo su BL, ma la descrizione? c'è già l'immagine, dite che serve anche il testo? io per esempio l'ho tolto e ho lasciato spazio al codice colore (in forma di quadrato).

La descrizione in questo momento ci sembra fondamentale.
Sicuramente avrai tanta di quella esperienza che ti permette di conoscere a menadito le referenze, ma ci sembra giusto offrire un prodotto quanto più completo possibile, soprattutto per coloro i quali (noi per primi) non hanno ancora l'esperienza tale da poter identificare e collocare un determinato pz nella propria categoria.

 

2 ore fa, Pix ha scritto:

Cosa importante: ciò che dico non è per modificare il vostro progetto, sia chiaro, sono confronti che sto facendo con voi, il progetto è vostro e fatelo come volete, sono pensieri che faccio per trovare con voi e per voi la soluzione migliore.

Si, certo. Assolutamente e te ne siamo grati.
I complimenti fanno ovviamente piacere, ma quello che ci serve già di ogni altra cosa sono i "buoni consigli".

Link to post
Share on other sites
  • Fabbbbbricks changed the title to Drawer Units Stickers

complimenti ragazzi , 

dalla brochure di presentazione si denota molto l' impegno profuso in questo progetto.

mi piace l' idea e, soprattutto , mi piace che non vi poniate limite.

credo che la ricerca dell' etichetta perfetta sia impossibilitata dal fatto che ognuno smista come meglio crede ma, probabilmente per qualche afol una lampadina si è accesa leggendo questo vostro post.

i consigli verranno sicuramente col tempo perchè , ripeto, essendo una cosa talmente personale ognuno avrà le sue necessità/richieste. 

ad esempio io personalmente preferirei vedere sull 'etichetta l' oggetto che contiene quella box e il colore specifico poi su una lista a parte mi terrei appuntato i vari codici ecc... giusto per avere una etichetta pulita e di facile riconoscimento oggettistico.

Link to post
Share on other sites

Salve a tutti,
vi proponiamo un esempio pratico per il quale ci farebbe piacere avere un feedback da voi.
La referenza PANEL 1x2x3 esiste in 3 varianti, come potete vedere nell'immagine allegata:

1342813344_WhatsAppImage2020-11-02at12_58_49.thumb.jpeg.663a0601dd71a7c641a2a5ff042d4dd3.jpeg

Ci siamo chiesti più volte se fosse il caso, anziché utilizzare un’unica etichetta valida per tutte e tre le versioni esistenti, di indicare o proprio tutte e tre le versioni (ma ci sembra eccessivo oltre che uno spreco di spazio) o almeno due di esse.

Opzione 1:
Potremmo prevedere etichette per i primi due pz poiché presentano una differenza rilevante come gli stud chiusi e aperti e l’utente potrebbe in questa maniera decidere ad esempio di conservare l'87544 nel cassettino del 2362b;

Opzione 2:
Potremmo prevedere un’unica etichetta (magari con doppio codice) per le referenze 2362b e 2362a e una seconda etichetta per l’87544.

Voi come vi regolereste?
Con i casi simili, come vi comportate?
Avete voglia di descrivercelo?

p.s. Far stare 3 differenti codici su una sola etichetta è impensabile, da qui la necessità di crearne almeno 2

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, MastroMarco ha scritto:

Opzione 2:
Potremmo prevedere un’unica etichetta (magari con doppio codice) per le referenze 2362b e 2362a e una seconda etichetta per l’87544.

Io farei l'opzione due, in quanto i primi due differiscono solo per gli Stud, mentre il terzo si differenzia per le nervature ai lati, quindi ne viene modificata l'estetica maggiormente visibile.

Link to post
Share on other sites

Un altro esempio per il quale ci farebbe piacere sapere la vostra, è come vi comportate con le seguenti referenze.
Archiviate per singoli pz, oppure conservate entrambi nel medesimo cassettino?

Una curiosità: li conservate staccati o attaccati?! 🤪

506604941_Schermata2020-11-04alle16_59_08.png

998895269_Schermata2020-11-04alle16_52_20.png

Link to post
Share on other sites

Grazie @Pix, a tal proposito, siccome ovviamente ognuno ha un modo diverso di dividere i pezzi, stavamo valutando di fare le etichette in base a come LEGO propone i pezzi nei set, a tal proposito se non ricorso male gli hinge brick sono distribuiti separati mentre gli hinge plate sono distribuiti uniti.

Che ne pensate?

È inoltre corretto ciò che ho detto?

Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, Canio ha scritto:

...se non ricordo male gli hinge brick sono distribuiti separati mentre gli hinge plate sono distribuiti uniti...

Esatto 👍

25 minuti fa, Canio ha scritto:

...stavamo valutando di fare le etichette in base a come LEGO propone i pezzi nei set...

Beh, può essere una buona idea!

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Pix ha scritto:

HINGE PLATE e HINGE BRICK ovviamente divisi, io poi li tengo "montati" e non separati.

Mi rendo conto rileggendo che forse ho posto male la domanda.
Infatti, sicuramente HINGE BRICK e HINGE PLATE saranno separati, ma intendevo se è vostra abitudine tenere proprio nello stesso cassettino il 3937 e il 3938 o se utilizzate uno scomparto per il 3937 e uno per il 3938.
Ma dalla tua risposta @Pix (...io poi li tengo "montati" e non separati), abbiamo capito! 😊

Edited by MastroMarco
Link to post
Share on other sites

io personalmente separo tutto e divido tutto . la dove lo spazio lo permette anche per colore.

ad esempio le hinge le separo ma le tengo nello stesso scomparto in 2 sacchetti divisi.

il dividere tutto mi rende più facile la ricerca del singolo pezzo su bricklink.

Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, MastroMarco ha scritto:

Come siete organizzati invece con i pz trasparenti?
Li mischiate insieme ai pz solid e li ritenete solo una variante di colore oppure riservate loro un spazio ad hoc in un cassettino diverso?

Divisi tra "solid" e "trasparenti", poi successivamente per colore.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...