Jump to content
IGNORED

LEGO è meglio di LEPIN?


Pix
 Share

Recommended Posts

Pensiero di oggi, da far venire il patema a @Laz...
So che il titolo è forte per i deboli di cuore 🙄 ...ma perché LEGO ha bisogni di copiare da noi AFOLs?
E' successo con la caserma dei Ghostbusters, con Hulkbuster ed ora l'ultimo Set di Jurassic Park...ma voi cosa ne pensate?
Pensiero da bar "ma che ci stanno a fare i Designer allora?", boh, un po’ mi lasciano perplesso. Lo fa sperando che la comunità AFOL non se ne accorga? lo fa "sbattendosene" degli AFOL? lo fa tanto sapendo che l’acquirente medio non sa di "queste cose"?.

Che ne pensate?...

Link to comment
Share on other sites

@Pix secondo me il paragone è fuori luogo.

LEPIN copia, "al singolo pezzo", i set di un competitor SUPERIORE.

LEGO progetta e realizza set che, in alcuni casi, possono essere simili a quelli realizzati in precedenza da AFOL.

Soprattutto se il soggetto è quello di una scena "iconica" di un film.

Talvolta può capitare che in designer prendano spunto dalle MOC che trova in rete o sulla sua piattaforma Ideas? Probabilmente si. Ma non puoi paragonare questa possibilità a ciò che fa *effettivamente* LEPIN o XINGBAO.

D'altra parte, se pubblichi la tua MOC su Ideas, you agree that if the LEGO Group introduces a product similar to your idea or contest entry, whether accepted to or rejected from the site, you understand and acknowledge that any coincidence is unintentional, agree to indemnify and hold LEGO harmless and release LEGO from any and all claims of infringement.

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, GianCann ha scritto:

@Pix secondo me il paragone è fuori luogo.

E te pareva che capivi male...madoo...ha letto le domande? 🤦‍♂️
Perché tu hai risposto al "titolo" che era solo "il titolo"!!! non mettevo le due a confronto. 

7 minuti fa, GianCann ha scritto:

D'altra parte, se pubblichi la tua MOC su Ideas, you agree that if the LEGO Group...

Ok, ma non tutte le cose copiate erano su IDEAS...

Edited by Pix
Link to comment
Share on other sites

Se anche copiassero, non è detto che non siano iniziative individuali. 

Successe anche con lo shuttle imperiale qualcosa di simile.

Che LEGO sia attenta anche a ciò che succede fuori, è fuori dubbio.

Negli Alien Conquest c'era l'omaggio al povero afol che faceva astronavi per dire.

Sono sincero per la caserma dei Ghostbusters, ho trovato tutta la manfrina LEGO penosa.

Ma in questo caso, che ha la licenza del tema ecc. alla fine doveva pur fare un set che riguardasse quella scena.

 

E poi ripeto LEGO non può impedire ai suoi designer di copiare.

 

E comunque il paragone con LEPIN non ci sta. LEPIN vende a basso costo per far felici tutti e rendere il prodotto più alla portata di tutti possibile.... LEGO no...

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Mi perdonerete la pedanteria, ma anche il "copiare da un AFOL" richiede un bel po' di design.

Mentre l'AFOL bada al risultato con cui spararsi le pose agli eventi e su internet, il designer LEGO deve tenere in conto anche altri fattori: varietà di pezzi che è autorizzato a usare (mica come l'AFOL e i suoi mostruosi ordini su Bricklink), costo finale per la produzione (mica come l'AFOL col suo ciclopico stock pezzi e budget elastico), e modo di costruire: anche quello dev'essere interessante, perché se per costruire la casetta ti basta alzare quattro pareti, beh, allora stiamo parlando di cloni, stiamo parlando di gente che "crea" un prodotto scaricandosi aùmm-aùmm le istruzioni dal web senza nemmeno una mail all'AFOL autore...

p.s.: ho sempre in mente certe soluzioni nei set Technic davvero da urlo...

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, Pix ha scritto:

Perché tu hai risposto al "titolo" che era solo "il titolo"!!!

Beh, non ho risposto solo al titolo. E comunque il titolo è un chiaro invito al confronto tra le due.

10 ore fa, Pix ha scritto:

non tutte le cose copiate erano su IDEAS...

Penso sia chiaro a tutti che al mondo ci siano AFOL che nulla hanno da invidiare ai designer LEGO. Prendi un nome nostrano, giusto per citarne uno: Mirko Soppelsa. I suoi UCS sono paragonabili (probabilmente anche superiori) a quelli ufficiali. Sono comunque derivati da modelli di astronavi di un film. Semmai LEGO dovesse produrre un UCS relativo ad una delle astronavi già realizzate da Mirko, la somiglianza sarà fortissima (perchè il soggetto iniziale è quello) e forse anche qualche tecnica costruttiva/qualche particolare potrà coincidere perché alla fine alcuni risultati li puoi ottenere solo con una particolare combinazione di pezzi.

Sappiamo, inoltre, che alcuni designer provengono proprio dal mondo AFOL e, per sua natura, l'AFOL è sempre pronto ad analizzare le opere di altri appassionati per scoprire/apprendere nuove tecniche e, non di meno, trovare ispirazione da determinate MOC o soggetti.

È ovvio, quindi, che può capitare che un set LEGO possa sembrare "scopiazzato" da quello di un AFOL.

La somiglianza tra il 75936, che sarà annunciato a breve, e il set Ideas di 5 anni fa è forte. Del resto, il soggetto dal quale partono entrambi è un portale con una specifica forma e un tirannosauro che, per quanto un designer possa metterci del suo nel realizzarlo, resta un tirannosauro...

Io credo che i designer LEGO facciano bene a guardare ciò che succede nel mondo AFOL, inteso come produzione di MOC e gradimento delle stesse da parte del grande pubblico. Alla fine, il loro lavoro è quello di realizzare prodotti che devono vendere, e non restare sugli scaffali (benché di esempi in tal senso ce ne siano non pochi).

Lo chalet di @sdrnet , di cui esiste una versione molto molto simile nel megadiorama esposto alla LEGO House, è un altro esempio di "ispirazione" che, secondo me, non può essere considerato un plagio. 

11 ore fa, Pix ha scritto:

Lo fa sperando che la comunità AFOL non se ne accorga? lo fa "sbattendosene" degli AFOL?

Beh, non credo proprio siano così idioti da pensare che gli AFOL non si accorgano di determinate similitudini.

Secondo me, è più un modo per trovare gradimento sicuro verso una fetta di clientela specifica: proprio quella dei bambini "cresciutelli".

Gradimento che, verosimilmente, si traduce in una successo (di vendite) del prodotto finale.

Poi, giustamente, @alf ha parlato dei vincoli che un designer ha rispetto un AFOL. Vincoli che, talvolta, possono anche essere agevolazioni (vedi l'introduzione di nuovi pezzi). Questo è un fattore che incide su svariati aspetti. Dal costo finale del prodotto (sulla base delle complesse logiche industriali interne a TLG), fino alla giocabilità e alla robustezza dello stesso. Prendiamo l'Ideas di Sadovich, ovvero la "Ship in the bottle": la differenza tra la MOC e il "final product" è forte, ma alla fine il risultato è una nave in bottiglia.

10 ore fa, AirMauro ha scritto:

E comunque il paragone con LEPIN non ci sta. LEPIN vende a basso costo per far felici tutti e rendere il prodotto più alla portata di tutti possibile.... LEGO no...

Suvvia @AirMauro...

È chiaro che questa tua affermazione ha il solo scopo di spingere @Shintaku a ritirare la sua candidatura a membro del direttivo di ItLUG 😄😄😄

Link to comment
Share on other sites

Quota

E comunque il paragone con LEPIN non ci sta. LEPIN vende a basso costo per far felici tutti e rendere il prodotto più alla portata di tutti possibile.... LEGO no...



1) Lepin vende a basso costo? E' falso.

Lepin vende a basso PREZZO.
Ma una volta che da un set LEGO non devi pagare:
a) Il packaging
b) advertising
c) design
d) R&D
e) boxing
f) materiali palesemente più scadenti
g) controlli di qualità
h) controlli di tossicità

Alla fine il set Lepin costa pure troppo rispetto a quanto te lo fanno pagare.
Lo faccio capire con un esempio.

Io passo 3 mesi a fare un'app per telefono per gestire il mio archivio LEGO in modo semplice, intuitivo ed immediato, e la rendo responsive su ogni tablet/smartphone/smartTV che l'ingegno umano inventi.
3 mesi del mio lavoro equivalgono a, facciamo 6000€. Conto di venderla quindi a 2€ così dal 3001mo utente inizio a guadagnarci.

Arriva Chin Lin Cheng, cinese, che la scarica, cracca il codice in 1 giorno, gli cambia nome e la rivende. La rivende a 1€.
La gente dice "eh, cavolo, fa la stessa cosa di Jody, ma al 50% di sconto! Allora l'app di Jody è overpriced! Ma chi la vuole! Ma che approfittatore! Viva Chin Lin Cheng che me la mette a metà prezzo!"

Ma se Chin Lin Cheng, oltre a disonesto avesse messo un prezzo onesto, lo avrebbe dovuto far pagare , per 1 giorno di lavoro contro 90, 0,03€ non 1€.
Ma così non ci avrebbe guadagnato niente, avrebbe guadagnato dal 3001 utente proprio come me.
Invece così, ci guadagna dal 67mo utente.

Quindi lui appare come generoso, bravo, gentile. Io appaio come cattivo, bastardo.
Quando la realtà è che lui è un furbone disonesto, io una persona normale che si fa pagare per il lavoro svolto.

2) LEGO copia dagli AFOL
Partiamo da un presupposto che io continuerò a ripetere per sempre.
SE tu dai un progetto a LEGO Ideas SAI che può finire così. 
A te cosa interessa? I soldi? E' un rischio che devi correre. Come un concorso o una lotteria. Il tuo set potrebbe venire prodotto e ti danno i soldi, OPPURE il tuo set potrebbe venire prodotto e non ti danno un euro. (oppure, nel 99.99% il mio set non viene prodotto)
Ti interessa che il set venga prodotto? Allora dovresti essere felice anche se non ti danno un euro.

A me, personalmente, dà più fastidio il concetto di per sé. LEGO fattura dozzilioni, non gli costava niente dare un riconoscimento a Gino Pino Paperino che ha fatto il set e dargli una percentuale dei guadagni.
Se uno smette di comprare LEGO per sto motivo, non riesco a dargli totalmente contro.
Se uno compre Lepin per sto motivo, riesco facilmente a dargli totalmente contro.

Paragonare LEGO a Lepin è come paragonare la Juventus di oggi a quella di Moggi Giraudo e Bettega.
La Juventus di oggi le fa delle marachelle (sturaro/mandragora) ma niente di illegale.
La Juventus della triade ha proprio rubato e infatti è finita in C per questo. (Ah no, poi l'hanno mandata in B non si sa bene perché).

Sono due cose talmente distinte che faccio fatica a capire come fa @Pix a fare sti paragoni.


 

Edited by Shintaku
Link to comment
Share on other sites

Ragazzi, per me avete problemi con la comprensione del testo, perché vi siete fermati alla lettura del titolo e quest’ultimo è uno specchietto per le allodole (Corriere dello Sport insegna), quello che conta è il contenuto dell’articolo/post, non fate come me che in ufficio del Sole24 leggo solo i titoli. Nell’articolo non ho parlato di comparazione TLG con LEPIN o altro.

Ho chiesto ma perché LEGO ha bisogni di copiare da noi AFOLs?
E' successo con la caserma dei Ghostbusters, con Hulkbuster ed ora l'ultimo Set di Jurassic Park...ma voi cosa ne pensate?
Pensiero da bar "ma che ci stanno a fare i Designer allora?", boh, un po’ mi lasciano perplesso. Lo fa sperando che la comunità AFOL non se ne accorga? lo fa "sbattendosene" degli AFOL? lo fa tanto sapendo che l’acquirente medio non sa di "queste cose"?.


Spiegazione per chi ha problemi di comprensione (nel caso potete dire @Shintaku @GianCann che mi sono spiegato male, nessun problema): Come dice @alf i designer hanno giustamente i problemi di quanti pezzi usare, che colori usare, limite di budget per Set, ecc. Ma questo ora come ora vale ancora ai giorni nostri? Sni.

Come disse Jamie in qualche intervista e in qualche colloqui personale: “si, siamo legati anche alla produzione dei pezzi, ma se alla fine vogliamo quel pezzo in quel set, quasi sempre lo otteniamo”. Esempio l’arco blu del Café Corner (a proposito di pezzi rari), raro finché quest’ultimo spiego proprio che venne ripreso nel Set invernale per “calmierare i prezzi”, quindi, se vogliono “quel pezzo” lo fanno.
Sul limite di budget, sni anche qui, perché alla fine (esempio i modulari) qualche set è aumento di prezzo con più pezzi, altri sono rimasti nella media con meno pezzi.

Quando c’è di mezzo il design è più facile copiare che prendere spunto. Messo da parte il programma IDEAS, dove tu “dai il consenso a usare il tuto progetto” per futuri Set, ci sono anche altre MOC di AFOL che sono stati copiati, quindi non focalizziamoci solo sul programma IDEAS.

Io dico la mia: essendo nel campo nel Design, quando dobbiamo progettare un nuovo prodotto (quindi fare R&S), si prende magari spunto da “cose” esistenti o di successo, ma per una etica interna non copiamo mai un prodotto di un’altra azienda. Ripeto per etica, perché primo non vogliamo che la nostra clientela dica “ma avete fatto questo come quello dell’altra azienda”; secondo perché “ragazzi, dobbiamo farlo migliore perché noi siamo la società X”. Ora faccio un ragionamento da imprenditore: “io ti pago (designer) e ti metti a fare una cosa uguale a quella di un altro? Quella è la porta”, e di queste scene nel mio campo sono all'ordine del giorno. Invece ragionamento da designer, visto che ci sono passato, copiare una cosa, almeno per me, non mi appagava, non mi rendeva fiero e nel caso l’avrei presa come una sconfitta personale.

Ora faccio una domanda secca, voi come la prendete questo “copiare-prendere spunto” dagli AFOLs?
Chiedo solo un vostro pensiero, non la spiegazione di perché LEGO lo può fare o il perché lo fa.

Quindi @Shintaku vedendo ora il tuo post...mi viene da ridere. Ma io ti ho chiesto di LEPIN o se LEPIN fa le cose giuste? ho fatto il paragone tra le due società? Certo che ce l’hai sempre in testa eh, basta scrive la parola che parti a razzo…dovrei chiedere alla mia amica che fa la psicologa cosa significherebbe questo tuo chiodo fisso 🤣 ...

Edited by Pix
Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Pix ha scritto:

 

Quindi @Shintaku vedendo ora il tuo post...mi viene da ridere. Ma io ti ho chiesto di LEPIN o se LEPIN fa le cose giuste? ho fatto il paragone tra le due società? Certo che ce l’hai sempre in testa eh, basta scrive la parola che parti a razzo…dovrei chiedere alla mia amica che fa la psicologa cosa significherebbe questo tuo chiodo fisso 🤣 ...

La mia era una risposta a quello che ha detto @AirMauro.
Mea culpa che non ho usato il quoting.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Shintaku ha scritto:

Sono due cose talmente distinte che faccio fatica a capire come fa @Pix a fare sti paragoni.

Anche questo è un problema di quote? 😂
Comunque anche @AirMauro è OT...anche lui ha sempre in mente LEPIN...

Link to comment
Share on other sites

38 minuti fa, Pix ha scritto:

Ho chiesto ma perché LEGO ha bisogni di copiare da noi AFOLs?

Ti faccio un esempio. La mia azienda produce giochi e modellini da collezione. Talvolta capita di vedere elaborazioni degli appassionati per regole, modifiche, varianti o addirittura accessori. Secondo te noi a questo punto non dovremmo più prendere in considerazione la produzione di un nuovo prodotto o la revisione di qualche altro prodotto solo perché un fan lo ha fatto artigianalmente in casa?

Non sto dicendo che sia successo, ma il punto è... Perché non dovremmo farlo?

Detto questo. Non vi è venuto in mente che LEGO potrebbe anche aver preso contatti con l'AFOL della MOC su IDEAS e che banalmente per una questione di NDA non ne sapremo mai niente?

Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, Fabbbbbricks ha scritto:

Ti faccio un esempio.

Ma appunto sto chiedendo il parere, questo è il tuo pensiero. Non sono uno di quelli che "solo il mio pensiero è quello giusto".
Poi vedi, nel tuo campo è diverso, puoi anche prendere spunto per "delle regole" e in quel caso non c'è nessuna "copia di qualcosa di materiale". Poi correggimi se sbaglio.

Nella mia azienda c'è la regola etica di non copiare. Cosa che io condivido. E il fatto che si copi al di fuori di un programma IDEAS mi fa sorridere. Ma solo perché con la forza che hanno di idee, si potrebbero permettere di non copiare, ora non so se mi faccio capire.

25 minuti fa, Fabbbbbricks ha scritto:

Detto questo. Non vi è venuto in mente che LEGO potrebbe anche aver preso contatti con l'AFOL della MOC su IDEAS e che banalmente per una questione di NDA non ne sapremo mai niente?

Ah be, potrebbe anche essere, ma tipo con Sergio non successe.

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Pix ha scritto:

Poi vedi, nel tuo campo è diverso, puoi anche prendere spunto per "delle regole" e in quel caso non c'è nessuna "copia di qualcosa di materiale". Poi correggimi se sbaglio.

Dal punto di vista creativo è esattamente la stessa cosa. Comunque non pensare solo a cose astratte come le regole, pensa anche a oggetti fisici.

 

4 minuti fa, Pix ha scritto:

Ah be, potrebbe anche essere, ma tipo con Sergio non successe.

A me tutta quella storia non ha mai convinto. E lo dico non perché sono un fanboy verso LEGO, ma semplicemente perché so come funzionano i flussi produttivi in piccolo, figuriamoci in grande.

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Fabbbbbricks ha scritto:

Dal punto di vista creativo è esattamente la stessa cosa. Comunque non pensare solo a cose astratte come le regole, pensa anche a oggetti fisici.

Ah, ok ok, chiaro.

3 minuti fa, Fabbbbbricks ha scritto:

A me tutta quella storia non ha mai convinto. E lo dico non perché sono un fanboy verso LEGO, ma semplicemente perché so come funzionano i flussi produttivi in piccolo, figuriamoci in grande.

Ma ti dirò, nemmeno a me, però se avesse firmato una NDA non comprendo allora alcuni suoi Post. La verità alla fine la sanno in due.

 

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Pix ha scritto:

Nella mia azienda c'è la regola etica di non copiare

copiare v. tr. [der. di copia2] (io còpio, ecc.). –  a. Trascrivere fedelmente: c. una lettera, un documento, un codice; c. sul quaderno un brano, una poesia, un problema; c. a mano, a macchina(cioè con la macchina per scrivere); c. in bella, mettere in bella copia. b. Eseguire copia di uno scritto mediante un procedimento meccanico, o di un disegno ricalcandolo o lucidandolo. c. Riprodurre un’opera d’arte o altro modello; anche, ritrarre dal vero.

Bisogna però distingure il concetto di copiare (nel senso letterale del termine) da quello di 'trarre spunto'.

Del resto, se fai un tavolo o una sedia, alla fine la funzione è quella... non è che puoi stravolgerla.
Insomma, se fai un dinosauro T-Rex o un palazzo iconico, non è che puoi cambiargli forma radicalmente.

 

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, GianCann ha scritto:

Del resto, se fai un tavolo o una sedia, alla fine la funzione è quella... non è che puoi stravolgerla.

No beh dai, non è cosi semplice la cosa dai, adesso, non tutte le sedie sono uguali. Comunque andrei OT nel risponderti nel dettaglio, ti posso solo dire ce "magari" fosse solo così semplice.

Sul T-Rex posso darti ragione, ma se parli di Palazzi Iconici Architecture ok, ma non vale per i modulari che sono di "fantasia". Molti Architecture realizzati li ho visti quasi uguali a MOC, e forse hai ragione in quel caso a dire "o lo si faceva così o così, non c'era altro modo". Probabilmente è così.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Pix ha scritto:

No beh dai, non è cosi semplice la cosa dai, adesso, non tutte le sedie sono uguali

Ho estremizzato, ma il concetto sostanzialmente è quello. Magari l'esempio della sedia è un po' border line perchè è un oggetto ben più  'trasformabile' rispetto ad un palazzo iconico o a un tirannosauro.

Link to comment
Share on other sites

Dichiarazione ufficiale di LEGO:

Quota

Sebbene il nuovo set Jurassic Park T-Rex Rampage abbia alcune similitudini con il design del progetto LEGO IDeas "Jurassic Park" di senteosan, questo modello è stato sviluppato internamente da un team di designer LEGO che creano nuovi set che appassionano adulti e bambini. La base di questo modello è un grosso T-Rex costruito dal designer LEGO Mike Psiaki nel 2012, quando si è unito al LEGO Group e da lì il modello è evoluto con l'inclusione del caratteristico cancello di Jurassic Park, per aggiungere valore all'esperienza di costruzione per i costruttori "Expert".

Nel nostro desiderio di continuare a permettere ai membri di LEGO Ideas di inviare i propri progetti basati su licenze esterne, abbiamo inserito nelle linee guida di LEGO Ideas il fatto che possono esserci delle involontarie sovrapposizione tra i prodotti sviluppati internamente dai nostri designer e quelli inviati dai fan attraverso LEGO Ideas. Questo semplicemente perché le grandi menti pensano allo stesso modo, specialmente quando si parla di licenze di film, telefilm, veicoli, edifici e altro con questi livelli di popolarità, con cui abbiamo già collaborato o che ha senso vedere sviluppati nei valori LEGO per potenziali collaborazioni future.

Cose estremamente ovvie, naturalmente.

Aggiungo che Mark Stafford ne ha parlato nell'intervista a NE.

 

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, GianCann ha scritto:

Lo chalet di @sdrnet , di cui esiste una versione molto molto simile nel megadiorama esposto alla LEGO House, è un altro esempio di "ispirazione" che, secondo me, non può essere considerato un plagio. 

Comunque sia, "Plagio" forse è una parola grossa ma... sicuramente avevano tutte le possibilità e la tranquillità di fare quello che hanno fatto (di copiare il mio chalet) però questo caso specifico fa un pochino arrabbiare. I motivi di questa mia arrabbiatura sono banalmente questi: possibile che con tutti i designer che hanno in casa (con un talento anche molto più grande del mio), non siano riusciti a partorire un'altro chalet di montagna di qualsiasi tipo (ci sono migliaia di esempi nel mondo) ma invece realizzarne uno che è obbiettivamente simile al mio al 90% sia come forma e perfino come colori (!) e neanche darmi una banale comunicazione che avrebbero realizzato uno chalet prendendo spunto dal mio. A me questo avrebbe fatto molto piacere. Saperlo per vie traverse non è stato invece piacevole.
Non posso credere che pensassero che io non lo avrei mai visto per giunta in una location così famosa e visitata.
Io quando copio o prendo spunto da qualcuno lo comunico sempre all'autore almeno con una nota sulla fonte di ispirazione. Il caso citato del dinosauro e del portale invece sono un po' diversi perchè come avete già detto in varie salse il portale non potevano farlo molto diverso in quanto la versione cinematografica è fatto così e quindi si prende spunto da un "oggetto" esistente e con una forma/colori ben definito. Stesso discorso sul dinosauro anche se avevano qualche margine in più di manovra. I designer in questo caso hanno fatto un ottimo lavoro perchè hanno preso spunto e lo hanno anche decisamente migliorato. Nel caso del mio chalet invece è successo il contrario: hanno preso spunto ma lo hanno reso più brutto.

Credo sia lecito dire queste cose. Tutto qui.

Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, Pix ha scritto:

Ho chiesto ma perché LEGO ha bisogni di copiare da noi AFOLs?

@Pix son che il senso del post era questa domanda e ti rispondo da chi viene dal mondo artistico:

C'è una regola non scritta che esplicitamente esorta a "copiare" con gli occhi ciò che si vede agli altri. Io personalmente mi sono "ispirato" innumerevoli volte ad altri (anche sulle mie moc e non solo nel mondo LEGO). 

Giustamente allora perché un designer tanto esperto deve fare ciò? Perché per quanto si può essere esperti molto spesso il colpo di genio può arrivare anche da altre persone ed è facile capire come ci si possa ispirare facilmente ad altri.

Se voglio elevare il mio discorso ti posso dire facilmente anche che può succedere che due persone abbiano la stessa idea in posti separati. Capita quindi che queste idee si possano sovrapporre a tal punto da suppore che uno abbia copiato l'altro ma potrebbe non essere così poi alla fine. Se volessimo una spiegazione più filosofica potremmo evocare Platone e l'Iperuranio o meglio il "mondo delle idee".

Ovviamente poi come è stato ben detto se mai ci fossero contatti con gli autori originali e i designer LEGO o LEGO stessa non lo potremmo mai sapere.

Ho buttato qua e la delle parole alla fine, non so nemmeno cosa ho scritto per colpa del nuovo scarco merci ahahah

Link to comment
Share on other sites

14 ore fa, GianCann ha scritto:

 

Suvvia @AirMauro...

È chiaro che questa tua affermazione ha il solo scopo di spingere @Shintaku a ritirare la sua candidatura a membro del direttivo di ItLUG 😄😄😄

In realtà la frase non è "mia".

In una nota trasmissione televisiva, che credo tu segua, un imprenditore cinese spiegava per l'appunto, che secondo la loro cultura era giusto rendere possibili per tutti qualsiasi prodotto, mentre invece gli occidentali puntano a guadagnare un sacco e a lavorare poco, facendo pagare qualsiasi servizio un infinità, sia che sia un servizio di salute, che un prodotto tecnologico, che un giocattolo.

L'osservazione "ma come facciamo noi a produrlo con costi così bassi e voi no?" in questo contesto ha anche una sua logica.

Non condivido l'impostazione del cinese, che ritengo furba in quel contesto, ma non conosco a sufficienza la sua cultura per emettere un giudizio forte. Di certo loro copiano con una nonchalance impressionante. 

La mia era quindi una battuta, so benissimo che LEGO cerca di distribuire in giro più LEGO possibile, e che non copierebbe mai i set altrui.

Nè alzerebbe il prezzo della soglia degli omaggi da 55 a 85 euro, o delle minifig da 1,99 a 4,99 se non fosse strettamente necessario ad arricchirsi in maniera spropositata.

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, AirMauro ha scritto:

Nè alzerebbe il prezzo della soglia degli omaggi da 55 a 85 euro, o delle minifig da 1,99 a 4,99 se non fosse strettamente necessario ad arricchirsi in maniera spropositata.

Graziaddio non sono ancora arrivate a 4,99 😄

Link to comment
Share on other sites

11 ore fa, Fabbbbbricks ha scritto:

Ti faccio un esempio. La mia azienda produce giochi e modellini da collezione. Talvolta capita di vedere elaborazioni degli appassionati per regole, modifiche, varianti o addirittura accessori. Secondo te noi a questo punto non dovremmo più prendere in considerazione la produzione di un nuovo prodotto o la revisione di qualche altro prodotto solo perché un fan lo ha fatto artigianalmente in casa?

Non sto dicendo che sia successo, ma il punto è... Perché non dovremmo farlo?

Infatti è giusto. Il ragionamento non fa una piega.

C'è solo un piccolo "ma", ed è che voi non avete messo in piedi un sistema per farvi suggerire dai fan idee, e mandarvi modellini  già fatti che se superano determinati step, andranno in produzione.

Questo fa la differenza. Perlomeno nei rapporti con i fan.

Detto ciò faccio davvero fatica a comprendere come in questo caso, LEGO, a fronte di due diverse vittorie in LEGO IDEAS, bocciate per la storia della licenza, non abbia semplicemente contattato l'autore per farlo collaborare al set ora che si poteva fare.

Poi magari glielo cambiavano completamente, però a livello di Pubbliche relazioni facevano un figurone.

Link to comment
Share on other sites

Io volevo aggiungere una semplicissima considerazione, per magari portare a ragionare due secondi le persone che ritengono che Mark Stafford abbia copiato la proposta LEGO Ideas del set di Jurassic Park (o che Marcos Bessa avesse copiato, a suo tempo, la caserma di Ghostbusters).

In questi casi specifici non si sta più parlando del'entità astratta "LEGO", che alcune persone (poche, fortunatamente) amano odiare per partito preso. In questi casi si sta parlando in un contesto molto specifico di Mark Stafford (per questo set di Jurassic Park) e di Marcos Bessa (per la caserma di Ghostbusters). Persone vere. Persone con cui magari siete amici su Facebook. O che incontrate a Skaerbaek e con cui fate dei selfie dicendo di essere loro fan. E a cui, però, da veri leoni da tastiera, date sostanzialmente dei ladri quando scrivete che ritenete che abbiano copiato da altri AFOL. Fermatevi un secondo a ragionare. State dando dei ladri a delle persone. Davvero ritenete che sia una cosa corretta da fare? Davvero?

Personalmente ritengo queste insinuazioni il punto più squallido in assoluto che possa essere raggiunto dagli AFOL. Per la caserma di Ghostbusters avevo persino le "prove" (non che servissero, ovvviamente), nel senso che io amo la caserma Hook and Ladder 8 fin dagli anni 80, quando vidi Ghostbusters per la prima volta, e avevo costruito il mio primo modello nel 1990, da ragazzino. E appena uscito dalla Dark age avevo progettato su carta diverse versioni tra cui una molto simile a quella reailzzata in seguito (c'era solo una versione di Sean Kenney quando avevo inziato a pensarci io, molto diversa) da questo fantomatico "Sergio" (con cui tutti sembrano essere in confidenza, per qualche motivo) e poi da Marcos Bessa nel set ufficiale. Ma ovviamente non mi è mai balenato per l'anticamera del cervello che qualcuno avesse potuto copiare la mia idea... è un edificio reale, non è che ci siano milioni di metodi per realizzarla.

Quindi, magari, collegare il cervello prima di aprire la bocca (o la tastiera) potrebbe essere una buona idea, prima di rendersi ridicoli e infangare il buon nome degli AFOL.

Link to comment
Share on other sites

sinceramente quando anche le soluzioni tecniche e le peculiarità sono le medesime, è chiaro che si tratta di un copincolla bello e buono. 

è un discorso generale chiaramente, ma possibile che proprio quelle plate messe così, quell'incastro particolare, quella disposizione originale.. boh, vuol dire che in giro ci sono AFOL con la mentalità del designer LEGO, ecco.

non entro in ambito marche compatibili, ma per i costi annessi e connessi convengo che costino fin troppo. certi vendono a 7 quando gli originali sono piazzati a 10, bah. sembra poco, o tanto, ma quando si apre la scatola...

Link to comment
Share on other sites

17 ore fa, Laz ha scritto:

Quindi, magari, collegare il cervello prima di aprire la bocca (o la tastiera) potrebbe essere una buona idea, prima di rendersi ridicoli e infangare il buon nome degli AFOL.

Rispetto la tua idea, e in questo caso come scritto sono convinto che prima o poi se devi fare questo tipo di set, la scena è quella.

Non condivido però la contestazione a priori dell'idea altrui diversa.

Ho visto sulla LAN ambassador trasalire e imbestialirsi sulla vicenda accusando LEGO e bla bla bla... così come migliaia di afols in giro per i forum. Dire che questi infangano il buon nome degli afols perché la pensano diversamente, è un ragionamento chiuso.

La pensano diversamente amen.

Io se ero LEGO, contattavo il tizio di ideas e lo avrei coinvolto in qualche modo giusto per pubbliche relazioni.

E' una posizione, come altre. Credo legittima. 

E non infanga il buon nome degli AFOL (ammesso che lo sia buono... parliamo di pazzoidi drogati di ABS che addirittura aprono le scatole...)

Link to comment
Share on other sites

17 ore fa, Laz ha scritto:

Fermatevi un secondo a ragionare. State dando dei ladri a delle persone. Davvero ritenete che sia una cosa corretta da fare? Davvero?

Non entro nel merito della questione, perché ho la mia idea.
Ma se oggi il mio capo in ufficio mi dice "fai un app" "quale app?" "Dev'essere fatta così e cosà" io sono pagato per fare l'app. Non per dire al capo "ehi capo guarda che quell'app esiste già simile".
Quello che penso è che nessuno dia a Stafford o Bessa dei ladri.
Tutt'al più, credo, al massimo, diano a LEGO la colpa. A chi alle sfere alte decide che cosa va prodotto.

Link to comment
Share on other sites

Jody, accusare le sempre imprecisate "alte sfere" è solo un modo per pulirsi la coscienza e non è il caso in esame. Nel caso in esame si stanno insultando altre persone (che sono anche AFOL, tra l'altro, nei casi in oggetto) dando loro dei ladri e dei bugiardi. Niente di più, niente di meno. Bene è esserne consapevoli e non nascondersi dietro a delle scuse.

Personalmente ritengo che questo pensare sempre il peggio del prossimo nella maggior parte dei casi non sia altro che una proiezione di se stessi sugli altri e che quindi dica molto di più sulle persone che hanno questo atteggiamento che sulla realtà dei fatti.

Per rispondere a Mauro, nessuno dice che non la si possa pensare diversamente... ma a mia volta io sono libero di pensare quello che voglio di chi lo fa. E di ritenere questa questione la più squallida in assoluto che io abbia mai visto nel mondo AFOL.

Link to comment
Share on other sites

Tutto verissimo e applicabile in vari altri contesti oltre quello degli AFOL. Su altre community che frequento gli argomenti sono molto simili. Senza contare il fatto che poi molti di quelli che si lamentano finiscono comunque per comprare (o guardare, se si tratta di un film o una serie tv) il prodotto oggetto della lamentela...

Link to comment
Share on other sites

Il 13/6/2019 alle 11:30, sdrnet ha scritto:

In parziale attinenza a questo topic vi invito a leggere un articolo dello stesso Huw di Brickset che si sta stupendo negli ultimi periodi della manifestata negatività degli AFOL verso gli ultimi set prodotti (come lo stesso T-Rex).

https://brickset.com/article/44244/why-the-negativity

Ma sai, per correttezza è giusto dire che HUW fattura diverse centinaia di migliaia di euro grazie a LEGO (fonte @GianCann che ha verificato più volte se se la passasse male..), e che ci sta quindi la sua preoccupazione se il fandom è negativo.

Ho notato nel mio piccolo che molti degli amici diventati venditori professionisti di LEGO spesso perdano il senso critico a favore di "ma no, non essere così critico, perché non compri anche questo set?"

Alle volte ho pensato che il loro pensiero fosse non più così indipendente... ma le impressioni ingannano.

 

Perché i fan si lamentano? 

Si sono sempre lamentati a dire il vero. Nella storia del fandom ci sono molti passaggi in cui si sono lamentati.

Prendi quando sono uscite le mini figure friends.. apriti cielo...

 

Altre volte si sono lamentati perché LEGO ha abbandonato il 12V a favore del super 9V... 

E poi gli stessi si sono lamentati perché dal 9V si è passati al super sistema con binari di plastica e telecomando a pile!

Ma ti do il telecomando a pile e i binari di plastica (anche con variazione di colore per non farli sembrare tutti nuovi uguali)... e ti lamenti?

Ma sei un fan ingrato.

 

Tornando a noi, ma davvero pensate che negli uffici LEGO abbiano tempo per guardare su internet le moc altrui e riprodurle?

Ma dai siamo seri, è come se LEPIN andasse in giro a guardare le gallerie in cerca di ispirazione o se Xingbao contattasse o meno AFOL per riprodurne le MOC.

E' la stessa cosa delle BRICKHEADS dove sostenevano che erano fatte per entrare nel mercato di FUNKO.

Sono favole. LEGO non copia nulla, e semmai la migliora.

Lo dice la Storia... Minifigure Playmobil 1974 e grandissimo successo... il sorriso permanente sulla loro faccia li distingue.

1978 esce la mini figure LEGO, più versatile rispetto a quella playmobil e sempre con il sorriso permanente.

E voi dite che questa coincidenza vorrebbe dire che qualcuno in LEGO aveva notato il successo di vendite di playmobil nel campo dei giocattoli per via dell'omino?

 

QUESTO E' COMPLOTTISMO! 

In realtà tutti sanno che l'omino era stato scartato nel 1972 nel programma ideas... ma LEGO ci stava già pensando....

 

Ma ridiamoci un pò su che il sorriso fa bene! ANZI come ispira LEGO: con il sorriso permanente (di Playmobil) vedrai che futuro radioso... 😂😉😀🙂😂😉😀🙂😂😉😀 

 

 

#jodypubblicailvideo

ps: @Shintaku tra l'altro aspetto ancora l'approfondimento su playmobil vs LEGO di facebrick, unico blog ancora "indipendente"...

Link to comment
Share on other sites

20 minuti fa, AirMauro ha scritto:

Lo dice la Storia... Minifigure Playmobil 1974 e grandissimo successo... il sorriso permanente sulla loro faccia li distingue.

Quella volta anni fa in cui mi telefonasti per parlarmi di questa urgente scoperta mi prendesti un attimo alla sprovvista e non mi venne in mente subito di... 200-1.png

Questi cari amici.

Il set 200, nello specifico, quello di più grande successo per LEGO, allora. 

Nel 1974.

 

Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Laz ha scritto:

Quella volta anni fa in cui mi telefonasti per parlarmi di questa urgente scoperta mi prendesti un attimo alla sprovvista e non mi venne in mente subito di... 200-1.png

Questi cari amici.

Il set 200, nello specifico, quello di più grande successo per LEGO, allora. 

Nel 1974.

 

E quindi @Shintaku ne ha di materiale e gente da intervistare su questa materia.... 

Come sentenziano gli AC/DC: Who Made Who ?

 

Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, AirMauro ha scritto:

Sono favole. LEGO non copia nulla, e semmai la migliora.

Credimi, sono d'accordo sul fatto che se copia poi le migliora anche se in realtà cosa vuol dire copiare quando

si hanno i mezzi, la forza e la lungimiranza di far crescere un'idea?

Potrebbe essere successo in tempi non sospetti…

PS:  è successo, succede e succederà in qualsiasi ambiente ma non deve essere una cosa negativa . Ecco un esempio (che non riguarda LEGO): 

Le lampadine ad incandescenza, grande invenzione di Edison (che ha anche realizzato la prima sedia elettrica, ma non ne viene fatta quasi  mai menzione) non è stata sua una invenzione esclusiva. Altri prima di lui (tra cui Tesla ed alcuni italiani) ci erano già arrivati ma non avevano  la "potenza" economica di J.P. Morgan alle spalle. Eppure Udine era la terza città europea più illuminata nonché con le lampade di miglior qualità al mondo.

Ecco alcuni passaggi:

"Nel 1878 Nikola Tesla riuscì a costruire un modello di lampada durevole. Nel 1860 Joseph Wilson Swan aveva già costruito una simile lampadina che perfezionò fino al 1878, quando divenne partner di Edison"

"Anche Arturo Malignani registrò diversi brevetti, tra cui il sistema per creare il vuoto nel bulbo della lampada e la veloce (e meno nociva per i lavoratori) produzione in serie di lampadine; il suo metodo per produrre il vuoto nelle lampadine ad incandescenza è tutt'oggi impiegato sia in tutte le lampade a vuoto che in tutte quelle a gas rarefatti"

"Tra i primi in Italia sviluppò una produzione di lampade ad incandescenza, registrando diversi brevetti, tra cui il sistema per creare il vuoto nel bulbo della lampada e la veloce (e meno nociva per i lavoratori) produzione in serie di lampadine. Malignani brevettò questo sistema solamente nel 1894"

"La Edison italiana acquisì il brevetto da Malignani e fece da intermediaria con la Edison statunitense per la cessione del brevetto. Nel 1896 Malignani si recò a New York, e lo stesso Thomas Edison rimase meravigliato della qualità del brevetto del giovane friulano, che divenne con la cessione l'uomo più ricco di Udine"

Eppure è sempre e solo riconosciuto Edison come papà delle lampadine (o lampade ad incandescenza) "rubando" di fatto dalla storia alcuni importanti attori.

Potrei andare avanti con altri esempi.

Nessuno ruba nulla da nessuno, che sia LEGO, Bessa, Stafford o chi volete voi ma sono somme di idea che danno il risultato finale 😉

Link to comment
Share on other sites

Il 12/6/2019 alle 17:44, Laz ha scritto:

Quindi, magari, collegare il cervello prima di aprire la bocca (o la tastiera) potrebbe essere una buona idea, prima di rendersi ridicoli e infangare il buon nome degli AFOL.

Ti consiglio di fare la stessa cosa.

Parlo per il mio post: rendersi ridicolo? era un post con semplici domande, di facile comprensione (ma dalla tua risposta mi devo ricredere), e in un post composto da domande come posso mai Infangare il buon nome degli AFOL? dove è stato detto? Odiare LEGO? su che post di chi lo hai dedotto? Dare dei ladri ai Designer di TLG o a TLG stessa? dove è stato detto o anche solo insinuato?

Detto questo: ci sono vari modi per fare tante cose, ma per molte ci sono poche tecniche, altre solo una (come ho anche detto per qualche Set Architecture uguale a qualche MOC). Creare la caserma dei Ghostbusters c'era solo un modo? perfetto, magari per gli interni e per la divisione più di uno.

Ho chiesto alla comunità AFOL il suo pensiero, senza accusare nessuno mi sembra, o sbaglio? ma non sbaglio.

Io capisco benissimo che a questa discussione e su questi temi sei sensibile, non vedi oltre due colori, il bianco e il nero, e che per questo tu possa traviare la comprensione o la lettura di certe parole. Lo capisco, faccio fatica come molti, ma lo capisco.
Come detto a inizio di questo post, tira giù il contatore, riavvia e ri-collega il cervello come hai consigliato tu. Te lo scritto due volte, si sa mai che la prima vada a vuoto. Inizia a parlare (o scrivere con la tastiera) con cognizione di causa.

😘

Link to comment
Share on other sites

Il 11/6/2019 alle 17:40, Gozer ha scritto:

Ho buttato qua e la delle parole alla fine, non so nemmeno cosa ho scritto per colpa del nuovo scarco merci ahahah

Ma il tuo pensiero è stato chiaro, anzi, condivido molto ciò che hai detto.
Molte volte sfogliando Flickr ho visto persone pure che nello stesso giorno pubblicassero una MOC basata sullo stesso palazzo.
Quindi capisco e condivido in pieno il tuo pensiero.
Vedo che hai compreso in pieno il mio post.

Link to comment
Share on other sites

43 minuti fa, Gozer ha scritto:

Le lampadine ad incandescenza, grande invenzione di Edison (che ha anche realizzato la prima sedia elettrica, ma non ne viene fatta quasi  mai menzione) non è stata sua una invenzione esclusiva. Altri prima di lui (tra cui Tesla ed alcuni italiani) ci erano già arrivati ma non avevano  la "potenza" economica di J.P. Morgan alle spalle. Eppure Udine era la terza città europea più illuminata nonché con le lampade di miglior qualità al mondo...

La storia tra Edison, Tesla e l'investitore Morgan mi ha sempre affascinato. Ottimo esempio.

44 minuti fa, Gozer ha scritto:

Nessuno ruba nulla da nessuno, che sia LEGO, Bessa, Stafford o chi volete voi ma sono somme di idea che danno il risultato finale 

Bella frase questa.

Link to comment
Share on other sites

Il 12/6/2019 alle 21:47, AirMauro ha scritto:

Ho visto sulla LAN ambassador trasalire e imbestialirsi sulla vicenda accusando LEGO e bla bla bla... così come migliaia di afols in giro per i forum. Dire che questi infangano il buon nome degli afols perché la pensano diversamente, è un ragionamento chiuso.

Cosa hai detto 🙈

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...