Jump to content
AirMauro

A LEGO City c'è troppa criminalità?

Recommended Posts

Ma soprattutto le condizioni di vita nelle city LEGO sono in costante peggioramento.

Una volta il crimine non c'era, e la polizia era mera forza di sicurezza.

Le minifigs malviventi sono in costante aumento e sempre più organizzate.

Evidente le condizioni di vita non devono essere buone, inoltre gli immigrati (VITO), si stanno organizzando. VITO, CLARA, HANK... un movimento criminale in perenne crescita.

Ci vorrebbero più scuole e oratori in queste città, i giovani se no li perdi per strada. Non si può vivere di soli Ospedali, Prigioni e Caserme dei Pompieri. 

Queste sono le conseguenze di mala amministrazione.

😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, AirMauro ha scritto:

Ci vorrebbero più scuole e oratori in queste città, i giovani se no li perdi per strada. Non si può vivere di soli Ospedali, Prigioni e Caserme dei Pompieri. 

Sono d'accordo! E che cavolo... va bene che questi temi tirano molto sui bambini però ogni tanto cambiare non sarebbe male! La caserma si potrebbe fare ogni 2 o 3 anni. E a fasi alterne inserire nuovi edifici ed elementi nella city.
Scuole, chiese (ah già questo non è possibile), municipi, biblioteche, officine meccaniche, garage, edicole, uffici e negozi vari, piscine, parchi pubblici, ponti e viadotti, piazze, palazzi pubblici, musei, insomma... basta entrare in una città per avere delle idee utili...

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, sdrnet ha scritto:

La caserma si potrebbe fare ogni 2 o 3 anni.

Che in pratica è quello che succede. Da sempre...

 

22 ore fa, sdrnet ha scritto:

Scuole, chiese (ah già questo non è possibile), municipi, biblioteche, officine meccaniche, garage, edicole, uffici e negozi vari, piscine, parchi pubblici, ponti e viadotti, piazze, palazzi pubblici, musei,

Tutti temi decisamente accattivanti per un bambino del 2020, non ci sono dubbi! 😄

Per come la vedo io continuate a sbagliare cercando in dei giocattoli per bambini una soddisfazione che non ci potrà mai essere.
Non posso che sperare per voi che la linea 18+ diventi tante linee 18+ (come in realtà già è).

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Fabbbbbricks ha scritto:

Tutti temi decisamente accattivanti per un bambino del 2020, non ci sono dubbi! 😄

Per come la vedo io continuate a sbagliare cercando in dei giocattoli per bambini una soddisfazione che non ci potrà mai essere.
Non posso che sperare per voi che la linea 18+ diventi tante linee 18+ (come in realtà già è).

Tu non hai bambini a quanto mi risulta e non sai quali sono le loro esigenze. Vedo i miei e molti dei miei amici...
Ultimamente ogni volta che rispondi mi da l'impressione che vuoi solo criticare ciò che la gente scrive senza dare un tuo reale giudizio. Siamo qui per parlare e per dare/avere suggerimenti, consigli oppure ricevere risposte interessanti.
Magari mi sbaglio, però trovo i tuoi commenti un po' acidi ogni tanto. Cerchiamo di essere costruttivi non distruttivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi secondo te per un bambino del 2020 sarebbe per te accattivante acquistare un set di una biblioteca, di un'edicola, di un museo, una scuola o una chiesa.

Questi sono temi accattivanti per noi che abbiamo una visione diversa di quello che vorremmo trovare in una linea che si chiama City, ma invece per quello che vedo io (che abbia figli o meno non significa niente) non è così. E il catalogo LEGO direi che mi da ampiamente ragione. Se poi vogliamo far passare le nostre richieste come qualcosa che LEGO dovrebbe fare allora beh c'è solo una possibilità e purtroppo non è minimamente possibile per nessuno di noi.

Sul resto posso solo dire che ti sbagli però, onestamente, mi hai fatto pensare. Probabilmente il tutto è dovuto alla mia deformazione professionale... 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'altro giorno discutevo con Lluis proprio di questo argomento... anche a me ovviamente farebbe piacere vedere un tot di altre attività oltre alle solite caserme di polizia/pompieri in città (anche considerando come "City" i Creator 3 in 1 che sostanzialmente è come se lo siano dal punto di vista dell'acquirente). L'impressione che ne deriva, da molti degli ultimi set, è che tengano in vita il tema per abitudine, in fondo è l'unico tema che c'è sempre stato, seppur con cambio nome, fin dal 1978.

D'altro canto, il tema Friends ha invece tutta la varietà che avevamo noi da piccoli in Town. In genere anche con set molto belli.

Ma c'è un "ma" importante. Così com'è ora il tema City è uno dei temi più di successo per LEGO (insieme a Friends, Star Wars, Super Heroes, Classic (!) e Technic)... quindi forse LEGO non ha tutti i torti a fare i set City che fa. Anche se a me principalmente non interessano e anche se non perdo occasione di far sapere loro il mio parere a riguardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che sia la prima volta che vedo @sdrnet arrabbiato 😳 ...

2 ore fa, Fabbbbbricks ha scritto:

(che abbia figli o meno non significa niente) ...

Mah Fabio, non è proprio così.
Mi trovo da 3 settimane con i nipoti a casa mia H24 a fare il Baby sitter (mortacci dei genitori che sono via per lavoro!). Entrambi giocano con il LEGO (ma che caso 😆), hanno età diverse. Il piccolo ha voglia di fare la guerra e mi chiede sempre parti e pezzi di tema Castle per fare l'esercito, il grande invece è nel periodo architettura e vorrebbe fare ponti, ponti movibili ecc...

Ho tutti i cataloghi di LEGO dal 1978 ad oggi (che prima non erano propri e veri cataloghi, se non sbaglio quelli quadrati sono degli anni 80'), speso li lascio sfogliare (con molta ma molta ma molta cura...la seconda copia 😂) ai nipoti. Il grande prende spunto, il piccolo invece mi chiedeva spesso Set per Natale, ma dei cataloghi anni 80-90! Poi ha capito come funziona il "fuori produzione". Quando gli dico "ma guarda quello di quest'anno", le risposte sono sempre le stesse "ma i pirati non ci sono, i castelli non ci sono, ecc ecc". Ognuno di noi (o quasi) è passato nel periodo "il bene contro il male" e nel giocare a fare la guerra, il feedback che ho è che a fare a guardia e ladri, dopo anni ci si stufa.

Il grande guarda con molto interesse i Set degni anni 80', il porto turistico, il ristorante Paradisa, la monorotaia, ecc, e prende spunto per la sua città. Ok, ora hanno fatto i Set "all in one" (per intenderci quei Set tipo Capital City), ma non sono oggettivante la stessa cosa.
Anche se ultimamente il tema City sta proponendo Set "diversi dal solito" e mai prodotti, esempio il Tuning Workshop.

Questo per dirti cosa? che non solo noi abbiamo una visione diversa di questo tema. E' vero sono solo due bambini, ma sentendo quelli dei miei amici, bene o male il feedback è lo stesso.

2 ore fa, Fabbbbbricks ha scritto:

E il catalogo LEGO direi che mi da ampiamente ragione.

Dipende: il catalogo LEGO è la Bibba/legge? anche NO.
Se fanno quello, non è detto che è quello che vada per la maggiore. Te lo dice anche @Laz:

2 ore fa, Laz ha scritto:

 L'impressione che ne deriva, da molti degli ultimi set, è che tengano in vita il tema per abitudine...

Quindi a loro di fare cose nuove e mai fatte, più che non interessare ai consumatori (bambini), mi sa che proprio non interessa a loro.

2 ore fa, Fabbbbbricks ha scritto:

Sul resto posso solo dire che ti sbagli però, onestamente, mi hai fatto pensare. Probabilmente il tutto è dovuto alla mia deformazione professionale... 🙂

Se pensi che tutti noi ci sbagliamo, tipica mentalità da Designer (di qualsiasi campo)...allora tu sarai un ottimo Designer LEGO. Costruire, costruisci bene, questo è una cosa oggettiva.

@Laz sai cosa, nella tipica cena della Domenica sera a Skærbæk per Per, si parla molto delle future uscite. Anni fa ci disse che volevano molto puntare sul tema City. Devo dire che negli ultimi anni qualcosa di nuovo è uscito, che poi abbiano già sparato le ultime cartucce 🤷‍♂️ ...

Edited by Pix

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Pix ha scritto:

Mi trovo da 3 settimane con i nipoti a casa mia H24 a fare il Baby sitter (mortacci dei genitori che sono via per lavoro!). Entrambi giocano con il LEGO (ma che caso 😆), hanno età diverse. Il piccolo ha voglia di fare la guerra e mi chiede sempre parti e pezzi di tema Castle per fare l'esercito, il grande invece è nel periodo architettura e vorrebbe fare ponti, ponti movibili ecc...

Quindi mi stai dando ragione dato che non hai figli ma parli di esperienza diretta da Baby Sitter. No ho figli e questo è risaputo, ma certo non potete sapere come funziona la mia vita, quello che ne fa parte o gira intorno.

 

1 ora fa, Pix ha scritto:

Dipende: il catalogo LEGO è la Bibba/legge? anche NO.

In questo caso, visto che il catalogo LEGO (sopratutto in questo tema) è sostanzialmente lo stesso da decenni, direi di sì.

 

1 ora fa, Pix ha scritto:

Se pensi che tutti noi ci sbagliamo, tipica mentalità da Designer (di qualsiasi campo)...allora tu sarai un ottimo Designer LEGO. Costruire, costruisci bene, questo è una cosa oggettiva.

Ti stai riferendo ad una cosa sbagliata o meglio stai usando un'affermazione su una cosa per constatare qualcos'altro quindi la ignoro 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, Fabbbbbricks ha scritto:

Quindi mi stai dando ragione dato che non hai figli ma parli di esperienza diretta da Baby Sitter. No ho figli e questo è risaputo, ma certo non potete sapere come funziona la mia vita, quello che ne fa parte o gira intorno.

Non lo so, non te l'ho chiesto e non mi interessa. Ma se parli e interagisci con bambini che giocano spesso con il LEGO non puoi dire che oltre al catalogo cerchino anche altro. Puoi dirmi: "ovvio che cerchino altro, sono bambini", ma ad oggi, alla domanda non c'è offerta.
Puoi dirmi "il LEGO è fatto per creare ciò che vuoi con la tua immaginazione", e ti dico che è vero, ma ti dico anche che più si va avanti con le generazioni più i bambini hanno meno fantasia costruttiva. Anche TLG l'ha capito, ora i bambini seguono quasi sempre solo le istruzioni (meno MOC e lasciano quasi sempre costruito il Set) e si stufano più facilmente a costruire (ecco perché spesso ci sono pezzi più grandi).

49 minuti fa, Fabbbbbricks ha scritto:

In questo caso, visto che il catalogo LEGO (sopratutto in questo tema) è sostanzialmente lo stesso da decenni, direi di sì.

E sono decenni che è scarso il tema City.

49 minuti fa, Fabbbbbricks ha scritto:

Ti stai riferendo ad una cosa sbagliata o meglio stai usando un'affermazione su una cosa per constatare qualcos'altro quindi la ignoro 🙂

Quindi non sei bravo a costruire? per me si 🙂.

38 minuti fa, Andreav ha scritto:

qualche edificio "diverso dai soliti temi" sarebbe utile.

Andre mi spacchi 🤣 ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Laz ha scritto:

Ma c'è un "ma" importante. Così com'è ora il tema City è uno dei temi più di successo per LEGO (insieme a Friends, Star Wars, Super Heroes, Classic (!) e Technic)... quindi forse LEGO non ha tutti i torti a fare i set City che fa. Anche se a me principalmente non interessano e anche se non perdo occasione di far sapere loro il mio parere a riguardo.

Rileggendo, sai che Laz io avrei pensato anche Ninjago? 🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, Fabbbbbricks ha scritto:

Quindi secondo te per un bambino del 2020 sarebbe per te accattivante acquistare un set di una biblioteca, di un'edicola, di un museo, una scuola o una chiesa.

Fabio però il tema Friends sviluppa ogni negozio, situazione e forse per sessismo non ci sono Caserme di Pompieri né Poliziotte...

Mentre in passato LEGO dedicava parecchia attenzione al sistema dallo snack bar, all'ufficio postale, garage, fermata del bus e così via.

300_main.jpg

Il problema secondo me è che forse, quantomeno sullo shop alcuni set dovrebbero rimanere in vendita per più stagioni, come accessori per completare i vari sistemi. Più che invece puntare alle vendite retail dove invece tutto invecchia in 6 mesi e via.

Credo che per la City e per i Treni sarebbe buona consuetudine. 

La concorrenza Playmobil ad esempio ha un catalogo immenso in questo senso, e chi si appassiona ha orizzonti illimitati di sviluppo di un tema.

Sono due filosofie diverse. Al momento LEGO sembra puntare, e le vendite le danno ragione, ad avere scaffali sempre nuovi, che ogni 6 mesi cambiano di parecchio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, vecchio mattone ha scritto:

La LEGO non è un'attività filantropica, è una ditta e produce ciò che sa di vendere.

...e aggiungerei che non produce ciò che può vendere meglio 😂.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benzinai no, non si può vedere, perfino la Octan si è riconvertita alle risorse rinnovabili, tutti i nuovi veicoli sono elettrici con i tubi di scappamento solo per decorazione.

Meccanico... si è spostato sul tema racers, lì ne trovi quanti ne vuoi.

Quello che serve davvero è una riedizione della monorotaia, altro che.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Laz ha scritto:

(Tranne magari l'inizio anni 2000, quelli forse erano un filino meno belli.)

Un filino....

6600-2.jpg?199911090440

La avrò incrociato MISB mille volte.

Quando un negoziante vedeva che lo guardavo, si avvicinava furtivo, mi dava 50.000£. e mi diceva:

"Le prenda rientri e me lo compri, le farò pure lo sconto e le do il resto...La prego, lo porti via..."

BEN 317 pezzi... 89.000 lire... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...