Jump to content
Laz

The LEGO Group compra BrickLink

Post raccomandati

Il 27/11/2019 alle 09:18, Laz ha scritto:

Una cosa interessante pubblicata sulla LAN (da un ambassador, non da TLG) è che parrebbe che BrickLink fosse in vendita da sei mesi. E questo ambassador ipotizza che TLG sia stata sostanzialmente costretta a comprarla. Se così fosse sarei curioso di sapere il motivo per cui non potrebbero dirlo. Ovviamente se fosse vero cambierebbe completamente la percezione della cosa. Magari una volta che la vendità sarà perfezionata, chissà.

Ecco in tutto questo ci sono due certezze:

- Bricklink era immobile, e mancava dello sviluppo necessario.

- Bricklink era in vendita.

Io al momento credo più alla teoria per cui sia stato un'acquisto difensivo, più per impedire che cadesse in mani di concorrenti, che più offensivo.

LEGO ha le forze per trasformarlo in qualcosa di spaziale per la sua comunità, anche se semplicemente significherebbe una volta per tutte lasciare che il mercato decida le regole, sia esso lato acquirenti, sia esso reseller.

Se io voglio un diorama con 1200 uomini classic space, non mi fai fare 6 ordini ma me ne fai fare uno solo e la pianti li.

Idem se uno vuole comprare più copie dei set, senza che tu LEGO debba decidere cosa se ne farà e cosa può farci  (che tra l'altro è angosciante... ma cos'è il GRANDE FRATELLO...).

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
12 ore fa, AirMauro ha scritto:

Sarei curioso di sentire anche @GianCann su questo argomento...

C'è da dire che il lavoro di catalogazione realizzato negli anni dalla community AFOL è stato liberamente utilizzabile da qualunque altro AFOL, senza dover pagare un centesimo.

LEGO, se proprio vuol bene agli AFOL, non deve far nulla riguardo Bricklink se non sistemare quelle problematiche tecniche esistenti o implementare quelle feature richieste da anni. Niente di più.

Se è vero che Bricklink era sul mercato da mesi, sarebbe potuta finire in "mani sbagliate" e quindi giustifico l'intervento di LEGO solo come protezione degli AFOL. Protezione che, però, sarà corretta solo se continuerà a chiudere entrambi gli occhi su ciò che viene messo in vendita sulla piattaforma (LUGBULK, Brick box, pezzi rari, set partati, omaggi, e bla bla bla) perché altrimenti romperà un "ecosistema" che ha finora alimentato e reso più divertente questo hobby.

Ad esempio, che corbelleria sarebbe quella di rimettere in produzione pezzi rari?

Premesso che già in passato lo ha fatto (mi viene subito in mente l'arco 1x8 dark blue, usato nel Cafè Corner) reinserendo alcuni pezzi "rari" in nuovi set (benché, a volte, con mold diverse che, per un AFOL esigente, equivalgono ad un pezzo completamente differente), non avrebbe senso "uccidere" un mercato del pezzo o del set raro (così come ha fatto con il Taj Mahal e con la Vestas).

Alcuni set hanno il loro fascino *anche* grazie alla loro rarità.

Pertanto, qualsiasi intervento da parte di TLG che possa avere impatto sugli equilibri di domanda/offerta del mercato parallelo sono, a mio modesto, parere sbagliati.

D'altra parte, a quel punto, sarebbe un controsenso anche mettere in omaggio una Batmobile "Limited Edition" che va esaurita nell'arco di qualche ora...

Insomma, ribadisco: se TLG ha acquistato Bricklink solo perché non fosse acquistata da altri competitor del settore (pensate se fosse andata in mano a COBI o simili) le saremo tutti grati. In caso contrario... boh, staremo a vedere.

Ultima modifica: da GianCann

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
Il 30/11/2019 alle 23:38, GianCann ha scritto:

Allontanare da Bricklink personaggi idioti come questi...

Ma perché? cosa fa di male? mettere quel prezzo è perché non lo vuole vendere, punto.
L'idiota semmai è chi lo compra.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Sulle proposte che sono state fatte, mi soffermo su queste:

Il 30/11/2019 alle 22:56, Laz ha scritto:

- Integrare i punti VIP

Come è possibile questo? Non c'è LEGO che vende e chi vende sono migliaia di Negozi "privati".

Il 30/11/2019 alle 22:56, Laz ha scritto:

- Aumentare la disponibilità dei pezzi rari

Quale è l'unica soluzione? fare Set con i pezzi rari, metterli sul mercato e far fare part-out/ordine P&B/Bulk ai venditori?

Ultima cosa:

Il 30/11/2019 alle 08:33, GianCann ha scritto:

...si trattava di materiale proveniente dal LUGBULK 2019 di un LUG italiano.
È un fenomeno diffuso e, sia chiaro, non risparmia nessun LUG...

Dico solo una cosa: se un giorno mi trovassi in forti guai economici e dovessi vendere tutto, non guardo in faccia nessuno e immetto sul mercato tutti i miei LUGBULK e tutte le BRICKBOX in mio possesso. Allo stesso modo metterei sul mercato Set non reperibili sul mercato Retail. Vado contro la policy di TLG? sinceramente, non mi interessa. Con tutte le volte che lei si è auto-infranta le sue policy, viene a fare la morale a me? ripeto: se un giorno mi trovassi in forti guai economici.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
14 minuti fa, Pix ha scritto:

Ma perché? cosa fa di male? mettere quel prezzo è perché non lo vuole vendere, punto.

Strano che tu faccia un ragionamento del genere, dato che da anni hai anche te un negozio Bricklink.
Lo vuoi catalogare su Bricklink ma non vuoi venderlo? Bene, lo metti in stock room... (come faccio io, per catalogare set e materiale vario che non voglio vendere, ma che mi è comodo catalogare su Bricklink).

Se non lo metti in stock room, succede questo:
blob.png.8503b4e571304fb311cbef9bc88dfc98.png

Dati che si ripercuotono su chiunque utilizza le API, per gestire il negozio e monitorare i prezzi.

9 minuti fa, Pix ha scritto:

Dico solo una cosa: se un giorno mi trovassi in forti guai economici e dovessi vendere tutto, non guardo in faccia nessuno e immetto sul mercato tutti i miei LUGBULK e tutte le BRICKBOX in mio possesso.

Non fraintendere: non voglio demonizzare chi, per motivi vari, è magari costretto a cedere materiale acquistato tramite canali che prevederebbero la "non rivendita".

Faccio un esempio pratico: partecipo al LUGBULK e prendo una certa quantità di elementi perchè ho in mente di realizzare una particolare opera. Passa il tempo, e quest'opera "non mi viene" o non mi soddisfa e quindi cambio idea. Cosa faccio di questi elementi che non posso riutilizzare in altro modo?
Li "monetizzo" per acquistare altri elementi da usare per altri progetti. In questo caso, io non ci vedo nulla di male... e' una situazione che può benissimo capitare.

E' molto diverso dal fatto di partecipare al LUGBULK di un LUG (di cui, tra l'altro, neanche fai parte...) con il preciso scopo di alimentare il tuo negozio Bricklink. Ti consegnano il materiale, e il giorno dopo è su Bricklink... Non è bellissimo...
Ovviamente, come forse ho già scritto qui o in un altro topic, è un problema trasversale a tutti i LUG (anche esteri).

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
26 minuti fa, GianCann ha scritto:

Strano che tu faccia un ragionamento del genere, dato che da anni hai anche te un negozio Bricklink.
Lo vuoi catalogare su Bricklink ma non vuoi venderlo? Bene, lo metti in stock room... (come faccio io, per catalogare set e materiale vario che non voglio vendere, ma che mi è comodo catalogare su Bricklink). Se non lo metti in stock room, succede questo...

Ah, ho capito, intendi per i dati dei prezzi medi ecc ecc...questo non lo avevo calcolato.
Ho si un negozio di BrickLink, ma non è un metodo di guadagno primario. Quindi lo faccio in modo abbastanza "casericcio", carico il Set che me ne devo liberare, metto prezzo più economico che posso (ovviamente non andando in perdita) e via. Il mio problema è liberare spazio, e per ora, per fortuna, non per altro. Ovviamente non disdegno i guadagni.

Detto questo, ti dico: puoi metterlo al prezzo che vuoi, poi sei tu che non lo vuoi vendere o meno. La stessa cosa si può dire anche del Portoghese, che ora mi sfugge il nome, che vende tutti i pezzi a un 20-30% in più, se non anche a punte da 200%. Lui non incide sul prezzo medio del prezzo su BL? certo, solo che i venditori sono molti di più e la media si aggiusta più facilmente. 

26 minuti fa, GianCann ha scritto:

E' molto diverso dal fatto di partecipare al LUGBULK di un LUG (di cui, tra l'altro, neanche fai parte...) con il preciso scopo di alimentare il tuo negozio Bricklink. Ti consegnano il materiale, e il giorno dopo è su Bricklink... Non è bellissimo...
Ovviamente, come forse ho già scritto qui o in un altro topic, è un problema trasversale a tutti i LUG (anche esteri).

No beh, il LUGBULK non deve essere fatto per questo, io intendevo, e spero si sia capito, il primo esempio che hai fatto.

Ultima modifica: da Pix

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Pix ha scritto:

Ah, ho capito, intendi per i dati dei prezzi medi ecc ecc...questo non lo avevo calcolato.

Si, il motivo dell' "idiozia" è proprio quello...
Non è sicuramente l'unico e, come tu stesso hai detto, il portoghese "Give Me A Brick" è un'altro che 'altera' le medie sebbene in modo meno importante rispetto a casi eclatanti come quello evidenziato da me (e che qualcuno gli deve aver fatto notare, dato che ora l'ha rimossa).

A voler giustificare il portoghese, c'è da dire che spesso e volentieri è l'unico ad avere, in discrete quantità, pezzi rari che solitamente servono in quantità (prendi ad esempio il panel 1x2x3 e il pattino usati nel Café Corner).

10 minuti fa, Pix ha scritto:

No beh, il LUGBULK non deve essere fatto per questo, io intendevo, e spero si sia capito, il primo esempio che hai fatto.

Si, era chiarissimo. Io parlavo del caso completamente diverso.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
4 ore fa, Pix ha scritto:

Ma perché? cosa fa di male? mettere quel prezzo è perché non lo vuole vendere, punto.
L'idiota semmai è chi lo compra.

Perchè sballa tutti i dati di vendita (prezzo medio etc) di Bricklink...

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
19 minuti fa, stevesp ha scritto:

I prezzi medi sono calcolati sul venduto o sul vendibile?

Ci sono sia per il venduto, sia per quello in vendita, suddiviso tra nuovo e usato.

Screenshot_20191202-142710.thumb.jpg.1ea2976fe858a13adfe19123e4b556ab.jpg

Ultima modifica: da GianCann

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
Adesso, stevesp ha scritto:

Sballa allora il prezzo del vendibile, se poi trova qualcuno disposto a pagare perché no?

Perché un set che vale 100 euro, nessuno te lo comprerà mai a 9.999 euro. Nel frattempo, crei un "disservizio" al resto della community AFOL.

Quando inserisci un pezzo su BL, hai la possibilità di visualizzare un estratto delle "price guide" per decidere il tuo prezzo di vendita. Se quella price guide è basata su dati "alterati", il tuo prezzo sarà di conseguenza alterato.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Il valore dipende da quanto il cliente è disposto a pagare.altrimenti devi mettere limiti alle offerte che un venditore può mettere


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
8 minuti fa, stevesp ha scritto:

Il valore dipende da quanto il cliente è disposto a pagare.

ok, ma l'intelligenza di un venditore dovrebbe essere tale che mettere un prezzo al 9999% più alto del prezzo già più alto, non ha alcun senso.

Due sono le cose: o sei idiota, oppure hai fatto un errore di digitazione.

In questo caso, un controllo "non limitante" ci può anche stare... ma, ripeto, nel caso specifico si e trattato di una azione "idiota".

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
6 minuti fa, GianCann ha scritto:

Due sono le cose: o sei idiota, oppure hai fatto un errore di digitazione.

Oppure sei furbo e credi che gli altri sono fessi, praticamente ci marci sopra..dico così perché me ne capitano. 

Proprio sabato scorso mi hanno portato un set City del 2006. 

Un aereo per l’esattezza che ha una versione promozionale ANA del mercato giapponese. Costo del modello ANA 600€ circa MIB, costo del modello basico sempre MIB sui 120€.  

La persona “aveva controllato su internet” (traduco, EBay) e ha fatto intendere che voleva il prezzo del modello ANA perché lo aveva trovato in vendita a quel prezzo. Anticipandola gli ho dovuto mostrare su pc le due versioni e le sostanziali differenze di prezzo e che il suo era quello semplice. 

Se non fossi nel mondo LEGO probabilmente avrebbe abbassato il prezzo ma mi avrebbe solato (detto alla romana ahahah)

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
Il 2/12/2019 alle 16:58, GianCann ha scritto:

Perché un set che vale 100 euro, nessuno te lo comprerà mai a 9.999 euro. Nel frattempo, crei un "disservizio" al resto della community AFOL.

Quando inserisci un pezzo su BL, hai la possibilità di visualizzare un estratto delle "price guide" per decidere il tuo prezzo di vendita. Se quella price guide è basata su dati "alterati", il tuo prezzo sarà di conseguenza alterato.

Ma fa una media ponderata o una semplice media aritmetica?

Comunque è più alto il disservizio di chi vende un set nuovo senza minifigs, piuttosto che chi nell'usato vende con o senza istruzioni, con o senza box ecc.

Le medie le alterano di più quelli.

Sicuramente i venditori apprezzeranno chi con prezzi folli tenta di alzare le medie, nella speranza di far apparire affari set a prezzi gonfiati, che appariranno più convenienti se sotto la media....

 

Il 2/12/2019 alle 17:59, Gozer ha scritto:

Se non fossi nel mondo LEGO probabilmente avrebbe abbassato il prezzo ma mi avrebbe solato (detto alla romana ahahah)

Si però GOZER diciamola tutta, i prezzi del mercato secondario sono da anni falsi.

Una volta ebay era una religione, per cui tutti mettevano un set all'asta a partire da 0,99€. e la stragrande maggioranza delle aste era vera, perciò i valori erano reali e determinati dall'offerta.

Oggi la maggior parte dei set su bricklink fa vetrina per anni.... Il venditore si fissa che vale 100 ( per criteri del tipo di listino costava 50, l'ho pagato in saldo 30, ma siccome il LEGO varrà lo metto a 100... "perché se no ci perdo") e sta li a tenerlo perpetuamente...

Ci sono venditori che hanno la stessa scatola in vendita da 8 anni.... e si alzano ogni anno il prezzo "per adeguarlo alle nuove quotazioni"

heheheh

Se fossero attività in regola, fallirebbero tutte al secondo esercizio... 

Mi chiedo come LEGO deciderà di comportarsi per questi aspetti, e se soprattutto consentirà accesso a chiunque o solo ai maggiorenni....

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
Il 27/11/2019 alle 08:26, Pix ha scritto:

Leggermente off-topic, ma non ho capito tutto questo astio verso BrickArms...mah!

Al di là di purismo o meno (a me non piace che su brick link  ci sia altro oltre a LEGO e modulex), non ho mai compreso perché brickarms.

Non è che esiste ovunque e gli appassionati lo trovano nei set, nei negozi o altro.

Non è quindi che finiscono per averne quantità industriali che non servono più o altro.

Quindi visto che le parti si comprano solo sul loro sito, non capisco perché aprire brick link a brickarms.

Tantopiù che ci sono molti altri produttori simili, alcuni che arrivano persino a distribuire i loro prodotti nei negozi fisici...

 

Il 27/11/2019 alle 06:54, GianCann ha scritto:

A guardare in giro (forum/gruppi facebook/commenti agli articoli), la notizia di questa acquisizione è l'argomento che ha generato più commenti (nel giro di pochissime ore) rispetto qualsiasi altro argomento LEGO degli ultimi 10 anni.

[...]

Come la giro o la rigiro, io non riesco a vederci nulla di positivo in questa acquisizione. Spero vivamente di essere palesemente smentito, in futuro, ma cone disse un noto politico "a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca" 😞

La notizia della acquisizione di Bricklink, credo sia EPOCALE, e indubbiamente dall'annuncio dell'acquisizione del franchise STAR WARS è il fatto più eclatante che ricordi in ambito LEGO.

Solo che per STAR WARS non c'era ancora tutto questo fervore su internet, e comunque la parte adulta del fandom era minuta, quindi la notizia, venne liquidata come i set dei primi anni: "Si...vabbè!"

Gli scenari su BRICKLINK aprono invece una marea di possibilità, da quello apocalittico, a quello migliorativo, la cui portata sembra comunque destinata a cambiare la storia di molti AFOLS.

Le possibilità per LEGO di migliorare BRICLINK ci sono, così come quelle di fare un disastro colossale.

Bisogna aspettare.

Certo è che la comunità indipendente, in tutto il mondo, ha reagito a questa acquisizione come un corpo sano che viene attaccato da un virus. E questo fa pensare sulla fiducia che ripone generalmente in LEGO, e in questa acquisizione in particolare.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Se metti un set a 9999€ manipoli il mercato, perché chi non si avvede della cosa e vede che di media va a X€ in più, lo carica a X€ in più e quindi il prezzo medio di quell'oggetto continua esponenzialmente a gonfiarsi. Per questo, da tipo sempre si chiede a bricklink di implementare una curva gaussiana che permette di eliminare i valori di scarto così come si fa per esempio a tutte le votazioni olimpiche, dove i valori più alti e più bassi vengono eliminati (avete mai visto una gara di tuffi, ginnastica o pattinaggio?). Sono funzioni matematiche molto semplici che si implementano con velocità ridicole. Basta notare la divergenza di un elemento rispetto alla media. Se per esempio ho 5 elementi divergenti in alto e 4 in basso, elimino anche il 5° in basso e faccio la media su quello che rimane. Il problema sarebbe quindi soltanto se rimanesse equidistribuzione tra i 250€ e i 9999€ (uno che la vende a 300, uno a 400, uno a 500, e così via fino a 9999€) ma ritengo che la cosa sia sostanzialmente, inaccadibile.

Come ho detto altrove, se LEGO vuole vincere portandosi a casa game, set e match, gli basta implementare il multilingua. Un dozzilione di utenti (di cui il 99% in Italia) non ha voglia di imparare l'inglese ed è limitato all'utilizzo di bricklink dal fatto che la piattaforma è tutta in inglese. Se mettesse il multilingua, LEGO potrebbe facilmente raddoppiare il numero degli utenti di bricklink, quindi anche le transazioni, che per LEGO come abbiamo visto non sono solo soldi, ma anche, e più probabilmente, dati, visto che bricklink le dà un apporto minimo.

In questo modo, potrebbe persino portare le tariffe dal 3% al 2,5% (invento) e questo comporterebbe che tutti i venditori che d'un tratto si vedono il doppio degli utenti e il 15% di fees in meno, farebbero standing ovation a LEGO dimenticandosi d'un tratto del conflitto di interessi. 
A questo punto a LEGO basterebbe solo risolvere i bug, rendere il sito responsive e farsi i cazzi suoi.

Avrebbe vinto su tutti i fronti.
1) Bricklink sarebbe epurato da tutti i pezzi non LEGO, e quindi LEGO avrebbe ammazzato un mercato di materiale che a loro oggettivamente non piace
2) Bricklink diventerebbe la piattaforma per il reselling di LEGO più attiva in assoluto distruggendo anche le minime possibilità che uno usi altri piattaforme.
3) Gli utenti benedirebbero LEGO, sia acquirenti che venditori, per quello che ha fatto.
4) LEGO avrebbe salvato la possibilità che bricklink venisse acquistata da qualcun altro, tipo che sarebbe successo se l'avesse comprato Mattel e avesse inserito la categoria MEGA BLOKS? Non è così impossibile potesse accadere, pensateci.

Ovviamente LEGO ha una lunghissima storia di opportunità mancate quindi non sarebbe per me di nessuna sorpresa se da qui a 5 anni bricklink fosse un deserto e tutti i venditori avessero imparato ad usare brickowl. Anzi sarei più sorpreso che tutto quel che ho auspicato (ma non previsto) si verifichi.

Chi vivrà vedrà.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
Il 4/12/2019 alle 09:11, Shintaku ha scritto:

Se metti un set a 9999€ manipoli il mercato, perché chi non si avvede della cosa e vede che di media va a X€ in più, lo carica a X€ in più e quindi il prezzo medio di quell'oggetto continua esponenzialmente a gonfiarsi. Per questo, da tipo sempre si chiede a bricklink di implementare una curva gaussiana che permette di eliminare i valori di scarto così come si fa per esempio a tutte le votazioni olimpiche, dove i valori più alti e più bassi vengono eliminati (avete mai visto una gara di tuffi, ginnastica o pattinaggio?). Sono funzioni matematiche molto semplici che si implementano con velocità ridicole. Basta notare la divergenza di un elemento rispetto alla media. Se per esempio ho 5 elementi divergenti in alto e 4 in basso, elimino anche il 5° in basso e faccio la media su quello che rimane. Il problema sarebbe quindi soltanto se rimanesse equidistribuzione tra i 250€ e i 9999€ (uno che la vende a 300, uno a 400, uno a 500, e così via fino a 9999€) ma ritengo che la cosa sia sostanzialmente, inaccadibile.

[...]

Al di là del fatto, che l'intelligenza media è perennemente in calo dagli anni 60... cioè da quando si cerca di accudire in tutti i modi le persone e trasformare l'intera società in un gioco per bambini senza pericoli o senza pugni sparanti dei micronauti... e quindi in questa ottica preoccuparsi che uno non sappia interpretare i dati lo vedo stupido, per lasciarlo stupido. Mentre invece sarebbe meglio istruirlo a essere bravo a interpretarli. Meglio gente in gamba che se la sa cavare, che gente che alle prime difficoltà non capisce una mazza o si mette a piangere...

C'è un errore di fondo enorme sulla questione dei dati di bricklink.

LE STATISTICHE hanno senso solo sul VENDUTO. Sul resto sono desideri dei venditori.

Ne più ne meno. Il venditore proverà sempre a mettere prezzi che non corrispondono al mercato cercando di spuntare di più.

Preoccuparsi di Gaussiane sui desideri di vendita dei venditori è tempo sprecato e mero esercizio analitico.

La gente deve imparare a valutare il LEGO per quello che è: pezzi di plastica di scarso valore a rarità variabile. Ed è quest'ultima ed unica caratteristica che ne fa il prezzo.

Se domani uscisse un set con 100 burp dentro a 39,99, dopodomani il prezzo dei burp crollerebbe miseramente. cit.

Ciò che conta è la rarità del prezzo e la predisposizione personale a spendere. 

I prezzi dei set degli ultimi 10 anni hanno avuto inflazione perché una marea di novellini sono arrivati sul mercato inesperti e hanno comprato selvaggiamente come se non ci fosse un domani. Adesso che cominciano a capire che la roba che hanno pagato 100 non c'è nessuno che se la rivendono la prende nemmeno a 80.... le cose cambieranno....

 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti
Il 4/12/2019 alle 09:11, Shintaku ha scritto:

Se metti un set a 9999€ manipoli il mercato, perché chi non si avvede della cosa e vede che di media va a X€ in più, lo carica a X€ in più e quindi il prezzo medio di quell'oggetto continua esponenzialmente a gonfiarsi. Per questo, da tipo sempre si chiede a bricklink di implementare una curva gaussiana che permette di eliminare i valori di scarto così come si fa per esempio a tutte le votazioni olimpiche, dove i valori più alti e più bassi vengono eliminati (avete mai visto una gara di tuffi, ginnastica o pattinaggio?). Sono funzioni matematiche molto semplici che si implementano con velocità ridicole. Basta notare la divergenza di un elemento rispetto alla media. Se per esempio ho 5 elementi divergenti in alto e 4 in basso, elimino anche il 5° in basso e faccio la media su quello che rimane. Il problema sarebbe quindi soltanto se rimanesse equidistribuzione tra i 250€ e i 9999€ (uno che la vende a 300, uno a 400, uno a 500, e così via fino a 9999€) ma ritengo che la cosa sia sostanzialmente, inaccadibile.

Se uno mette un Set da euro 9.999, va a sballare le statistiche? ok, concordo. Ma queste statistiche poi chi le guarda? i venditori? gli acquirenti? ok.

Ma io prima di vendere guardo sia le statistiche, ma poi spulcio la lista di chi vende e cosa vende e a quanto vende, ma soprattutto a quanto io voglio venderlo. Faccio dei controlli e poi decido.
Quando compro addirittura non guardo mai la statistica, va vado diretto a vede a quanto è venduto o meno e dove. Poi ovvio faccio dei controlli con altri items che devo prendere ecc, è un lavoro un po' più laborioso.
Sbaglio? forse si, forse no. altri fanno come me? forse si o forse no.

Ma dobbiamo anche pensare che chi cerca cosa o chi vende cosa, magari deve perdere un po' di tempo e intelligenza nel fare le cose.
Questo non fa che allontanare le persona da BrickLink? bene, pace, santiddio, che la gente inizia a fare le cose con cognizione di causa.

4 ore fa, AirMauro ha scritto:

LE STATISTICHE hanno senso solo sul VENDUTO. Sul resto sono desideri dei venditori.
Preoccuparsi di Gaussiane sui desideri di vendita dei venditori è tempo sprecato e mero esercizio analitico.

Una medaglia a @AirMauro grazie! 

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

La gaussiana permette a chi utilizza le funzioni automatiche di bricklink senza perdere tempo a vedere quanto realmente vale una cosa, di avere una stima corretta e veloce. Così come il controllo ortografico permette di capire se una parola è italiana o meno.

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Ma quindi elimineresti se uno vuole svendere il Set? perché? parliamo di chi mette qualcosa in sovrapprezzo, ma chi vuole svendere?
Se ho 50 Set di un tipo e me ne voglio liberare e sul mercato ce ne sono mille, perché non posso metterli al 50% in meno? perché non dovrei comparire in queste statistiche?

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Penso che tu ti sia appena risposto da solo.. se uno vuole svendere qualcosa e metterlo pesantemente sotto prezzo sa da solo che non è qualcosa di statistico perché è proprio un'occasione particolare e la media statistica serve proprio di eliminare tutti i casi particolari per avvicinarsi di più all'elemento reale.

Qualche anno fa per errore Siccome ho fatto caricare i pezzi sul negozio da Chiara e non conosce i valori delle cose ha  listato le Technic cam a €0,03 anziché 30 e una americana me ne ha comprate immediatamente 100.

Ovviamente non ho cancellato l'ordine perché sono una persona seria e quindi le ho spedite a quel prezzo nonostante ci avessi appena smenato €10.

Questo mio errore Ovviamente ha pesantemente influito sul prezzo delle cam visto che comunque si parlava di 100 pezzi e lo ha abbassato.

Questo per dimostrare che anche la statistica del venduto non ha completamente valore se qualcuno per errore o volontariamente lista e vende qualcosa ad un prezzo fortemente sbagliato. La gaussiana non Elimina dei valori a caso. Eliminare i valori che sono fortemente sbagliati.

Prima che mi riprendi sulle maiuscole le mette automaticamente il dettatore automatico e non ho tempo di correggerle perché sto entrando al lavoro.

Ultima modifica: da Shintaku

Condividi questo post


Link al post
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per postare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai un account? Accedi .

Accedi ora

  • Visualizzato ora da   0 utenti

    Nessun utente registrato su questa pagina.

×
×
  • Crea nuovo...